Doppi vetri

Autore Andrea Pilotti

In tempi in cui si parla tanto di risparmio energetico, sia in rispetto all’ambiente sia per risparmiare in tempo di crisi, tutte le soluzioni sono ben accette. E i doppi vetri in questo senso ci possono aiutare: a rendere la casa più calda e a evitare che troppi rumori disturbino la nostra quiete.

Doppi vetri per isolamento termico delle finestre

A cosa servono

Ma da che cosa è nata l’idea dei doppi vetri? Da dove si è partiti per realizzare questo particolare infisso che ultimamente è d’obbligo in tutte le abitazioni di nuova costruzione? Partiamo da un presupposto: fino a qualche decennio fa non si è mai sentito parlare di questa opzione per le finestre delle nostre abitazioni e dei nostri uffici.

Probabilmente perché sono nati da una necessità ben specifica dell’uomo moderno. Il crescente traffico cittadino, e il conseguente aumento della rumorosità delle nostre città, soprattutto quelle più grandi, hanno fatto crescere un bisogno di inventare un oggetto che potesse isolarci da tutto questo rumore, almeno nelle nostre abitazioni.

I doppi vetri sono molto utili, ad esempio, per chi abita vicino ad un’autostrada, oppure ad una linea ferroviaria, o ancora ad una strada molto trafficata o ad un’altra fonte di rumore, come un aeroporto. Ma non solo. I doppi vetri servono anche per un’altra tipologia di isolamento. Vale a dire quello termico. Con i vetri normali, infatti, la dispersione del calore prodotto da fonti di riscaldamento interne alle nostre abitazioni è molto alto. Per questo motivo, è nata l’esigenza di creare una sorta di barriera per preservare la temperatura delle nostre abitazioni. E i doppi vetri in questo sono molto utili, soprattutto se il loro spessore è molto elevato. Se si utilizzano poi i tripli vetri, una combinazione di doppi vetri e vetri isolanti, sarete certi che l’isolamento termico sarà garantito. In questa maniera, il risparmio energetico e del vostro portafoglio è praticamente garantito.

Se si dispone già di finestre “normali”, è possibile il passaggio ai doppi vetri senza cambiare le finestre già presenti: l’importante è che il vetro si possa sfilare togliendo i profili della finestra e che la sede in questione abbia un spessore tale da poter contenere i doppi vetri, calcolando che lo spessore può arrivare ad un massimo di 20 millimetri . In questo modo potete inserire con tutta facilità il vostro sistema di doppi vetri.

Cosa sono

I doppi vetri sono delle particolari tipologie di finestre, nelle quali sono presenti, al posto di una sola, due diverse lastre di vetro. Tra queste due lastre di vetro, che non sono adiacenti tra loro, esiste un’intercapedine, altrimenti definita anche “camera d’aria”. Queste finestre servono essenzialmente per isolare l’abitazione dal rumore esterno, ma anche per mantenere il calore generato da fonti di riscaldamento interne, evitando dispersioni termiche (soprattutto se lo spessore di questa camera d’aria è compresa tra i 10 e i 20 millimetri. Negli altri casi è ininfluente questo beneficio), dannose sia dal punto di vista ambientale che economico.

Dal punto di vista estetico e visivo, i doppi vetri non si differenziano in maniera particolare dai vetri “normali”. Il telaio viene inserito nella stessa maniera rispetto ai classici vetri. La larghezza della camera d’aria può variare molto, ma solitamente si aggira tra i 5 e i 20 millimetri. Al suo interno, la camera d’aria o intercapedine può contenere sia aria disidratata, che impedisce che sui vetri si formi una condensa, sia gas, che permette un maggiore isolamento sia dal punto di vista termico, sia dal punto di vista acustico.

I doppi vetri possono essere fissati sia ad un telaio fisso, che riduce le dispersioni termiche e i rumori, sia ad un telaio mobile, che non riesce a eliminare le correnti d’aria, ma è ottimo per quanto riguarda la preservazione del calore, sia, infine, alle mazzette presenti sulle finestre, per ottenere un maggiore isolamento acustico. I doppi vetri possono essere installati sia all’interno sia all’esterno: in questo ultimo caso i doppi vetri vanno inseriti e fissati direttamente sul davanzale.

Se volete isolare ancora di più la vostra abitazione, sia dal punto di vista acustico sia dal punto di vista termico, potete combinare sia i doppi vetri con i vetri isolanti, creando quelli che vengono solitamente definiti i tripli vetri.

Tipologie

Esistono diversi tipi di finestre a doppio vetro. Andiamo ad analizzarle, per capire meglio come funziona ognuno di essi:

  • Vetrocamera a bassa emissività
    Questo particolare doppio vetro contiene al suo interno una particolare pellicola isolante. Consente un buon isolamento e il prezzo è comunque contenuto. Vetrocamera a bassa emissività con gas isolante. Sono la soluzione migliore per l’isolamento termico, grazie al gas argon presente nell’intercapedine. Hanno un prezzo piuttosto alto, ma comunque contenuto per la qualità che garantiscono.
  • Vetrocamera chiara
    Si tratta del modello di doppi vetri classici, con due lastre di vetro, divise da una camera d’aria. L’isolamento termico è molto basso, così come il prezzo di vendita. Vetrocamera con pellicola anti sfondamento. Si tratta dei doppi vetri più cari in assoluto. Oltre alle proprietà di isolamento termico e acustico, abbiamo anche la funzione anti sfondamento, per evitare intrusioni esterne.

