Migliori Cantinette da vino da Incasso

di

Classifica e Recensione delle Migliori cantinette per vino da incasso selezionate dalla nostra redazione per capacità di stoccaggio delle bottiglie, classe energetica, zone di temperatura, prezzo e marca.

miglior cantinetta vino da incasso

Tabella comparativa

Modello Capacità (bottiglie) Dimensioni (centimetri) Classe Energetica
Electrolux ERW0670A 24 45,5 x 59,4 x 55,8 A+
Candy CCVB 60D 38 81,3 x 59,5 x 57 D
AEG SWB66001DG 52 82 x 59,5 x 59,5 A+
Smeg CVI638NS 38 82 x 59,5 x 58 A
Miele KWT 6422 iG Variabile 87,1 x 55,7 x 56 A
Whirlpool - ARC 229 36 68,7 x 56 x 55,5 A

Electrolux ERW0670A

Electrolux ERW0670A fa parte della linea Compact di Electrolux. La temperatura interna è regolabile in un intervallo compreso tra 5 a 20 gradi centigradi. Si tratta di un prodotto dalle dimensioni compatte che può contenere fino a 24 bottiglie da 0,75 centilitri.

La cantina presenta l’illuminazione a LED interna, per meglio individuare le diverse bottiglie, e un sensore dotato di allarme acustico che avverte nel caso in cui la porta dovesse incidentalmente rimanere aperta.

Secondo la nostra opinione, è una buona scelta per gli amanti del vino, che amano servirlo e gustarlo alla giusta temperatura. Il range d’utilizzo, infatti, permette di rinfrescare vini bianchi e spumanti, ma anche di servire correttamente vini rossi corposi, che normalmente vanno degustati a temperature più alte. Un comodo display LCD con tecnologia Touch Control permette di regolare la cantinetta con facilità e rapidità, grazie al controllo elettronico.

La porta, incernierata sul lato sinistro, è dotata di cornice in acciaio inox grigio con un trattamento che impedisce il depositarsi di macchie e impronte sul vetro, a sua volta dotato di filtro Anti UV, per preservare le caratteristiche organolettiche dei vini contenuti. I 3 ripiani interni in legno sono montati su guide telescopiche, per poter maneggiare le bottiglie con cura ogni qual volta le si preleva o ripone.

La cantinetta per vino da incasso Electrolux ERW0670A è in classe di efficienza energetica A+, con un risparmio del 25% rispetto ad una sua omologa in classe A.

Candy CCVB 60D

Candy CCVB 60D è una cantinetta capiente e versatile, adatta a tutti gli amanti delle enoteche casalinghe. Può contenere 38 bottiglie di vino nel formato classico da 75 centilitri, distribuite sul suo sistema modulare composto da 5 + 5 ripiani.

E’ collocata nella nostra classifica perchè possiede un sistema di controllo dell’umidità, e la disposizione interna permette di regolare la temperatura in due zone differenti.

I parametri di funzionamento dell’elettrodomestico sono accessibili dal display digitale, e un sistema di illuminazione a LED permette di individuare facilmente le bottiglie senza influire sulle proprietà organolettiche dei vini, alcuni dei quali particolarmente sensibili alla luce.

Secondo la nostra opinione, l’unico punto a sfavore di questo prodotto è la classe energetica D, che non consente di ottenere un risparmio significativo in bolletta, anche se fa meglio del modello che lo precede, che si attesta in classe G.

AEG SWB66001DG

AEG SWB66001DG può contenere 52 bottiglie di vino da 0,75 litri, per una capacità netta totale di 138 litri. Secondo la nostra recensione, il design di questa cantina è moderno e gradevole, anche per via del vetro nero che dona discrezione in cucina. Il sistema di ventilazione interno, e il controllo digitale della temperatura regolabile da 5 a 18 gradi centigradi, garantiscono sempre vini freschi e di buona qualità, anche se precedentemente aperti.

La porta ha una cornice e una maniglia ergonomica in acciaio, per movimenti fluidi e silenziosi durante l’apertura del prodotto.

Il doppio vetro della porta è antimpronta con filtro anti UV, per proteggere le bottiglie, riposte sui 6 ripiani interni in legno, dai danni della luce.

Per adattarsi meglio con gli altri elettrodomestici, la porta della cantinetta AEG SWB66001DG è reversibile, e le sue misure sono 595 x 595 x 820 millimetri.

La nostra redazione ha inserito in classifica questa cantinetta da vino a incasso per l’attestazione in classe energetica A+, che consente di risparmiare sui consumi elettrici, riducendo le spese in bolletta.

Smeg CVI638NS

Secondo la nostra guida all’acquisto, Smeg CVI638NS si distingue per il buon rapporto qualità prezzo e le sue funzioni innovative.

Il sistema di raffreddamento di questo prodotto è ventilato e garantisce il corretto flusso d’aria all’interno, per mantenere i vini sempre in buone condizioni e pronti per essere serviti e gustati, da soli o in compagnia. Inoltre, è dotato di un sistema di filtrazione dell’aria ai carboni attivi.

Smeg CVI638NS ha una capacità totale di 38 bottiglie, da 0,75 litri ciascuna. La capacità totale utile è di 103 litri. Tra le funzioni che riteniamo indicate per questa recensione, troviamo un sistema di allarme temperatura, l’allarme che avverte nel caso di porta aperta, lo sbrinamento automatico, e il controllo elettronico della temperatura da 5 a 20 gradi centigradi.

