in

Migliori lavasciuga

Le migliori lavasciuga selezionate per capacità di carico, tempi di lavaggio e asciugatura, efficienza energetica, silenziosità, velocità della centrifuga, marca e rapporto qualità prezzo.

miglior lavasciuga

Hoover WDXOA696AH-01

Recensione

LG F4J6VG0W

Recensione

AEG L7WEE961

Recensione

Smeg LSE147

Recensione

Hotpoint AQD1170D 69 EU

Recensione

 

Come scegliere una Lavasciuga

Come funziona e caratteristiche

La lavasciuga consente di lavare il bucato e di attivare un secondo programma di asciugatura che permette di estrarre i panni asciutti o appena umidi pronti per essere stirati.

In alternativa si possono adottare due elettrodomestici separati: una lavatrice ed un’asciugatrice che sicuramente potranno garantire una maggior efficienza di carico ma non di ingombro.  Quando si ha poco spazio in casa, optare per un unico elettrodomestico può costituire la soluzione più idonea.

Questo elettrodomestico è prodotto da molte marche e si trova in diversi modelli, con funzionalità e caratteristiche di carico diverse, esattamente come la lavatrice. Per una famiglia composta da due o tre persone non è necessario acquistare un modello con grandi capacità di carico ma, andranno bene anche i modelli più piccoli della serie.

La maggior parte di questi elettrodomestici sono semplici da usare, sicuri ed affidabili, consentendo di ottimizzare i consumi di energia, acqua e detergenti utilizzati. Quasi tutti i modelli filtrano e riutilizzano l’acqua raggiungendo velocemente la temperatura impostata.

Solitamente possiedono una capacità di carico per il bucato superiore a quella di asciugatura. Ad esempio un modello 5 kg consente di asciugare fino a 3 kg di bucato. Anche i consumi variano in rapporto al modello, quelli a pompa di calore permettono di risparmiare in quanto l’estrazione dell’aria per l’asciugatura avviene dall’esterno dell’apparecchio.

E’ necessario ricordare di svuotare il condensatore dell’apparecchio, in esso viene convogliata l’acqua estratta dall’apparecchio per non comprometterne il corretto funzionamento.

Alcuni apparecchi possiedono un timer che consente di impostare l’orario di accensione, questa peculiarità permette di programmare l’accensione dell’apparecchio anche nelle ore notturne risparmiando sui consumi elettrici.

La durata di un ciclo completo di asciugatura è di circa 90 minuti ossia 1 ora e mezza. Le lavasciuga con asciugatura mediante centrifuga sono meno delicate e nel tempo, possono provocare dei danni alla biancheria.

Consigli per l’acquisto

Per famiglie formate da 4 persone o poco più potranno andar bene dei modelli con carico dai 6 chili agli 11 (carico bagnato), in grado di assolvere le funzioni di lavaggio e asciugatura senza carichi eccessivi e potendo ritirare il bucato non sgualcito.

Carichi abbondanti prolungano il tempo di asciugatura ed obbligano a stirare ogni singolo indumento. Per single o famiglie di poche persone (due o tre), meglio optare per modelli fino ad un massimo di 6 chili di carico.

Le lavasciuga possono essere suddivise in due categorie principali: ad espulsione (evacuazione) e a condensazione. Quelle ad evacuazione convogliano il vapore all’esterno attraverso un tubo, sono modelli più economici ma efficienti.

I modelli a condensazione sono più pratici da utilizzare ma anche più costosi. In questi prodotti l’acqua viene fatta condensare e raccolta in un apposito contenitore, una spia segnalerà il suo riempimento e si dovrà procedere allo svuotamento periodico dello stesso.

Nella scelta si dovrà far attenzione ai programmi di asciugatura presenti dell’apparecchio, alla classe energetica di appartenenza, prediligendo i modelli a pompa di calore ed, infine, considerare il grado di rumorosità (in decibel). Ricordiamo che optando per i modelli meno rumorosi, potrete attivarli in qualsiasi ora del giorno e della notte, senza preoccuparvi di arrecare disturbo in casa o di infastidire i vicini.

Lavasciuga o asciugatrice?

Elettrodomestici simili