in

Migliori frullatori

Confronta i migliori frullatori da tavolo selezionati per rapporto qualità/prezzo, oltre a classifica, recensioni e come scegliere, trovi anche il confronto prezzi.

Se non stai cercando un frullatore verticale guarda queste classifiche:

INDICE
1. Classifica migliori frullatori
1.1 Moulinex LM2A0
1.2 Philips Daily Collection HR2100/00
1.3 Smeg BLF01
1.4 Bosch MMB66G5M
1.5 Electrolux ESB2500
1.6 Imetec BL4 500
1.7 Ariete 561 Blendy Metal
1.8 Kitchenaid ARTISAN K400 5KSB4026
1.9 Beko TBS3164X
1.10 Russell Hobbs Nutri Boost
2. Come scegliere un frullatore
2.1 Domande frequenti

Classifica migliori frullatori

Moulinex LM2A0

Moulinex LM2A0

Pro

  • Prezzo basso
  • Buona qualità costruttiva
  • Contenitore molto capiente
  • Veloce e facile da pulire

Contro

  • Qualche difficoltà nel tritare ghiaccio e alimenti duri

Moulinex LM2A0 è un frullatore da tavolo decisamente economico e dalle funzioni essenziali, tuttavia dotato delle caratteristiche necessarie per venire incontro a normali esigenze in cucina. Rivestimento e caraffa sono in materiale plastico che sembra garantire una certa solidità.

Il contenitore ha una capacità utile di 1,25 litri, integra una scala graduata per calcolare con precisione le quantità e una comoda maniglia per versare il contenuto in tutta sicurezza. Inoltre sul coperchio è presente un piccolo foro per consentire di aggiungere comodamente ingredienti durante la preparazione e relativo tappo che funge anche da pratico misurino da 50 ml.

Passando alla prova dei fatti, non ho riscontrato alcun problema nel frullare frutta, verdura e alimenti di consistenza morbida. Il motore elettrico da 400 watt, il blocco a 4 lame in acciaio inox e le due velocità selezionabili mi consentono di ottenere composti omogenei in breve tempo.

Inoltre l’efficace doppio sistema di ventilazione sotto il contenitore e sotto la base, assicura un’elevata dissipazione del calore così da permettere un funzionamento continuo per 3 minuti.

Il discorso cambia dovendo triturare solo ingredienti duri come, per esempio, frutta secca o ghiaccio. In questi casi bisogna adottare qualche accorgimento allo scopo di avere soddisfacenti risultati.

Per una fine granella partendo da cubetti di ghiaccio suggerisco di aggiungere un po’ d’acqua, invece con frutta secca consiglio di utilizzare la modalità a impulsi e ogni tanto mischiare il composto.

Secondo la mia opinione il problema di fondo è la ridotta lunghezza delle lame, il che rende difficoltoso inglobare e tritare la parte che finisce all’esterno sotto l’effetto della forza centrifuga. In presenza di liquidi gli ingredienti si amalgamano facilmente permettendo alle lame di ridurre tutto in una poltiglia omogenea; viceversa ottengo un composto con parti ancora grossolane da lavorare per molto più tempo.

Moulinex LM2A0 è un frullatore da tavolo entry level come testimonia il prezzo davvero economico. A mio avviso è un elettrodomestico adatto per frullati, frappè e ricette che prevedono una parte liquida. I maggiori limiti li ho riscontrati nel trattare solo ingredienti solidi, impiegando parecchio tempo e dovendo adottare qualche stratagemma per ottenere la consistenza desiderata.

Philips Daily Collection HR2100/00

Philips Daily Collection HR2100/00

Pro

  • Buoni risultati con frullati, frappè e vellutate
  • Facile assemblaggio dei componenti
  • Semplice manutenzione

Contro

  • Motore poco potente per tritare ghiaccio o frutta secca

Philips Daily Collection HR2100/00 è un frullatore che dispone di un motore da 400 watt, indicato per frullati, frappè e vellutate, ma poco adatto per tritare finemente il ghiaccio.

