Set di valigie da viaggio

Autore Andrea Pilotti

Il set di valigie da viaggio è costituito da una serie di bagagli di differenti dimensioni e tipologie, che ci seguiranno durante i nostri spostamenti di lavoro o vacanza. Leggi la guida per conoscerne caratteristiche, tipologie, e come scegliere i migliori set in base a criteri di qualità, prezzo, offerte e corretta informazione per il consumatore.

Rigide

La prima distinzione da mettere in evidenza è tra le valigie rigide e quelle morbide. Le rigide, più adatte a spostamenti in aereo e per bagagli di grandi dimensioni, risultano essere molto più resistenti a qualsiasi trattamento gli venga riservato, e quindi proteggono come un guscio il loro contenuto.

Per questo tipo di valigia i materiali principali sono il polipropilene, materiale plastico dotato di durezza e resistenza elevati, resiste al calore e all’abrasione, permettendo di avere una valigia facile da pulire che mantiene a lungo il suo colore inalterato; l’ABS (acrilonitrile – butadiene – stirene), più costoso rispetto al polipropilene, è un materiale sintetico si presenta anch’esso molto resistenze e durevole.
più resistenti e maneggevoli, le valigie rigide possono essere ulteriormente suddivise in:

  • Valigie orizzontali: principalmente di grandi dimensioni, si sviluppano orizzontalmente ed hanno delle piccole ruote su un lato del fondo per permettere di trasportarle più agevolmente. Ulteriormente suddivise al loro interno per mezzo di cerniere, tasche e suddivisioni in tessuto plastico, permettono di organizzare facilmente il contenuto al loro interno, e ben si adattano a viaggi lunghi con trasporto aereo.

  • Trolley rigidi: reperibili in molteplici dimensioni, sono adatti sia per viaggi lunghi che per semplici week-end. Mediante le rotelle sul fondo e la maniglia estensibile regolabile, questa tipologia è sicuramente quella più moderna e maneggevole per il trasporto, in quanto permette di trasportare pesi anche considerevoli senza troppa fatica.Anch’essi suddivisi in scomparti al loro interno, risultano la scelta più operata dai viaggiatori di tutte le categorie. I trolley sono disponibili in tantissime varianti: con due rotelle oppure con quattro, a traino o a spinta, a seconda delle preferenze del viaggiatore e del tipo di viaggio.

E’ molto importante nella scelta tenere conto del tipo di viaggio che si deve intraprendere. Le compagnie aeree infatti hanno in materia di bagagli dei limiti di peso da rispettare, per non dover incorrere in aggiunte di denaro al biglietto già acquistato. E’ quindi necessario considerare il peso del bagaglio quando è vuoto, in quanto a seconda del materiale una valigia rigida di grandi dimensioni può raggiungere un peso anche considerevole.

Morbide o semirigide

Le morbide, ideali per viaggi in automobile, risultano essenzialmente diverse dalle colleghe rigide è più difficili da pulire, la scelta di queste valigie comporta la consapevolezza che il contenuto risulta più esposto agli urti, e quindi bisogna considerare bene la loro disposizione durante il trasporto. D’altra parte, questa forma adattabile risulta comoda per la sistemazione complessiva dei bagagli in auto. Essenzialmente in poliestere, microfibra o pelle, tra le morbide troviamo:

  • Borsoni: ideali per viaggi di breve durata, sono disponibili in tantissime dimensioni in base alle proprie esigenze. Bisogna però considerare che a parte alcune cerniere interne non permettono una concreta organizzazione del contenuto, e quindi bisogna avere particolare accortezza per tutti quei prodotti che posso aprirsi o versarsi. Anche per i borsoni è disponibile la versione trolley con ruote.

  • Zaini: scelti per i viaggi all’avventura, permettono in base alle dimensioni di portare con se tutto il necessario per quei viaggi che richiedono grande praticità. Dotati di parecchie tasche, permettono di accedere facilmente ai contenuti esterni, ma bisogna tener conto quando lo si prepara che per arrivare alle cose riposte sul fondo bisogna spesso tirar fuori tutto.

  • Zaini trolley: uniscono la praticità dello zaino alla maneggevolezza del trolley, grazie alle rotelle che permettono di trasportarli facilmente.

Inoltre esiste una terza categoria di valigie, le semirigide, che si presentano nelle forme sopra illustrate ma con una consistenza a metà tra il rigido e il morbido.Ideali per viaggi in treno o in nave, queste valigie risultano più leggere delle rigide e più resistenti delle morbide, prendendo così le caratteristiche migliori di ogni tipologia e adattandosi bene a qualunque esigenza.

