Migliori ferri da stiro

di

Il ferro da stiro è uno degli elettrodomestici più utilizzati dalle casalinghe italiane per stirare vestiti e indumenti di vario genere, dalla biancheria, ai pantaloni sino alle camicie. Leggi la guida per conoscerne caratteristiche, tipologie, e come scegliere il ferro da stiro per la casa in base a criteri di qualità, durata nel tempo, prezzo e corretta informazione per il consumatore.

Come scegliere un ferro da stiro di buona qualità

Innanzitutto vediamo come fa questo elettrodomestico a stirare i capi di abbigliamento ed i tessuti in generale. Il vapore rende un tessuto più flessibile, permettendo al calore e alla pressione del ferro da stiro di renderlo piatto. Un comando separato del vapore ti permette di regolare la quantità di vapore o di toglierlo. Alcuni modelli non permettono di usare il vapore con programmi a basse temperature, dato che l’acqua non diventa calda abbastanza e sgocciola.

Il sistema  anti-gocciolamento, che ora si trova nella maggior parte dei modelli, è progettato per evitare le perdite quando stiri con programmi più bassi. Se il vapore non è abbastanza come nel caso di un tovagliolo di lino spiegazzato, inumidiscilo usando la funzione spray. Su alcuni modelli, puoi usare i getti di vapore in modo verticale, per rimuovere le grinze dai vestiti appesi.

Ogni modello disponibile sul mercato dovrebbe avere un guida dei tessuti facile da consultare con una lista dei programmi per i tessuti comuni. Un comando della temperature che è facilmente individuabile e accessibile, preferibilmente sulla parte davanti del manico, è un vantaggio.

La maggior parte dei modelli possiede un led che mostra quando sono accesi, alcuni indicano anche quando la piastra raggiunge o eccede la temperatura stabilita. Lo spegnimento automatico è un’importante caratteristica sulla sicurezza.

La maggior parte dei prodotti sul mercato si spengono automaticamente se li lasci fermi in posizione verticale od orizzontale. Quelli dotati di tre modi di spegnimento, si spengono quando vengono rovesciati su un lato. I tempi di spegnimento vanno dai 30 ai 60 minuti. Lo spegnimento automatico aiuta a prevenire un incendio, tuttavia il calore immagazzinato brucia il tessuto.

I serbatoi dell’acqua stanno diventando sempre più grandi. Alcuni sono formati da un piccolo tubo verticale, altri hanno una grande camera che attraversa l’area sotto il manico. Le camere trasparenti, alcune con colori brillanti, permettono di vedere il livello dell’acqua. Un numero crescente di queste attrezzature hanno un coperchio incardinato o scorrevole sul buco di riempimento dell’acqua.

L’idea è impedire lo sgocciolamento, ma non sempre funziona. Inoltre, il coperchio potrebbe essere difficile da aprire e chiudere. Quasi tutti i modelli possono usare l’acqua del rubinetto, a meno che l’acqua sia molto dura. I più costosi possono offrire un sistema anti-calcio, progettato per ridurre i depositi di calcio.

Alcuni modelli offrono una caratteristica autopulente per aspirare i depositi minerari dai bocchettoni, ma non è sempre efficace con l’uso prolungato di acqua dura. La caratteristica dei getti di vapore pulisce in qualche modo i bocchettoni. Molti prodotti hanno una piastra detta “nonstick”. Altri modelli hanno una piastra in acciaio inossidabile, mentre alcuni modelli più economici ne hanno una in alluminio. Non c’è molta differenza nel scivolare tra vari tipi di piastre quando si stira con il vapore.

Le piastre “nonstick” sono in genere più facili da mantenere pulite, ma possono scheggiarsi con qualcosa come una zip, un danno che potrebbe creare rogne nel tempo. Dovresti pulire la piastra ogni tanto per rimuovere i residui, soprattutto se usi l’amido. Segui le istruzioni del produttore per la pulizia. Nota: prima di pulire assicurati che nel farlo non annulli la garanzia.

Il cavo della corrente in diversi modelli si attorciglia durante l’uso, in modo da non dare fastidio. Un filo retraibile può essere conveniente, ma fai attenzione quando viene ritratto. Un ferro senza fili elimina l’armeggiare con la corda, ma lo devi scaldare sulla base per un minuto o più ogni due minuti, una perdita di tempo, un passo scomodo.