Il prodotto dispone di 4 lame a stella seghettate dalla forma inclinata, di due velocità e della funzione pulse, utile per lavorare la frutta secca riducendola in granelli ma non polverizzandola completamente.

Migliori risultati in termini di omogeneità del composto si ottengono aggiungendo del liquido agli ingredienti solidi, avendo cura di intervallare il funzionamento ogni due minuti circa con piccole pause, per evitare il surriscaldamento del motore.

Il bicchiere graduato in plastica da 1,5 litri si aggancia in modo stabile alla base del motore ed è anche provvisto di un coperchio completo di un pratico dosatore, che si chiude ermeticamente in modo che i liquidi non fuoriescano durante la miscelazione.

La pulizia nel complesso si può eseguire a fondo e in maniera semplice, perché tutti i componenti estraibili, compreso il blocco lame, si possono lavare sia a mano che in lavastoviglie.

Smeg BLF01

Smeg BLF01

Pro

  • Stile vintage
  • Materiali di ottima qualità

Contro

  • Rapporto qualità prezzo poco favorevole
  • Qualche difficoltà nel tritare ghiaccio

 

L’azienda italiana è sempre attenta all’estetica dei suoi prodotti ma in questo caso ha trasformato un frullatore quasi in un complemento d’arredo. Lo stile vintage, le diverse colorazioni a scelta e il contrasto con le parti con finitura cromata lucida, ti regalano un oggetto che difficilmente passerà inosservato.

Un elettrodomestico progettato per durare nel tempo, con struttura in alluminio pressofuso e le uniche parti in plastica costituite dalla base di appoggio e dal collare. La caraffa da 1,5 litri e il coperchio sono in Tritan trasparente per assicurarti resistenza e massima sicurezza vista l’assenza di BPA. La qualità è dimostrata anche dal peso che supera di poco i 3,6 kg, con piedini antiscivolo che mantengono la corretta stabilità.

Il motore da 800 W e una lama in acciaio capace di raggiungere i 18.000 giri al minuto permettono, non solo di ottenere frullati pressoché perfetti, ma triturare anche alimenti più duri. Le uniche difficoltà le ho notate nel tentativo di tritare del ghiaccio con risultati poco soddisfacenti.

I livelli di velocità selezionabili sono 4, mentre è disponibile anche la funzione Smoothie per preparare composti molto cremosi e quella per l’avvio ad impulsi incrementando la velocità a piacere.

Smeg BLF01 è un frullatore che ha ben pochi punti deboli e di certo non delude le aspettative. Il costo elevato è la diretta conseguenza dello stile ricercato; tuttavia, considerando che i medesimi risultati pratici li ottieni con modelli concorrenti altrettanto solidi e decisamente più economici, il rapporto qualità prezzo lo considero poco favorevole.

Bosch MMB66G5M

bosch MMB66G5M

Pro

  • Struttura molto robusta
  • Motore di adeguata potenza e bassa rumorosità
  • Contenitore in vetro di grosso spessore
  • Facile da pulire

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Basta posizionare sul piano di lavoro della cucina questo Bosch MMB66G5M per capire immediatamente di essere difronte ad un elettrodomestico massiccio che non teme utilizzi intensivi. I materiali risultano di ottima qualità, con un resistente ed igienico rivestimento in acciaio inox, bicchiere in vetro ThermoSafe di abbondante spessore adatto per basse ed alte temperature, nonché parti plastiche prive di bisfenolo A, ovvero la sostanza nociva per la salute indicata dalla nota sigla BPA.

Con questo frullatore è possibile soddisfare ogni esigenza grazie ad un potente motore elettrico da 900 W, bicchiere con capienza di ben 2,3 litri, gruppo lame con elevata capacità di taglio e disponibilità di 3 programmi automatici.

Con estrema semplicità sono riuscito, pigiando sul relativo pulsante, a tritare ghiaccio e frutta congelata, preparare cremosi smoothie (bevanda a base di frutta o verdura) e sminuzzare finemente anche gli ingredienti più duri azionando la funzione HighSpeed. Oltre a tutto questo, si può variare la velocità tra un valore minimo e massimo oppure sfruttare la modalità ad impulsi.

