Migliori Frullatori

di 1 agosto 2018

Classifica, Recensioni e Offerte dei Migliori Frullatori sul mercato, selezionati dalla nostra redazione per velocità di rotazione, potenza del motore, funzioni automatizzate, ricettario in dotazione, semplicità di utilizzo, accessori, prezzo e marca.

miglior frullatore

Classifica, Recensioni e Offerte dei Migliori frullatori sul mercato

Tabella comparativa

Modello Potenza (Watt) Capacità (Litri) Dimensioni (Centimetri)
Philips Avance Collection HR3868/00 2000 2 27 x 23 x 51
Kenwood Blend X Pro BLP900BK 1600 2 20 x 26 x 54
Moulinex Ultrablend Cook LM962B10 1300 1,75 41,2 x 32,8 x 29,4
Braun JB 3010 800 2 25,4 x 15,2 x 30,5
Bosch MMBH6P6B 1600 2 50 x 50 x 25,5
Ariete Blendy 564/10 300 1,5 42,8 x 24,8 x 19,2

Il migliore

Philips Avance Collection HR3868/00

Philips Avance Collection HR3868/00 occupa il primo posto nella nostra classifica dei migliori frullatori sul mercato per potenza e dotazione tecnologica di prim’ordine.

L’elettrodomestico che andremo a esaminare in questa recensione, secondo la nostra opinione è una buona scelta per chi desidera un prodotto senza compromessi, anche per quanto riguarda il costo.

Cominciamo dai dati: 2000 Watt di potenza assorbita dalla rete elettrica permettono al motore del frullatore di raggiungere a un massimo di ben 45.000 giri al minuto.

Tanta potenza è ben gestita dal sistema di controllo digitale, che oltre a offrire 5 modalità programmate di preparazione, permette anche un controllo manuale.

Si possono sminuzzare frutta e verdura permettendo alle sostanze nutritive di rimanere nel succo, grazie alla tecnologia ProBlend Extreme.

Secondo la nostra opinione siamo di fronte a un elettrodomestico curato nei dettagli, che ritroviamo ad esempio nel coperchio silenziato.

Un prodotto efficiente e potente quindi, ma anche pratico. La caraffa da 2 litri risulta particolarmente semplice da smontare, e ogni componente ad eccezione dell’unità motore è lavabile in lavastoviglie.

Philips Avance Collection HR3868/00 viene fornito con un nutrito ricettario in dotazione, misura 27 x 23 x 51 centimetri, ed è coperto da garanzia ufficiale del produttore per una durata di 2 anni.

Il più venduto

Moulinex Ultrablend Cook LM962B10

Moulinex Ultrablend Cook LM962B10 è uno dei migliori frullatori in commercio, e fa della versatilità la sua dote principale.

L’elettrodomestico, oltre a tritare e frullare frutta verdura e tanti altri alimenti, è dotato della funzione cottura. È possibile effettuare un gran numero di preparazioni calde o fredde, lavorando sia in manuale che seguendo le 8 modalità di preparazione automatiche programmate.

Il frullatore di questa recensione è equipaggiato con 6 lame in acciaio inox che grazie alla tecnologia Tripl’Ax Pro garantiscono una buona emulsione, per ottenere dei mix vellutati e soffici di frutta e verdura.

Il motore, dalla potenza assorbita di 1300 Watt, è in grado di spingere le lame a una velocità massima di 30.000 giri al minuto. Il coperchio è dotato di dispositivo di sicurezza che blocca l’alimentazione se non serrato correttamente.

Per poter favorire l’espulsione del vapore prodotto è presente un pratico tappo che oltre a consentire la fuoriuscita dei fumi di cottura caldi, rende possibile il rabbocco di ingredienti durante la preparazione.

Per una maggior sicurezza il vaso in dotazione, capace di contenere fino a 1,75 litri di alimenti frullati, è realizzato in vetro resistente a urti ed escursioni termiche. La temperatura è controllata da un sistema elettronico di precisione.

