Migliori vibromassaggiatori a fasce

di

Il vibromassaggiatore è un’attrezzatura studiata per la ginnastica passiva, consentendo alle persone di bruciare calorie stando fermi e favorendo la riduzione localizzata del tessuto adiposo. Leggi la guida per conoscerne caratteristiche, tipologie e come scegliere i migliori vibromassaggiatori a fasce in base a offerte, prezzi e qualità.

Storia

Il piacere di un massaggio è sempre stato associato, nell’immaginario collettivo e nella percezione comune, alla lentezza. Godersi un momento di relax senza gli assilli e le noie della vita quotidiana è ormai vissuto come un lusso sfrenato che in pochi possono e sanno concedersi. La tecnologia, però, cerca di smentirci e da decenni, ormai, pare esserci riuscita.

Pur senza aver perduto il fascino di pratica millenaria, il massaggio manuale ha finito per lasciare sempre più spesso il posto al massaggio meccanico ad opera di macchine e strumenti che si affidano alle innovazioni tecnologiche per migliorarci la vita e facilitarci l’accesso a benefici che altrimenti sarebbero irraggiungibili. La maggior comodità del vibromassaggiatore è infatti la possibilità di usufruirne in casa nel tempo libero.

Sin da quando fu immesso sul mercato per la prima volta decenni or sono, il suo successo fu enorme e tuttora, a dispetto del rinnovato fascino che i sempre più lussuosi e allettanti centri di benessere esercitano su di noi, rappresenta il metodo più veloce per godere un massaggio senza sborsare fior di quattrini a esperti massaggiatori e senza spostarsi da casa.

La storia di questo prodotto risale ai primissimi anni del ‘900, quando apparvero negli Stati Uniti i primi rudimentali modelli in metallo e legno. Da quei primi tentativi la tecnologia non si è più fermata e grazie all’accelerazione degli ultimi decenni del secolo ormai trascorso è stato possibile proporre prodotti sempre più all’avanguardia e soprattutto accessibili a tutti.

L’avvento della gomma e della plastica prima e delle innovazioni elettroniche poi ha determinato il fiorire di proposte sempre nuove e sempre diverse, che tengono conto delle esigenze di ogni tipo e non ultimo né meno importante del fattore economico.

Caratteristiche

Numerose sono le apparecchiature ideate allo scopo di essere impiegate nel settore del fitness e dell’estetica, sia in centri professionali che in ambiente domestico. Tra quelle che hanno trovato maggiore apprezzamento da parte dell’utenza, e di conseguenza un’ampia diffusione su scala mondiale, vi è senza timore di smentita il vibromassaggiatore. Si tratta di un attrezzo che, avvalendosi di un particolare dispositivo elettrico, produce speciali vibrazioni le quali vengono direttamente trasmesse a delle fasce appositamente collegate che nel loro moto costante massaggiano la parte del corpo sottoposta al trattamento.

Le caratteristiche distintive delle suddette fasce riguardano la composizione e la forma: ne esistono alcune realizzate interamente in tessuto e altre in materiale plastico, nonché altre ancora in un mix dei precedenti componenti. Per quel che concerne le fattezze se ne riscontrano sul mercato numerosi esemplari, partendo da quelle disegnate con scanalature ad hoc e giungendo a quelle che montano speciali sfere massaggianti.

Ogni cintura, pertanto, ha una specifica funzione. Si riscontrano quelle adibite all’attivazione della circolazione sanguigna, alla stimolazione del consumo di ossigeno, alla cura della cellulite e delle imperfezioni dei tessuti cutanei, al drenaggio dei liquidi in eccesso ed alla riduzione dei tessuti adiposi. L’utilizzo costante di questa macchina per la ginnastica passiva consente, dunque, di rassodare e tonificare la muscolatura garantendo il mantenimento nel tempo della forma fisica acquisita. In particolare si noti l’azione benefica su delicate aree del corpo quali ad esempio le cosce, i glutei e gli addominali.

L’esborso monetario che è necessario sostenere per l’acquisto di un vibromassaggiatore varia a seconda del produttore (Kettler, Pro Form, High Power, DKN, Globus, Podium…) e delle priorità dell’acquirente. Chi si accontenta di un modello basilare, privo di accessori ricercati, può cavarsela con una spesa media di 100 €, mentre chi vanta opposte pretese può aver bisogno di svariate centinaia di Euro per vederle soddisfatte.