Il prezzo non si può di certo definire economico, tuttavia Bosch MMB66G5M è un frullatore che posso, tranquillamente, considerare di livello professionale. Oltre alle elevate prestazioni e l’apprezzabile versatilità d’uso, bisogna aggiungere una grande facilità di pulizia potendo rimuovere agevolmente il pacco lame.

Electrolux ESB2500

Electrolux ESB2500

Pro

  • Frulla senza difficoltà anche frutta secca e ghiaccio
  • Materiali di buona qualità
  • Pratico da utilizzare e facile da pulire
  • Due contenitori in dotazione

Contro

  • Rimangono molto evidenti le impronte sul rivestimento in acciaio satinato

Electrolux ESB2500 rientra nella categoria dei frullatori da tavolo anche se progettato per soddisfare, soprattutto, specifiche esigenze. Infatti risulta un apparecchio adatto per rapide preparazioni sfruttando un contenitore plastico che si trasforma in una comoda borraccia.

Una soluzione adatta per chi desidera portare un frullato al lavoro oppure da gustare durante viaggi e spostamenti in macchina o bere dopo l’allenamento in palestra.

L’elettrodomestico ha dimensioni compatte sviluppandosi per lo più in altezza e presenta una base piuttosto pesante dotata di 4 ventose per assicurare la massima stabilità sul piano d’appoggio. Il rivestimento in acciaio inox conferisce un design gradevole, anche se rimangono evidenti le impronte dopo ogni utilizzo.

Il funzionamento è davvero elementare dovendo solo avvitare sul contenitore il blocco lame, bloccarlo nell’apposita sede e tenere premuto l’unico pulsante per il tempo necessario. Al termine rimuovo il contenitore e sostituisco il blocco lame con uno dei tappi in dotazione, ottenendo così una pratica borraccia da trasporto.

Il potente motore da 300 watt e le 4 lame in acciaio inossidabile permettono di sminuzzare finemente anche frutta secca, ghiaccio e altri alimenti coriacei senza particolari difficoltà. Le due borracce da 600 ml ciascuna sono realizzate in Tritan, ovvero un materiale plastico privo di BPA, che non assorbe odori e sapori, nonché con elevata resistenza agli urti.

Il mio giudizio per questo Electrolux ESB2500 è molto positivo vista la notevole praticità con cui posso preparare un frullato da trasporto o da bere al momento, a cui aggiungere una buona solidità costruttiva e una facile pulizia.

Un elettrodomestico che si presta anche ad altre preparazioni in cucina. Tuttavia, in questi casi, non offre le medesime performance dei classici modelli da tavolo dotati di caraffa molto più capiente, diverse velocità selezionabili e possibilità di aggiungere ingredienti durante la lavorazione.

Imetec BL4 500

Imetec BL4 500

Pro

  • Design semplice e compatto
  • Buoni risultati con frutta e verdura
  • Caraffa in vetro antigraffio
  • Componenti lavabili in lavastoviglie

Contro

  • Non trita perfettamente il ghiaccio
  • Attacco fra motore e caraffa poco solido

Imetec BL4 500 è un frullatore da 300 watt dotato di 4 lame seghettate, due velocità e della funzione pulse. Questo prodotto lavora ingredienti sia morbidi che duri, ma con risultati non eccezionali data la limitata potenza del motore.

L’elettrodomestico offre migliori risultati con frutta e verdura, riuscendo a tritare anche il ghiaccio seppur con qualche difficoltà. Il coperchio convince per praticità, perché semplifica il dosaggio dei liquidi durante la miscelazione

Migliorabile l’attacco metallico e la gomma presenti fra il corpo motore e il bicchiere, in quanto tali parti tendono a sfregare fra loro durante il funzionamento e ad usurarsi.

Il modello, che misura 16,2 x 23,4 x 28,8 centimetri, si rivela anche abbastanza compatto e facile da accostare ad ogni stile d’arredo, complice il design semplice dato dal corpo macchina in plastica bianca e dalla caraffa in vetro antigraffio da 800 ml.

