Impermeabilizzanti per scarpe e tessuti

Autore Andrea Pilotti

Sono molti i prodotti che si trovano in commercio per impermeabilizzare. Ma sono tutti efficaci? Come si utilizzano? Sono costituiti da sostanze nocive? In questa guida cercheremo di rispondere a queste domande, ma vi elencheremo anche le caratteristiche di questi prodotti e gli effetti che hanno sui diversi tessuti sui quali si usano.

Impermeabilizzanti scarpe tessuti

A cosa serve

Si tratta di prodotti che vanno utilizzati su materiali di tessuti come cotone, poliestere, nylon, cuoio, nabuk, quindi si parla di capi di abbigliamento, ma anche accessori, come scarpe, borse, zaini.

Diciamo che la loro piena efficacia si ha soprattutto per il cotone, più difficile (ma non impossibile ovviamente) diventa il trattamento di impermeabilizzazione sul cuoio. E’ bene sottolineare che questi prodotti vanno utilizzati con scrupolosità ed estrema attenzione. Se quindi, non siete portati a fare questo tipo di lavori, è meglio portare il capo di abbigliamento o l’accessorio in una lavanderia specializzata. Se optate per questa scelta, è bene sapere che il prezzo dei questo “disturbo” non è da sottovalutare. Si tratta infatti di una spesa che, a seconda di cosa andate a trattare , può arrivare a costare anche sui 25 euro.

Metteteci quindi un po’ di buona volontà e cercate di arrangiarvi come meglio potete. Se infatti i tessuti che hanno bisogno del trattamento di impermeabilizzazione, sono più di uno, la spesa in lavanderia diventa davvero troppo esagerata. Evitate però di fare disastri da soli e rivolgetevi ad un amico che magari se ne intende più di voi. Sarebbe davvero un peccato rovinare un capo con il trattamento. Utilizzate la tipologia più adatta al tipo di tessuto, e che potete leggere nei paragrafi che seguono. Da tenere presente anche i rischi per la salute se utilizzati senza leggere attentamente le istruzioni per l’uso. Un occhio di riguardo anche alle sostanze nocive che contengono questi tipi di prodotti, e alle raccomandazioni indicate su ogni confezione di prodotto.

Composizione

Inutile dirlo, se da una parte i prodotti per impermeabilizzare sono sicuramente utili, dall’altra contengono sostanze nocive, e quindi pericolose per il nostro organismo e per la natura. Su ogni prodotto, come vuole la legge, vi sono indicati non solo le modalità d’uso, ma anche i componenti e i rischi che si possono incontrare se utilizzati male. Proprio per questo motivo, i prodotti per impermeabilizzare sono da tenere lontano dalla portata dei bambini. Sempre su ogni prodotto dev’essere posta l’icona quadrata di colore arancione con una ics (o croce) e la scritta “nocivo”.

La sostanza ritenuta più pericolosa è sicuramente il cloruro di metilene, ma è bene sottolineare che non tutti i prodotti la contengono. In ogni caso, come abbiamo detto, si tratta di una sostanza altamente nociva, per le conseguenze che potrebbe riportare, a volte anche gravi. Se utilizzate questi prodotti quindi, evitate l’inalazione, il contatto diretto con la pelle e con gli occhi. I rischi sono diversi, si va dai dolori al petto, alla perdita della muscolatura, dalle vertigini ai dolori agli arti.

Se capita, consultate immediatamente il vostro medico oppure recatevi al pronto soccorso. Gli esperti del settore affermano che il cloruro di metilene non è poi così determinante per l’efficacia del prodotto. Ne esistono altri in commercio che funzionano in egual misura e non contengono questo tipo di sostanza. Altre precauzioni sono da adottare nell’utilizzo cui è consigliato indossare i guanti e aerare i locali, appunto perchè nocivi. Meglio se utilizzati all’aperto.

Queste indicazioni comunque dovrebbero essere riportate su ogni prodotto, ma non sempre purtroppo è così. Alcuni addirittura non menzionano nemmeno come si utilizzano, mentre in altri non viene consigliato l’utilizzo dei guanti. In quest’ultimo caso, il prodotto potrebbe essere usato sia in lavatrice sia a mano. La raccomandazione è quella di guardare bene la “bomboletta” prima di acquistare, per non trovarsi davanti a spiacevoli inconvenienti e/o incidenti.