Un aspetto importante da tenere in grande considerazione nella scelta della bagaglio migliore è anche l’aspetto sicurezza: se le valigie rigide infatti permettono sia le chiusure a chiave che quelle con combinazione, le morbide e semirigide vanno dotate di lucchetti al fine di assicurare la maggiore sicurezza del contenuto da furti e perdite dovute ad aperture accidentali.

Come scegliere

Ciascun individuo al momento della partenza si trasforma in un particolare tipo di viaggiatore, con bisogni specifici e particolari abitudini, ed ognuno di essi per poter trascorrere serenamente la propria vacanza deve avere un bagaglio “su misura” per lui. Ma quali sono effettivamente le principali categorie di viaggiatori?

  • I girovaghi: per loro il viaggio è avventura, amano spostarsi da un posto all’altro senza avere un punto fisso in cui dover tornare ogni volta. Le principali esigenze di questa tipologia di persone sono la praticità di trasporto unita ad una capienza tale da poter portare con se tutto il necessario per un viaggio all’avventura. Un viaggiatore girovago dovrà quindi preferire uno zaino di grandi dimensioni o un Trolley abbastanza resistente da poter affrontare terreni sterrati ed un trattamento non troppo attento.

  • Gli indecisi: al momento della partenza non sanno con precisione cosa potrà effettivamente servirgli, così nel dubbio portano tutto con se. Se si tratta di una vacanza “comoda”, in albergo o in villaggio, un viaggiatore di questo tipo opterà per un baglio di grandi dimensioni probabilmente rigido, di modo da poter riporre tranquillamente tutto ciò che gli serve e non.

  • I vacanzieri “mordi e fuggi”: questa tipologia si sposta essenzialmente nei week-end e nei ponti festivi (quindi per due o tre giorni al massimo), fondamentalmente in treno o in auto . La valigia adatta per queste circostanze è sicuramente di piccole dimensioni, principalmente Trolley per spostamenti in treno e borsoni morbidi per partenze in auto.

  • Fashion victims: indipendentemente dal viaggio e dal mezzo di trasporto scelto, per questi viaggiatori il requisito fondamentale di una valigia è l’essere griffata o all’ultima moda.

Sicurezza

La sicurezza del bagaglio è un aspetto fondamentale di ogni viaggio. Le diverse tipologie di valigia presentano già incluse alcune chiusure speciali, che vanno dai classici lucchetti alle più elaborate combinazioni a codici, passando per le chiusure che si sbloccano mediante chiave. Essendo queste chiusure più frequenti nelle valigie rigide e semirigide, spesso è bene dotarsi autonomamente di sistemi di sicurezza scelti in base alle proprie esigenze di viaggio: sono infatti reperibili in tutti i negozi che vendono articoli da viaggio dei sistemi di chiusura anche molto elaborati, che utilizzano le ultime novità in fatto di tecnologia per rendere più efficace il controllo del proprio bagaglio.

Un esempio di novità tecnologica in fatto di sicurezza è il lucchetto wireless, un dispositivo che suona se la valigia si allontana dai 2 ai 10 metri dal possessore del baglio, ideale per tutelare i propri beni in posti molto affollati come stazioni o centri commerciali.

Tornando ai sistemi standard, si possono acquistare per circa 15 euro (con variazioni di prezzo a seconda della marca e del modello) dei lucchetti per valigeria morbida e semirigida dotati sia di chiave che di combinazione a codice, giudicati a norma dalle autorità di controllo dei voli anche da e per gli Stati Uniti. Altra possibilità per i viaggiatori è rappresentata dalle cinghie a tripla combinazione, dotate di una resistente cinghia elastica chiusa mediante moschettone e combinazione tripla a codice.

Per poter trasportare tranquillamente grandi somme di denaro e carte di credito, è disponibile in commercio un portafoglio di sicurezza che si assicura tramite una cinghia al corpo del viaggiatore, direttamente a contatto con il possessore e quindi coperto e nascosto dagli abiti: la parte a contatto con la pelle è morbida e confortevole, il portafoglio è studiato appositamente per poter essere trasportato comodamente e in tutta sicurezza, lontano dagli sguardi dei male intenzionati.

Infine, gli aeroporti propongono una sorta di assicurazione che tramite l’imballaggio del bagaglio nella pellicola trasparenza assicura sia l’integrità del bagaglio e del suo contenuto sia una garanzia contro lo smarrimento e il furto dello stesso.

