in

Migliori lavasciuga

Le migliori lavasciuga per rapporto qualità/prezzo, oltre alla classifica e le recensioni trovi anche il confronto prezzi.

Se non stai cercando una lavasciuga a libera installazione standard, guarda queste classifiche:

Classifica migliori lavasciuga

Candy ROW4854DWMSE/1-S

Candy ROW4854DWMSE/1-S

Pro

  • Prezzo conveniente
  • Facile da utilizzare
  • Funzioni complete
  • Sensore per rilevare il peso
  • Buona personalizzazione dell’asciugatura
  • Connettività NFC con app

Contro

  • Serve qualche tentativo per ottenere un bucato ben asciutto

Candy ROW4854DWMSE/1-S è una lavasciuga a libera installazione, caratterizzata da una profondità di 60 cm con capacità di carico pari a 8 kg per il lavaggio e 5 kg per l’asciugatura. Sotto il profilo estetico è un prodotto che si fa apprezzare per il design piuttosto moderno e nel contempo funzionale, in modo da garantire una notevole facilità d’uso.

Spesso ho notato che uno dei punti deboli di questi elettrodomestici all in one è la difficile programmazione, dovendo perdere ore a consultare il manuale. In questo caso l’utilizzo risulta alquanto intuitivo anche se hai poca esperienza oppure è la prima volta che ti cimenti con una lavasciuga. La console ha un layout ordinato per facilitare le impostazioni, con tutti i 16 programmi ben evidenziati tramite le relative sigle stampigliate e la classica rotella per la selezione.

Passando alle prestazioni, il solo lavaggio lo ritengo molto valido ottenendo capi di qualsiasi tessuto puliti e con durata dei vari cicli sempre nella norma. Molto utile la presenza di diversi programmi rapidi inferiori all’ora, che sfruttano il sensore di rilevamento peso per lavare carichi leggeri limitando i consumi di acqua ed energia.

Per l’asciugatura ho apprezzato la presenza di una funzione automatica per impostare i parametri in base al ciclo di lavaggio e tipo di tessuto. Nel caso ci fosse qualche incompatibilità la macchina impedisce l’avvio e costringe ad una diversa impostazione. Il livello di personalizzazione è comunque piuttosto elevato, infatti posso modificare il grado di asciugatura dopo aver scelto il ciclo (tranne per il programma capi in lana). Al primo tentativo è molto probabile che il bucato esca ancora abbastanza umido, ma non devi scoraggiarti in quanto serve solo un po’ di esperienza per capire le corrette impostazioni che meglio si adattano alle tue necessità.

Le funzioni sono complete e ho trovato tutto il necessario per gestire senza problemi lavaggio e asciugatura. Posso regolare il livello di temperatura e la velocità della centrifuga per ogni ciclo scelto e sfruttare la partenza ritardata fino a 24 ore per avviare la macchina quando sono fuori casa oppure durante la notte beneficiando di tariffe energetiche più convenienti. Inoltre dispongo di tasto per mettere in pausa un programma e, nel caso fosse ancora possibile, aggiungere altri capi. Da non dimenticare la funzione vapore impostabile solo in concomitanza con il programma Stiro Facile, così da rilassare le pieghe dopo la centrifuga.

Candy ROW4854DWMSE/1-S è una lavasciuga che, nonostante un prezzo competitivo, offre buone prestazioni e assicura capi ben lavati. L’asciugatura non è sempre impeccabile e richiede qualche tentativo per trovare le migliori impostazioni in base al carico.

Anche se non rientra nella categoria degli elettrodomestici smart, integra la connettività NFC (serve un telefono compatibile) e l’app Simplyfi per migliorare l’esperienza di utilizzo. Nulla di eccezionale ma posso comunque controllare lo stato della lavasciuga da smartphone e ottenere pratici consigli per una corretta manutenzione ordinaria. Non è come disporre della connessione Wi-fi e programmazione da remoto, tuttavia è un interessante valore aggiunto.

