Diventa Fan

Cancello in ferro per esterno

Volete proteggere la vostra abitazione? O possedete un terreno o un giardino che volete circondare e separare dall’ambiente esterno? Un cancello è quello che fa al caso vostro. In commercio esistono diversi modelli di cancello, realizzati con vari tipi di materiale. Tra tutti, quello in ferro è sicuramente il più utilizzato. Esso, infatti, non solo rappresenta una buona soluzione in fatto di sicurezza, ma il suo stile, diverso in base al gusto personale, si adatta con tutto ciò che lo circonda. Non dimentichiamo che il ferro è, ed è sempre stato, uno dei materiali più diffusi e utilizzati dall’industria.

Cancello in ferro per esterno

Come è fatto

Come è stato appena detto, il ferro è uno dei materiali più utilizzati nel campo dell’edilizia e in molti campi dell’industria. Questa sua diffusione la si deve principalmente alle sue caratteristiche fisiche e tecniche, che lo rendono uno dei metalli più resistenti agli agenti atmosferici. Nel caso particolare dei cancelli, poi, il ferro possiede tutte le qualità che dovrebbe possedere una recinzione funzionale.
Proviamo ad elencarle:

  • Anzitutto i cancelli in ferro sono dotati di robustezza, stabilità e resistenza. Questo gli permette di sopportare ogni tipo di pressione, soprattutto in città, agli urti dovuti ai mezzi di trasporto.
  • Resistono benissimo alle intemperie, come la pioggia, il freddo e il ghiaccio. Neanche il sole ha alcune effetto su di esso.
  • Soprattutto, i cancelli in ferro non si distruggono mai, vivono in eterno.
  • Proprio perché robusti e resistenti, sono anche indeformabili. Per deformarsi dovrebbero essere sottoposti a degli urti molto violenti.
  • Offrono una garantita sicurezza alle abitazioni.
  • Si prestano alle più diverse manifatture, in relazione al gusto personale del compratore.

Tra tutte queste caratteristiche, senza dubbio la più importante, quella che rende il cancello in ferro uno dei prodotti più diffusi e acquistati, è quella della resistenza e robustezza. Quest’ultima si fa evidente soprattutto se paragoniamo il cancello in ferro a quello in legno, di gran lunga meno duraturo. Il legno, anche se trattato, non potrà mai garantire la stessa durata nel tempo e la stessa protezione garantita invece dal ferro. Il ferro se trattato con altri materiali, come lo zinco, e con prodotti antiruggine, sarà in grado di reagire meglio agli agenti atmosferici e resistere più a lungo e bene nel tempo.

Modelli

Il mercato ci offre un’ampia gamma di cancelli in ferro, di ogni tipo, forma e dimensione. Possiamo trovarne di ogni altezza, verniciati o conservati al naturale. Non abbiamo che l’imbarazzo della scelta. Ce ne sono di già realizzati, da scegliere, dunque, su degli appositi cataloghi, avendo cura di fornire le misure adatte alle nostre esigenze. Se lo preferiamo, possiamo anche accordarci con il venditore e farcene realizzare uno a nostro piacere. Il pregio del ferro è proprio quello di poter assumere le forme più svariate. Si tratta, infatti, di un materiale che a caldo diventa molto duttile e questo gli permette di essere forgiato in innumerevoli forme.

In commercio pertanto troviamo cancelli in ferro di ogni stile, si va da quelli più semplici, le cosiddette inferriate, costituiti da delle semplicissime sbarre, a quelli più articolati, molto decorati, ma meno diffusi. Tecnicamente, esistono determinate tipologie di cancello in ferro:

  • Ad un’anta
  • A due ante
  • Cancelli scorrevoli

I cancelli ad un’anta sola, di solito sono i cancelli che permettono il passaggio delle persone. I cancelli a due ante, sono, invece, quelli utilizzati per il passaggio delle auto. I cancelli scorrevoli, sono anche questi dei cancelli destinati al passaggio dei mezzi di trasporto, ma rispetto a quelli a due ante sono meno ingombranti, poiché il loro funzionamento prevede un’apertura orizzontale e non esterna o interna.

Valenza estetica

Va tenuto presente che la caratteristica per eccellenza di un cancello in ferro, come è stato da poco detto, è sicuramente la sua capacità di resistenza e di protezione. Questo vuol dire che se dobbiamo fare una scelta da un punto di vista artistico e stilistico, sicuramente il cancello che più si presta ad arredare esternamente un’abitazione è quello in legno. Il ferro non ha le stesse caratteristiche decorative di quest’ultimo. Il legno è un materiale che in ogni posto offre calore, accoglienza e stile, al contrario il ferro, con il suo colore grigio spento, appare freddo, poco accogliente e poco affascinante, soprattutto per chi adora i colori più vivaci.

Di conseguenza il cancello in ferro risulta essere adatto ad un ambiente più formale, come quello urbano, a protezione dunque delle case di città. Ciò non toglie che anch’esso possa avere la sua bellezza artistica, basta sceglierne uno diversamente lavorato e maggiormente rifinito e decorato, che si abbini al contesto esterno, alla casa e al giardino.

Quanto costa?

Rispetto ad altri cancelli, come ad esempio quello in legno, il cancello in ferro è sicuramente più costoso. Per cui prima di acquistarne uno è bene sempre tener conto di quanto vogliamo e possiamo spendere. C’è però da dire che un cancello in ferro rispetto ad uno in legno ha una maggiore resistenza e quindi una vita molto più lunga. Di conseguenza è meno subordinato a rotture e a spese di riparazione. Anche i costi della manutenzione sono più bassi. Un cancello in metallo non richiede eccessive attenzioni, almeno non le stesse di un materiale naturale, basta solo passare dell’antiruggine perché possa resistere alle variazioni atmosferiche.

Un costo medio non si può stabilire, perché in commercio esistono varie tipologie di cancelli in ferro, dai prezzi variegati. Un cancello di base può costare all’incirca 60 euro al metro lineare, mentre un cancello più articolato, finemente lavorato e dotato di antiruggine, ha un prezzo sicuramente maggiore, che può arrivare a toccare le soglie dei 800 euro. Se poi aggiungiamo anche la verniciatura il prezzo sale del 20% e del 30%. Se state per acquistare un cancello, non dimenticate mai di calcolarne bene le misure. Per evitare che la vostra spesa risulti inutile, accertatevi che il piazzale interno riesca a contenere l’apertura del cancello.