in

Migliori bilance da cucina

Le migliori bilance da cucina selezionate per precisione, robustezza, facilità di pulizia, design e rapporto qualità prezzo.

Classifica migliori bilance da cucina

Soehnle Style

Soehnle Style è una bilancia pratica da usare, occupa poco spazio e può essere facilmente riposta quando non viene usata.

E’ dotata di un piatto per il peso degli alimenti facilmente rimovibile, realizzato in vetro trasparente, che permette di leggere in completa libertà il display posto al di sotto.

Secondo la mia opinione la leggibilità della misurazione è migliorata rispetto al precedente modello 65106 Fiesta, perché la base su cui è alloggiato il display ora è inclinata in direzione dell’utente, dando a questo elettrodomestico un ulteriore plus.

Il piatto d’appoggio è di forma rotonda, si avvita alla bilancia e una volta smontato risulta facile da pulire. Il corpo è invece in plastica dura, dal disegno elegante nel binomio dei colori grigio e nero.

Il frontale della base ospita i due pulsanti di cambio unità di misura e tara, lo spegnimento è automatico, e le misurazioni sono abbastanza veloci, motivo per cui abbiamo dedicato a Soehnle Style una posizione di rilievo nella classifica delle migliori bilance da cucina sul mercato.

Questo prodotto, dalle dimensioni di 19,3 x 24,8 x 8,9 centimetri, può arrivare a pesare alimenti per un massimo di 5 Kg con la precisione di 1 grammo.

Beurer DS 61

Beurer DS 61 è una bilancia nutrizionale e secondo la mia opinione è un prodotto indicato per chi presta attenzione all’apporto calorico della propria alimentazione.

Il prodotto infatti è in grado di misurare i valori nutrizionali e l’apporto energetico di 950 diversi alimenti, calcolando calorie, Kjoule, apporto di grassi, colesterolo, carboidrati, proteine e unità pane. Inoltre, la disponibilità di 50 memorie personalizzabili su 99 totali fa di questa bilancia una delle migliori soluzioni d’acquisto della mia classifica.

Secondo la mia recensione si tratta di un elettrodomestico ben fatto anche per via del display LCD: le dimensioni generose (60 x 45 millimetri) consentono di leggere facilmente le misure visualizzate, ciascuna di 13 millimetri, le cui unità possono essere convertite da grammi a once, e viceversa.

Capace di una pesata massima di 5 Kg, con precisione di 1 grammo, Beurer DS 61
presenta la funzione tara, l’indicatore di sovraccarico e quello di sostituzione delle batterie con le quali è alimentata: 3 mini stilo AAA incluse nella confezione.

Laica BX9260

Laica BX9260 è più di una semplice bilancia, è anche un vero e proprio oggetto di design tecnologico che secondo la mia opinione è indicato in una cucina arredata in stile moderno.

Il prodotto che abbiamo scelto per questa recensione proprio per il suo caratteristico design ha il corpo interamente in acciaio inox satinato ed è provvista di una capiente ciotola, anch’essa nello stesso materiale, che può essere utilizzata anche come contenitore aggiuntivo da portare in tavola.

L’elettrodomestico può pesare con precisione di 1 grammo alimenti fino a un massimo 5 kg, e la ciotola si incastra con la base per una maggiore stabilità. E’ alimentata da una batteria da 9V alcalina e le sue dimensioni sono 24.5 x 24 x 15.1 centimetri per un peso totale di 1.22 Kg.

I numeri che appaiono sul display illuminato, posto completamente al di fuori del piano di pesata per una visione ottimale, risultano sufficientemente grandi: questo elemento infatti misura 4.9 x 1.7 centimetri, facilitando così la lettura anche a persone anziane.

Come scegliere una bilancia da cucina

Oggi, per la mia cucina, sono particolarmente diffuse le bilance di tipo digitale. Una bilancia digitale, che può somigliare ad una bilancia meccanica nell’aspetto, sarà anch’essa dotata di una base, di un piatto, avrà una portata massima di riferimento ed una graduazione. La differenza, dicevamo, è data dalla presenza del display, sul quale viene restituito il peso dell’oggetto collocato sulla bilancia.

Ma una bilancia digitale può essere dotata di numerose altre funzioni, come la cosiddetta funzione TARA (per tara s’intende il peso che dobbiamo sottrarre dal lordo per conoscere il peso netto), che consente di automatizzare la taratura segnalando il peso di tutti i contenitori cui ricorriamo, o lo spegnimento automatico, comodo se dimentichiamo accesa la bilancia. Una bilancia elettronica, poi, utilizza solitamente batterie per l’alimentazione, e garantisce maggiore precisione delle bilance meccaniche.

Cerchiamo ora di conoscere qualche caratteristica che consenta di valutare la qualità del prodotto. Cominciamo esordendo che, mentre tutte le bilance indicano un peso massimo di portata, quasi nessuna segnala il peso minimo. Una bilancia digitale si attiverà solitamente con circa 1 grammo di peso, mentre una bilancia meccanica richiederà qualche grammo in più.

La portata massima? E’ bene valutare a priori la portata massima che intendiamo debba avere la mia bilancia, riflettendo sulla propria destinazione d’uso, e considerando che le bilance da cucina in commercio hanno solitamente una portata che può variare da 1 a 5 kg.

Un’elevata capacità spesso non significa, però, elevata precisione. Se cerchiamo una bilancia precisissima sarà bene orientarci verso un’altra tipologia di prodotto, le cosiddette bilance di precisione, utili per pesare minime quantità. Per la precisione si prende come riferimento il fattore detto “risoluzione”. Una bilancia di precisione avrà solitamente una risoluzione dagli 0,1g a scendere.

La tara, o la funzione tara, ci serve per pesare il contenitore che abbiamo collocato sulla bilancia, ed in seguito azzerare per mezzo di un tasto di azzeramento (che ci evita intricati calcoli mentali semplicemente premendo un tasto). Le batterie utilizzate da una bilancia digitale possono essere al litio, da 9V o da 1,5. Un altro fattore da valutare è la pulizia e la maneggevolezza dello strumento, abbinati magari ad un design “interessante” che renda piacevole alla vista la mia bilancia.

Ultimo, ma non meno importante, il prezzo. Anche questo può variare a seconda della marca, della tipologia di bilancia, delle funzioni che implementa o del design. Troviamo facilmente bilance da 10 euro come prodotti dagli 80 euro in su, specialmente nella fascia delle cosiddette bilance dietetiche.

Domande frequenti

Classifiche correlate