Electrolux EW7W486W

Electrolux EW7W396S

Pro

  • Programma Wash&Dry per inserire il capo sporco e ottenerlo pulito e asciutto
  • Rilevamento automatico del peso del carico
  • Funzioni e opzioni speciali molto complete

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Il desiderio di chi acquista una lavasciuga è poter inserire indumenti sporchi e riaverli puliti ed asciutti, senza alcun ulteriore intervento e pronti per essere subito indossati. Electrolux EW7W396S cerca proprio di esaudire tutto questo, partendo da un sistema di sensori in grado di regolare il ciclo basandosi sul peso del carico ed evitando lavaggi eccessivi e spreco di risorse.

La vera novità è la funzione Wash&Dry, ovvero basta premere un pulsante per lavare e asciugare tutti i capi con un unico ciclo e senza interruzioni.

Tuttavia, è una possibilità sfruttabile solo in determinate condizioni, come con il programma No-Stop 60 minuti che consente di inserire 1 kg di indumenti sporchi per riaverli puliti e asciutti dopo solo un’ora. Ovviamente disponiamo di alcune modalità di asciugatura per specifiche necessità come, per esempio, l’asciutto Extra per capi in spugna, quello per indumenti da riporre in cassetti oppure per il bucato da stirare.

Descrivere tutte le possibilità offerte da questa lavasciuga è davvero un’impresa ardua. La cosa certa è che ogni esigenza verrà soddisfatta senza richiedere un utilizzo complicato e mantenendo i consumi idrici ed elettrici entro valori più che accettabili.

Hotpoint Ariston AQD972F 697 EU N

Hotpoint Ariston AQD972F 697 EU N

Pro

  • Efficienza energetica
  • Vibrazioni e rumorosità ridotte
  • Ciclo specifico per igienizzare i capi dei bambini

Contro

  • Nessuna particolare criticità riscontrata

Hotpoint Ariston AQD972F 697 EU N è una lavasciuga a carica frontale che colpisce da subito per un design diverso dal solito. A fare da contrasto allo chassis bianco c’è il color argento del pannello di controllo con integrato il display LCD con numeri arancioni, manopola per selezionare i programmi e oblò con cornice nera e maniglia a scomparsa.

Il modello di questa recensione è dotato di motore a inverter ad alta efficienza che unisce buone prestazioni con limitata rumorosità e vibrazioni. La classe di efficienza energetica A, consumo di 1,14 kWh per ciclo di lavaggio e velocità della centrifuga pari a 1600 giri al minuto sono le principali caratteristiche tecniche.

Un display molto chiaro e un’adeguata dotazioni di programmi consentono di inserire qualsiasi tipo di tessuto a partire dai capi più delicati in lana e seta fino ad arrivare a piumoni matrimoniali.

Il ciclo Baby è stato pensato per i capi dei neonati dove serve massima igiene ma avendo rispetto per la pelle del bambino. Grazie a diversi livelli di asciugatura e alla presenza di speciali sensori si potranno ottenere indumenti già pronti da indossare o da riporre nell’armadio: solo le camicie avranno bisogno di una veloce passata con il ferro da stiro.

Hotpoint Ariston AQD972F 697 EU N è un elettrodomestico dal design semplificato per garantire la massima facilità di utilizzo. Una programmazione veramente intuitiva e una capacità di carico di 9 chilogrammi in lavaggio e 7 in asciugatura, rendono questa lavasciuga una scelta consigliata per nuclei familiari numerosi.