Imetec BL4 500 presenta inoltre dei piedini antiscivolo che lo rendono molto stabile sul piano d’appoggio e la pulizia dei componenti si può eseguire comodamente in lavastoviglie.

Ariete 561 Blendy Metal

Ariete 561 Blendy Metal

Pro

  • Adatto per lavorare ingredienti morbidi e per piccoli quantitativi
  • Facile da usare

Contro

  • Motore poco potente
  • Componenti non lavabili in lavastoviglie

Ariete 561 Blendy Metal è un frullatore equipaggiato con un motore da 300 watt e provvisto di un bicchiere in vetro da 800 ml. Si tratta di un prodotto maggiormente indicato per lavorare ingredienti morbidi e per realizzare preparazioni al massimo per 3 persone.

Il corpo macchina, realizzato in plastica rivestita in allumino e completo di piedini antiscivolo per garantire una buona stabilità sul piano di lavoro, presenta una manopola attraverso la quale attivare le due velocità e la funzione pulse.

Durante il funzionamento, specie a pieno carico, fra le lame in acciaio può capitare che rimangano dei pezzi grossolani di cibo e che il composto finale non risulti uniformemente sminuzzato. Altro svantaggio riguarda la pulizia dei componenti che può essere eseguita solo a mano.

Pratico, invece, il coperchio del bicchiere che presenta un foro per consentire l’aggiunta degli ingredienti durante la preparazione, evitando così di doversi fermare. Buono il sistema di sicurezza che blocca il funzionamento del motore quando i componenti non sono correttamente incastrati.

Kitchenaid ARTISAN K400 5KSB4026

Kitchenaid ARTISAN K400 5KSB4026

Pro

  • Design ricercato
  • Solidità costruttiva
  • Materiali di qualità
  • Trita in modo omogeneo anche ingredienti molto duri
  • Programmi preimpostati per specifiche preparazioni

Contro

  • Prezzo alto
  • Nessun accessorio opzionale compreso nella fornitura

Kitchenaid ARTISAN K400 5KSB4026 è un frullatore da tavolo pensato per chi sta cercando, non solo un apparecchio efficiente, ma anche un complemento d’arredo da lasciare in bella vista sul piano della cucina. Il design ricercato e il rivestimento in metallo verniciato con ben 10 colorazioni a scelta, sono garanzia di soddisfare ogni gusto estetico e acquistare un elettrodomestico che di certo non passerà inosservato.

A parte il gradevole aspetto, questo modello offre prestazioni di prim’ordine. La garanzia di 5 anni è subito una chiara indicazione che sono difronte a un frullatore progettato per assicurare affidabilità e prestazioni costanti nel tempo. Aspetti piuttosto evidenti già osservando la solida struttura in acciaio dal peso di quasi 7 chilogrammi, la manopola comandi in metallo pressofuso e la caraffa in vetro di notevole spessore.

La versatilità d’uso è un ulteriore vantaggio potendo preparare ricette con ingredienti sia morbidi che duri oppure semplicemente tritare del ghiaccio o qualsiasi altro alimento coriaceo, ottenendo sempre composti omogenei in breve tempo.

Il merito di tali prestazioni lo attribuisco, innanzitutto, all’efficiente motore elettrico da 1200 watt con sistema Intelli-Speed per rilevare il contenuto e ottimizzare la velocità. In secondo lungo al blocco lame in acciaio inox di adeguata lunghezza e forma asimmetrica per meglio triturare ogni tipo di ingrediente.

A tutto questo devo aggiungere le 5 velocità di rotazione (minima 600 giri/minuto e massima 16000 giri/minuto), modalità a impulsi e tre specifici programmi con parametri preimpostati (tritaghiaccio, bevande ghiacciate e frullati), nonché un ciclo per la pulizia automatica.

Kitchenaid ARTISAN K400 5KSB4026 non ha mostrato alcun punto debole nel corso della prova. Un frullatore da tavolo dal design elegante che non teme utilizzi intensi e garantisce sempre un’omogenea miscelazione.

