Apple AirPods Max

Recensione delle cuffie wireless Apple AirPods Max, oltre alle mie opinioni sul prodotto trovi pro e contro, caratteristiche e comparazione prezzi.

Apple AirPods Max

Pro

  • Qualità dei materiali
  • Design ricercato
  • Suono molto dettagliato

Contro

  • Prezzo alto
  • Manca un interruttore on/off
  • Non si possono piegare i padiglioni
  • Funzione audio spaziale attiva solo con iPhone e iPad

AirPods Max sono l’ultimo modello di cuffie circumaurali, ovvero che avvolgono il padiglione auricolare, proposto da Apple e caratterizzato da un costo destinato a poche tasche. Se sei un estimatore e utilizzatore dei prodotti dell’azienda di Cupertino non è certo un aspetto che dovrebbe sorprenderti, tuttavia vediamo di capire i motivi di un prezzo così alto e, soprattutto, se è giustificato.

Partendo dalla qualità costruttiva non posso muovere nessuna critica, anzi devo sottolineare la scelta di materiali di fascia alta. La struttura dei padiglioni è in alluminio con parte a contatto dell’orecchio realizzata in un morbido tessuto e imbottitura in memory foam.

L’archetto ha il telaio in acciaio e rivestimento in gomma, mentre l’appoggio alla testa è in rete per offrire stabilità esercitando una minima pressione. Tutto questo porta come risultato una certa comodità nonostante non siano cuffie tra le più leggere che abbia provato, ma comunque confortevoli anche dopo molte ore di utilizzo.

A mio parere il vero punto di forza di questo modello è la qualità audio. Il suono risulta limpido e ben equilibrato, permettendomi di cogliere qualsiasi dettaglio. Alti e bassi si integrano alla perfezione per offrire una scena sonora coinvolgente. Un aspetto che meglio si coglie ascoltando musica strumentale piuttosto che altri generi più commerciali e moderni. Notevole anche l’azione del chip integrato per la cancellazione del rumore in grado di eliminare disturbi, ronzii e creare un elevato isolamento acustico con l’ambiente esterno.

Altre due importanti caratteristiche riguardano l’attivazione della modalità trasparenza e dell’audio spaziale. La prima, a dire il vero, non è una novità e mi consente di ascoltare musica e nel contempo sentire la voce di chi mi sta accanto nonché i rumori ambientali più forti.

Decisamente di maggior interesse l’audio spaziale capace di creare un coinvolgente effetto surround durante la visione di contenuti con supporto allo standard Dolby Atmos 5.1 o 7.1. Una funzione davvero impressionante ma purtroppo attivabile solo se le cuffie vengono utilizzate con iPhone o iPad.

Dopo aver analizzato i pregi è giunto il momento di vedere gli eventuali punti deboli. Ho subito notato la mancanza di un interruttore on/off, con le cuffie che rimangono sempre attive sfruttando una tecnologia di risparmio energetico. In pratica entrano in modalità basso consumo dopo 5 minuti senza movimento e rimangono in tale condizione per 72 ore se non vengono spostate, passando poi allo stato di bassissimo consumo.

Entrambe le modalità si avviano anche inserendo le cuffie nello smart case ma con tempistiche diverse, ossia immediatamente in basso consumo e passaggio a bassissimo consumo dopo 18 ore. Alla fine l’autonomia garantita da Apple è di circa 20 ore con abilitati sia la cancellazione del rumore che l’audio spaziale.

A mio avviso l’impossibilità di spegnere manualmente le cuffie rimane comunque un limite; infatti mi chiedo cosa succede al sistema di risparmio energetico in situazioni di non utilizzo ma con cuffie in movimento come, ad esempio, durante un lungo viaggio lasciandole appese al collo oppure in uno zaino.

Un aspetto negativo di queste AirPods Max è non poter piegare i padiglioni, aumentando l’ingombro durante il trasporto. Oltretutto lo smart case offre poca protezione non essendo rigido e lasciando scoperta una parte dei padiglioni.

Concludendo non è certo facile stabilire se il prezzo sia consono a ciò che viene offerto, rimane il fatto che si tratta di un prodotto che non teme rivali sotto il profilo della qualità costruttiva, ricercatezza del design e purezza del suono. Sono cuffie che mi sento di consigliare ai possessori di dispositivi mobile iOs che potranno meglio sfruttare tutte le potenzialità rispetto agli utenti Android.

Migliori cuffie wireless