Migliori Essiccatori per Alimenti

di Andrea Pilotti 7 Novembre 2018

Classifica, Recensioni e Offerte dei Migliori Essiccatori Per Alimenti sul mercato, selezionati dalla nostra redazione per tecnologia di essiccazione, numero di ripiani, velocità di essiccazione, qualità dei materiali, potenza, sicurezza, prezzo e marca.


Classifica e Recensioni dei Migliori Essiccatori per Alimenti

Il migliore

Reber 10080 N

Reber 10080 NReber 10080 N è un essiccatore di uso domestico che consente di disidratare qualunque tipo di alimento: frutta, ortaggi, verdure, legumi, carne e pesce.

Il sistema ad aerazione forzata dal basso e la potenza massima di 260 Watt garantiscono un consumo di energia contenuto.

È dotato di due maniglie laterali che garantiscono facilità e comodità di trasporto.

L’essiccatore è realizzato in acciaio inox, per una tenuta efficace del calore e della temperatura al suo interno, oltre che per facilitare le operazioni di pulizia.

Il tempo di essiccazione può essere programmato fino a 72 ore. Il display indica il tempo residuo di funzionamento. La temperatura va dai 35°C ai 70°C.

La manopola alla destra del display consente di regolare la temperatura anche mentre l’apparecchio è in funzione.

Reber 10080 N è ad uso domestico; la versione professionale (10080 NP) si differenzia da questa per la presenza di due fusibili di protezione nella presa di allacciamento elettrico.

I vassoi, essendo in acciaio inox, non sono indicati per l’essiccazione di alimenti salati. Se si tratta di un evento sporadico, si può utilizzare della carta da forno per rivestire i vassoi.

Qualora si abbia l’esigenza di essiccare prodotti salati con una maggiore frequenza, possono essere acquistati a parte vassoi appositi, in acciaio inox Aisi 316, che non subiscono danni dal contatto prolungato con il sale contenuto negli alimenti.

Il più venduto

Tauro Biosec Domus B5

Tauro Biosec Domus B5Tauro Biosec Domus B5 è un essiccatore per alimenti leggero e facile da utilizzare.

Il buon rapporto qualità prezzo e la praticità sono i suoi punti di forza.
Vediamo ora nella recensione che segue tutte le sue caratteristiche.

Si tratta di un essiccatore per alimenti indicato per l’uso domestico perché compatto, con le sue dimensioni di 27 x 27 x 45 centimetri, leggero, con un peso di 4 chilogrammi, ed efficiente, grazie al sistema di essiccazione Dryset Pro.

Secondo la nostra opinione è una buona scelta per coloro che acquistano un essiccatore per la prima volta: i 7 programmi automatici e la regolazione di 5 livelli di temperatura garantiscono infatti un’essiccazione efficiente con ogni alimento.

La struttura ed i cestelli sono realizzati in plastica e la ventola è di alluminio, con cuscinetti a sfera che ne garantiscono una lunga durata.

Tauro Biosec Domus B5 si compone di 5 cestelli essiccatori e può ospitare allo stesso tempo frutta e ortaggi differenti.

Il timer programmabile ed il display luminoso con 12 programmi disponibili permettono di tenere sempre sotto controllo sia la temperatura che la durata dell’essiccazione.

Con il timer si può regolare la lavorazione da un minimo di 2 ad un massimo di 48 ore.

Il flusso d’aria orizzontale garantisce una efficienza ottimizzata ma anche un elevato rispetto degli alimenti.

Il più capiente

Klarstein Fruit Jerky Pro 6

Klarstein Fruit Jerky Pro 6Klarstein Fruit Jerky Pro 6 è un essiccatore potente adatto a tutti i tipi di alimenti: frutta, verdura, carne e pesce.

È un essiccatore resistente, realizzato al suo interno in acciaio inox spazzolato, con ripiani in maglia metallica cromata.

La qualità del materiale garantisce una buona tenuta del calore all’interno. L’elettrodomestico è di dimensioni compatte, 32 x 22 x 48 centimetri.

L’ampiezza della maglia metallica dei ripiani di soli 7 x 7 millimetri consente di ospitare anche gli alimenti più piccoli, come ad esempio bacche e frutti rossi.

La potenza massima è di 630 Watt, la temperatura può essere regolata fino a 68 °C. Il timer è regolabile e permette di programmare la durata dell’essicazione sia in ore che in minuti.

I ripiani si estraggono singolarmente e si puliscono senza difficoltà dopo l’utilizzo. Anche i meno esperti possono utilizzare questo essiccatore, poiché nella confezione è contenuto il manuale di istruzioni con numerosi consigli ed indicazioni per il trattamento dei diversi alimenti.

Klarstein Fruit Jerky Pro 6 è stato selezionato nella nostra guida all’acquisto perché è facile da utilizzare per chi è alle prime esperienze con un prodotto di questo genere ed è adatto a chi si diletta in cucina e desidera un’alimentazione sana anche fuori casa.