Il rovescio della medaglia è l’alta somma da sborsare e, a tal proposito, mi sarei aspettato una miglior dotazione di accessori vista l’ampia scelta di optional acquistabili a parte. Oltre alla caraffa da 1,4 litri, avrei gradito trovare almeno il pratico contenitore a borraccia, con apposito tappo e gruppo lame per preparare frullati take-away.

Beko TBS3164X

Beko TBS3164X

Pro

  • Frullati molto omogenei
  • Caraffa di grande capacità
  • Funzioni complete

Contro

  • Prezzo piuttosto alto

Beko TBS3164X è un frullatore da tavolo che, dopo attenta valutazione, reputo di livello professionale. Del resto il prezzo non certo economico sta proprio ad indicare la qualità costruttiva e le elevate prestazioni offerte. Mi è bastato sollevare gli oltre 5 kg di peso per capire di avere difronte un modello progettato per utilizzi intensi e la gestione di grandi quantità di ingredienti.

Una sensazione avvalorata da un motore elettrico di 1600 W in grado di far ruotare il gruppo lame fino a 32.000 giri al minuto e una caraffa da ben 2 litri, con doppia scala graduata e realizzata in tritan per garantire la massima sicurezza. Vista l’elevata potenza è presente una protezione automatica per spegnere l’apparecchio qualora venga rilevato un eccessivo surriscaldamento. In questi casi sarà necessario lasciare raffreddare il frullatore per circa 15-20 minuti.

Tramite la manopola è possibile selezionare la velocità oppure scegliere la modalità ad impulsi. In aggiunta ho trovato tre programmi automatici per tritare ghiaccio, preparare salse (la massima temperatura sopportata dal contenitore è 60°C) oppure la particolare bevanda cremosa smoothie.

Come ho detto ad inizio recensione il prezzo di questo Beko TBS3164X non è certamente basso e rappresenta l’unico vero limite. Rimane comunque un acquisto che consiglio a chi prevede un utilizzo quotidiano intenso e può essere una valida scelta anche per impieghi in bar o cucine professionali.

Russell Hobbs Nutri Boost

Russell Hobbs Nutri Boost

Pro

  • Ampia dotazione di accessori
  • Buoni risultati su alimenti morbidi e duri
  • Facile manutenzione

Contro

  • Miscelazione poco omogenea in assenza di liquidi
  • Venduto senza guarnizioni aggiuntive per le caraffe

Russell Hobbs Nutri Boost è un frullatore da 700 watt con una dotazione molto ampia di accessori, che fa della praticità d’uso il suo maggiore punto di forza.

Si tratta di un modello equipaggiato con un blocco di lame lisce e seghettate realizzate in acciaio, indicate per lavorare diverse tipologie di alimenti, sia duri che morbidi.

Le 5 caraffe intercambiabili, di cui 2 con capacità da 350 ml e 3 da 700 ml, offrono il vantaggio di fungere anche da contenitori o bicchieri, senza costringere a travasare il composto ottenuto.

Le caraffe, all’occorrenza, sono anche richiudibili con i coperchi classici, con quelli dotati di fori dosatori (specifici per formaggi o granelle) oppure con quelli per shaker da usare con la cannuccia.

Questo elettrodomestico non consente la regolazione della velocità e anche se poco indicato per affrontare tempi di lavorazione lunghi, offre risultati soddisfacenti con ghiaccio, cipolle, carote, sedano, carni o caffè.

A pieno carico, soprattutto quando si lavorano alimenti umidi, solo il quantitativo alla base viene completamente tritato e ciò blocca la discesa del cibo, costringendo ad aggiungere liquidi per ottenere risultati omogenei.

Altra criticità riscontrata riguarda le guarnizioni dei boccali che, sebbene acquistabili separatamente ma non fornite come ricambio aggiuntivo, una volta usurate lasciano fuoriuscire i liquidi compromettendo la funzionalità dell’elettrodomestico.

Russell Hobbs Nutri Boost è molto facile da pulire in quanto tutti i componenti, ad esclusione del corpo motore, si possono lavare sia a mano che in lavastoviglie.

