Diventa Fan

Attrezzi elettrici per intagliare il legno

Gli intagliatori appassionati, o professionisti, utilizzano una vasta gamma di attrezzi per realizzare i loro capolavori. Alcuni usano solo attrezzi elettrici, altri una combinazione di modelli manuali e non.

Caratteristiche

Gli attrezzi elettrici semplificano il lavoro necessario per ricavare una forma da un blocco di legno. Dal momento che  permettono di tagliare velocemente il legno in eccesso, l’artista può realizzare le proprie sculture in una frazione del tempo che impiegherebbe se dovesse utilizzare uno scalpello o un coltello.

Gli utensili rotativi possono essere costosi. I prezzi vanno da 35 euro a più di 800, a seconda del modello. Molti intagliatori considerano indispensabile essere dotati di una piccola sega a nastro o circolare, ma in genere si tratta di modelli molto costosi. Fate un giro per i negozi e confrontate i prezzi per acquistare il vostro utensile a un prezzo accettabile.

Ovviamente non eliminano del tutto il lavoro manuale necessario per ottenere il pezzo finale. Spesso gli intagli più complicati, la levigatura e altri dettagli minori devono essere realizzati a mano per completare il progetto. Inoltre, se non avete molta esperienza, utilizzando strumenti come seghe e scalpelli potreste rimuovere per errore dal blocco più legno del dovuto, un errore che comporta la necessità di ricominciare da zero con un nuovo pezzo di legno.

Per loro natura, sono affilati e devono essere maneggiati con attenzione per evitare di ferirsi. Utilizzate occhiali di sicurezza e guanti adeguati ogni volta che lavorate con uno di questi utensili. Prima di usare un attrezzo nuovo, leggete il manuale e i consigli per la sicurezza raccomandati dal produttore.

Tipologie

Gli attrezzi elettrici per intagliare il legno includono seghe a nastro, seghe circolari, motoseghe, smerigliatrici, utensili rotativi e supporti per scalpelli. Le seghe a nastro e le seghe circolari sono utili per rimuovere l’eccesso di legno da un grosso blocco, in modo da renderlo più maneggevole. Le piccole motoseghe che utilizzano una lama simile a quella di una sega circolare, si utilizzano spesso per sculture di maggiori dimensioni. Gli utensili rotativi, sono popolari per via dei numerosi accessori con i quali possono essere combinati, dalle smerigliatrici alle seghe. Possono supportare una grande varietà di scalpelli, caratteristica che permette di utilizzare un utensile elettrico a rotazione in abbinamento alle lame e sgorbie con le quali si ha maggiore familiarità.

  • Utensili rotativi
    Gli utensili rotativi si utilizzano per operazioni quali levigatura, smerigliatura, scanalatura e trapanatura. Sono l’ideale per tagli di piccole-medie dimensioni, intagli e levigature, e supportano una grande varietà di utensili. Possono lavorare a velocità singola, doppia o variabile. Gli utensili a velocità singola e doppia hanno motori più piccoli rispetto alle loro controparti a velocità variabile e sono più semplici da manovrare, l’ideale per chi si affaccia al mondo dell’intaglio e non ha ancora molta esperienza nell’utilizzo di questo tipo di attrezzi. Le versioni a velocità variabile sono ideate per lavori più impegnativi e hanno motori più pesanti, il che le rende più difficili da controllare. Permettono di effettuare tagli precisi e controllare esattamente che percentuale del legno viene rimossa dal blocco principale. Sono la scelta migliore per intagliatori con esperienza, che sanno esattamente come funziona l’attrezzo alle varie velocità.
  • Fresatrici
    Una fresatrice funziona in modo simile a un utensile rotativo ma è meno versatile. Viene utilizzata soprattutto per creare intagli o smussare gli angoli, e supporta una varietà di accessori per creare oggetti con forme, dimensioni e intagli differenti. Esistono quattro tipi principali di fresatrici: ad affondamento, a base fissa, rifilatori e combo. Le fresatrici ad affondamento hanno una base caricata a molla collegata al motore. La lama intaglia il legno in maniera molto precisa ed è una delle opzioni più sicure, dal momento che chi la utilizza può vedere esattamente cosa sta facendo la macchina e ne ha il controllo. Nei modelli a base fissa la punta rimane ferma e l’utente sposta il pezzo di legno per creare le scanalature. Sono considerate le migliori fresatrici per principianti, dal momento che non richiedono una grossa esperienza e sono più semplici da controllare. I rifilatori sono fresatrici piccole e leggere, anch’esse a base fissa. In genere sono dotate di motori con un cavallo di potenza o anche meno, e si usano principalmente per intagliare gli angoli. Le fresatrici combo combinano i vantaggi dei primi due modelli. Sono l’ideale per intagliatori che hanno bisogno sia della precisione di una fresatrice ad affondamento, sia della stabilità di un modello a base fissa.
  • Incisori
    Gli incisori elettrici permettono di intagliare pattern delicati e intricati. Alcuni supportano una grande varietà di materiali, tra cui metallo, legno, plastica, vetro e ceramica. Gli incisori lavorano su una porzione molto piccola di materiale, utilizzando una punta che vibra e si muove avanti e indietro. Sono disponibili punte di varie dimensioni e formati, che permettono un controllo preciso per quanto riguarda la profondità e la larghezza dei tagli. Le punte possono anche avere diverse forme e angolazioni, per creare differenti tipi di tagli.