Macchina caffè espresso automatica o con cialde/capsule?

Macchina caffè espresso automatica o con cialde/capsule? Leggi la guida per conoscerne differenze, pro e contro, e capire quale elettrodomestico scegliere.

Differenze

Se desideri gustarti a casa un buon caffè quasi come al bar, una valida soluzione sono le macchine automatiche oppure quelle con cialde o capsule. Il principio di funzionamento è molto simile mentre le differenze riguardano soprattutto la materia prima, versatilità d’uso e costo.

La macchina caffè espresso automatica è ciò che più si avvicina ad un apparecchio per uso professionale. Le dimensioni sono piuttosto ingombranti mentre il design in alcuni casi è molto ricercato e in altri più spartano.

Nella parte superiore è presente il serbatoio dove inserire i chicchi di caffè e il sistema di macinatura, con possibilità di scegliere diversi gradi ottenendo una polvere più o meno sottile. Il tettuccio di solito integra anche un piano scalda tazze. Il cuore della macchina è il sistema thermoblock ovvero la caldaia dove una resistenza alza rapidamente la temperatura per portare ad ebollizione solo la quantità d’acqua necessaria.

Attraverso un apposito circuito l’acqua in pressione viene condotta fino agli ugelli di uscita per il processo di infusione. L’erogatore è solitamente doppio per preparare due tazzine nello stesso tempo. Le regolazioni le puoi effettuare tramite un pannello con tasti ed eventuale display, potendo decidere lunghezza e intensità dell’aroma. Immancabile anche un pannarello per erogare vapore e indispensabile nella preparazione di cappuccini.

Le macchine con capsule o cialde sfruttano il medesimo principio di funzionamento ma, invece che usare caffè in chicchi, impiegano specifici involucri. Le capsule sono in alluminio o plastica con forme che variano in base al modello della macchina. Le cialde E.S.E sono invece in carta filtro e hanno dimensioni standard con diametro di 44 mm e uno spessore molto sottile.

La struttura è meno ingombrante non avendo il sistema di macinatura e anche un serbatoio spesso di minor capienza. I modelli a cialde utilizzano un porta-filtro il che permette anche di inserire caffè in polvere e possono integrare il pannarello. Le macchine a capsule invece impiegano solo specifici involucri e raramente hanno il cappuccinatore.

Pro e contro

Rapidità nel preparare un caffè

Una prerogativa delle macchine per espresso è rendere l’utilizzo pratico e la preparazione molto rapida. In questo i modelli a capsule sono in assoluto i migliori riuscendo ad ottenere un caffè in circa 30 secondi.

Anche i sistemi a cialde sono semplici e veloci, tranne quando desideri utilizzare una miscela in polvere da dover pressare nel porta-filtro. Una macchina automatica offre prestazioni del tutto simili e richiede solo qualche secondo in più di attesa per la macinatura dei chicchi.

Personalizzazione del caffè

Nulla come una macchina automatica ti consente di personalizzare il caffè. Già il fatto di poter utilizzare la materia prima in chicchi oppure già macinata, ti offre l’opportunità di impiegare i prodotti che preferisci e disporre di una più ampia varietà.

Se questo non fosse abbastanza puoi decidere il grado di macinatura in base all’intensità che desideri e anche stabilire la lunghezza, ovvero se gustare un caffè molto ristretto come al bar o meno concentrato. Non dimenticare nemmeno il valore aggiunto di memorizzare le impostazioni per avere sempre tazzine con le medesime caratteristiche.

Le suddette qualità le puoi trovare solo in parte anche su determinate macchine con cialde o capsule, tuttavia non raggiungerai mai lo stesso livello di personalizzazione.

Gusto del caffè

Difficile dire se una tipologia è in assoluto migliore dell’altra. Certamente la macchina automatica ha una marcia in più in tal senso, potendo utilizzare caffè in chicchi da macinare al momento. Tuttavia scegliendo capsule e cialde di ottima qualità i risultati finali possono essere comunque soddisfacenti.

Versatilità

Un altro punto a favore delle macchine automatiche è la versatilità, infatti potrai preparare caffè, cappuccini, latte macchiato, tè e tisane senza alcuna difficoltà. Una tale varietà di bevande non è possibile con una macchina sia a cialde che capsule.

In verità queste ultime ti permettono anche di ottenere svariati tipi di preparazioni come caffè d’orzo, cioccolata, cappuccino, tisane e persino zuppe di vario genere grazie ad un’ampia scelta di capsule. Ciò nonostante il gusto e la complessiva qualità delle bevande diverse dal caffè lascia, il più delle volte, alquanto a desiderare.

Prezzo

Una macchina automatica è la scelta più costosa visto che per l’acquisto di un modello dalle ottime prestazioni dovrai sborsare cifre comprese tra 300 e 600 euro, ma potendo superare anche i 1000 euro per top di gamma dei marchi più famosi.

La spesa scende decisamente se preferisci optare per un modello a capsule o cialde, riuscendo a limitare il costo a meno di 100 euro pur mantenendo una buona qualità del caffè. Non dimenticare di valutare anche la spesa per i consumabili che alla lunga incide in maniera significativa. Le cialde E.S.E hanno un prezzo molto inferiore alle capsule, mentre il caffè macinato o in chicchi rimane la soluzione più economica.

Quale scegliere

Devi valutare con attenzione le tue necessità per prendere la giusta decisione. Se consumi solo caffè, desideri massima semplicità di utilizzo, rapidità nella preparazione, minimi ingombri e affrontare una spesa contenuta una macchina a capsule o cialde è la scelta migliore. Se invece vuoi iniziare la giornata assaporando un buon cappuccino e nel corso della giornata gustare un espresso macinando al momento il caffè, la macchina automatica ti assicura apprezzabili risultati.