Hoover H3DS4464TAMCE-11

Hoover H3DS4464TAMCE-11

Pro

  • Lava e asciuga bene qualsiasi tipo di tessuto
  • Funzioni complete
  • Utilizzo intuitivo
  • Consumi contenuti

Contro

  • I comandi touch non offrono sempre una pronta risposta
  • App piuttosto essenziale
  • Manca un programma di asciugatura rapida
  • Ciclo completo molto lungo

Hoover H3DS4464TAMCE-11 è una lavasciuga caratterizzata da un design moderno e funzionale capace di unire un gradevole aspetto estetico ad un utilizzo semplice e piuttosto intuitivo. La console dei comandi presenta il consueto selettore per scegliere uno dei 16 programmi di lavaggio / asciugatura disponibili e un display con pulsanti touch. Nel corso del test ho notato solo qualche tentennamento nella prontezza di risposta dei tasti a sfioramento.

Le caratteristiche tecniche ovvero capacità di lavaggio fino 6 kg, asciugatura fino a 4 kg e centrifuga con velocità massima di 1600 giri al minuto, mi hanno permesso di lavare qualsiasi tipo di tessuto e ottenere capi ben asciutti con un numero limitato di pieghe.

Nessun problema nemmeno per indumenti in lana potendo sfruttare l’apposito programma con la garanzia della certificazione Woolmark. La buona capienza del cestello consente di lavare e asciugare una trapunta matrimoniale senza alcuna difficoltà. L’unico limite emerso è la mancanza di un apposito programma di asciugatura rapida, il che costringe sempre ad impiegare un ciclo completo piuttosto lungo.

Altri particolari da sottolineare sono la partenza ritardata per programmare l’avvio in fasce orarie con tariffe elettriche più convenienti, classe di efficienza energetica A, consumo di 6,8 kWh (ciclo completo lavaggio più asciugatura) e rumorosità di soli 51 dB in fase di lavaggio, che sale a 80 dB con la centrifuga alla massima velocità.

Quindi è necessario un dispositivo mobile predisposto e comunque devi stazionare nel raggio d’azione del segnale, esattamente come per la connettività Bluetooth. Oltretutto l’app non mi ha particolarmente soddisfatto, trovandola troppo essenziale e con basso livello di personalizzazione potendo, di fatto, solo gestire poche modalità stabilite dal fabbricante.

Considerando pro e contro, il mio giudizio finale è positivo. Alla fine è una lavasciuga in grado di assicurare buoni risultati e rappresenta un valido aiuto per semplificare la vita, anche dovendo gestire importanti volumi di bucato. Un elettrodomestico dall’uso intuitivo che sarà sicuramente apprezzato anche da chi si trova alle prese per la prima volta con un apparecchio all in one.

LG F4J3TM5WE

LG F4J3TM5WE

Pro

  • Design moderno
  • Lava e asciuga bene ogni tipo di tessuto
  • Programmi completi
  • Utilizzo molto intuitivo
  • Connessione Wi-Fi per gestione da remoto
  • Compatibile con assistenti vocali Amazon Alexa e Google Home

Contro

  • Nessun problema riscontrato

LG F4J3TM5WE è una lavasciuga dal design molto moderno contraddistinto da un comodo display LCD, pratico selettore con rivestimento in metallo per scegliere i vari programmi e un ampio oblò in vetro temperato per facilitare l’inserimento del bucato e finitura di colore nero per regalare un tocco di eleganza.

La capacità di carico è pari a 8 kg per il lavaggio e 5 kg per l’asciugatura, con possibilità di sfruttare la compatibilità col sistema TWINWash™ MINI. Si tratta a tutti gli effetti di una piccola lavatrice da posizionare sotto l’elettrodomestico; un’intelligente soluzione brevettata dall’azienda sudcoreana per incrementare la capacità di carico di ulteriori due chilogrammi e pensata, soprattutto, per il lavaggio indipendente di capi delicati.

Nonostante i molti programmi, le innumerevoli funzioni e opzioni extra, utilizzare questa lavasciuga è piuttosto facile. La console offre un layout intuitivo con evidenziati in modo chiaro tutti i nomi dei programmi;

in totale sono 15 quelli disponibili e tra i più interessanti sottolineo Allergy Care per eliminare dai capi fino al 99,9% dei microorganismi sfruttando l’azione del vapore, Rapido 14 per lavare carichi leggeri e poco sporchi in meno di un quarto d’ora e Turbowash 59 per ottenere un bucato pulito in nemmeno 60 minuti.