Moulinex Ultrablend Cook LM962B10 misura 41,2 x 32,8 x 29,4 centimetri ed è secondo la nostra opinione una buona scelta anche per la praticità di utilizzo, grazie alla funzione di autopulizia a fine preparazione.

Il più potente

Kenwood Blend X Pro BLP900BK

Kenwood Blend X Pro BLP900BK è uno dei migliori frullatori sul mercato, in buona posizione nella nostra classifica per qualità costruttiva, funzionalità e velocità di preparazione.

L’elettrodomestico dispone di una potenza pari a 1600 Watt, che insieme ai  3 programmi preimpostati permette di ottenere in maniera rapida e veloce succhi di frutta, smoothies e drink freddi.

Le 6 lame, realizzate in una speciale composizione di acciaio inossidabile, possono tritare con facilità ogni tipo di frutta e verdura, e frutta secca come mandorle o noci.

La velocità di rotazione del motore è variabile in modo continuo agendo sulla manopola frontale, e per gli alimenti più resistenti è disponibile la modalità pulse. Non manca nemmeno la funzione frullatore a immersione pre impostata.

Secondo la nostra opinione, Kenwood Blend X Pro BLP900BK è un prodotto completo, potente e pratico nell’utilizzo anche in fase di pulizia, con il vano raccogli cavo integrato che aiuta a salvare spazio in cucina.

Il frullatore, con la caraffa da 2 litri montata, misura 20 x 26 x 54 centimetri, ma una volta smontato può essere facilmente riposto senza ingombrare più di tanto.

Il più silenzioso

Ariete Blendy 564/10

Ariete Blendy 564/10 è un frullatore caratterizzato da un buon rapporto qualità prezzo. Si tratta di un prodotto dalle linee classiche con un funzionamento estremamente semplice,  ed è costruito con materiali di buona qualità.

Il design, che si sviluppa in altezza, ha un andamento verticale studiato proprio per ottimizzare i flussi che si generano quando il motore è in funzione, aiutando allo stesso tempo nel salvare spazio in cucina.

Sulla base dell’elettrodomestico troviamo la manopola di controllo, con la quale si possono selezionare 2 differenti velocità di rotazione o attivare la modalità Pulse, per gli alimenti più duri e resistenti.

Secondo la nostra opinione la dotazione di accessori è completa e interessante. Oltre alla caraffa dalla capienza di 1,5 litri infatti, nella confezione troviamo un pratico macinacaffè.

Un accessorio che non troviamo su modelli più blasonati e tecnologici, per un frullatore da 300 Watt di potenza assorbita e dalle dimensioni contenute in 42,8 x 24,8 x 19,2 centimetri.

Per frutta

Braun JB 3010

Un prodotto dal vantaggioso rapporto qualità prezzo, Braun JB 3010, che occupa una buona posizione nella classifica dei migliori frullatori sul mercato per versatilità e praticità di utilizzo.

L’elettrodomestico ha un design pulito e lineare, con la caraffa a sezione triangolare che permette una migliore miscelazione di frutta e verdura all’interno. La base bianca presenta il selettore di velocità a contrasto cromatico e il pulsante Turbo immediatamente sopra.

Attraverso la manopola verde è possibile selezionare una delle 5 velocità disponibili, permettendo all’utente di trovare la giusta regolazione a seconda del tipo di frutta o verdura che si desidera frullare.

Il pulsante Turbo fornisce delle brevi ma intense raffiche di giri extra con funzione Pulse, ed assorbe una potenza di 800 Watt sufficiente a sminuzzare alimenti duri come ghiaccio e frutta secca.

Braun JB 3010, fornito con caraffa dal volume utile pari a 2 litri, può essere smontato in ogni sua parte per un più pratico lavaggio in lavastoviglie, presenta il vano avvolgicavo, e misura 25,4 x 15,2 x 30,5 centimetri.

