Diventa Fan

Misuratore pressione

Con questa guida non voglio darvi suggerimenti sanitari o specialistici sulla misurazione della pressione: per questo sarà preparato a sufficienza il vostro medico di fiducia. Voglio solamente illustrarvi le caratteristiche dei principali strumenti utilizzati per la misurazione della pressione, con un attenzione in più ai dispositivi digitali, ormai diffusi in quasi tutte le famiglie.

La pressione sanguigna

La pressione sanguigna è la pressione esercitata dal sangue che circola contro le pareti delle arterie. In situazioni normali, la pressione sanguigna viene mantenuta entro determinati intervalli di valori dall’azione regolatrice di centri nervosi sia cerebrospinali sia simpatici, e di specifici ormoni (renina, angiotensina e aldosterone); la pressione sanguigna viene influenzata da qualsiasi fattore che provochi la dilatazione o la contrazione dei vasi sanguigni o che ne influenzi l’elasticità, e da malattie cardiache che interferiscano con l’azione di pompaggio del cuore. Per questi motivi, la pressione sanguigna rappresenta un indicatore diagnostico importante delle condizioni dell’organismo, specialmente della funzione circolatoria.

La pressione del sangue viene rilevata durante la fase di sistole, momento in cui il cuore si contrae per immettere in circolo il sangue arterioso, e durante la fase di diastole, momento in cui il cuore si rilassa. In condizioni di buona salute, la pressione sanguigna varia da circa 80/45 nei neonati, a 120/80 negli adulti di 30 anni, fino a 140/85 negli adulti da 40 anni in su. L’aumento dei valori è dovuto al fatto che le arterie perdono l’elasticità che, negli individui più giovani, assorbe l’urto delle contrazioni cardiache. L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) considera nella norma valori di pressione arteriosa compresi tra 140 e 90.

La pressione sanguigna è estremamente personale e dunque può variare da un individuo all’altro e, nella stessa persona, in tempi diversi della giornata. Solitamente è più alta negli uomini che nelle donne e nei bambini, è minima durante il sonno ed è influenzata da vari fattori, quali l’attività fisica e lo stato emotivo. Molti individui sani presentano abitualmente una pressione sistolica compresa tra 95 e 115 circa, senza, comunque, essere affetti da alcuna sintomatologia o malattia.

Tipologie

Sfigmomanometro manuale
L’unità di misura della pressione è il millimetro di mercurio (mmHg), l’apparecchio è formato da un manicotto di gomma gonfiabile collegato a un dispositivo per la rilevazione della pressione e a uno per l’auscultazione (fonendoscopio, formato da un tubo in gomma e da un disco metallico). Il manicotto viene avvolto intorno alla parte alta del braccio sinistro e gonfiato attraverso una piccola pompa di gomma connessa da un tubo.

Contemporaneamente, il medico procede all’auscultazione appoggiando il fonendoscopio a un’arteria a livello del gomito. Quando il manicotto si è gonfiato, esso tende a bloccare il passaggio del sangue nei vasi posti al di sopra di esso; quando non sono più percettibili pulsazioni, l’aria viene progressivamente lasciata fluire dall’apparecchio. Il valore indicato dal manometro non appena si avverte il primo nuovo battito viene considerato quello relativo alla pressione sistolica o massima.

Si lascia quindi sgonfiare ancora il manicotto, finché la percezione delle pulsazioni scompare; il valore indicato dal manometro in questo momento segnala la pressione diastolica o minima. Tali valori vengono solitamente indicati sotto forma di rapporto tra pressione massima e minima, ad esempio 140/80. La pressione differenziale mostra, invece, la differenza tra le due pressioni massima e minima: ad esempio, in una pressione indicata come 160/90 la pressione differenziale è 70.

Sfigmomanometro digitale
Questo prodotto è destinato alla misurazione non invasiva della pressione sanguigna sistolica e diastolica e alla determinazione della frequenza del battito cardiaco di pazienti adulti, di età dai 15 anni in su. Questo strumento misura la pressione sanguigna e la frequenza di battito cardiaco utilizzando il metodo oscillometrico. Il bracciale si collega all’unità principale e va avvolto intorno al braccio: quando si preme il tasto Power/Start/On, il sistema attiva la pressurizzazione automatica.