Ogni performance senza fili potrebbe non corrispondere a quella dei modelli con i fili. Il peso può essere più critico rispetto alla performance. Maneggiare un modello pesante potrebbe essere un esercizio che preferireste svolgere in palestra. Alcuni manici potrebbero essere troppo spessi per le mani più piccoli; altri forniscono poco spazi per le mani più grandi.

Le tipologie principali di questo elettrodomestico comprendono il modello monoblocco con serbatoio incluso e quello con serbatoio separato. Ognuno offre vantaggi e svantaggi che vanno valutati attentamente a seconda delle proprie esigenze e abitudini. Se il ferro ha il serbatoio a parte sarà in grado di produrre un quantitativo maggiore di vapore e consentirà di stirare grandi quantitativi di biancheria in un tempo minore.

Domande frequenti dei consumatori

  • Quanto devo spendere per il ferro da stiro?
    Se dovete stirare una maglietta ogni tanto, potreste optare per un ferro da stiro economico. Se dovete stirare molti indumenti ogni settimana, fate un investimento. Spendere 40 o 50 euro per un ferro da stiro di qualità vi farà risparmiare tempo e frustrazione.
  • E’ meglio una superficie di stiraggio grande o piccola?
    Una superficie lunga e larga influenza molto il tempo che impiegherete per stirare. Una superficie maggiore significa un minore tempo per stirare gli abiti.
  • Come deve apparire la superficie del ferro da stiro?
    E’ così brillante che permette di vedere il vostro riflesso? E’ coperta con un materiale antiaderente grigio scuro come una padella? Quelli con la superficie lucida di solito scivolano senza sforzo sui tessuti. Le varietà antiaderenti tendono a fare un po’ più di attrito sul tessuto. Entrambi funzionano bene, è solo una questione di gusto personale, a seconda di quale preferite.
  • Sono meglio tanti fori per l’uscita del vapore?
    Più sono e meglio è. Il vapore è fondamentale per eliminare le pieghe da tessuti come cotone e lino. Assicuratevi che il ferro sia provvisto di numerosi buchi per rendere il lavoro più facile .
  • Come devono essere fatte le estremità del ferro?
    Quella anteriore dovrebbe essere a punta per infilarsi tra i bottoni e le pieghe. Quella posteriore dovrebbe essere provvista di un cavo che non sia di impiccio. I cavi retrattili sono una caratteristica utile e permettono di riporre il ferro in maniera ordinata una volta finito di utilizzarlo.

Migliori ferri da stiro sul mercato

La nostra redazione ha selezionato i migliori ferri da stiro sul mercato per qualità del piastra di stiratura, caldaia vapore e maneggevolezza. Leggi la recensione per conoscere le nostre opinioni su caratteristiche, prezzi e offerte dei migliori ferri da stiro in commercio.

Ariete 6215

ariete-6215

Ariete 6215 (vai alla scheda tecnica) ha, secondo la nostra opinione, un design gradevole e grintoso, con linee moderne e marcate e bei contrasti di colori tra il rosa violaceo ed il bianco. È un prodotto semplice ed essenziale, di fascia economica, anche se l’aspetto sembra comunicare più potenza di quella che realmente ha.

Quando è portato alla temperatura massima assorbe una potenza leggermente superiore rispetto al modello precedente (2.200 watt) ed è dotato di una piastra rinnovata, in acciaio inossidabile, con una geometria a punta affusolata (Punta Slim) che permette di stirare comodamente anche le zone più impegnative.

Il cavo di alimentazione è lungo 1,95 metri e, anche se piuttosto sottile, è almeno protetto nel punto in cui è più debole, mediante un tubo in gomma. Riesce a seguire agevolmente gli spostamenti del braccio che sta stirando, facilitando l’operazione. L’elettrodomestico ha un serbatoio di 280 ml, con un pratico sportellino con dentro un beccuccio che evita che l’acqua possa cadere mentre viene versata.

Ogni due sessioni di stiratura sarà però necessario un rabbocco. L’Ariete Steam Iron 2200W 6215 è in grado di riscaldarsi in un tempo ragionevole, comprende la funzione di regolazione della temperatura con termostato, il getto del vapore ed il supervapore. Inoltre uno specifico spruzzatore (tasto Spray) consente di inumidire gli indumenti troppo asciutti.

Un pulsantino (Self-cleaning) attiva la funzione di autopulizia che permette, utilizzando sempre acqua distillata, di conservare in perfetta efficienza il ferro da stiro per lungo tempo, prima di avvertire una riduzione delle performance. Il modello dovrebbe offrire anche la possibilità di stirare in verticale, ma in realtà da quella posizione le prestazioni non soddisfano le aspettative ed il getto di vapore è insufficiente.