Come scegliere un frullatore

La struttura del frullatore si compone essenzialmente di 2 parti distinte. La parte inferiore contiene il motore elettrico e i comandi per l’accensione. La parte superiore invece è un contenitore, solitamente graduato per misurare la quantità di liquido, di diametro inferiore alla base, che tende ad allargarsi verso l’alto. In questo contenitore vanno inseriti i cibi da frullare.

All’interno del bicchiere, sul fondo, sono presenti le lame rotanti che servono per sminuzzare e omogeneizzare. Un apposito aggancio tra i 2 elementi permette di avere una unica struttura sufficientemente solida e la trasmissione del moto rotatorio dal motore alle lame.  Un coperchio, spesso con un foro che permette l’introduzione di liquidi mentre il motore è in funzione, evita che, durante il funzionamento, i cibi contenuti nel bicchiere possano schizzare fuori a causa della forza centrifuga.

Da segnalare che le norme antinfortunistiche impongono in questi apparecchi sistemi che impediscono il funzionamento se il coperchio non è inserito correttamente.

Veniamo al punto cruciale, come sceglierlo? Occorre considerare più fattori, innanzitutto le dimensioni. Dovranno essere sufficienti per contenere la quantità di frullato desiderata, ma l’ingombro complessivo dovrà essere tale da poterlo facilmente riporre in cucina.

Talvolta si preferisce tenerlo sempre sul piano di lavoro, se c’è spazio sufficiente. In quest’ultimo caso è bene considerare accuratamente l’estetica, che deve armonizzarsi con il resto della cucina. Utile un sistema integrato che permetta, quando non si usa, di avvolgere il cavo di alimentazione da collegare alla presa luce.

In merito alle prestazioni, vige la stessa considerazione che si fa quando bisogna scegliere una centrifuga: è bene non scegliere prodotti con potenza troppo limitata. Il motore rischierebbe di surriscaldarsi se chiamato a frullare cibi relativamente consistenti e, nel caso peggiore, potrebbe rallentare o addirittura bloccarsi. In genere si consigliano modelli con motori di potenza pari o superiore a 500 W.

Per molte preparazioni, una velocità di rotazione delle lame eccessiva può non essere ottimale. Per fare un esempio, basti pensare agli estrattori di succo a freddo, in cui la bassa velocità è un elemento virtuoso. Nel frullatore è importante invece poter disporre di regimi di rotazione elevati, e allo stesso tempo poter diminuirne il valore tramite un controllo elettronico della stessa.

In molti modelli le velocità selezionabili sono 2. Spendendo qualcosa in più, potremo acquistare frullatori che, tramite una manopola o una serie di pulsanti, possono selezionare con precisione la velocità di rotazione ottimale per il cibo da elaborare. Spesso è presente una posizione di accensione che determina una rotazione non continua ma a impulsi: non appena si lascia il pulsante il frullatore si ferma.

Il cosiddetto corpo macchina, quello inferiore, è generalmente realizzato in materiale plastico antiurto resistente al calore, o in metallo inossidabile.  Se è vero che l’involucro metallico può essere considerato più robusto, è anche vero che, a causa di colpi, può essere più facilmente soggetto ad ammaccature o graffi, mentre quello in plastica è più facile che si fessuri.

Un altro elemento importante per la scelta sono le lame. Sicuramente dovranno essere in robusto acciaio inossidabile. La robustezza è importante perché questo prodotto può essere utilizzato per sminuzzare elementi solidi come, ad esempio, il ghiaccio. In questo caso, lame poco robuste, così come motori poco potenti, possono portare a risultati scadenti e, soprattutto, alla rottura dell’elettrodomestico.

Per una lavaggio pratico, è meglio se i vari elementi siano smontabili. Indispensabile è verificare che le componenti possano essere lavate in lavastoviglie. Naturalmente la lavastoviglie non può essere utilizzata per la pulizia del corpo macchina contenente i circuiti elettrici e il motore.

Domande frequenti

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia, dal 2005 ho recensito oltre 3000 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo.