Migliori Crepiere Elettriche

di Andrea Pilotti 29 Gennaio 2019

Classifica, Recensioni e Offerte delle Migliori Crepiere Elettriche sul mercato, selezionate dalla nostra redazione per dimensioni, potenza riscaldante, accessori in dotazione, prezzo e marca.


Classifica e Recensioni delle Migliori Crepiere Elettriche

La migliore

Tefal py604612 è una crepiera elettrica che abbiamo scelto per la sua versatilità.

Diversamente dalle comuni crepiere, l’elettrodomestico di questa recensione dispone di due piastre intercambiabili rettangolari: una per cuocere contemporaneamente 6 mini pancake dal diametro di 12 centimetri ciascuno, l’altra adatta per la preparazione di sola crêpe e completa di zona grill.

Entrambe le piastre, con una larghezza di 45 centimetri, presentano un rivestimento antiaderente chiamato Prometal e caratterizzato dall’elevata resistenza alle abrasioni.

Completo di termostato regolabile, il prodotto sfrutta la tecnologia Thermo-Spot: quando è caldo, l’indicatore sulla piastra diventa rosso uniforme, in modo da consentire un utilizzo ottimale.

Si segnala, inoltre, che la crepiera dispone anche un comodo spazio integrato in cui riporre il cavo elettrico removibile, oltre alle 6 palette e alla spatola grande per girare le cialde che sono in dotazione.

Tefal py604612, con la sua potenza di 1100 Watt, è una buona scelta per le famiglie numerose, per coloro che cercano un elettrodomestico da usare durante le feste e per la preparazione di più crêpes contemporaneamente ottimizzando i tempi.

La più potente

H.Koenig KREP29 è una crepiera elettrica che abbiamo scelto di trattare in questa recensione per il design lineare e le particolarità costruttive.

Il prodotto, infatti, presenta una linea minimal ma è stato equipaggiato con un cursore, il cui movimento permette di regolare la temperatura fino a 230°, in modo da cuocere uniformemente evitando di bruciare la pastella.

La piastra di 33 centimetri di diametro è antiaderente, mentre l’archetto sottostante è stato realizzato in acciaio inox.

Facile da usare e da pulire, questa crepiera, con una potenza di 1300 Watt, viene accessoriata con due spatole in legno: lo stendi crêpes e la paletta.

H.Koenig KREP29 è una buona scelta per quei consumatori alla ricerca di una crepiera elettrica che si scalda in poco tempo e consenta di realizzare crêpes dolci o salate velocemente e di grandi dimensioni.

La più venduta

Girmi TS36 è una crepiera elettrica che abbiamo inserito all’interno della nostra classifica per la praticità d’utilizzo e per il design semplice che richiama quello delle comuni padelle.

Il prodotto permette di preparare crêpes dorate uniformemente in pochi minuti: grazie alla piastra antiaderente di 20 centimetri, ruotabile a 360°, si evita che la pastella si attacchi durante la cottura.

Inoltre, l’elettrodomestico ha una potenza di 800 Watt, con base di alimentazione ad incastro, e si rivela indicato anche per riscaldare piadine, tortillas, pancakes o muffin.

Tuttavia, la temperatura non può essere regolata, sebbene in fase di accensione la spia luminosa posta sul manico antiscottatura avverte quando viene raggiunta la temperatura ideale per la cottura.

Questa creperia, dalle dimensioni compatte di 38 x 8 x 20 centimetri, rispettivamente in larghezza, altezza e profondità, viene venduta assieme ad un ciotola per contenere gli impasti. Girmi TS36, secondo la nostra opinione, è una creperia elettrica indicata per preparazioni casalinghe veloci e si rivolge ai single o alle coppie.

Da 28 centimetri

Ariete 0183 Crepes Maker Party Time è una creperia elettrica che merita una recensione nella nostra guida all’acquisto non solo per l’appagante rapporto qualità prezzo, ma anche per il suo design.

Questa crepiera, infatti, coniuga accorgimenti costruttivi di qualità con un accattivante stile vintage.

Equipaggiato con piastra antiaderente, termostato e avvolgicavo, il prodotto viene venduto assieme allo stendi pastella, alla spatola in legno e al ricettario.

Le generose dimensioni della piastra antiaderente di 28 centimetri, nonché la potenza di 1000 Watt, rendono questo elettrodomestico indicato anche per preparare il pane arabo a base di farina di grano.

Ariete 0183 Crepes Maker Party Time, secondo la nostra opinione rappresenta una buona scelta per quanti desiderano una creperia elettrica ben accessoriata, di qualità e con una piacevole estetica retrò.