Il ciclo completo ha una durata che reputo nella media, potendo anche scegliere altri tre programmi per la sola asciugatura (Eco Hybrid, Basse Temperature e Pronto Stiro) in base alle diverse necessità. Questo modello è dotato di partenza ritardata 3-19 ore, prelavaggio, risciacquo, regolazione manuale di temperatura e centrifuga, nonché possibilità di avviare un ciclo per la sola pulizia del cestello.

Per quando riguarda le prestazioni, le considero soddisfacenti sia per il solo lavaggio che aggiungendo l’asciugatura. Anche i capi più delicati vengono privati di tutta l’umidità residua e restituiti con un minimo numero di pieghe per facilitare la stiratura.

Il principale merito va all’avanzata intelligenza artificiale, ovvero il cosiddetto sistema AI DD™. Questo modello è dotato di numerosi sensori in grado, non solo di rilevare il peso del carico, ma anche identificare il tipo di tessuto e scegliere la combinazione di lavaggio più adatta al bucato.

LG F4J3TM5WE è una lavasciuga con un prezzo certamente importante, tuttavia assicura capi ben lavati e nel contempo asciutti per essere subito indossati oppure stirati qualora necessario. Un prodotto che apprezzerai ancor di più da amante degli elettrodomestici smart, infatti potrai contare sulla connettività Wi-Fi, app ThinQ™ per una comoda gestione anche da remoto e compatibilità con Amazon Alexa e Google Home per impartire comandi vocali.

Bosch WVG30422IT

Bosch WNA13400IT

Pro

  • Bassa rumorosità
  • Funzioni complete
  • Prestazioni soddisfacenti sia in lavaggio che asciugatura

Contro

  • Nessuno

Nel giudicare una lavasciuga ciò che metto in primo piano è la praticità d’uso, del resto nasce come elettrodomestico con la finalità di far risparmiare tempo e facilitare la vita.

Questo modello assolve appieno a tali scopi, tuttavia bisogna tener presente una capacità di carico di 8 kg per il lavaggio e di 5 kg per l’asciugatura che potrebbe risultare insufficiente per famiglie composte da un minimo di 3 persone.

Se il suddetto limite non rappresenta un problema, questa lavasciuga risulterà una scelta azzeccata potendo assicurare capi ben puliti e nel contempo asciutti, limitando al minimo le pieghe e le successive operazioni di stiratura.

Il sistema di lavaggio racchiude tutte le buone qualità che caratterizzano le migliori lavatrici dell’azienda tedesca, quindi un motore efficiente e molto silenzioso, comandi touch e selettore per facilitare la programmazione, sistema VarioPerfect per ottimizzare i tempi di lavaggio, sensore di flusso per limitare gli sprechi d’acqua e il cestello VarioSoft per garantire il massimo rispetto dei tessuti più delicati.

Bosch WNA13400IT è una lavasciuga completa sotto tutti i punti di vista con molteplici funzioni che possono rendere l’utilizzo non sempre intuitivo.

Comunque, a mio avviso, non è un grosso problema e bastano pochi lavaggi per prendere già una certa dimestichezza. Ricordo che questo modello ha un sistema di asciugatura con scarico diretto della condensa e non dispone di una bacinella supplementare di raccolta.

Miele WTI370 WPM

Miele WTI370 WPM

Pro

  • Gestione da remoto tramite app
  • Numerosi programmi sia per lavaggio che asciugatura
  • Funzionamento intuitivo
  • Consumi contenuti

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Miele WTI370 WPM Pwash è una lavasciuga che lascia ben poco spazio alle critiche, garantendo massima attenzione per ogni dettaglio sia in fase di lavaggio che successiva asciugatura. Del resto è un elettrodomestico di fascia alta e dal costo non certo alla portata di tutte le tasche.

