Miglior Detersivo per Lavastoviglie

di

Il detersivo per lavastoviglie è un particolare sapone, chimicamente testato per adattarsi al lavaggio eseguito da questo tipo di elettrodomestici.

Detersivi per lavastoviglie domestica

Come scegliere il detersivo per lavastoviglie

La lavastoviglie è considerata da alcuni un aiuto indispensabile in casa e pensare di poter trasferire pentole, piatti, posate e chi più ne ha più ne metta direttamente dalla tavola all’elettrodomestico e da questo direttamente nello scaffale, oggi non è più fantascienza. Bisogna però comunque avere cura sia della lavastoviglie che delle stoviglie stesse. Per questo è importante saper scegliere detersivo, sale e brillantante.

Infatti, se per lavare i piatti a mano può bastare un solo prodotto, per la lavastoviglie le cose si complicano un pò, serve infatti un prodotto che tolga lo sporco, uno che sappia eliminare gli odori, uno che mantenga brillanti piatti, posate, pentole e che contemporaneamente non sia troppo corrosivo.

Le tavolette in commercio spesso sono 3 in 1 o addirittura 5 in 1, concentrando agenti diversi in un solo prodotto ma il risultato non sempre è così soddisfacente: innanzitutto perché questi prodotti sono più costosi degli altri e poi perché non sembrano garantire i risultati promessi. Questo a causa di cattivi tempismi. Mi spiego meglio, l’elettrodomestico fa entrare in azione i diversi tipi di detersivo in momenti diversi, invece quelli delle pastiglie si sciolgono tutti contemporaneamente.

Dunque la scelta migliore sarebbe acquistare separatamente gel liquido e brillantante ricordandosi magari di aggiungere ad ogni lavaggio una fettina di limone che aiuta a sgrassare bene anche le superfici più incrostate. Anche le dosi sono molto importanti e ogni confezione deve riportare sull’etichetta le dosi consigliate in base al tipo di sporco e al tipo di lavaggio che si sta effettuando.

Ricordate inoltre che per lavaggio si intende un pieno di 12 coperti quindi, per evitare sprechi e danni all’ambiente consigliamo di avviare il ciclo completo solo quando la lavastoviglie è completamente piena. Se poi volete veramente rispettare l’ambiente, in commercio troverete anche dei detersivi completamente naturali e biodegradabili che assicurano ottimi risultati anche se a prezzi un po’ più alti rispetto alla media. Ricordate sempre che deve essere scelto con cura, perchè acquistandone uno di scarsa qualità si rischia di rovinare irreparabilmente piatti, bicchieri e posate.

Tipologie di detersivi

Siccome il lavaggio in lavastoviglie non richiede il tocco umano, si utilizzano dei detersivi un po’ più aggressivi costituiti da:

  • 30% di fosfati, il quale rilascia ioni di calcio e magnesio per evitare le incrostazioni di calcare;
  • Agenti sbiancanti a base di ossigeno, per scrostare meglio e sbiancare;
  • Enzimi, rompono e dissolvono i depositi di cibi a base di proteine, ma anche olio e grasso. Gli enzimi rompono le molecole delle proteine in peptici, che sono più facilmente rimuovibili;
  • Agenti anti-corrosivi, di solito si tratta di silicato di sodio che previene la corrosione delle componenti della lavastoviglie;
  • Agenti anti-schiuma, quest’ultima diminuisce l’efficienza dell’azione pulente;
  • Additivi per non rovinare i disegni e la patina della ceramica;
  • Profumo;
  • Agenti anti-incrostazioni (sottoforma di detergente granulare);
  • Amidi (sottoforma di tavolette);
  • Agenti in gel;
  • Sabbia (detergenti economici).

Di solito i detergenti per le lavastoviglie sono tutti a base alcalina. Per verificare se alcuni detergenti troppo economici sono a base di sabbia, basta mettere un po’ di questo detergente in polvere a bollire con dell’acqua e poi filtrarlo, la sabbia si vede immediatamente. Questo tipo di detersivi può rovinare sia i piatti che la lavastoviglie. In particolare è molto dannoso per la porcellana.