Esistono anche diversi tipi di serramenti, eccoli nel dettaglio:

  • Legno
    Il legno è sicuramente uno dei materiali più utilizzati: è il materiale più naturale, il più funzionale, perché è già isolante, ma non il più economico, anche se non si scelgono stili o tipologie esclusive e particolari. I rivestimenti in Pvc e alluminio hanno sicuramente un prezzo più alla portata di tutti. E anche la manutenzione risulta molto più difficoltosa, rispetto ad altri rivestimenti.
  • Pvc
    Il Pvc, anche se esteticamente non è molto apprezzabile, non al livello del legno, che dal punto di vista dell’arredamento è molto migliore, è una delle soluzioni migliori per i serramenti delle finestre con doppi vetri. Questo materiale, infatti, non richiede una manutenzione di tipo particolare ed è molto resistente nel tempo, anche se tende a scolorirsi con la luce del sole. Non raggiunge il livello del legno, ma ha comunque un buon potere di isolamento. Dal punto di vista economico, poi, è più conveniente del legno.
  • Alluminio
    L’alluminio, pur essendo abbastanza economico, non è una soluzione molto appetibile. Non è isolante e durante i mesi invernale causa condensa nei vetri. Ed è facilmente deteriorabile, soprattutto per ossidazione. Però ha il vantaggio di essere disponibile in tutti i colori e si può adattare più facilmente all’arredamento delle nostre abitazioni.
  • Alluminio e legno
    Abbiamo poi la combinazione di alluminio e legno. E’ efficace perché consente di vedere visivamente il serramento in legno e, se questo materiale è anche inserito all’interno, permette di avere le sue proprietà isolanti, anche se il risultato non è poi il massimo. Sono i serramenti più cari di tutti.

Come scegliere

Dopo avervi spiegato perché sono nati, come sono fatti e anche le diverse tipologie di doppi vetri, passiamo ora alla scelta della soluzione migliore per le vostre esigenze: in base alle vostre necessità, e alla vostra disponibilità economica, potrete scegliere la tipologia di doppio vetro migliore. Innanzitutto, se volete cambiare le vostre finestre, introducendo questo particolare tipo di vetro, vi consigliamo di informarvi sulle agevolazioni fiscali introdotte con le leggi finanziarie degli ultimi anni: chi opta per questa tipologia di finestre all’interno di una ristrutturazione generale della casa, oppure opta, ad esempio, per l’introduzione di energie rinnovabili, può ottenere alcuni sconti.

Scegliere i doppi vetri è molto utile se in casa vostra notate che il riscaldamento è molto difficile: se, nonostante i termosifoni accesi tutto il giorno, la casa non è calda, ci potrebbe essere una dispersione di calore, risolvibile con questa tipologia di vetro. Per quanto riguarda gli infissi, la scelta può essere dettata dall’arredamento della camera in cui i doppi vetri vengono inseriti, ma può anche essere una questione di prezzo. Il legno è un’ottima soluzione, ma non a buon mercato come l’alluminio e il Pvc. Il ragionamento va anche fatto a lungo termine: dovrete scegliere un materiale che vi garantisca risultati ottimi ma anche un buon rendimento nel futuro.

Per la tipologia di doppi vetri da preferire, sicuramente quella che riporta nell’intercapedine il gas, è da preferire se si punta al migliore isolamento termico. Se invece non si dispone di una somma di denaro troppo alta da spendere e se il livello di calore disperso non è troppo alto, allora potete optare per altre soluzioni. Infine, se al vostro problema di isolamento termico e acustico, si aggiunge il pericolo di furti in casa, la soluzione in vetrocamera con pellicola anti sfondamento, nonostante i prezzi molto alti, è quella migliore e da scegliere.

Dove acquistare

Ma a chi rivolgersi per poter cambiare le proprie finestre “normali” con dei doppi vetri? Chi può installarci questo sistema molto utile per il risparmio energetico e per l’isolamento acustico e termico? Esistono diverse soluzioni, che possono essere scelte, in base alle proprie esigenze. Ed anche alle proprie competenze.

Innanzitutto, come consigliamo caldamente, ci si può rivolgere ad un vetraio esperto o ad un tecnico specializzato, che abbia anche competenze nell’installazione dei doppi vetri nelle abitazioni. La raccomandazione è quella di rivolgersi sempre ad un tecnico altamente specializzato, che possa, innanzitutto consigliarvi la soluzione migliore, nel rapporto qualità-prezzo, per la vostra abitazione. E poi, un tecnico competente in questo particolare settore potrà fare un lavoro più accurato e più sicuro. Per avere risultati perfetti ed evitare brutte sorprese a lungo termine, l’installazione e il montaggio devono essere assolutamente perfetti e non devono avere nemmeno un difetto.
Se, come vi consigliamo noi, vi rivolgerete ad un tecnico specializzato, ricordatevi anche di concordare un programma di manutenzione: se si vuole che il sistema con i doppi vetri funzioni alla perfezione, sia dal punto di vista della dispersione di calore, sia per l’isolamento acustico, la manutenzione è assolutamente importante ed è preferibile che sia affidata a chi è davvero competente in materia.

Se invece avete deciso di non voler affidarvi a persone esterne e siete particolarmente bravi con il fai da te, allora potrete decidere di installare i doppi vetri per conto vostro, acquistando tutto il materiale necessario nei negozi all’ingrosso oppure in centri specializzati nel fai da te, dove possono anche consigliarvi sul materiale giusto e sui passi da seguire per eseguire un lavoro perfetto. Anche in questo caso, ci raccomandiamo riguardo alla precisione del lavoro eseguito: se non si è competenti, forse è meglio affidare il lavoro a chi lo sa fare, per evitare brutte sorprese in futuro.

Sottocategoria:
Menu