Conviene utilizzarlo in orizzontale per avere una buona stiratura, anche se non precisa, con temperatura non molto elevata. È adatto per una quantità moderata di roba da stirare, soprattutto per magliette e capi leggeri, ma richiede più fatica e varie passate con indumenti come pantaloni di jeans e camicie.

L’elettrodomestico scivola abbastanza bene su ogni genere di tessuto ma non è affidabile per famiglie numerose con tanti capi da stirare. L’Ariete 6215 è un dispositivo economico, propone un buon rapporto qualità/prezzo, è maneggevole e semplice da usare, ma non va bene per un intenso uso quotidiano.

È consigliato per per una persona singola oppure quando il ferro principale e più potente non è disponibile ed è necessario stirare al volo pochi indumenti. Gli altri particolari comprendono: il sistema antigoccia, la spia del pronto vapore, un peso a serbatoio vuoto di appena 1,1 kg. Funziona con una tensione di 230 volt e le sue dimensioni sono di cm 30,6 x 17,8 x 13,6.

Bosch TDA5650 ProEnergy

Bosch TDA5650 ProEnergy

Questo modello del brand tedesco offre prestazioni ed affidabilità di alto livello. È in grado di fornire risultati simili a quelli dei piccoli ferri da stiro con caldaia separata, sebbene sia leggero e compatto, essendo lungo meno di 30 cm e pesante 1,42 kg, senz’acqua nel serbatoio (da 300 ml). Robusto e resistente, il ProEnergy è assemblato con accuratezza e realizzato con materiali di qualità, ma il suo prezzo è piuttosto alto.

La potenza di 2.400 watt consente alla piastra di riscaldarsi in breve tempo. Il getto di vapore è molto efficiente, grazie all’Advanced Steam System che lo distribuisce perfettamente nei numerosi fori. Con l’erogazione continua il vapore raggiunge i 40 grammi al minuto ed il getto tocca i 120 g/min. Nel corso della stiratura, il manico soft-touch premette una solida e confortevole impugnatura.

Il cavo d’alimentazione ha una lunghezza di 2 metri ed è ruotabile di 360°, per offrire la massima libertà di movimento senza fastidi e impedimenti. Un funzionale sistema antigoccia (Drip Stop) evita le perdite d’acqua durante la stiratura a temperatura ridotta.

Un’interessante e vantaggiosa funzione è quella del risparmio energetico, per migliorare l’utilizzo della corrente elettrica da parte del dispositivo, riducendo il consumo fino al 25%. Il modello si distingue anche per un esclusivo triplo sistema anticalcare. Il primo (Self Clean) scatta autonomamente quando si aziona il regolatore di vapore, pulendo il meccanismo interno dai dannosi depositi di calcare. Il secondo sistema (Calc’n Clean) si utilizza ogni 15 giorni circa, in modo semplice e rapido.

La particolare cartuccia Anti-Calc rappresenta il terzo sistema di protezione dal pericoloso incrostante. Essa impedisce al calcare di fissarsi all’interno del ferro da stiro ed è un tipo di filtro permanente che non necessita quindi di alcuna sostituzione periodica. Il modello dispone di un sistema di sicurezza “intelligente” (Secure) che blocca la corrente in entrata, se l’apparecchio non è utilizzato e percepisce in che posizione si trova quest’ultimo.

Quando il ferro è in verticale, il sistema lo disattiva dopo 8 minuti di inattività, perché la posizione è relativamente sicura. Se invece la posizione è orizzontale, quindi con la piastra sull’asse da stiro o sul capo d’abbigliamento, la disattivazione avviene dopo solo 30 secondi.

Il sistema Secure parte 2 minuti dopo l’accensione del modello per lasciare che la piastra raggiunga la temperatura adeguata alle operazioni di stiratura.

Il Bosch ProEnergy assicura un pressione di vapore assai elevata, nonostante le piccole dimensioni (155 x 125 x 290 mm), stira in maniera precisa, accurata e veloce anche le camicie di lino, grazie alla funzione spray e al supervapore, ma non è adatto per grandi quantità di indumenti, come necessario nelle famiglie numerose.

Panasonic NI-W920 ALXA

Panasonic NI-W920ALXA

Il ferro Panasonic NI-W920 ALXA è il più elaborato della nuova linea del brand giapponese, la 360 Quick, composta da 3 modelli, e si distingue per l’esclusiva geometria della piastra. Questo modello presenta infatti due punte: una davanti ed una dietro. Lo scopo è permettere all’elettrodomestico di essere utilizzato nei due sensi per una maggiore funzionalità della stiratura e per risparmiare tempo.