Per smoothie

Bosch MMBH6P6B

Nella recensione di migliori frullatori sul mercato, la nostra redazione ha selezionato Bosch MMBH6P6B. Un prodotto di alta qualità, ad alte prestazioni, e completo di preparazioni automatizzate.

L’elettrodomestico è equipaggiato con un motore da 1600 Watt 30.000 giri al minuto. Velocità elevate che permettono alla lama in acciaio inox a 6 elementi di frullare qualsiasi tipo di frutta e verdura.

Questo frullatore offre la possibilità di realizzare frullati, zuppe, gelati, salse e frappé semplicemente premendo un tasto che richiama le 6 funzioni automatizzate di serie.

Secondo la nostra opinione si tratta di un prodotto indicato per famiglie numerose grazie alla capienza di 2 litri. Il bicchiere è realizzato in uno speciale materiale chiamato Tritan studiato appositamente privo di sostanze BPA, o bisfenoli.

Bosch MMBH6P6B viene fornito con un pratico ed esauriente ricettario che guida l’utente nella preparazione di oltre 30 ricette all’insegna della genuinità. Nella confezione troviamo anche un pestello che aiuta nella lavorazione degli ingredienti più duri o voluminosi. Sia il pestello che il coperchio sono lavabili in lavastoviglie.

Offerte Frullatori

Come scegliere un frullatore di buona qualità

In questo articolo considereremo il modello classico, che si compone essenzialmente di 2 corpi distinti. Quello inferiore contiene il motore elettrico e i comandi per l’accensione. La parte superiore, in materiale trasparente, è un contenitore (bicchiere), solitamente graduato per misurare la quantità di liquido, di diametro inferiore ai 10 cm alla base, che tende ad allargarsi verso l’alto. In questo contenitore vanno inseriti i cibi da frullare.

All’interno del bicchiere, sul fondo, sono presenti le lame rotanti che servono per sminuzzare e omogeneizzare. Un apposito aggancio tra i 2 elementi permette di avere una unica struttura sufficientemente solida e la trasmissione del moto rotatorio dal motore alle lame.  Un coperchio, spesso con un foro che permette l’introduzione di liquidi mentre il motore è in funzione, evita che, durante il funzionamento, i cibi contenuti nel bicchiere possano schizzare fuori a causa della forza centrifuga.

Le norme antinfortunistiche impongono in questi apparecchi sistemi che impediscono il funzionamento se il coperchio non è inserito correttamente. Veniamo al punto cruciale, come sceglierlo? Occorre considerare più fattori, innanzitutto consideriamo le dimensioni. Dovranno essere sufficienti per effettuare le operazioni che si intendono fare, ma l’ingombro complessivo dovrà essere tale da poterlo facilmente riporre nei contenitori della cucina.

Talvolta si preferisce tenerlo sempre sul piano di lavoro, se c’è spazio sufficiente. In quest’ultimo caso è bene considerare accuratamente l’estetica, che deve armonizzarsi con il resto della cucina. Utile un sistema integrato che permetta, quando non si usa, di avvolgere il cavo di alimentazione da collegare alla presa luce. In merito alla potenza che il motore elettrico è in grado di erogare, è bene non scegliere prodotti con potenza troppo limitata: il motore rischierebbe di surriscaldarsi pericolosamente se chiamato a frullare cibi relativamente consistenti e, nel caso peggiore, potrebbe rallentare o addirittura bloccarsi. In genere si consigliano modelli con motori di potenza pari o superiore a 500 W.

Per molte preparazioni, una velocità di rotazione delle lame eccessiva può non essere ottimale. Per questo è molto utile un controllo elettronico della stessa. Nelle realizzazioni più semplici le velocità selezionabili sono solo 2. Spendendo qualcosa in più, potremo acquistare frullatori che, tramite una manopola o una serie di pulsanti, possono selezionare con più precisione la velocità di rotazione ottimale per il cibo da elaborare.