Dal punto di vista estetico non ho nulla da evidenziare, fermo restando che si tratta di un apparecchio realizzato con grande cura e caratterizzato da un ampio display, elegante selettore con finitura cromata così come l’oblò dotato di maniglia a scomparsa.

Il cestello offre una capacità massima di 8 kg, scendendo a 5 kg per la sola asciugatura. Osservando l’interno grazie all’illuminazione LED, puoi subito notare la particolare conformazione a nido d’ape con fessure a maglie molto sottili.

Due caratteristiche che assicurano una buona scorrevolezza dei capi al fine di preservare i tessuti più delicati e nel contempo impedire che parti metalliche (bottoni, gancetto del reggiseno, ecc.) finiscano col danneggiare la pompa.

Come ogni altro modello di ultima generazione della Miele, anche questa lavasciuga monta un motore inverter con tecnologia ProfilEco, garantendo una classe di efficienza energetica A e una rumorosità di appena 46 dB durante il lavaggio, 72 dB in fase di centrifuga e arrivando a 84 dB per effettuare l’asciugatura.

Nonostante i numerosi programmi, le opzioni aggiuntive e la possibilità di sfruttare l’app Miele@home per la gestione anche da remoto, l’utilizzo l’ho ritengo piuttosto semplice. Una praticità evidente già in fase di carico del detersivo, potendo impiegare qualsiasi tipologia in commercio oppure il comodo sistema CapDosing.

In questo caso devo attivare la specifica funzione e inserire apposite caps monodose di Miele, con la macchina che calcola in automatico il corretto dosaggio in base alla tipologia del carico e programma selezionato.

Nel corso del test di questa lavasciuga Miele WTI370 WPM Pwash non ho riscontrato nessun problema e di conseguenza la mia valutazione è molto positiva. Un modello che fa dell’affidabilità e completezza delle funzioni i due principali punti di forza.

Lavaggio e asciugatura offrono risultati apprezzabili con qualsiasi tipo di tessuto e quantità di biancheria, assicurando un’adeguata praticità sia a massaie alle prese con carichi voluminosi, che single desiderosi di indumenti puliti e asciutti in breve tempo.

AEG L7WEE961

Aeg L7WEE961

Pro

  • Efficienza energetica
  • Certificata Woolmark Blue
  • Numerosi programmi a disposizione

Contro

  • I comandi touch non sempre rispondono velocemente

Aeg L7WEE961 è una lavasciuga a carica frontale e da libera installazione che colpisce da subito per un aspetto estetico moderno ed elegante. La finitura di colore bianco, anche dell’oblò, fa da contrasto con il display nero con tasti a sfioramento e manopola integrata per la selezione dei programmi.

La maniglia posizionata a 45 gradi ha una particolare forma ergonomica per facilitare apertura e chiusura dello sportello. La capacità di carico di 9 chilogrammi per il lavaggio e di 6 chilogrammi per l’asciugatura, rendono questo modello particolarmente adatto in famiglie numerose.

L’azienda tedesca ha progettato questa lavasciuga cercando di unire buone prestazioni con bassi consumi. Per riuscire nell’intento ha applicato la tecnologia DualSense in grado di adattare i movimenti del cestello, durata del ciclo e temperatura di lavaggio automaticamente in base al tipo di tessuto.

In aggiunta, troviamo il sistema ProSense che adatta i medesimi parametri appena menzionati, a seconda delle dimensioni del carico. Il risultato è un risparmio di energia elettrica e acqua che consentono all’elettrodomestico di collocarsi in classe A di efficienza energetica, con un consumo di 6,06 kWh per un ciclo completo a 60 gradi centigradi.

Programmi di lavaggio e asciugatura sono particolarmente numerosi per rispondere alle necessità dell’utente anche più esigente. La certificazione Woolmark Blue è un’ulteriore garanzia di un trattamento con la dovuta delicatezza per ogni capo e specialmente per quelli in lana.