L’apparecchio è tecnologicamente assai avanzato, esteticamente avveniristico ed anche abbastanza costoso. La parte posteriore presenta du grandi piedi laterali per poggiarlo in verticale con facilità e stabilità. La piastra è una Hydrapower multidirezionale, creata per ridurre del 25% il tempo per stirare e, virtualmente, senza mai sollevare il ferro dall’asse.

Il materiale di cui è composta la piastra si differenzia dai soliti impiegati, cioè l’acciaio, l’alluminio oppure la ceramica: il modello NI-W920 ALXA ha uno strato di copertura in alumite (ossido di alluminio). La capacità del serbatoio dell’acqua è di 310 ml ed assicura una lunga autonomia.

Inoltre è trattato con un particolare procedimento chimico, in fase di costruzione, che limita il deposito di calcare. Per questo si può utilizzare la normale acqua della rete idrica. Solo in caso di acqua molto dura è consigliabile usare metà acqua di rubinetto e metà distillata. L’erogazione di vapore nella modalità continua è di 40 grammi al minuto mentre il getto del supervapore raggiunge un potente 140 g/min in un colpo.

Il sistema antigoccia che scatta automaticamente a bassa temperatura, grazie ad una specifica valvola. Il cavo di alimentazione del ferro è notevolmente lungo rispetto agli standard: ben 3 metri e comprende anche il passacavo flessibile e l’avvolgicavo. Durante la stiratura il modello si usa andando avanti ed indietro, senza bisogno di ruotarlo per ripassare nell’altro verso.

Inizialmente potrà forse sembrare un po’ strano ed occorrerà un pochino di tempo per abituarsi alla diversa tecnica, ma in breve tempo si apprezzerà la funzionalità e la velocità dell’elettrodomestico. Alcune persone, comunque, potrebbero non gradire il nuovo sistema, restando fedeli alla tecnica classica.

Per questo il prodotto non è adatto a chiunque e probabilmente sono i più giovani a poterlo apprezzare maggiormente. Naturalmente il Panasonic funziona bene anche se usato nel modo tradizionale. La speciale piastra offre grande scorrevolezza, stira ogni tipo di piega e raggiunge la temperatura di lavoro in poco tempo (60 secondi).

Il ferro ha un design grintoso ed elegante, è di colore nero e grigio metallizzato e misura 13,9 cm di larghezza, 30,7 cm di altezza e 15,1 cm di profondità, con un peso di circa 1,52 kg. Funziona con tensione di corrente di 240 V a 50/60 hertz.

Rowenta Pro Master – DW8110

Rowenta DW8110 Pro Master

Il ferro da stiro Rowenta DW8110 Pro Master (vai alla scheda tecnica), colorato di azzurro e bianco, presenta un  design curato a prima vista simile a quello di tanti altri modelli in commercio, tuttavia ha alcuni dettagli piuttosto interessanti che lo distinguono da altri elettrodomestici del genere.

La sua parte frontale è caratterizzata da un punta molto pronunciata, in modo da riuscire a stirare punti fastidiosi, come i colli delle camicie, l’interno delle tasche e la zona che circonda i bottoni dei capi d’abbigliamento.

Tra le altre caratteristiche della struttura si nota un piccolo tubo che mantiene il lungo cavo d’alimentazione, in posizione sollevata, in maniera da non incontrare eventuali ostacolo nel movimento di ritorno. Il serbatoio dell’acqua ha una capacità di 375 ml, poco rispetto agli apparecchi con caldaia esterna ma una misura certamente alta per un ferro con caldaia integrata.

Di solito la maggior parte dei modelli sul mercato possono contenere fino a 300 o al massimo 350 ml d’acqua. Il Rowenta DW8118 Pro Master ha una notevole potenza cioè 2.600 watt, un valore difficile da trovare in altri modelli della stessa fascia, che però comporta consumi energetici tendenzialmente troppo alti.

Allo stesso modo, la forza del supervapore si esprime con l’eccellente quantità di 200 grammi al minuto, che rimuove persino le pieghe più ostiche, mentre generalmente un modello di buona qualità si assesta sui 150 grammi per minuto.

La piastra del ferro (MicroSteam inox a microfori realizzati con laser) della casa produttrice tedesca è in acciaio (con 400 fori, soprattutto in punta), resiste bene ai graffi ed ha un sistema anticalcare ed antigoccia per evitare perdite d’acqua alle basse temperature.

