in

La scalata dei brand cinesi di elettrodomestici è appena iniziata, e non sarà indolore…

Sono partiti in sordina, timidamente, ma continuano a crescere, strappando quote di mercato ai brand di elettrodomestici più autorevoli. I brand cinesi, da produttori conto terzi sono sulla via di acquisizione di una propria identità empatica per proporsi ai consumatori occidentali.

Brand cinesi di elettrodomestici

I grandi brand di elettrodomestici, spesso impegnati nell’autocelebrazione, non hanno capito che i produttori cinesi stanno minando il loro mercato dal basso, e con l’aiuto di piattaforme come Amazon che godono della fiducia di una grossa fetta dei consumatori occidentali.

I brand cinesi, decisi a far conoscere i loro prodotti al pubblico, hanno letteralmente inondato di campioni gratuiti piccoli e grandi recensori di elettrodomestici.

Prodotti venduti soprattutto tramite Amazon, piattaforma che consente ai consumatori di restituire il prodotto entro 30 giorni, e forte di un sistema per la gestione dei resi semplice e veloce.

Il rapporto qualità prezzo di alcuni di questi prodotti è talmente elevato da spingere anche i consumatori più cauti oltre la soglia del rischio percepito, convertendoli all’acquisto.

Ancor più in un mercato dove prevale un marketing dell’usa e getta (vedi obsolescenza programmata), ove la vita media di piccoli e grandi elettrodomestici si è accorciata in alcuni casi di una decade.

La Cina ha ancora molti passi da fare per raggiungere il cuore della platea più ampia dei consumatori occidentali, soprattutto per una visione poco empatica legata a un forte differenza culturale, ma è innegabilmente sulla buona strada.

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia, dal 2005 ho recensito oltre 3000 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo.