Come scegliere le lenti a contatto progressive

di

Le lenti a contatto progressive sono le lenti ideali per chi soffre di più disturbi della vista e vuole continuare a godere di una visione perfetta, naturale, senza obbligatoriamente indossare gli occhiali. Leggi la guida per conoscerne caratteristiche, tipologie, e come scegliere il modello di lenti a contatto progressive in base a criteri di qualità, prezzo e corretta informazione per il consumatore.

Lenti a contatto progressive

A cosa servono

Le lenti a contatto progressive, note anche come lenti multifocali senza linee, sono delle specifiche lenti, tecnologicamente avanzate, realizzate appositamente per vedere a qualsiasi distanza, esattamente come avviene nella visione naturale. A differenza delle lenti multifocali (bifocali e trifocali), quelle progressive permettono di correggere più disturbi della vista permettendo allo stesso tempo una visione nitida, priva d’interruzioni e salti d’immagini. In altre parole con le lenti progressive è possibile vedere da ogni distanza, vicina, intermedia e lontana, senza subire salti bruschi nella visuale, che possono causare fastidi e in alcuni casi portare anche nausea.

La differenza sta tutta nella tipologia di lente. Quelle multifocali sono costituite di due o tre lenti unite tra loro e dove purtroppo le linee di congiunzione sono visibili e fastidiose per la vista, mentre quelle progressive sono dotate di una superficie liscia in cui tra, le diverse aeree di messa a fuoco, non compare alcuna linea di separazione. Indossando le lenti progressive è possibile dunque avere una visione del tutto naturale senza dover assumere atteggiamenti scomodi, come quello ad esempio d’inclinare la testa. Leggere, guidare ecc. sarà in questo modo molto più semplice.

Come tutte le lenti a contatto anche di quelle progressive esistono in commercio diverse tipologie. Anzitutto si diversificano in base alla durata:

  • Giornaliere
  • Quindicinali
  • Mensili
Esse inoltre si differenziano per consistenza:
  • Semirigide
  • Morbide

Come scegliere

Le lenti progressive sono sicuramente oggi le lenti più utilizzate, in quanto, rispetto alle antecedenti lenti bifocali e trifocali, sono tecnologicamente più avanzate e pertanto in grado di favorire una visione più naturale.

  • Come prima cosa, la visione con le lenti progressive risulta più chiara. Questo significa che è possibile guardare gli oggetti anche posti lateralmente, senza dover necessariamente ruotare la testa, come invece accade con le lenti multifocali.
  • La visione poi non subisce alcun tipo di sfocatura, per evitare i quali sono necessari continui movimenti della testa. Questa libertà di movimento rende le lenti progressive l’ideale per chi pratica sport o lavori particolari in cui è indispensabile una visuale completa e nitida.
  • Le lenti progressive permettono una visione perfetta pur avendo delle dimensioni ridotte.
  • Sono realizzate con materiali di qualità, sottili e leggeri, che donano alla lente il giusto comfort.

Questa tipologia di lenti fortunatamente non implica significativi svantaggi, l’unica cosa richiesta è quella di un breve periodo di adattamento. Infatti quando s’indossano per le prime volte è probabile che la visione appaia in alcuni punti sfuocata. Non ci si deve allarmare poiché si tratta di una normale reazione che dovrebbe svanire nel giro di una settimana. Nel caso in cui il disturbo persista è allora buona norma rivolgersi ad un ottico che saprà sicuramente consigliarvi il tipo di lenti più adatte ai vostri occhi.

Ma come scegliere le migliori lenti a contatto progressive? Prima di effettuare l’acquisto di lenti progressive occorre tener presente che rispetto alle comuni lenti a contatto quest’ultime hanno un costo sicuramente più elevato. Come abbiamo già spiegato il campo di azione di questo tipo di lenti è molto più ampio e come tale richiede una realizzazione più specifica. Detto questo occorre tener presente che in commercio esistono numerose tipologie di lenti a contatto progressive per cui la scelta di quelle più adatte alle nostre esigenze non può certo avvenire a caso, ma deve seguire le indicazioni di un esperto.

Pertanto prima di acquistarle è sempre opportuno rivolgersi ad un ottico professionista che sarà in grado di consigliarvi le lenti adatte al vostro specifico caso. Tuttavia, in linea generale, è sempre buona norma scegliere lenti di tipo morbido, poiché quelle semirigide posso creare non pochi fastidi all’occhio. Per quanto concerne la durata della lente, la scelta va effettuata in base alle proprie esigenze, ma per una questione d’igiene le più indicate sono quelle giornaliere, da sostituire ogni giorno.

[Voti: 168    Media Voto: 4.6/5]
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, una newsletter che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo.

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.