Migliori cuscini termici

di

Un cuscino termico elettrico è un oggetto, realizzato in diversi materiali, che grazie al calore emesso attraverso resistenze posizionate al suo interno contribuisce ad alleviare fastidi e dolori di varia natura in diverse parti del corpo. Sempre migliorati e resi più funzionali e sicuri, questi elettrodomestici sono di aiuto per alleviare il dolore causato da contratture, torcicollo, cervicale ma anche per garantire una zona di appoggio calda nella cuccia di animali come cani e gatti. Leggi la guida all’acquisto per conoscerne caratteristiche, tipologie e come scegliere i migliori cuscini riscaldanti per qualità, marche e prezzo.

Osservando nei dettagli questa tipologia di prodotto, vediamo che alcune caratteristiche sono comuni a molti modelli. In genere, il cuscino termico elettrico è formato da una copertura sfoderabile che è possibile lavare anche in lavatrice a bassa temperatura. Questa è solitamente in pile, micropile, lana merinos o velluto.

Migliori cuscini termici sul mercato

Nello scegliere un prodotto elettrico che va a stretto contatto con il corpo, affidarsi a marchi sicuri ed affidabili è indispensabile per stare tranquilli. Dopo un attento esame delle caratteristiche che si cercano nel cuscino che dovrà aiutare a risolvere i propri problemi, va individuato un prodotto che abbia un positivo rapporto qualità/prezzo.

Il prezzo di un buon prodotto varia, a seconda delle prestazioni, dai 25 euro fino ai 60 euro. I modelli della Neccky Pad sono in pile effetto velluto, ergonomici, col cavo staccabile, con spegnimento automatico dopo 120 minuti di funzionamento continuo. Il prezzo è sui 27/30 euro.

Il brand spagnolo Daga realizza prodotti in caldo cotone ed in forma classica, utilizzabili oltre che per il collo, anche per altre zone del corpo, oppure modelli specifici per cervicale, in Pvc resistente ed impermeabile al costo di 70 euro. Tutti i modelli hanno riscaldamento veloce e stop automatico, con certificazione CE.

Beurer si occupa di riscaldamento, con cuscini, coperte e copri materassi termici da quasi un secolo. Appartiene a questo marchio il modello con 4 testine rotanti che alleviano dolori, contratture e stress nella zona del collo e della schiena. Il prezzo è di 59 euro. Operante da meno tempo nel settore, circa trent’anni, ma attenta alle moderne tecnologie, Medisana si occupa del benessere delle persone con prodotti sfoderabili, efficaci per le contratture muscolari, reumatismi, dolori o anche per favorire il semplice rilassamento.  Il costo del Medisana è di circa 40 euro.

Stesso discorso e stesso prezzo per la mantella termica che avvolge il collo e le spalle. Beper offre un modello riscaldante a 27 euro, con 3 livelli di potenza e temperatura massima di 50 gradi. Beper è un’azienda tutta italiana, che si occupa di testare e commercializzare i prodotti con occhio attento alla sicurezza.

In conclusione. Un buon cuscino termico può essere effettivamente un ausilio valido per migliorare il proprio benessere e risolvere piccoli problemi di salute, anche se spesso non è sufficiente ad eliminarli del tutto.

Sono oggetti sicuri, quando scelti con attenzione, che durano diversi anni e si mantengono igienicamente perfetti grazie alla possibilità di sfoderarli e lavarli in modo semplice. Una comparazione tra i vari modelli aiuta a scegliere quello più adatto alle proprie esigenze e a trarne giovamento.

Come scegliere un cuscino termico di qualità

La parte riscaldante del cuscino può essere portata a diverse temperature, regolate da un termostato; alcuni modelli hanno lo spegnimento automatico e un sistema anti surriscaldamento. La forma è rettangolare, quindi molto classica, oppure ergonomica e sagomata, per un utilizzo più specifico. Molte persone usano questo dispositivo riscaldante anche per le spalle e la schiena, quindi preferiscono dimensioni e forme anatomiche.

I magneti, che in alcuni modelli uniscono le parti anteriori, servono a mantenere fermo l’oggetto quando lo si indossa per riscaldare le spalle. La possibilità di staccare il cavo, in questi casi, consente di muoversi senza impaccio. Il funzionamento di questi prodotti è semplice: tramite il collegamento alla rete elettrica, le resistenze interne si riscaldano e l’elettrodomestico raggiunge la temperatura prescelta, che in genere varia dai 35 gradi fino ad un massimo di 55.

Alcuni modelli si spengono automaticamente dopo un certo periodo, ad esempio 45, 60 o 90 minuti di funzionamento continuo. Grazie ai dispositivi di sicurezza non ci sono rischi di eccessivo riscaldamento e il calore si diffonde su tutta la superficie.

Naturalmente i modelli sicuri sono quelli certificati CE e conformi alle norme sulla sicurezza. Per questo motivo non acquistate mai questi prodotti su bancarelle, dove potrebbero rifilarvi modelli non a norma con marchio CE contraffatto.

Quando è utile?

I benefici dati dal calore sono conosciuti fin dai tempi antichi; il cuscino riempito di noccioli di ciliege, suggestivo ma poco pratico, viene egregiamente sostituito dai cuscini riscaldanti di ultima generazione e dai termofori.

Questi oggetti sono studiati e realizzati in collaborazione con massaggiatori, terapisti, sportivi ed allenatori, categorie di professionisti che vivono sul campo l’esperienza dei benefici da riscaldamento dei muscoli contratti. Alcuni modelli hanno il vantaggio di alleviare il dolore cervicale anche grazie alle vibrazioni; sono dotati di testine rotanti che generano un massaggio tipo shiatsu. Il calore facilita la circolazione del sangue, rilassando la muscolatura.

Nella zona cervicale, che tende ad accumulare le tensioni di posizioni sbagliate e stress, l’attivazione della circolazione, soprattutto a livello del microcircolo, apporta benefici nel caso di rigidità del collo e dolori muscolari. Chiaramente, il beneficio è ancor più evidente quando le temperature basse dell’inverno provocano una sensazione di raffreddamento, potenzialmente rischioso, oltre che fastidioso.

Come scegliere

In commercio si trovano diversi tipi di cuscini riscaldanti. Se molti particolari sono comuni a quasi tutti i modelli, possiamo individuare differenze nella forma, nei materiali, nel numero di regolazioni della temperatura, nei dispositivi di sicurezza.

Dando per scontato che sulla sicurezza non si transige, sceglieremo sempre modelli con certificazione CE. Il tessuto che riveste il prodotto è un’esigenza personale; c’è chi preferisce la tradizionale lana, chi il moderno pile, ma questo non influisce sulle prestazioni.

Il numero di possibilità di impostazione della temperatura può essere utile per i soggetti più sensibili, ma in genere sono sempre preferite, e quindi più usate, le temperature medie. Un dettaglio a cui può essere utile prestare particolare attenzione è la forma.

Come dicevamo questo elettrodomestico ha lo scopo di riscaldare la zone del collo, delle spalle, della schiena: le personali necessità o punti deboli influiscono su questa scelta, facendo preferire una forma classica o ergonomica, a seconda dei casi.

CONDIVIDI SU FACEBOOK
Miglior prezzo rilevato sul mercato il 26 febbraio 2017
Prodotti selezionati dalla nostra redazione
Come acquistare a metà prezzo
golden list - servizio gratuito per acquistare prodotti a metà prezzo
Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, servizio gratuito e garantito.