Tipologie

I modelli disponibili sul mercato sono tantissimi, in considerazione del lungo periodo di diffusione di cui hanno goduto, grazie anche ad una massiccia operazione pubblicitaria che negli anni ’90 li portò alla ribalta, ma fondamentalmente l’aspetto basilare da valutare è la potenza del motore e la possibilità di personalizzare i programmi di allenamento.

Le fasce incluse solitamente sono quelle basic, per il massaggio semplice e il massaggio cosiddetto milledita, per il quale ci si serve di una fascia ricoperta di piccole semisfere in gomma (anche fascia a pungoli). È possibile tuttavia acquistare altre fasce aggiuntive. È bene informarsi prima sul loro costo, che a volte a fronte di un corpo motore abbastanza economico hanno prezzi piuttosto proibitivi e se la casa madre ne prevede la produzione, perché difficilmente una fascia di diversa marca può andare bene per il vostro apparecchio.

Quello che fa la differenza, dunque, è la fascia. Ciascun genere di fascia, infatti, ha una sua funzione specifica, fatta eccezione per la fascia base solitamente inclusa e si utilizza solo per l’allenamento semplice impostando potenza e velocità sul corpo macchina. Le principali fasce sono solitamente tre, nella maggioranza dei casi già incluse nella confezione iniziale: massaggio, anticellulite e drenante. In molti casi viene inclusa allo stesso prezzo o con un piccolo contributo extra anche la fascia milledita di cui si diceva più sopra.

Le fasce più strette per l’utilizzo sulla parte alta del corpo in genere si acquistano separatamente ma è anche possibile utilizzare la fascia base per il massaggio (anche doppia) semplicemente riducendo la velocità della vibrazione, per esempio per la tonificazione delle braccia (si chiama fascia brachiale) o delle fasce muscolari del dorso (fascia a rulli). Alcune fasce, inoltre, sono dotate di maniglie che aiutano il defaticamento finale sciogliendo i muscoli o trattando con maggior delicatezza zone muscolari che hanno subito traumi e si stanno riabilitando.

Ultimamente si fa strada una tipologia di pedana di tipo diverso che al posto del movimento laterale utilizzato dai vibromassaggiatori tradizionali sfrutta invece le vibrazioni verticali della pedana stessa, coinvolgendo tutti i distretti muscolari e garantendo un allenamento rapidissimo: a soli 10 minuti di seduta corrisponde l’equivalente di una seduta di allenamento in palestra da un’ora.

Uso

L’apparecchio, studiato per proporre una metodologia di allenamento passivo che fosse efficace quanto o quasi l’allenamento muscolare di tipo tradizionale, offre un ventaglio di applicazioni tanto vasto quanto le esigenze più varie possano richiedere. Generalmente il vibromassaggiatore si compone di un corpo macchine principale con motore e pannello di controllo e spesso anche una pedana collegata, a cui si collegano le varie fasce in dotazione o acquistabili separatamente secondo il tipo di seduta che si vuole eseguire.

Le dimensioni ridotte dell’apparecchio e la facilità di utilizzo hanno reso la sua diffusione massiccia, soprattutto grazie ai prezzi non troppo elevati a fronte delle prestazioni garantite dall’apparecchio. Le diverse fasce infatti consentono di applicare alle varie fasce muscolari tipi idi lavoro diverso secondo i risultati desiderati.

In genere sono le donne a preferire l’uso del vibromassaggiatore, le cui applicazioni più frequenti infatti riguardano il trattamento della cellulite e la tonificazione della parte inferiore del corpo. Ma la possibilità di adattare l’apparecchio alle proprie esigenze lo rende uno strumento prezioso per tutto il corpo e per tutte le utenze.

È possibile infatti modificando le fasce e le impostazioni – scegliendo in molto casi tra programmi predefiniti o impostazioni personalizzate – allenare tutti i muscoli del corpo, sia potenziandoli che tonificandoli, ma anche migliorare l’aspetto superficiale della pelle e la circolazione, drenare e riattivare i flussi linfatici e sanguigni. Il vantaggio maggiore deriva dalla possibilità di agire in maniera mirata su porzioni del corpo particolari con programmi di allenamento specifici.