Anche a livello sicurezza si può stare tranquilli vista la possibilità di blocco tasti e oblò, con l’aggiunta della funzione AcquaStop per evitare allagamenti in caso di malfunzionamento.

Aeg L7WEE961 è una lavasciuga decisamente valida sotto ogni aspetto con un’unica criticità riscontrata. I tasti a sfioramento infatti hanno bisogno di una pressione a volte piuttosto lunga, prima di rispondere al comando.

Le molte funzionalità tuttavia assicurano un’apprezzabile versatilità d’uso con qualunque tipologia di tessuto e quantità di carico. Un elettrodomestico adatto non solo alle famiglie ma anche a coppie e single, mantenendo un occhio di riguardo per i consumi.

Whirlpool FWDD 1071682 WBV EU N

Whirlpool FWDD 1071682 WBV EU N

Pro

  • Buona dotazione di programmi e funzioni
  • Facilità di utilizzo
  • Prezzo contenuto

Contro

  • Fase centrifuga piuttosto rumorosa

Whirlpool FWDD 1071682 è una lavasciuga a libera installazione di semplice utilizzo, nonostante offra un’ampia scelta di programmi e opzioni aggiuntive. L’elettrodomestico è in grado di gestire anche abbondanti volumi di bucato, potendo sfruttare una capacità di lavaggio di 10 kg e di asciugatura pari a 7 kg. I consumi sono in linea con una classe di efficienza energetica A, mentre potrebbe causare più di qualche fastidio la rumorosità pari a 83 dB in fase di centrifuga a 1600 giri al minuto.

In questo modello ho ritrovato le caratteristiche tecniche di una lavatrice standard Whirlpool, ossia l’immancabile tecnologia con sensori 6°SENSO, sistema SoftMove del cestello per assicurare la giusta cura ai capi più delicati e un’adeguata lista di 17 programmi per rispondere alle svariate esigenze di lavaggio e asciugatura.

Non è sicuramente l’elettrodomestico tecnologicamente più avanzato e dotato di un performante sistema a pompa di calore, tuttavia si ottengono risultati che ritengo soddisfacenti. Tra le varie funzioni ho apprezzato l’opzione aggiuntiva FreshCare+ in grado di inibire la proliferazione batterica e i cattivi odori del bucato lasciato nel cestello, attraverso getti di vapore e specifici movimenti. Utile anche l’opzione Rapido per ridurre del 50% la durata del ciclo e l’avvio ritardato per sfruttare fasce orarie con tariffe energetiche più convenienti.

Samsung WD90TA046BE

Samsung WD90TA046BE

Pro

  • Attenzione ai consumi
  • Funzionamento silenzioso
  • Buona varietà di programmi

Contro

  • Assenza connessione Wi-Fi

Samsung WD90TA046BE è una lavasciuga con capacità di carico in lavaggio di 9 kg e 7kg in asciugatura, è stato creato un apposito programma EcoLavaggio che va oltre le solite caratteristiche della modalità di risparmio energetico presente nella maggior parte dei modelli.

In questo caso è possibile lavare grossi carichi sfruttando basse temperature e un sistema Bubble Soak, ovvero bolle d’aria che avvolgono i capi per far penetrare in profondità il detersivo e ottenere una più efficace rimozione dello sporco.

Questa lavasciuga è pronta a rispondere a svariate esigenze offrendo carichi parziali per lavare pochi indumenti sporchi, programma Baby Care per pelli sensibili e modalità per rinfrescare abiti eliminando cattivi odori e il tutto avendo cura dei tessuti più delicati grazie al particolare design del cestello.

Oltre alla completezza dei programmi, ricordo che Samsung WD90TA046BE offre garanzia di 10 anni del motore, funzionamento silenzioso con 54 dB in lavaggio e 73 dB con centrifuga attiva (1400 giri al minuto) e fine programmata per sfruttare tariffe energetiche più convenienti.