Professionale

Royal Catering RCEC-3000-R è l’unica crepiera elettrica professionale  che  tratteremo nella nostra classifica, e per questo motivo merita una considerazione a sé stante. Il prodotto è stato selezionato anche per l’elevata qualità costruttiva, grazie all’impiego di acciaio inox, oltre che per la piastra ruotabile a 360° altamente resistente e realizzata in ghisa.

L’elettrodomestico assorbe una potenza di 3000 Watt, regolabile all’occorrenza, viene venduto con la spatola per girare le crêpes e ha una piastra di 40 centimetri, permettendo così preparazioni più complesse, quali cialde spesse per necci toscani o per le frittelle giapponesi dorayaki.

Royal Catering RCEC-3000-R, con le sue dimensioni di 40 x 40 x 16 centimetri, secondo la nostra opinione, si rivela una crepiera elettrica indicata per un uso intensivo, per coloro che operano nel campo della ristorazione e strumento di lavoro ideale per fiere o mercatini gastronomici.

La più economica

G3 Ferrari G10306 Creppe è una crepiera elettrica che spicca fra le altre per l’estrema facilità di utilizzo e la semplicità costruttiva. Piccola e compatta, questa crepiera misura 42 x 6 x 20 centimetri (H X L X P) e ha una piastra antiaderente che permette di ottenere cotture croccanti.

In questo caso l’elettrodomestico, con potenza di 800 Watt, non presenta un termostato regolabile ma solo la spia luminosa “in temperatura”.

Inoltre, il prodotto è anche sprovvisto di una base di alimentazione ad incastro, proprio per facilitare le preparazioni, in particolare l’operazione di girare la crêpe che, stavolta, può avvenire direttamente all’interno della ciotola in dotazione avente lo stesso diametro della superficie di cottura.

G3 Ferrari G10306 Creppe si aggiudica così un posto in classifica proprio per la praticità e comodità che offre.

Offerte Crepiere Elettriche

Come scegliere una crepiera elettrica di qualità

In primo luogo bisogna considerare l’uso che se ne intende fare, se occasionale o intensivo. Nel primo caso la potenza della crepiera può anche aggirarsi intorno ai 1000W, ma deve essere almeno di 3000W per un utilizzo più frequente e semi-professionale o professionale. Valori anche superiori a quelli di una buona bistecchiera elettrica. Anche la scelta del materiale di fabbricazione influenza il risultato, le piastre possono essere fondamentalmente di due materiali, l’alluminio o la ghisa.

Quelle in ghisa pesante sono sicuramente preferibili in quanto gestiscono perfettamente il calore necessario alla cottura ottimale delle crêpes. Non sono consigliabili invece le crepiere con bordo rialzato: è un espediente adottato dai produttori per evitare di far defluire l’impasto, ma ne limita la corretta stesura.

L’ideale per una preparazione perfetta inoltre sarebbe avere due piastre, una per cuocere e una per condire l’impasto: è una soluzione esistente sul mercato a un prezzo ovviamente maggiore degli articoli a piastra singola, percorribile e consigliabile per chi vuole acquistare il prodotto per un esercizio commerciale.

Il prezzo medio di una crepiera elettrica professionale o semi-professionale a piastra singola oscilla fra i 300 e i 500 €, mentre quella doppia va dai 400 agli 800 €. Esistono anche elettrodomestici per uso domestico molto economici, tra i 20 € e i 70 €.

Le crepiere in ghisa sono perfette per un uso professionale, ideali per bar, creperie, gelaterie o per un uso privato da parte di chi ha comunque una sorta di culto per questo alimento, ama cucinarlo spesso ed è disposto a spendere qualche centinaia di euro per assicurarsi risultati eccellenti.

Esistono infatti in vendita a prezzi relativamente accessibili per un uso domestico regolare. Tra i modelli con piastra in ghisa si distinguono quelli in ghisa lavorata e quelli in ghisa smaltata. I primi sono ideali per un uso intensivo e professionale.

La piastra deve essere infatti sempre preparata con più mani di olio da passare con frequenza regolare prima della cottura delle crêpes: questo evita bruciature e formazione di bolle e rende molto più facile rimuovere la crêpe dalla piastra una volta pronta.

Quelle in ghisa smaltata sono consigliabili per un uso semi-professionale e non richiedono una grossa preparazione. Può essere sufficiente, appena prima dell’uso, ingrassare la piastra leggermente.

Spesso insieme all’articolo base sono venduti anche gli accessori, altrimenti acquistabili in un kit a parte: sono la pietra abrasiva per la pulizia – non utilizzabile per la piastra smaltata – i tamponi per ingrassare le piastre, i mestoli per versare il composto, il rastrello per stendere l’impasto e la spatola per eliminare il preparato debordante ai lati. Sono naturalmente elettrodomestici da utilizzare preferibilmente in abbinamento con efficienti e moderne cappe aspiranti.

[Voti: 228    Media Voto: 5/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Guarda un esempio

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.