La funzione Autoclean, da eseguire almeno una volta a settimana, permette un’efficace pulizia dell’apparecchio. Dopo aver staccato la spina dalla presa di corrente, occorre premere il tasto specifico per un minuto. Il prodotto consente di impiegare anche acqua di rubinetto e non solo quella demineralizzata, senza problemi di incrostazioni interne.

Prima di stirare è possibile selezionare la tipologia di tessuto (lana, cotone, seta, nylon ecc.) per avere la garanzia della giusta temperatura soprattutto sui capi delicati e ottenere i migliori risultati.

Le prestazioni del dispositivo sono molto buone, non solo per la capacità di raggiungere i punti più ostili dei capi ma anche per la facilità con cui riesce a stirare indumenti particolari, grazie al pulsante spray, per inumidire il tessuto, e al vapore in verticale.

Il modello possiede un manico confortevole (antiscivolo), ma il suo peso un po’ superiore alla media (1,74 kg) può dare problemi a chi non ha molta forza nelle braccia. La quantità di vapore è regolabile, in base alle necessità della stiratura, tra 0 e 45 grammi al minuto.

L’elettrodomestico garantisce scorrevolezza ed un calore uniformemente distribuito, è costruito con materiali di qualità e può vantare un ottimo rapporto tra qualità e prezzo, con performance a volte simili a quelle di ferri con caldaia esterna, pur essendo un modello di fascia medio-bassa.

Philips GC4846/32 Azur

Philips GC4846:32 Azur

Il modello Philips GC4846/32 Azur (scheda tecnica) ha secondo la nostra opinione delle caratteristiche interessanti, tra cui un potente getto di vapore da 170 grammi e un serbatoio d’acqua assai capiente per garantire un tempo di stiratura maggiore rispetto ai classici ferri da stiro. La serie Azur è una delle più apprezzate dai clienti della casa produttrice perché fornisce elevate prestazioni ed è proposta ad un prezzo accessibile.

Questo modello in particolare è collocabile in una fascia media e offre un eccellente compromesso tra performance e costo. Il look dell’elettrodomestico Philips è originale e la forma somiglia a quella di una nave rompighiaccio, anche per la punta affusolata della piastra SteamGlide, che può raggiungere i punti più difficili. È costituito da ottimi materiali, è solido e durevole nel tempo. La resistenza è in effetti uno dei maggiori pregi dei prodotti del brand olandese, risultato dell’attenzione con cui sono progettati e costruiti.

Tra le regolazioni e funzioni del modello ci sono: due tasti, uno per far partire il getto di vapore e l’altro per lo spruzzo d’acqua sui tessuti; in mezzo ai due pulsanti è presente un minuscolo selettore utile per controllare la forza del vapore (il livello 0 equivale alla stiratura a secco). La manopola al di sotto della confortevole impugnatura ha la funzione di regolare la temperatura della piastra.

La potenza assorbita dall’articolo è di ben 2.400 watt, per assicurare un breve tempo di riscaldamento e delle apprezzabili prestazioni. Nella modalità continua, il ferro emette 45 grammi di vapore al minuto, un quantitativo leggermente al di sopra della media. Tuttavia il modello si esprime al massimo nel getto del supervapore. La caldaia integrata è stata pensata per funzionare con la normale acqua di casa e non necessariamente con quella distillata, grazie ad un efficace sistema anticalcare. Un filtro interno con speciali pasticche (che non richiedono sostituzione) impedisce al calcare di depositarsi nei meccanismi e nei fori della piastra.

Con la funzione Calc-Clean la caldaia e la piastra vengono automaticamente ripuliti da residui di calcare eventualmente sfuggiti al filtro. Può essere eseguito anche solo saltuariamente, in base a quanto spesso viene utilizzato il ferro. Il serbatoio dell’acqua (da 350 ml) consente un’autonomia di stiratura del 20% superiore ad altri modelli più classici.

Il genere di piastra con cui è equipaggiato il ferro Philips (SteamGlide) è una delle migliori attualmente in commercio, dotata di molti fori, disposti soprattutto sui lati e verso la punta. La piastra è scorrevole, resiste ai graffi e si pulisce facilmente. L’elettrodomestico è in grado di stirare qualsiasi tipo di tessuto e indumento, persino quelli più complessi, come jeans, camicie e tendaggi e soddisfa le piccole e medie esigenze. Inoltre ben difficilmente accadrà che l’utilizzatore resti senza vapore a disposizione.

