in

Migliori forni da incasso a gas

I migliori forni da incasso a gas selezionati per funzionalità, funzioni cottura, capacità del vano cottura, sicurezza, design, rapporto qualità prezzo e marca.

Smeg SF6341GVX

Recensione

Indesit IGW620BL

Recensione

Lofra FGX6V

Recensione

Candy FLG202/1N

Recensione

Electrolux F13GN

Recensione

 

Come scegliere un forno da incasso a gas

Un forno a gas di ultima generazione garantisce numerose funzioni che fino a qualche tempo fa erano proprie solo dei forni elettrici. Prima di acquistarne uno, tuttavia, è necessario considerare alcuni aspetti fondamentali.

Tipologia di forno a gas

Prima di tutto, dovrete decidere se volete un forno a gas con piano di cottura integrato o un forno indipendente. Nel primo caso si tratta di una cucina a gas, mentre in caso di forno indipendente è possibile scegliere fra incasso orizzontale ed incasso verticale.

Dimensioni

Trattandosi di un elettrodomestico da incasso, la prima cosa da tenere in considerazione sarà la dimensione dello spazio in cui il forno andrà collocato.

Le misure sono standard, ma i modelli variano di alcuni centimetri. Quelli da incasso verticale hanno una larghezza compresa tra i 60 ed i 75 centimetri, mentre quelli da incasso a muro sono larghi da 50 a 100 centimetri. È fondamentale quindi calcolare lo spazio a disposizione e scegliere il forno con le misure più adatte.

Funzioni

Rispetto al passato, in cui i forni a gas non vantavano molte funzionalità, oggi questi elettrodomestici sono dotati di funzioni molto interessanti e sono spesso preferiti nei ristoranti per i risultati di cottura ed i consumi inferiori rispetto ai forni elettrici.

Nella scelta del forno a gas per la vostra cucina, molto dipende dall’uso che fate di questo elettrodomestico e dal tipo di alimenti che generalmente cucinate in forno. Tutti i forni a gas sono dotati di grill per rosolare e dorare i cibi in superficie.

Alcuni dispongono della cottura ventilata: l’azione di una ventola, posta generalmente sul lato posteriore del forno, garantisce una diffusione del calore più omogenea ed una maggiore rapidità di cottura rispetto alla modalità statica.

La cottura ventilata è consigliata per preparazioni come timballi, arrosti ed in generale per ottenere una crosticina croccante fuori ed un interno umido e morbido. Non è indicata per i lievitati, poiché la crosticina che si crea subito sulla superficie impedisce a torte e pane di gonfiarsi e di sviluppare pienamente l’azione del lievito.

Altre funzioni riguardano la pulizia del forno: alcuni modelli, in fascia medio alta di prezzo, sono dotati di pulizia automatica.

Se utilizzate spesso il forno, può risultare molto utile una funzione che, sfruttando le alte temperature, scioglie i residui di grasso e di sporco dalle pareti del forno che possono poi essere rimossi semplicemente con un panno umido.

Costi e consumi

I forni a gas hanno un prezzo generalmente più elevato rispetto ai modelli elettrici, a parità di funzioni e capacità. Il consumo in bolletta però è inferiore, rispetto ad un forno elettrico, considerando che la materia prima gas costa meno della corrente elettrica.

Sicurezza

Un altro aspetto da tenere in considerazione è la sicurezza. Attualmente, i forni a gas sono dotati di sistemi di sicurezza molto avanzati.

Alcuni esempi sono: il blocco di sicurezza per i bambini, lo spegnimento automatico in caso di spegnimento della fiamma del bruciatore, e, per modelli più avanzati, un rilevatore di monossido di carbonio all’interno del forno e nell’ambiente.

Forno a Gas o Elettrico?

Migliori Cucine a Gas

Elettrodomestici simili