in

Recensione Logitech Z906

Recensione dell’impianto home theatre 5.1 Logitech Z906, oltre alle mie opinioni sul prodotto trovi pro e contro, caratteristiche e comparazione prezzi.

Logitech Z906

Pro

  • Solidità costruttiva
  • Qualità dei materiali
  • Controllo volume indipendente per altoparlanti e subwoofer
  • Supporto agli standard Dolby Digital e DTS

Contro

  • Tutte le connessioni sono cablate
  • Non c’è l’ingresso HDMI
  • Manca il kit per il fissaggio a parete
  • Bassi piuttosto invadenti

Logitech Z906 è un impianto home theatre 5.1 con la classica configurazione composta da 4 satelliti, diffusore centrale, subwoofer e console di controllo. Il primo punto di forza di questo prodotto è la solidità costruttiva, evidenziata dal notevole peso di ogni singolo componente e dalla qualità della manifattura. Anche il design ricercato rappresenta una nota positiva e assicura una buona resa estetica.

Se decidi di acquistare questo impianto devi tenere in seria considerazione i collegamenti cablati, quindi sarai costretto a tirare un cavo da ogni altoparlante verso il subwoofer e da quest’ultimo alla TV o comunque alla sorgente del segnale. Nella confezione sono presenti tutti i cavi necessari, con misure sufficienti per una stanza di medie dimensioni e adeguata schermatura per mettere al riparo da eventuali interferenze.

Sono rimasto deluso dal non aver trovato nella fornitura nessuna staffa per il fissaggio a parete dei satelliti. Oltretutto è stato previsto l’utilizzo di viti 1/4 – 20 UNC lunghe 12,7 mm, ossia con filettatura americana difficile da reperire in una normale ferramenta o centri fai da te. La mancanza delle staffe la posso anche accettare e non è un fatto così inconsueto, risulta invece incomprensibile la scelta commerciale di non aver inserito un pacchetto di viti dal costo di pochi centesimi.

La dotazione di connessioni è completa vista la presenza di 2 ingressi ottici, 1 ingresso coassiale digitale, 1 ingresso diretto a sei canali, connettore audio per jack da 3,5 mm e immancabile uscita per le cuffie. Manca solamente un ingresso HDMI, tuttavia posso collegare fino a 6 dispositivi simultaneamente e gestirli tramite la comoda console di controllo o il telecomando. Il tutto risulta alquanto intuitivo e non richiede particolari conoscenze o dover trascorrere ore a leggere il libretto delle istruzioni.

Passando alla prova d’ascolto, Logitech Z906 merita un buon voto. Del resto si tratta di un sistema certificato THX, quindi rispettoso delle più severe regole per la riproduzione di audio digitale ad alta qualità. I 500 watt RMS vengono ben sfruttati per offrire un suono potente e piuttosto pulito. Alzando il volume però si perde progressivamente l’iniziale equilibrio, con i bassi che si fanno invadenti coprendo le medie e alte frequenze.

Un problema che puoi limitare regolando in modo indipendente il subwoofer e gli altri altoparlanti per trovare un giusto compromesso. Alla fine non si tratta di un impianto home theatre che mi ha lasciato a bocca aperta, ciò nonostante lo ritengo un prodotto dal favorevole rapporto qualità prezzo. Se desideri riprodurre film d’azione o cimentarti in sessioni di gaming non rimarrai di certo deluso, godendo di una coinvolgente scena sonora grazie al supporto degli standard Dolby Digital e DTS.

Migliori impiantI home theatre

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia. Dal 2005 ad oggi ho recensito più di 3500 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo. Nel mio sito trovi classifiche, recensioni, consigli e news di elettrodomestici ed elettronica di consumo per la casa.