Il livello di vapore emesso nella modalità continua è nella norma e riesce a stirare ogni piega, tuttavia la caratteristica che lo distingue è il supervapore, con il quale si può stirare ogni capo che normalmente dà qualche problema.

Tra gli altri particolari tecnici ci sono: il vapore verticale, il sistema antigoccia, la clip per il cavo d’alimentazione (lungo 2,5 metri), le regolazione variabile del vapore (0-40 grammi) e la tensione di corrente a 220-240 volt. Le misure del ferro da stiro sono: cm 30,3 x 12 x 15,2 e pesa kg 1,55.

Tefal Freemove FV9962

Tefal Freemove FV9962

Il ferro da stiro Tefal Freemove FV9962 (vai alla scheda tecnica) è un innovativo modello cordless che offre un comfort molto alto. La casa produttrice francese è stata tra le prime ad immettere sul mercato gli apparecchi senza filo.

Questa caratteristica permette all’utilizzatore di muoversi senza alcun limite, in ogni direzione, e ricaricare rapidamente e continuamente l’elettrodomestico. Il design presenta linee esclusive, in stile contemporaneo, ed il prezzo è certamente accessibile. Il Tefal Freemove è composto da due elementi: il ferro vero e proprio e la base per la ricarica.

Quest’ultima è fissabile sull’asse da stiro con una clip, la quale garantisce un’ottima stabilità, ed è fornita di una cupola che assorbe eventuali colpi. La base deve essere collegata ad una presa di corrente in modo che possa riscaldare l’acqua del serbatoio del ferro per assicurare la continua erogazione del vapore. La piastra comprende una resistenza interna alimentata dalla corrente elettrica che entra dalle tre connessioni posteriori. L’azienda ha realizzato la base in materiale plastico isolante per evitare ogni possibile contatto con i connettori e quindi impedire malaugurati incidenti.

Il manico è del tipo abbastanza sottile e ciò può creare problemi a coloro che sono dotati di mani grandi. Inoltre l’impugnatura è aperta posteriormente, cosa che, abbinata al peso del modello pari a 2,7 kg, può incidere negativamente sulla maneggevolezza. Dal punto di vista del look, il ferro presenta una colorazione bluette e bianca con la base di ricarica blu scuro, una combinazione molto apprezzabile. Tuttavia i colori scuri rendono molto difficile vedere il livello dell’acqua e ciò può causare delle fuoriuscite quando si effettua un rabbocco.

Il serbatoio dell’acqua è di soli 250 ml, con sportellino e apertura piuttosto grande, e costringe ad aggiungere dell’acqua ogni quarto d’ora circa di lavoro. Si può utilizzare normale acqua di rubinetto con un tempo di riempimento di appena 4 secondi. L’apparecchio senza cavo, con una potenza di ben 2.600 watt, regolabile dalla ghiera sotto il manico, è ideale per la stiratura di capi d’abbigliamento in cotone e tessuti sintetici. Nella pausa tra un indumento e l’altro, è necessario poggiare il ferro sulla base per assicurarsi una costante fornitura di vapore. Il pannello di controllo avvisa l’utilizzatore con un segnale acustico quando è necessaria la ricarica.

La piastra smaltata Ultragliss emette vapore (da 0 a 35 grammi al minuto) attraverso 78 fori e la punta affusolata rende agevole la stiratura di zone difficili come le classiche camicie o i capi per bambini molto piccoli o addirittura neonati.

La funzione supervapore consente di distendere le pieghe dei tessuti più impegnativi come i jeans, con 160 grammi al minuto, mentre con il vapore continuo il risultato non è perfetto su tali capi. Il vapore può essere erogato anche dalla posizione verticale, per riuscire a stirare tessuti particolari come quelli delle tende, in maniera non eccezionale ma abbastanza soddisfacente.

Il produttore ha dotato il modello di un doppio sistema anticalcare, un doppio sistema antigoccia ed il sistema Self Clean per una buona pulizia che evita di dover dedicare troppo tempo alla manutenzione manuale. Un difetto del ferro è la mancanza di un sistema di autospegnimento che altri apparecchi della medesima fascia invece hanno in dotazione.

CONDIVIDI SU FACEBOOK
Miglior prezzo rilevato sul mercato il 11 dicembre 2016
Prodotti selezionati dalla nostra redazione
Come acquistare a metà prezzo
golden list - servizio gratuito per acquistare prodotti a metà prezzo
Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, servizio gratuito e garantito.