L’unica mancanza è la connessione Wi-Fi, con la sola possibilità di fotografare il codice errore sul display e verificare con apposita app a che problema corrisponde, senza dover richiedere l’intervento del tecnico.

Come scegliere una lavasciuga

Come scegliere una lavasciuga

Come funziona e caratteristiche

La lavasciuga consente di lavare il bucato e di attivare un secondo programma di asciugatura che permette di estrarre i panni asciutti o appena umidi pronti per essere stirati.

In alternativa si possono adottare due elettrodomestici separati: una lavatrice ed un’asciugatrice che sicuramente potranno garantire una maggior efficienza di carico ma non di ingombro.  Quando si ha poco spazio in casa, optare per un unico elettrodomestico può costituire la soluzione più idonea.

Questo elettrodomestico è prodotto da molte marche e si trova in diversi modelli, con funzionalità e caratteristiche di carico diverse, esattamente come la lavatrice. Per una famiglia composta da due o tre persone non è necessario acquistare un modello con grandi capacità di carico ma, andranno bene anche i modelli più piccoli della serie.

La maggior parte di questi elettrodomestici sono semplici da usare, sicuri ed affidabili, consentendo di ottimizzare i consumi di energia, acqua e detergenti utilizzati. Quasi tutti i modelli filtrano e riutilizzano l’acqua raggiungendo velocemente la temperatura impostata.

Solitamente possiedono una capacità di carico per il bucato superiore a quella di asciugatura. Ad esempio un modello 5 kg consente di asciugare fino a 3 kg di bucato. Anche i consumi variano in rapporto al modello, quelli a pompa di calore permettono di risparmiare in quanto l’estrazione dell’aria per l’asciugatura avviene dall’esterno dell’apparecchio.

E’ necessario ricordare di svuotare il condensatore dell’apparecchio, in esso viene convogliata l’acqua estratta dall’apparecchio per non comprometterne il corretto funzionamento.

Alcuni apparecchi possiedono un timer che consente di impostare l’orario di accensione, questa peculiarità permette di programmare l’accensione dell’apparecchio anche nelle ore notturne risparmiando sui consumi elettrici.

La durata di un ciclo completo di asciugatura è di circa 90 minuti ossia 1 ora e mezza. Le lavasciuga con asciugatura mediante centrifuga sono meno delicate e nel tempo, possono provocare dei danni alla biancheria.

Consigli per l’acquisto

Per famiglie formate da 4 persone o poco più potranno andar bene dei modelli con carico dai 6 chili agli 11 (carico bagnato), in grado di assolvere le funzioni di lavaggio e asciugatura senza carichi eccessivi e potendo ritirare il bucato non sgualcito.

Carichi abbondanti prolungano il tempo di asciugatura ed obbligano a stirare ogni singolo indumento. Per single o famiglie di poche persone (due o tre), meglio optare per modelli fino ad un massimo di 6 chili di carico.

Le lavasciuga possono essere suddivise in due categorie principali: ad espulsione (evacuazione) e a condensazione. Quelle ad evacuazione convogliano il vapore all’esterno attraverso un tubo, sono modelli più economici ma efficienti.

I modelli a condensazione sono più pratici da utilizzare ma anche più costosi. In questi prodotti l’acqua viene fatta condensare e raccolta in un apposito contenitore, una spia segnalerà il suo riempimento e si dovrà procedere allo svuotamento periodico dello stesso.

Nella scelta si dovrà far attenzione ai programmi di asciugatura presenti dell’apparecchio, alla classe energetica di appartenenza, prediligendo i modelli a pompa di calore ed, infine, considerare il grado di rumorosità (in decibel). Ricordiamo che optando per i modelli meno rumorosi, potrete attivarli in qualsiasi ora del giorno e della notte, senza preoccuparvi di arrecare disturbo in casa o di infastidire i vicini.

Domande frequenti

Domande frequenti

Classifiche

Classifiche