Diventa Fan

Bordure da giardino

8 feb, 2014

Prendersi cura di un giardino significa prendersene cura costantemente. I fiori selvaggi e le erbacce sembrano sorgere dal nulla e aumentare continuamente, le bordure da giardino offrono un confine adeguato per tenere tutto al proprio posto. Ne esistono varietà diverse che vanno bene per ogni casa e stile.

Caratteristiche

Le bordure da giardino creano sia una bella vista che una barriera tra il prato e il giardino. Molte bordure si estendono leggermente sopra e sotto la superficie del suolo, contribuendo ad evitare che l’erbaccia invada lo spazio destinato ai fiori o all’orto. Queste barriere aggiungono colore, fascino, eleganza e/o simmetria alla casa e al cortile. Usate le bordure per evidenziare giardini di fronte o di fianco alla casa, lungo il perimetro del prato o per creare giardini indipendenti. Queste barriere naturali o sintetiche possono essere installate anche lungo la parte inferiore della recinzione, per impedirle che l’erba del vicino invada il vostro giardino. Posizionate le bordure a cerchio attorno ai tronchi degli alberi per trattenere all’interno terra, concime e piante decorative.

La bordura fornisce uno spazio chiuso per il giardino, trattiene la sporcizia, il fertilizzante ed il concime e previene l’erosione. Aiuta anche a mantenere il prato libero da infiltrazioni di aiuole e fa risparmiare tempo al giardiniere che deve strappare le erbacce. Rende più facile tagliare il prato lungo linee dritte e da un aspetto pulito e rifinito al giardino. Usatele per evidenziare i vostri fiori, gli arbusti e gli alberi e aggiungere valore alla vostra casa.

Tipologie

Le bordure possono essere realizzate semplicemente scavando una trincea poco profonda a forma di V lungo i bordi del giardino. Successivamente si possono piantare fiori che crescono molto ravvicinati per formare una barriera vivente tra l’erba e il resto del giardino e poi sistemare file di ciottoli, sassi irregolari o blocchi di pietra per creare un passaggio organico dal giardino al prato. I paesaggisti professionali e i grossi negozi di casalinghi offrono una grande varietà di stili e colori per le bordure, le quali possono essere realizzate in plastica, metallo, legno, pietra o mattone. Quelle di plastica o metallo sono un’opzione meno appariscente, più discreta.

La pietra naturale o il mattone possono essere usati per creare muri o muretti. Alcune bordure in finto mattone sono a forma di L. La parte piatta consente alle ruote di un tosaerba di passarci sopra facilmente. Questa bordura a forma di L può essere realizzata sia con pietra naturale che con mattoni ed elimina la necessità di dover rifinire i bordi.
L’opzione più semplice di bordatura del prato è installare corte tavolette di legno, plastica o metallo che abbiano già dei paletti o denti che poi possono essere velocemente sistemate nel terreno con pochi colpi di martello (preferibilmente di gomma). Queste bordure possono essere puramente decorative o realizzate con un materiale più solido come legno o finta pietra.

Come scegliere

Tenete a mente che l’installazione di una bordura richiede molto tempo e lavoro. I lavori in pietra e mattone devono essere posizionati dritti e a livello. Prendete in considerazione l’idea di dover chiamare un professionista per i lavori più complessi. Scegliete motivi che si adattino allo stile e al colore della vostra casa. Separare porzioni di giardino nello stesso prato non vuol dire usare necessariamente un solo tipo di bordura ma cercate di avvalervi di modelli che abbiano uno stile simile e siano realizzati in materiali simili. Assicuratevi di comprare sufficiente materiale in modo da poter eseguire un lavoro uniforme per tutto il giardino. Scegliete una bordura più profonda e solida se volete una miglior difesa dall’erbaccia.

Una barriera extra di tessuto può essere d’aiuto contro l’invasione dell’erbaccia. Usate strisce di tessuto lungo l’interno del muro; poi pressate della terra dentro le fessure per sigillarle. Quando scavate la trincea per una bordura di pietra o mattone stendete del tessuto, poi sabbia o ghiaia e infine i mattoni. Questo manterrà fuori l’erba e renderà più facile livellare la bordura. Usate un tubo da giardino o vernice spray per segnare il percorso da scavare. Scavate le trincee per pietre e mattoni qualche centimetro più larghe della bordura, per mantenere abbastanza spazio per eventuali modifiche successive. Dopo aver sistemato la bordura, pressateci contro con forza della terra per tenerla ferma, ma attenzione: se la terra non è abbastanza compatta i mattoni scivoleranno via e si inclineranno.