Oltre a preparare gustosi snack di frutta, verdura e carne disidratati, con questo essiccatore è possibile far lievitare impasti o ridare freschezza ad alimenti come pane del giorno prima e cibi in busta che hanno perso la loro naturale fragranza a contatto con l’aria.

Il più economico

Beper 90.506

Beper 90.506Beper 90.506 è l’essiccatore per frutta e verdura con il prezzo più basso fra quelli presenti in classifica.

Indicato per coloro che desiderano un prodotto facile da utilizzare, con un’estetica gradevole, è adatto all’essiccazione di frutta e verdura (altri essiccatori di questa guida all’acquisto consentono di disidratare anche carne e pesce).

Secondo la nostra opinione è una buona scelta per chi segue una dieta prevalentemente vegetariana e vegana.

Il prodotto si presenta con una forma cilindrica ed in plastica trasparente: questo permette di vedere l’avanzamento dell’essiccazione mentre l’apparecchio è in funzione.

Adatto anche ai meno esperti, l’essiccatore ha una temperatura regolabile che va dai 35°C ai 70°C. Non è dotato di timer né di spegnimento automatico e dunque è necessario prendere il tempo al momento dell’accensione.

Da segnalare in questa recensione il consumo contenuto, con una potenza di 245 Watt che permette di mantenere bassa la spesa in bolletta. Le dimensioni sono compatte, 33 x 33 x 27 centimetri.

I ripiani sono lavabili anche in lavastoviglie, l’essiccatore può essere pulito con un panno umido senza l’uso di detergenti.

Beper 90.506 ha 5 ripiani. Quando lavora a pieno carico, la temperatura non è uniforme in tutto l’apparecchio: le rastrelliere alla base ricevono più calore di quelle poste nella parte superiore.

Se quindi si sta essiccando un solo tipo di frutta e/o verdura, sarà necessario estrarre prima i vassoi collocati nella parte inferiore e spostare in questi spazi quelli che erano verso la cima.

Qualora si vogliano aggiungere rastrelliere con altra frutta da essiccare, queste andranno collocate nella parte alta dell’elettrodomestico.

In ogni caso, il manuale di istruzioni contenuto nella confezione indica dettagliatamente le dimensioni suggerite ed i tempi ideali di essiccazione per ogni tipo di frutta e verdura.

Il più potente

RGV 110831 Digital Dried

RGV 110831 Digital DriedRGV 110831 Digital Dried è un essiccatore digitale adatto a qualunque tipo di alimento: frutta, verdura, funghi, carne, pesce, pasta, fiori.

Secondo la nostra opinione, ha un buon rapporto qualità prezzo ed è utile, oltre che in cucina, anche per essiccare pasta di sale, fiori e spezie da impiegare in creazioni artistiche o nella produzione di saponi e detergenti casalinghi.

La potenza di 800 Watt è la più alta fra quelle degli essiccatori recensiti in classifica.

La temperatura, regolabile, è compresa fra i 35°C ed i 78°C. Il display digitale permette un controllo costante della temperatura durante l’utilizzo.
I cicli di essiccazione possono essere impostati da un minimo di 30 minuti ad un massimo di 24 ore.

RGV 110831 Digital Dried ha 6 cassetti, smontabili facilmente e non lavabili in lavastoviglie. Per la pulizia dell’elettrodomestico si consiglia l’utilizzo di un panno non abrasivo inumidito, senza l’aggiunta di detersivi.

Nel manuale di istruzioni sono indicate le temperature, i tempi e le modalità di essiccazione di tutti gli alimenti.

Per funghi

Trespade Atacama Cube

Trespade Atacama CubeTrespade Atacama Cube è un essiccatore per alimenti compatto, innovativo e dal design piacevole.

Vediamo nella recensione che segue le sue caratteristiche principali.

Il prodotto ha un buon rapporto qualità prezzo, è facile da utilizzare e utilizza una tecnologia innovativa Wide flow che garantisce uniformità di essiccazione in ogni punto dell’apparecchio.

L’essiccatore è adatto a disidratare frutta, verdura, ortaggi, funghi e spezie.
La struttura è in acciaio verniciato e nylon caricato. È dotato di 6 cassetti, per una superficie di essiccazione di 2600 centimetri quadrati.

Le dimensioni sono contenute, 27 x 26 x 35 centimetri, ed il consumo energetico limitato, con una potenza di 500 Watt.

Trespade Atacama Cube è facile da utilizzare e comodo da pulire.
La temperatura si può regolare manualmente con il termostato.

Il flusso d’aria in orizzontale garantisce elevata efficacia e rispetto degli alimenti. I cassetti, in ABS alimentare, si estraggono facilmente e possono essere lavati anche in lavastoviglie.