Oltre a questi detergenti chimici esistono sul mercato anche quelli biodegradabili, di sicuro meno aggressivi e molto più “benefici” per l’ambiente. Una cosa importantissima è non usare mai il normale sapone per i piatti, in quanto nella lavastoviglie crea molta schiuma che poi cola inevitabilmente dalla lavastoviglie. Per rimuoverla è necessario del sale e un lavaggio a vuoto per rimuovere bene tutto il sapone. Gli oggetti di cristallo lavati in lavastoviglie, a causa dei detergenti sopra menzionati, possono sviluppare una patina in superficie. A volte la patina sui bicchieri può crearsi anche quando si esaurisce il sale che “ammorbidisce” l’acqua.

Accortezze in fase di lavaggio

Alcuni materiali, a causa dell’acqua troppo calda e delle sostanze chimiche presenti nei detersivi possono essere irrimediabilmente danneggiati. Come abbiamo già visto ciò accade al cristallo, mentre l’alluminio tende a scolorire. Alcune pentole anti-aderenti vanno lavate a mano, in quanto gli agenti chimici possono rovinarne la patina esterna, stessa cosa per gli oggetti antichi. Il caldo, invece, può ossidare e scolorire gli oggetti in peltro e in argento (quello di qualità). Inoltre, il peltro fonde a basse temperature, quindi nella lavastoviglie rischia di deformarsi.

Così come la plastica e stoviglie con le estremità in legno. In pratica la lavastoviglie, in particolar modo la mini, per questioni di spazio, dovrebbe essere usata unicamente per stoviglie di uso quotidiano, piatti, bicchieri, tazze e pentole, posate.

Il calore all’interno della lavastoviglie serve ad asciugare gli utensili, quindi, sono sconsigliati gli oggetti in plastica; mentre vetro e ceramica si asciugano presto e non vengono rovinati dal calore. Alcune lavastoviglie, per asciugare meglio anche gli oggetti che trattengono meglio il calore e non si lasciano asciugare bene, sono dotate di apposite ventole asciuganti. Nonostante questa utile funzione, si consiglia di lasciare asciugare le stoviglie all’aria, fuori dalla lavastoviglie, per risparmiare corrente.
In sintesi una lavastoviglie (grande o piccola che sia) funziona così:

  • Prende da sola l’acqua necessaria per il lavaggio;
  • Riscalda l’acqua fino alla giusta temperatura;
  • Sprigiona autonomamente la quantità di detergente necessario;
  • Spruzza l’acqua a getti continui;
  • Rimuove l’acqua sporca;
  • Risciacqua i piatti dopo il lavaggio;
  • Li asciuga;
  • Se è prevista la funzione e viene impostata all’inizio del ciclo, attiva una ventola per un’asciugatura più efficace.

Inoltre, in particolar modo quelle più tecnologiche, monitorano costantemente che tutto si stia svolgendo nella maniera corretta, mentre il computer interno o il timer (sui modelli più vecchi) regolano la lunghezza di ogni ciclo. Alcuni sensori tengono costantemente sotto controllo il livello della temperatura, per evitare un surriscaldamento della macchina e che si danneggino gli oggetti all’interno. Alcuni modelli sono dotati di particolari sensori che “misurano” il livello di pulizia dell’acqua, per capire quando le stoviglie sono davvero pulite.

Miglior detersivo per lavastoviglie

La nostra redazione ha visitato i principali negozi online e forum dedicati, in cerca di opinioni e recensioni suoi prodotti in commercio, questi sono i modelli di migliore qualità e prezzo secondo i consumatori italiani.

  • CARREFOUR Multifunzione tutto in 1 al prezzo di € 4,20 €
  • COOP Pastiglie Multifunzione al prezzo di € 2,80 €
  • ESSELUNGA Pastiglie al prezzo di € 4
  • FINISH Powerball tutto in 1 al prezzo di € 7
  • MADEL Gel Lavastioviglie 4 in 1 al prezzo di € 5,40
  • PRIL Tutto in 1 al prezzo di € 6,2
  • SVELTO Tutto in 1 al prezzo di € 5,6
  • W5 Tabs detergenti all in 1 al prezzo di € 4,4
  • WINNIS Gel al prezzo di € 5,70

Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Leggi le opinioni di chi ha provato il servizio.

I dati inseriti saranno gestiti nel pieno rispetto del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e non ceduti a terzi.

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.