Scacciatopi elettronico a ultrasuoni

Autore Andrea Pilotti

I topi possono trasformare una casa confortevole in un incubo. Esche o trappole possono essere ugualmente fastidiose, oltre che un tantino macabre. Un altro sistema per sbarazzarsi dei temibili roditori sono i sistemi elettronici a ultrasuoni. Questi dispositivi si trovano facilmente nei negozi per la casa o nei centri commerciali; funzionano emettendo suoni ad alta frequenza udibili solo dai roditori, che disturbando il loro sistema nervoso li fa scappare. Leggi la guida per conoscerne caratteristiche, tipologie, consigli e come scegliere il modello di scacciatopi a ultrasuoni più adatto alle esigenze di disinfestazione della tua abitazione.

Scacciatopi elettronico

Caratteristiche

Gli scacciatopi elettronici generalmente emettono rumori molto sgradevoli per tenere lontani i roditori. Questi suoni, essendo ultrasuoni, sono inudibili all’orecchio umano, anche se alcuni dispositivi utilizzano suoni che anche le persone possono udire. Il rumore non allontana i topi solo per via del fatto che è fastidioso, ma soprattutto perchè condiziona il loro sistema nervoso rendendogli difficile, se non impossibile, mangiare e comunicare. L’impossibilità di compiere queste attività li allontana. La maggior parte agisce anche nei confronti di scarafaggi, altri insetti, ragni e scorpioni.

Le unità sono disponibili in molti stili e formati diversi. Alcune sono costituite da una scatola molto semplice, che viene posizionata su una superficie piatta e alimentata a corrente elettrica o a batterie. Altre sono unità più piccole, collegate direttamente alla presa elettrica. Alcuni hanno degli interruttori integrati che permettono di accenderli o spegnerli a comando, mentre altri rimangono attivi fino a quando non vengono staccati dall’alimentazione elettrica. Altre caratteristiche dell’unità possono includere una piccola luce notturna o interruttori che permettono di selezionare l’intensità e il tipo di suono desiderato. Alcuni sono ideati specificamente per ambienti interni o per l’esterno, altri possono essere usati indifferentemente dentro o fuori casa.

Non aspettatevi che appena collegato il dispositivo sarete liberi dai roditori. La maggior parte di queste apparecchiature richiede del tempo per essere efficace e possono essere necessarie anche due settimane prima di iniziare a vedere dei risultati. Inoltre, una singola unità potrebbe non essere sufficiente. Molti raccomandano di installare almeno un dispositivo in ogni stanza, più di uno se la camera è particolarmente grande. Una volta allontanati i topi, non dovrete scollegare il dispositivo ma continuare a utilizzarlo, in modo che possa esplicare i suoi effetti in maniera continuativa.

Tipologie

  • Dispositivi a ultrasuoni
    Emettono onde sonore caratterizzate da frequenze molto alte, non udibili all’orecchio umano ma che vengono avvertite da topi e altri roditori. L’idea di base è che se questi suoni sono trasmessi con un’intensità molto elevata, i roditori proveranno fastidio ed eviteranno di avvicinarsi a quella zona. Ovviamente, i suoni possono coprire un’area abbastanza limitata: per una casa grande saranno necessari molti di questi dispositivi. Inoltre le onde sonore hanno difficoltà a passare attraverso superfici solide, perciò i roditori potrebbero evitarle nascondendosi nelle pareti o nei mobili.
  • Dispositivi a onde elettromagnetiche
    Si avvalgono, oltre che degli ultrasuoni, anche dell’emissione di onde elettromagnetiche. Quando vengono accesi, questi dispositivi mandano impulsi elettronici attraverso il sistema elettrico della casa. Le onde elettromagnetiche generate da questi impulsi elettrici influenzano il sistema nervoso dei roditori, causando loro una sensazione di malessere. Uno dei vantaggi di questo tipo di dispositivi è che inviano il segnale attraverso tutti i cavi elettrici, permettendo l’allontanamento dei topi da tutte le pareti della casa.

Nella maggior parte dei casi, le prove che supportano il loro uso sono aneddotiche. Alcuni sostengono che sono molto efficaci, altri non hanno riscontrato una grande utilità. La maggior parte dei modelli testati hanno mostrato di essere in grado di tenere i topi lontani dall’area intorno al dispositivo per un certo periodo. Tuttavia, è stato anche dimostrato che, a distanza di tempo, i roditori ritornano in quell’area. Il periodo di efficacia del dispositivo dipende dal tipo di ultrasuoni e dalla loro intensità.

Gli ultrasuoni possono disturbare gli animali domestici

Questi dispositivi sono apprezzati perché sono uno dei modi più puliti per allontanare i roditori. Le trappole lasciano le carcasse da pulire e potrebbero essere dannose in caso le vostre dita o le zampe dei vostri cuccioli rimangano incastrate o incollate. Anche le esche velenose comporteranno la necessità di rimuovere le carcasse dei roditori, e possono essere pericolose per bambini e altri animali che accidentalmente le ingeriscano. I dispositivi elettronici non comportano questi problemi poiché impediscono l’arrivo dei topi.

Gli scacciatopi a ultrasuoni non allontanano solo i tipi ma possono infastidire anche gli animali domestici. Questi dispositivi possono essere dannosi anche per criceti, gerbilli e conigli. Anche le tarantole soffriranno per i rumori prodotti da queste unità. La maggior parte dei dispositivi può essere utilizzata tranquillamente in case con bambini, cani, gatti, uccelli e pesci ma, per sicurezza, controllate le avvertenze prima di attivarli. Anche se in piccole dosi non sono dannosi, secondo alcuni l’esposizione a suoni vicini al range dell’udibile può essere dannosa per persone e animali domestici.

Sottocategoria:
Menu