Spesso è presente una posizione di accensione che determina una rotazione non continua ma a impulsi: non appena si lascia il pulsante il frullatore si ferma.  Il cosiddetto corpo macchina, quello inferiore, è generalmente realizzato in materiale plastico antiurto resistente al calore. In alcune realizzazioni può essere in metallo. E’ importante verificare che si tratti di metallo non attaccabile dalla ruggine, sennò, dopo poco tempo di utilizzo, i liquidi ai quali inevitabilmente andrà in contatto finiranno con l’arrugginirlo.

Se è vero che l’involucro metallico può essere considerato più robusto, è anche vero che, a causa di colpi, può essere più facilmente soggetto ad ammaccature o graffi, mentre quello in plastica è più facile che si fessuri. La parte superiore di questi elettrodomestici, trasparente, può essere realizzata anch’essa in materiale plastico oppure in vetro. Sicuramente il vetro è un materiale che rimane perfettamente trasparente e senza graffi per più tempo che non una soluzione in plastica, ma è anche vero che, in caso di caduta, è più fragile. Bisogna considerare anche la comodità e la sicurezza dell’impugnatura, meglio se antiscivolo, presente su un lato del bicchiere.

Altra caratteristica sicuramente comoda, e che quindi il contenitore dei cibi e delle bevande da frullare è bene che abbia, è il beccuccio, posto dalla parte opposta al manico, che permette di versare il contenuto in modo preciso. Una scala graduata incisa sul bicchiere è utile per stimare agevolmente la quantità materiale introdotto, facilitando così la realizzazione di ricette. Compatibilmente con le dimensioni massime stabilite.

Data la struttura, più stretta alla base, i modelli di questo tipo sono, infatti, in grado di operare correttamente anche con quantità di cibo molto inferiori, e, all’occorrenza, possono essere usati per quantità più elevate. Un altro elemento importante per la scelta sono le lame. Sicuramente dovranno essere in robusto acciaio inossidabile. La robustezza è importante perché questo prodotto può essere utilizzato per sminuzzare elementi solidi come, ad esempio, il ghiaccio. In questo caso, lame poco robuste, così come motori poco potenti, possono portare a risultati scadenti e, soprattutto, alla rottura dell’elettrodomestico.

Per una lavaggio pratico, è meglio se i vari elementi siano smontabili. Indispensabile è verificare che possa essere lavato in lavastoviglie. Naturalmente la lavastoviglie non può essere utilizzata per la pulizia del corpo macchina contenente i circuiti elettrici e il motore, che, anzi, non deve essere lavato in acqua corrente ma, solo per quanto riguarda la superficie esterna, con panni leggermente inumiditi.

Quanto costa un frullatore di buona qualità? Probabilmente mai come in questo caso acquistare un prodotto di marca ha un senso. Date le potenze in gioco, un prodotto realizzato con approssimazione e senza le conoscenze che una lunga esperienza comporta, può facilmente portare a guasti precoci, quindi consiglio di affidarsi a marche di buona fama, anche se questo comporterà una spesa mediamente più elevata.

Inoltre ci sarà la certezza del rispetto delle norme CE, per quanto riguarda l’antinfortunistica, rispetto a prodotti dalla provenienza incerta. Anche le lame saranno sicuramente come devono essere, e cioè di acciaio inox.

Per questi motivi è bene diffidare di prodotti che costano troppo poco. Possiamo considerare che la spesa minima per dispositivi di buona qualità sia attorno ai 40 – 50 euro. Poi, naturalmente, ci sono i prodotti di fascia elevata che possono raggiungere cifre pari o superiori ai 150 euro.

[Voti: 226    Media Voto: 5/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Leggi le opinioni di chi ha provato il servizio e guarda un esempio.

I dati inseriti saranno gestiti nel pieno rispetto del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, del GDPR n. 679/2016, e non ceduti a terzi.

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.