Dyson 360 Eye

di Andrea Pilotti 14 Giugno 2019

Le nostre opinioni sull’aspirapolvere robot Dyson 360 Eye, la recensione è corredata anche di caratteristiche prodotto, pro e contro e comparazione prezzi.

Dyson 360 Eye

Pro

  • Aspirazione efficace su tutte le superfici
  • Sistema di navigazione efficace
  • Facilità d’uso

Contro

  • Troppo alto per passare sotto alcuni mobili
  • Non è possibile delimitare zone di pulizia
  • A volte l’App si disconnette o dà problemi di connessione

Recensione

Dyson 360 Eye è un aspirapolvere robot i cui punti di forza sono i risultati che si ottengono in termini di pulizia su ogni tipo di superficie, la navigazione intelligente e la facilità d’uso.

Configurare questo robot è semplice. Basta inserire la base nella presa di corrente, agganciarvi il robot già assemblato per ricaricarlo, e quando pronto premere il pulsante sul corpo per avviare la pulizia. Le chiare ed esaustive istruzioni in dotazione sono di aiuto anche ai meno esperti.

Il robot misura 23 x 24 x 12 centimetri, dimensioni che rendono difficoltoso il passaggio sotto i mobili più bassi, diventando quasi inutilizzabile con gran parte dei divani.

La caratteristica costruttiva più interessante è la fotocamera a 360 gradi, che ispira proprio il nome di questo elettrodomestico. Il robot riesce ad avere una visione simultanea dell’ambiente in ogni direzione, per tracciare il percorso, evitare gli ostacoli ed affrontare eventuali urti con delicatezza.

Questo particolare non va sottovalutato soprattutto se in casa sono presenti vasi particolarmente fragili o poco stabili. Il robot ha anche affronta bene anche i cambi di altezza, aiutato in questo senso dal serbatoio inclinabile.

Diversamente da molti altri modelli, in questo caso non sono presenti singole spazzole a pennelli rotanti, ma una spazzola a tutta lunghezza molto efficace nella raccolta dello sporco, specie lungo i battiscopa

Il controllo delle funzionalità tramite remoto può avvenire tramite l’App Dyson Link, la cui configurazione tramite smartphone è poco intuitiva per via della procedura richiesta. Talvolta si riceve il messaggio “App offline” che costringe a ripetere la procedura di accoppiamento.

Mancano modalità di “pulizia spot” e programmata, ma queste carenze non inficiano le funzionalità del robot e i risultati ottenuti in termini di pulizia.

Quando l’aspirapolvere robot non riesce a finire la sessione di pulizia con una singola carica torna alla base, per poi riprendere il lavoro una volta caricato.

Migliori Aspirapolvere Robot

Tutte le recensioni

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.