I circuiti all’interno del bracciale rilevano le piccole oscillazioni della pressione esercitata contro il bracciale dalla dilatazione e contrazione delle arterie nel braccio in risposta a ciascun battito del cuore. Il sistema misura quindi l’ampiezza di ciascuna onda di pressione, la converte in millimetri di mercurio e la visualizza sul display LCD sotto forma di valore digitale. La valvola elettromagnetica di controllo dello sgonfiaggio mantiene costante il livello di sgonfiaggio su 2-5 mmHg/sec indipendentemente dalle differenze nella circonferenza del braccio. Un circuito di memoria (questo varia di apparecchio in apparecchio) conserva gli ultimi valori di misurazione per consentire di confrontarli.

Caratteristiche tecniche

  • Intervallo di indicazione di pressione: da 0 a 300 mmHg (pressione bracciale)
  • Intervallo di misurazione: Sistolica: da 50 a 250 mmHg (pressione bracciale) Diasistolica: da 40 a 180 mmHg (pressione bracciale) Frequenza polso: da 40 a 160 pulsazioni/min
  • Precisione pressione bracciale: +/- 3 mmHg
  • Frequenza polso: +/- 5% del valore rilevato
  • Gonfiaggio: automatico (pompa d’aria)
  • Sgonfiaggio: automatico (valvola di controllo elettrica)
  • Scarico: valvola di scarico rapido automatica
  • Alimentazione: 4 batterie d 1,5 Volt tipo “AA” (R6P/LR6)
  • Consumo: 4 W (massimo)
  • Memoria: 30 valori di misurazione x 2. Calcolo della media dei valori memorizzati
  • Condizioni ambientali di funzionamento: da +10°C a +40°C, 85% umidità relativa o inferiore RH
  • Bracciale: circonferenza braccio: da 230 a 320 mm. unità principale: peso, circa 270 g. (senza batterie), dimensioni, 171 (L) x 106 (P) x 47.3 (A) mm
  • Accensione: automatica con il tasto Start/Power; spegnimento: automatico 3 minuti dopo la misurazione.
  • Conforme alla direttiva 93/42 CEE.

Suggerimenti per l’uso

La posizione adeguata per la misurazione della pressione sanguigna è seduti presso un tavolo tenendo appoggiato il braccio su questo. Accertatevi che la posizione di misurazione sul braccio si trovi approssimativamente alla stessa altezza del cuore e che il braccio sia disteso in modo naturale sul tavolo e rimanga immobile. E’ possibile appoggiare la schiena ed effettuare la misurazione.

Osservate il soffitto, state calmi e mantenete il collo e il corpo immobili durante la misurazione. Controllate nuovamente che la posizione di misurazione sul braccio si trovi approssimativamente alla stessa altezza del cuore. Restate a riposo per circa cinque minuti prima di misurare la pressione sanguigna. Evitate di muovervi o di parlare durante la misurazione; se indossate una camicia che potrebbe ostacolare la circolazione nel braccio, toglietevela prima di misurare la pressione sanguigna. Ovviamente attività come sforzi fisici, bere, mangiare e fumare influenzano e non poco i valori, quindi evitate di compiere queste attività prima della misurazione.

Durante questa fase la temperatura ambiente deve essere di circa 20°. Misurate la pressione sanguigna ogni giorno alla stessa ora (se possibile). Per evitare qualunque possibilità di strangolamento accidentale, tenete lo strumento lontano dai bambini ed evitate di avvolgere il manicotto attorno al collo! Utilizzate sempre il bracciale fornito dalla confezione che acquistate: l’uso di un bracciale diverso può dar luogo a delle misurazioni falsate.

Il valore della pressione sanguigna misurata a domicilio tende ad essere inferiore rispetto a quello misurato in ospedale, in clinica o presso l’ambulatorio medico: infatti a seconda del proprio stato di rilassamento o di stress, il valore potrebbe variare di 30-50 mmHg senza che ci si accorga della differenza. Ciò accade perché di solito si è ansiosi in ospedale e rilassati a casa propria. Sottoponete sempre i valori della vostra misurazione ad un medico qualificato: non interpretate mai da soli i valori ottenuti!