Tipologie

Per ogni tipo di tessuto da impermeabilizzare vi sono diverse opzioni di scelta per quanto riguarda i prodotti da utilizzare. Vediamoli insieme:

  • Flaconi
    Il contenuto di prodotto nel flacone è costituita da una soluzione piuttosto acquosa di resina. Il tutto è a base di fluoro. Come si usa il prodotto in flacone? E’ semplice! Basta versare la giusta dose in lavatrice (se si tratta di un tessuto che potete immergere nella macchina da lavare), oppure in una bacinella, se è consigliato il lavaggio a mano. Poi, seguite le istruzioni indicate sul flacone. Dopo il trattamento, è consigliabile stirare il tessuto per impermeabilizzare in modo uniforme.
  • Grassi
    Anche i prodotti per impermeabilizzare a base di grasso, si utilizzano nello stesso modo che abbiamo visto per i flaconi. Molto importante comunque è seguire scrupolosamente le indicazioni per un corretto uso. I grassi però si utilizzano esclusivamente sul cuoio.
  • Spray
    I prodotti per impermeabilizzare sotto forma di spray, sono con gas propulsore. Per una maggior efficacia, per un miglior utilizzo, occorre lasciare agire il prodotto direttamente sul tessuto da impermeabilizzare. Il tessuto o il cuoio, prima di mettere il prodotto, devono essere asciutti.
  • Vaporizzatori
    Anche i vaporizzatori a pressione , nel loro contenuto hanno delle resine a base di fluoro. Sono ritenuti infiammabili in maniera minore , rispetto agli spray, ma lo svantaggio è la difficoltà d’uso. Se si tratta di impermeabilizzare un’area piuttosto grande, non sarà facile l’uniformità.

 

Escursioni in montagna

Come scegliere

Non tutti i prodotti sono efficaci per tutti i tipi di tessuto. Ogni prodotto è stato testato per un particolare tessuto. Quindi, fate molta attenzione quando andate ad acquistare questo tipo di articolo. Ma torniamo al risultato che sono in grado di raggiungere. Iniziamo a parlare del nylon: si tratta di uno dei tessuti molto particolari, in quanto piuttosto difficili da impermeabilizzare. Non tutti i prodotti sono adatti ed efficaci. Per quanto riguarda i cotone, i prodotti danno davvero ottimi risultati, anche perchè il cotone rimane un tessuto semplice da trattare. Risultati pressochè identici sui tessuti di poliestere.

Diverso il discorso per il nabuk. In questo caso parliamo di un cuoio scamosciato. Non è semplice da impermeabilizzare e comunque l’efficacia non è particolarmente lunga, in quanto dopo poco tempo, si è punto e a capo. Per il cuoio in generale, quindi i prodotti per impermeabilizzare sono sufficienti, non garantendo risultati duraturi. Da sottolineare comunque che in generale, i prodotti lasciano traspirare il sudore, il che è un fattore davvero positivo.

Differenza poi tra i tipi di prodotti sia esso spray sia esso vaporizzatore. Utilizzando questi prodotti per impermeabilizzare , è consigliabile trattare il tessuto un paio di volte, ma non basta. Il prodotto in questione dev’essere utilizzato in abbondanza. Se si utilizza invece il flacone, sul tessuto, l’efficacia migliora abbastanza quando si procede con la stiratura. Sempre per un buon risultato, in alcuni casi è consigliabile ripetere il trattamento ogni volta che il tessuto riceve acqua o comunque dopo ogni lavaggio. Ricordiamo infine che , trattandosi di prodotti nocivi e inquinanti, si consiglia di farne un uso adeguato e corretto.

Dove acquistare

Devono essere maneggiati con cura, ma sono utili nei casi di impermeabilizzazione. Ma dove acquistare gli appositi prodotti? I centri commerciali sono ben forniti nell’apposito reparto, ma anche nei piccoli negozi di settore, possiamo trovare quello che ci serve. Per quanto riguarda i prezzi, molti dipendono dall marca e dalla loro composizione. In ogni caso, se sono prodotti che ci servono realmente, possiamo sicuramente dire che i relativi prezzi, sono alla portata di tutte le tasche. Si parte dai 6 euro per arrivare a superare perfino i 12 euro circa.

Un’occhiata prima di fare l’acquisto potete darla all’ampia vetrina rappresentata dal web. Numerosi sono i siti che trattano non solo la vendita dei prodotti per impermeabilizzare ma anche portarli dove si possono fare confronti di prezzi tra un prodotto e l’altro, a seconda della marca e della composizione. L’ultimo paragrafo di questa guida dedicata ai prodotti per impermeabilizzare è dedicato ai migliori produttori.

Da sottolineare comunque che anche le ditte non citate non sono da eliminare a priori. Il consiglio, come ho già detto più volte, è quello di sapere cosa si va ad acquistare, trattandosi si prodotti particolari, in quanto nocivi. Sono sicuramente da preferire i prodotti che riportano chiare istruzioni d’uso, che indichino eventuali componenti nocivi e che siano impressi del simbolo della croce di Sant’Andrea, che il significato di “nocivo”.

Sottocategoria:
Menu