A differenza di altri essiccatori presenti in classifica, non è necessario spostare i vassoi da un piano all’altro quando è a pieno carico grazie alla tecnologia Wide flow che diffonde il calore uniformemente.

Tabella comparativa

Modello Potenza (Watt) Dimensioni (centimetri) Ripiani
Tauro Biosec Domus B5 550 27 x 27 x45 5
Klarstein Fruit Jerky Pro 6 630 32 x 22 x 48 6
Reber 10080 N 260 35 x 40 x 29 5
Trespade Atacama Cube 500 27 x 26 x 35 6
RGV 110831 Digital Dried 800 36 x 47 x 29 6
Beper 90.506 245 33 x 33 x 27 5

Offerte Essiccatori per Alimenti

Come scegliere un essiccatore per alimenti

L’essiccatore casalingo per alimenti è un elettrodomestico formato da una scatola contenitore, solitamente in acciaio inox, all’interno della quale si trovano da 4 a 10 cestelli in resina alimentare oppure in acciaio, sulle cui grate si devono disporre gli alimenti che si desidera essiccare.

Una volta riempiti i cestelli, si aziona il motore collegato alla ventola che comincia a soffiare aria calda nell’apparecchio. Il cibo va tagliato a fettine non più spesse di un centimetro. Molti utenti, per assicurarsi il risultato migliore, fanno un utilizzo frequente del frullatore minipimer, perché i migliori modelli sono equipaggiati con accessori che permettono di affettare finemente frutta e verdura da essiccare.

Migliori Frullatori ad Immersione Minipimer

I tempi di essiccazione saranno variabili in base non solo allo spessore ma anche in base alla temperatura a cui si decide di essiccare, alla quantità di acqua contenuta nell’alimento e all’umidità presente nell’aria.

Chi acquista questo prodotto, poi, dovrà tenere del fatto che alcuni modelli potrebbero essere leggermente rumorosi. Dato che i tempi di essiccazione si possono protrarre dalle 6 alle 12 ore, è importante considerare che l’apparecchio potrebbe dover lavorare di notte e quindi posizionarlo in una stanza lontana dalla zona notte.

Come scegliere un essiccatore per alimenti?  E’ bene sapere che non tutti i modelli hanno la stessa capacità: si va dai modelli più piccoli, dotati di 4-5 cestelli, con una capienza di circa 2,5 chili, fino ai modelli più impegnativi e costosi, dotati di 8-10 cestelli, con una capienza di circa 6 chili.

Se, quindi, si desidera utilizzare il prodotto solo per preparare un po’ di frutta secca oppure si desidera fare una piccola scorta di funghi da conservare in dispensa un modello piccolo è perfetto. Adatto alle esigenze di una famiglia, è anche un prodotto semplice da trasportare per chi ama durante le vacanze in montagna raccogliere frutti di bosco e funghi e conservarne il sapore per consumarli una volta tornato a casa.

Chi, invece, programma di essiccare grandi quantità di alimenti perché ha un orto, o un albero da frutto, oppure perché ha una famiglia molto numerosa o ama fare regali golosi agli amici dovrà preferire i modelli più grandi che gli consentiranno, con gli stessi tempi, di essiccare una maggiore quantità di cibo. Un altro criterio di scelta importante è la tipologia di ventilazione.

Molti modelli, infatti, prevedono che la ventola immetta l’aria calda dal basso verso l’alto: questo significa che non si possono coprire completamente tutte le griglie dei cestelli perché si dovrà lasciare spazio all’aria calda di passare da un cestello all’altro. Questo, inevitabilmente, andrà a scapito della quantità di cibo che si potrà essiccare con ogni ciclo. Inoltre, il tempo di essiccazione tenderà a essere mediamente più lungo perché l’umidità “strappata” agli alimenti dei primi cestelli verrà portata verso l’alto e farà sì che gli alimenti dei cestelli superiori tendano a essiccarsi in maggior tempo.

Esistono, però, anche i modelli con l’aria soffiata orizzontalmente. Pur essendo più costosi, consentono di risparmiare riducendo i tempi di essiccazione e permettendo di aumentare la quantità di cibo essiccata in ogni ciclo, dato che le grate dei cestelli possono essere completamente ricoperte.

L’aria calda, inoltre, in questi modelli investe le rondelle di cibo sia sulla superficie superiore che su quella inferiore, garantendo un’essiccazione omogenea e più veloce.

Come risparmiare sui consumi elettrici degli elettrodomestici

Un’ultima cosa da tenere in considerazione prima dell’acquisto è il consumo energetico del modello che si andrà a scegliere, considerato che l’apparecchio rimarrà ogni volta in funzione per varie ore. Un utilizzo corretto dell’apparecchio, in ogni caso, permetterà di ridurre la spesa in bolletta.

[Voti: 121    Media Voto: 5/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Guarda un esempio

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.