Le vibrazioni del corpo motore, regolato per intensità e potenza, vengono trasmesse alle fasce che agiscono sul corpo con un massaggio di volta in volta più o meno energico, circolare, sincopato o continuo, determinando una diversa risposta del corpo secondo gli scopi che ci si prefigge. Il vantaggio essenziale del vibromassaggiatore è, come si diceva, la possibilità di utilizzarlo in casa anche grazie ai prezzi piuttosto contenuti e alla possibilità di personalizzare tipo di allenamento e durata. Tuttavia numerosi centri benessere e palestre di recente si sono attrezzati con pedane vibranti di ultima generazione allo scopo di attrarre iscritti con la promessa di un allenamento senza fatica e sudore ma con il massimo beneficio.

È quello che sta accadendo, in effetti, perché le pedane di ultima generazione cui si accennava nel precedente paragrafo hanno al momento prezzi piuttosto alti perché un privato possa investirvi agevolmente mentre a fronte di un pagamento a seduta o di un abbonamento mensile può usufruire della pedana di un centro benessere traendone il massimo vantaggio.

La velocità della seduta di allenamento promessa delle nuove pedane, inoltre, renderebbe superfluo al momento un investimento così oneroso. I prezzi medi delle pedane vibranti non professionali sono ancora piuttosto alti e nella maggioranza dei casi bisognerebbe scegliere tra pedane vibranti basculanti o sussultorie, con la conseguente riduzione delle possibilità di allenamento.

Molte di queste pedane, poi, associano alla pedana in sé anche delle maniglie che consentono quindi di beneficiare dell’allenamento completo su tutto il corpo in un’unica seduta. Sembra troppo bello per essere vero? Eppure lo è, e i risultati sono visibili, o meglio sensibili, sin dalla prima seduta: i muscoli sono turgidi e affaticati come dopo l’attività fisica dinamica e a differenza di altri generi di sedute di allenamento passivo, come per esempio l’elettrostimolazione, l’allenamento con pedana risulta del tutto attivo.

Come scegliere un vibromassaggiatore a fasce

La scelta del modello più adatto alle proprie esigenze non può prescindere dalle proprie abitudini sportive: la mancanza di tempo e la voglia di mantenersi in forma nonostante tutto sono generalmente i motivi principali che conducono alla scelta di un accessorio per il fitness da casa. La scelta del vibromassaggiatore classico o della pedana vibrante di ultima generazione, poi starà solo alla scelta personale, considerando vantaggi e differenze, come da noi illustrate in precedenza, ma anche l’aspetto economico della spesa che vi accingete a compiere.

A differenza di altri strumenti per il fitness domestico come la cyclette o lo stepper, tuttavia, il vibromassaggiatore offre la possibilità di ridurre drasticamente la durata delle sedute di allenamento e di agire sul corpo con interventi mirati, non solo di natura aerobica ma fondamentalmente localizzata. Ciò non toglie che l’utilizzo di un vibromassaggiatore non escluda l’associazione di un’eventuale altra disciplina sportiva di tipo aerobico o anaerobico, svolta sia in casa attraverso altre macchine sportive, che all’aperto in palestra, nel qual caso il vostro massaggiatore assumerà il ruolo di coadiuvante della forma fisica o di trattamento specifico in caso di problemi alla circolazione o di ritenzione idrica.

Tenete conto anche dello spazio necessario al corretto utilizzo dell’apparecchio. Da chiuso occupa pochissimo spazio e può essere riposto comodamente in un armadio ma il frequente utilizzo, se è quello che vi proponete, consiglierebbe di lasciarlo sempre aperto e pronto all’uso in una zona della casa libera da correnti d’aria e confortevole, ma non troppo calda e dove possiamo muovervi liberamente per fruire del massaggio senza impedimenti.

Acquisto

In ultimo, ecco dove acquistare. Mentre in passato si poteva reperire un vibromassaggiatore solo presso centro specializzati o distributori di apparecchiature professionali o semiprofessionali adesso la reperibilità del prodotto è cresciuta notevolmente, grazie anche alla massiccia operazione pubblicitaria operata dalle televendite. Sono tuttavia reperibili con facilità anche presso negozi di articoli sportivi ma anche grandi centri commerciali, sia per uso casalingo che con funzionalità più alte.

