in

BenQ W5700S un proiettore DLP HDR 4K da 8,33 MPixel con tecnologia CinematicColor

BenQ ha presentato il nuovo videoproiettore W5700S basato su tecnologia DLP e con ottica in vetro a 10 elementi strutturata in 8 gruppi capace di gestire una massima risoluzione 4K Ultra HD e proiettare immagini costituite da ben 8,3 milioni di pixel per fotogramma.

BenQ W5700S un proiettore DLP HDR 4K da 8,33 MPixel con tecnologia CinematicColor

Per rispondere alle crescenti esigenze di un mercato che punta sulla riproduzione di contenuti in alta definizione con immagini di grandi dimensioni, case produttrici di apparecchi TV e aziende leader nel settore dei videoproiettori propongono dispositivi sempre più evoluti.

A tal proposito BenQ ha presentato il nuovo videoproiettore W5700S. Un modello basato su tecnologia DLP e con ottica in vetro a 10 elementi strutturata in 8 gruppi capace di gestire una massima risoluzione 4K Ultra HD e proiettare immagini costituite da ben 8,3 milioni di pixel per fotogramma.

Lo scopo è offrire agli appassionati di audio-video la possibilità di sedersi sul divano è ammirare contenuti con un’esperienza quasi cinematografica.

Grazie alla tecnologia CinematicColor, il videoproiettore riesce a coprire il 100% del cosiddetto DCI-P3, ovvero lo spazio colore RGB che rappresenta il più alto standard di riferimento nella proiezione di film digitali.

In altre parole, significa osservare colori molto realistici e nel contempo migliorare anche la mappatura dei colori stessi al fine di ottenere una precisa resa cromatica. In questo modo potremo cogliere anche i più piccoli dettagli e beneficiare della regolazione automatica dei colori, osservando immagini con toni naturali ma senza alterare il contenuto originale che manterrà le caratteristiche stabilite dal regista.

Altri aspetti da evidenziare sono l’applicazione della tecnologia HDR-PRO, con supporto degli standard HDR10 e HLG per un’ottima gestione della gamma di contrasto e massimo risalto di ogni particolare durante la visione di Blu-ray 4K o contenuti in streaming. Enhanced Tone Mapping, invece, è un sistema che aumenta il rapporto di contrasto per rendere più nitidi i dettagli nelle scene scure.

Tutti gli aspetti tecnici descritti finora e relativi vantaggi sono garantiti dalla calibrazione di fabbrica visiva certificata ISFccc.

Si tratta di una serie di test effettuati impiegando specifici strumenti e software in modo che, all’accensione del videoproiettore, l’utente è in grado di riprodurre film e altri contenuti con la massima qualità senza interventi. Ciò non toglie la possibilità di personalizzare la visione attraverso le impostazioni disponibili.

Migliori videoproiettori per home cinema

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia. Dal 2005 ad oggi ho recensito più di 3500 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo. Nel mio sito trovi classifiche, recensioni, consigli e news di elettrodomestici ed elettronica di consumo per la casa.