Bose Soundbar 500

La mia recensione della soundbar Bose Soundbar 500, oltre alle mie opinioni sul prodotto trovi pro e contro, caratteristiche e comparazione prezzi.

Bose Soundbar 500

Pro

  • Elevata qualità costruttiva
  • Audio ben bilanciato
  • Ottime prestazioni del canale centrale per i dialoghi

Contro

  • Manca un subwoofer
  • Volume leggermente limitato
  • Non supporta lo standard DTS
  • Manca una porta HDMI completa

Quello che mi ha colpito positivamente di questa Bose Soundbar 500 è la qualità audio, con un sonoro davvero ben bilanciato anche se utilizzata da sola, senza satelliti per il surround. Purtroppo il volume in uscita lascia un po’ a desiderare, ma il suono neutro e definito non fa rimpiangere assolutamente la potenza di alcune soundbar dirette concorrenti.

La pressione sonora non mi ha soddisfatto soprattutto nelle frequenze basse, che col volume al massimo sembrano comprimersi in maniera piuttosto marcata perdendo di corposità.

Di contro, gli altoparlanti destro e sinistro sono montati esattamente alle rispettive estremità della barra, e questo aiuta molto a creare una scena sonora piuttosto spaziosa e immersiva, con un buon realismo nel riprodurre i suoni d’ambiente, seppur non siamo ai livelli della sorella maggiore 700 di casa Bose. Lo speaker centrale mi è piaciuto molto per come riesce a riprodurre i dialoghi nel film, con toni sufficientemente mediosi e incisivi, e la distanza dai due satelliti destro e sinistro incorporati aiuta a distinguere chiaramente il parlato da suoni d’ambiente e musica.

L’unico limite per gli appassionati di cinema è la presenza del solo standard Dolby Digital per la riproduzione del surround nei film, dovendo purtroppo riscontrare l’assenza della codifica Dolby Atmos.

Personalmente mi sono trovato molto soddisfatto da come questa Bose riproduce la musica, anche se conoscendo il marchio la qualità audio sulle frequenze medio-alte non è affatto una sorpresa. La soundbar non spinge sui bassi, questo è evidente, ma sul resto delle frequenze dimostra una fedeltà assolutamente soddisfacente, e la correzione dell’ambiente aiuta a trovare il setup ideale se si ascolta pop, rock e della buona classica.

Sul fronte del design non ho potuto che apprezzare la pulizia delle linee e l’elevata qualità costruttiva. Le plastiche della scocca sono robuste e ben rifinite, così come la griglia di protezione metallica, come del resto da tradizione per il marchio. I due pulsanti touch sul lato sinistro rispondono molto bene al tatto.

Ho provato la Soundbar 500 con un televisore da 55 pollici e come dimensioni devo dire che l’accostamento è perfetto, sia per l’ingombro laterale che in altezza. Gli ingressi posizionati tutti insieme nell’apertura centrale sul retro permettono di tenere i cavi in ordine.

La connettività è forse un aspetto su cui Bose avrebbe potuto fare di meglio, considerata la qualità generale del prodotto. Non ho potuto non notare la mancanza di una presa Full HDMI in ingresso per collegare la soundbar tra consolle e televisore. L’assenza di un ingresso analogico minijack inoltre taglia fuori i televisori di vecchia generazione che avrebbero potuto essere connessi in questo modo. Al suo posto c’è un più moderno ingresso ottico che gestisce il downmix dei suoi 3 canali. La presenza di un ingresso di rete invece rende possibile la connessioni con i dispositivi collegati in rete passando per il modem.

Migliori soundbar per tv