I prezzi ormai sono solitamente piuttosto accessibili, e si varia da un minimo di cento euro scarse a un massimo di poche centinaia di euro complete di accessori. Sale di più se ci si rivolge alle pedane vibranti di ultima generazione che, come dicevamo prima, si affacciano di recente sul mercato e non hanno ancora incontrato la diffusione massiccia dei vibromassaggiatori classici. In moltissimi casi, poi, è possibile consultare gli annunci economici dell’usato a acquistare a prezzi davvero vantaggiosi e incredibilmente bassi macchine di buona qualità perfettamente funzionanti che hanno perso il valore di mercato a causa della spietata concorrenza delle pedane appena citate.

Considerando la semplicità di utilizzo, non è sempre necessaria assistenza tecnica specializzata né in fase di acquisto né in fase di utilizzo o post-vendita, ma se preferite affidarci a persone specializzate potete rivolgervi ai negozi di attrezzature sportive che sapranno consigliarvi al meglio. La gamma di proposte esistente sul mercato è piuttosto vasta e comprende apparecchi dall’immediato e intuitivo utilizzo anche per i più digiuni di tecnologia e prodotti più avanzati con programmi speciali, un numero superiore di velocità e potenze e di combinazioni per personalizzare gli allenamenti.

Come spesso accade, poi, le televendite sono ricche di proposte a basso costo di prodotti che però, spesso, si rivelano di qualità scadente e non corrispondenti alle aspettative o alle promesse pubblicitarie. Tendenzialmente sarebbe bene diffidare da questo genere di proposte e di acquistarlo presso grossi rivenditori che possono garantirvi gli stessi prezzi concorrenziali ma anche un referente specifico in caso di guasti o problemi.

Migliori vibromassaggiatori a fasce sul mercato

La nostra redazione ha selezionato i migliori vibromassaggiatori a fasce sul mercato per potenza del motore, qualità dei rulli massaggianti possibilità di gestire diversi livelli di intensità di massaggio. Leggi la recensione per conoscere le nostre opinioni su caratteristiche, prezzi e offerte dei migliori vibromassaggiatori a fasce in commercio.

VarioLux Plus Deluxe

VarioLux Plus DeluxeVarioLux Plus Deluxe al costo di 167 euro può lavorare a 12 velocità diverse, e questo fattore, secondo la nostra opinione, è molto incisivo, dato che permette un massaggio ideale per ogni persona.

Il prodotto può essere usato sia da donne che da uomini indistintamente. Inoltre può essere ripiegato completamente al momento di metterlo a posto, così da occupare meno spazio possibile.

Infine si hanno ben 6 fasce in omaggio al momento dell’acquisto, oltre il libretto d’istruzioni e le diverse cinghie, di misure e tipi diversi, che si possono trovare nella scatola che contiene il tutto. Le dimensioni sono piuttosto compatte.

Gymline JMG-3000

Gymline JMG-3000Gymline JMG-3000 con pedana in vetro professionale al costo di 243 euro ha un rapporto qualità-prezzo piuttosto interessante.

Le fasce in dotazione con questo prodotto hanno una conformazione molto particolare, avendo dei piccoli rulli per accentuare l’effetto massaggiante dell’apparecchio.

Secondo la nostra opinione questa particolarità rende degno di nota questo massaggiatore. Inoltre sono presenti due diversi livelli d’intensità, per regolare la forza del massaggio a seconda dei propri gusti.

In dotazione vengono fornite due fasce contenenti i rulli di cui si parlava sopra. Il peso massimo che la macchina sopporta è di 100kg, limite abbastanza alto.

Body Coach

Body CoachBody Coach al costo di 229 euro dispone di due diversi programmi che hanno come risultato il linfodrenaggio e la riduzione di cellulite.

Queste modalità, secondo la nostra opinione, rappresentano una buona caratteristica che fa emergere questo massaggiatore.

Inoltre, nel pacchetto, sono incluse ben 5 fasce dalla struttura molto particolare, dato che sono presenti tanti piccoli rulli dentati che accentuano gli stimoli che il massaggio e la vibrazione imprimono sulla pelle.

Infine, la base d’appoggio è completamente in vetro, ed i poggiapiedi sono ergonomici, così da non sentire dolori se si sta troppo in piedi facendo il massaggio.

CONDIVIDI SU FACEBOOK
Miglior prezzo rilevato sul mercato il 23 gennaio 2017
Prodotti selezionati dalla nostra redazione
Come acquistare a metà prezzo
golden list - servizio gratuito per acquistare prodotti a metà prezzo
Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, servizio gratuito e garantito.