Accessori

Durante alcuni viaggi la sola valigia potrebbe non bastare. Ecco perché esistono in commercio diverse declinazioni della classica valigia, per meglio adattarsi ai contenuti e ad utilizzi specifici. Tra i più comuni troviamo:

  • Borse porta computer: studiate appositamente per proteggere in maniera adeguata i dispositivi portatili, questo tipo di borse hanno imbottiture specifiche per aumentarne la resistenza e numerosi scomparti per incrementarne la praticità.

  • Porta CD: resistenti e multi-tasche, permettono di trasportare i Cd e quindi i documenti in essi contenuti senza il rischio di rovinarli.

  • Beauty Case: disponibili sia nella versione rigida che morbida, i beauty case reperibili in numerose dimensioni standard consentono il trasporto di tutta l’attrezzatura da bagno, tenendola così separata dal resto del bagaglio ed evitando così possibili inconvenienti.

  • Toilet kit: versione ridotta dei tradizionali beauty case, sono adatti per il trasporto dello stretto indispensabile, quale spazzolino da denti, dentifricio, spazzola, etc.

  • Porta abiti: come dice il nome stesso, questa tipologia di valigia viene utilizzata per trasportare in maniera ottimale abiti e scarpe. Spesso in materiale impermeabile, si sostituisce alla classica valigia per viaggi brevi o per portare un abito particolare che richiede maggiore cura e attenzione.

  • Ombrello da viaggio: piccolo, compatto e maneggevole, questo ombrello particolarmente leggere può tranquillamente essere riposto nella borsa e pronto all’uso in qualunque momento. Spesso in metallo o plastica resistente, il suo punto di forza sta nelle dimensione particolarmente ridotta.

  • Set manicure: contiene tutto l’occorrente per manicure e pedicure, accessori che solitamente non trovano una collocazione adeguata all’interno del normale bagaglio.

  • Porta trucco: accessorio esclusivamente femminile, tiene al sicuro quei prodotti particolarmente costosi e così facilmente rovinabili come i trucchi.

  • Kit cucito: essenziale per poter fronteggiare tutti quei piccoli convenienti inerenti all’abbigliamento.

  • Agenda organizer: versione da viaggio della normale agenda, permette di tenere sempre sotto controllo i propri impegni e tenere allegati documenti e biglietti da visita.

  • Kit pronto soccorso: contenente tutto il necessario per il primo soccorso come cerotti, disinfettanti, ecc…

Consigli

Per poter effettuare la scelta della valigia adatta alle nostre esigenze di viaggiatori, è infine utile tenere conto di alcuni accorgimenti speciali che molto spesso passano inosservati. Una prima considerazione da fare è quella dei limiti che le compagnie aeree impongono ad esempio in materia di bagaglio a mano, ovvero quel particolare bagaglio che può essere portato con se a bordo dell’aeromobile: con alcune differenze tra le diverse compagnie aeree, lo standard prevede che il bagaglio a mano abbia una somma delle dimensioni non superiore ai 115 cm e ai 5 kg di peso, criteri da tener presenti se si vuole acquistare una valigia che intendiamo imbarcare con noi.

Stesso discorso vale anche per i limiti imposti sul bagaglio che va nella stiva, è quindi buona norma informarsi sulle restrizioni delle compagnie aeree prescelte ancor prima di partire, e quindi nella scelta stessa della valigia. Un altro piccolo consiglio riguarda il colore del nostro bagaglio: un colore appariscente o un motivo diverso dal solito consentono una individuazione immediata, ad esempio durante le operazioni di riconsegna del bagaglio all’aeroporto, consentendo di evitare spiacevoli scambi involontari di valigia e di sveltire le operazioni di sbarco.

Personalizzare la valigia è quindi un buon metodo per renderla personale e facilmente scambiabile, aspetto da tenere conto soprattutto per chi viaggia molto o per chi si sposta per affari e magari è vincolato da orari e tempi ristretti. Un ultimo aspetto da considerare riguarda la marca ed il prezzo della valigia che si intende acquistare.

Fermo restando che la marca sia per molte persone sinonimo di qualità e affidabilità, bisogna considerare il tipo di viaggio che si intende intraprendere: se si sta per affrontare un viaggio aereo, ad esempio, va tenuto presente il trattamento non proprio delicato che viene riservato alle valigie in fase di imbarco, e che quindi è inutile mettere a rischio l’integrità di una valigia particolarmente costosa in una operazione notoriamente rischiosa.

In conclusione, la scelta ottimale della valigia è un’operazione che richiede un attento ragionamento che concatena più fattori distinti e apparentemente scollegati, ma che se osservati contemporaneamente permettono di acquistare un prodotto esattamente su misura per noi.

Sottocategoria:
Menu