in

Migliori gelatiere domestiche

Confronta le migliori gelatiere domestiche selezionate per potenza refrigerante, tempi di preparazione, capacità, design, prezzo e marca.

Ariete 693 Gran Gelato Metal

Recensione

G3 Ferrari Cremosa

Recensione

H.Koenig HF320

Recensione

Klarstein Dolce Bacio

Recensione

De’Longhi ICK5000 Il Gelataio

Recensione

Come scegliere una gelatiera

Acquistare una gelatiera domestica ha molti vantaggi: non solo consente di risparmiare denaro, ma permette anche di preparare il gelato secondo i propri gusti, con materie prime sane ed evitando ingredienti che causano allergie o intolleranze. Per scegliere quella più adatta alle vostre esigenze, dovrete prendere in considerazione le seguenti caratteristiche.

Tecnologia

L’aspetto più importante da tenere in conto è senza dubbio la tecnologia impiegata dalla gelatiera per produrre il gelato. Con la gelatiera a manovella, che è il modello più antiquato, la pala per mantecare il gelato si aziona manualmente, girando la manovella, per l’appunto, per almeno 15 minuti. La gelatiera ad accumulo invece affida all’energia elettrica l’attivazione della pala.

In entrambi i casi è necessario riporre in congelatore il cestello per almeno 8 ore prima dell’utilizzo. Infine la gelatiera a compressore, più prestante, ma anche più costosa in termini di denaro e di consumo di energia, oltre a girare la pala con un motore elettrico, è autorefrigerante. Non necessita di raffreddamento del cestello nel congelatore prima dell’uso e garantisce la lavorazione del gelato a temperatura costante.

Ovviamente la gelatiera a compressore garantisce prestazioni più che soddisfacenti, oltre al vantaggio di poter preparare diversi gusti di gelato in poco tempo.
Con le altre due tipologie di gelatiera non sarebbe possibile, dovendo aspettare i lunghi tempi di raffreddamento del cestello in congelatore prima dell’uso.

Prestazioni

Le prestazioni sono un elemento strettamente correlato alla tecnologia impiegata dalla gelatiera. Non prendiamo in considerazione la gelatiera a manovella poiché è alimentata meccanicamente e non dall’energia elettrica.

Circa le altre due tipologie, possiamo dire che la potenza assorbita dalle gelatiere ad accumulo è minima, poiché il motore deve solo alimentare il movimento della pala. Di contro, la minore potenza si traduce in un maggiore sforzo del motore, che quindi potrebbe surriscaldarsi con un utilizzo prolungato. Per scongiurare questo pericolo, la potenza che suggeriamo è di 12 Watt.

La gelatiera a compressore consuma molta energia, non tanto per muovere la pala mantecatrice, quanto per raffreddare e mantenere alla giusta temperatura il cestello. La potenza massima assorbita dal motore può partire dai 130 Watt e superare i 200 Watt.In entrambi i casi, maggiore è la potenza della gelatiera, maggiore è la quantità di gelato che si può preparare e minore sarà il rischio di surriscaldamento del motore.

Struttura

A seconda della tecnologia impiegata, anche la struttura della gelatiera varia, e di molto. La gelatiera ad accumulo, generalmente di dimensioni contenute e piuttosto leggera, si compone di un cestello su cui si monta il coperchio dotato di motore, pala mantecatrice e boccaglio per inserire gli ingredienti.

La gelatiera a compressore presenta una struttura più massiccia e generalmente più pesante, dovuta alla presenza del motore e del compressore. Un altro aspetto importante è la capacità del cestello, soprattutto se optate per una gelatiera ad accumulo, che richiede tempi più lunghi di preparazione del gelato.

Per produrre 500 grammi di gelato è necessaria una capacità minima del cestello di 1 litro. Quantità adatta a single, coppie e nuclei familiari non troppo numerosi.
Con una capacità di 2 litri si prepara oltre 1 chilogrammo di gelato, per soddisfare le esigenze di famiglie numerose o per cene con gli amici.

Praticità d’uso

L’ultimo aspetto da tenere in considerazione, non meno importante dei precedenti, è la praticità d’uso e di pulizia della gelatiera. Sia le gelatiere ad accumulo che quelle a compressore sono piuttosto facili da utilizzare.

Per semplificare le operazioni di pulizia, molti modelli sono dotati di componenti estraibili (cestello e pala) che possono essere lavati anche in lavastoviglie.
Fra le caratteristiche aggiuntive che potrebbero fare al caso vostro, quella del mantenimento in freddo del gelato fino a 2 ore e la presenza di un secondo cestello per preparare quasi contemporaneamente due gusti di gelato. Si tratta di elementi generalmente presenti in modelli di fascia medio alta.

Elettrodomestici simili