Manutenzione

L’unità di misurazione di pressione contiene componenti di precisione: pertanto prestate attenzione ad evitare di sottoporre l’apparecchio a variazioni di temperatura estreme, umidità, urti, polvere e alla luce diretta del sole. Non lasciate cadere o colpite l’apparecchio. Pulite l’apparecchio utilizzando esclusivamente un panno morbido e asciutto, in quanto non impermeabile.

Non applicate sull’unità benzina, diluenti, o altri solventi corrosivi. Non premete il tasto Power/Start quando il bracciale non è avvolto intorno al braccio. Se conservate l’apparecchio per un lungo periodo di tempo, è opportuno togliere le batterie, cercando di non avvolgere eccessivamente il tubo di gomma. Fate controllare lo sfigmomanometro almeno ogni 2 anni: questa operazione può essere eseguita solo dal produttore o aziende autorizzate dal produttore. Non smontate o modificate l’apparecchio. Poiché il bracciale può assorbire sudore o altri fluidi, controllatelo accuratamente per individuare la presenza di sporco o scolorimento dopo ogni utilizzo: non pulitelo in lavatrice né sfregatelo energicamente.

Usate un detergente sintetico e strofinate delicatamente la superficie. Prestate attenzione a non fare entrare mai liquidi nel tubo dell’aria. Se ciò si verifica, asciugate completamente il tubo con aria. Se sul display compare il messaggio Err (Errore) la causa probabile è ci si è mossi durante la misurazione, o la spina del tubo non è inserita correttamente o il bracciale non è avvolto correttamente. In tal caso accertatevi di ciò e ripetete tutti i passaggi compiuti in precedenza, cercando anche di rimanere immobili in fase di misurazione. Se le batterie sono scariche (un apposito simbolo comparirà sul vostro display per avvertirvi) sostituitele prontamente.

Non tenete premuto troppo a lungo il tasto Start /Power durante l’avvio della misurazione. Avvolgete il bracciale senza stringerlo, lasciando intorno al braccio uno spazio tale da poter inserire due dita tra il bracciale e il braccio. Se il bracciale viene avvolto troppo stretto o troppo allentato, i valori di misurazione sanguigna potrebbero risultare imprecisi. Se si avvolgono le maniche sopra il braccio, il flusso del sangue sarà ostacolato e ciò potrebbe anche rischiare di rovinare il vostro apparecchio!

Dove acquistare

Se vi recate a scadenza settimanale dal vostro medico di base, è inutile acquistare il misuratore di pressione in quanto lui stesso compirà per voi la misurazione con il proprio strumento. Ma se soffrite di pressione alta o eccessivamente bassa, allora questo dispositivo diventerà fondamentale quasi come il misuratore dell’insulina per i diabetici. Infatti avere lo strumento giusto al momento giusto potrebbe contribuire ad evitare sintomatologie future o prossime, oltre che a salvarvi spesso e volentieri la vita.

Lo sfigmomanometro digitale è reperibile in qualsiasi catena specializzata in tecnologia e hi-tech, oppure anche nelle farmacie. Quello manuale è utilizzato esclusivamente dai medici e da chi ne ha competenza. Per un utilizzo domestico, consiglio vivamente di acquistare un’unità digitale, in quanto pratica, comoda e veloce da utilizzare. In più avrete una garanzia (il periodo varia in base al prodotto acquistato) e un libretto per le istruzioni in cui potrete seguire passo per passo il corretto procedimento di misurazione, ed evitare di cadere in errore.

Se non siete affetti da particolari patologie e i vostri amici o familiari ne hanno uno….bè allora potreste anche evitare di comprarlo e utilizzare nel momento del bisogno il loro. A meno che non siate i tipici soggetti ipocondriaci ma assolutamente sani che vivono costantemente con il terrore di avere la pressione troppo alta o troppo bassa! In questo caso l’acquisto è d’obbligo.