L’illuminazione interna è a led, per individuare facilmente le bottiglie riposte sui 5 ripiani in legno, di cui 3 estraibili dotati di guide telescopiche

All’esterno, sulla porta incernierata a sinistra, troviamo i comandi di controllo di tipo touch. La classe di efficienza energetica di questo elettrodomestico è A.

Miele KWT 6422 iG

Nella nostra recensione delle migliori cantinette a incasso per vino, Miele KWT 6422 iG è un elettrodomestico che si distingue per qualità ed efficienza.
Secondo la nostra opinione, è una buona scelta per gli esperti di vino che vogliono un’enoteca in casa dalle alte prestazioni e funzionalità.

Il sistema FlexiFrame Plus permette di inserire all’interno bottiglie di diverse dimensioni, adattando perfettamente il ripiano alla loro forma, semplicemente spostando i profili per alloggiare singolarmente le bottiglie. Il sistema di stoccaggio può contenere un numero variabile di bottiglie, a seconda della disposizione e delle dimensioni delle stesse.

La porta di questa enoteca da incasso è realizzata in vetro colorato con filtro anti UV integrato, per garantire l’integrità dei vini dall’azione degli ultravioletti.
Anche per questo prodotto, l’illuminazione interna è affidata a un sistema a LED, tecnologia che grazie all’alta efficienza energetica, permette bassissime emissioni di calore.

La distribuzione termica e il tasso di umidità sono costanti,grazie al sistema DynaCool che grazie alla circolazione d’aria rende ottimale la conservazione del vino ed evita che i tappi di sughero si asciughino.

Il Sistema Silence, inoltre, permette di ridurre i rumori di funzionamento grazie all’adozione di rivestimenti isolanti specifici.

Secondo la nostra opinione, Miele KWT 6422 iG è un sistema completo di alta fascia, che unisce l’ergonomia e la praticità del sistema di chiusura SoftClose, alla funzionalità delle tre zone di temperatura a regolazione differenziata. Si possono infatti conservare diverse tipologie di vini ad altrettanti valori di temperatura contemporaneamente, all’interno del prodotto che è in classe di efficienza energetica A.

Whirlpool – ARC 229

Whirlpool – ARC 229 è una cantinetta da vino a incasso in classe energetica A. Con una capacità lorda totale di 101 litri, riesce a ospitare 36 bottiglie da 0.75 litri su 5 ripiani regolabili.

Il vetro della porta è dotato di filtro anti UV, per una migliore conservazione dei vini, che possono essere stoccati in 2 diverse zone di temperatura. Secondo la nostra opinione, questo prodotto è indicato per chi ama conservare il proprio vino preferito in maniera ottimale: il sistema di controllo elettronico infatti fornisce un buon controllo sulla temperatura interna.

L’illuminazione della cantinetta è a LED, per ottimizzare il consumo energetico, ed è controllata da un interruttore interno. Esternamente, invece, troviamo il display digitale che indica la temperatura di funzionamento.

Whirlpool – ARC 229 è un prodotto selezionato per questa classifica delle migliori cantinette da incasso anche per il design pulito del frontale che nella colorazione neutra di grigio si adatta facilmente alle cucine dai più disparati stili e design.

Offerte Cantinette vino

Come scegliere una cantinetta vino ad incasso

La passione per il vino che coinvolge cultori di tutto il mondo ha permesso lo studio e lo sviluppo di cantinette, idonee a ricreare quel microclima tipico delle cantine tradizionali. Elementi come l’umidità, la temperatura costante ed il posizionamento delle bottiglie garantisce la conservazione del prodotto permettendo di avere in casa un elettrodomestico che funge da deposito per le bottiglie pregiate. E’ importante infatti mantenere ed esaltare specifiche qualità della bevanda che la rendono gradevole al palato solo se raggiunge una perfetta maturazione, favorita dalla temperatura e da una corretta conservazione in luoghi freschi ed asciutti.

Caratteristiche

La cantinetta da vino è l’elettrodomestico indispensabile per mantenere intatte le qualità organolettiche di ciascuna varietà. Progettate per un uso prevalentemente casalingo molti prodotti presenti sul mercato possono soddisfare differenti esigenze fra cui quella di differenziare la temperatura di ogni ripiano in base alla qualità dei vini bianchi, rosè o rossi.
Le tipologie di cantinette presenti attualmente sul mercato si differenziano a seconda delle necessità, dello spazio di cui si dispone e del numero di bottiglie che si intende conservare. Se piccoli elettrodomestici permettono di custodire vini pregiati e di alta qualità, altrettante tipologie ne facilitano la stagionatura, potendo riporre in contemporanea calici e ballon.

Le cantinetta da vino ad incasso sono le più rinomate poiché consentono di essere posizionate alla stregua di qualsiasi elettrodomestico presente in cucina. Come per la lavastoviglie o il forno, la cantinetta può essere accomodata sotto il ripiano di un mobile in prossimità di una credenza incastonata con l’arredo dell’ambiente, potendo in alternativa prediligere un modello a colonna che si sviluppa verticalmente. Le misure sono standard (piccole, medie o grandi) mentre la geometria è modulare per facilitare l’installazione ed il posizionamento fra i mobili della cucina.

Le cantinette ad incasso sono alla stregua di un frigo e possono contenere fino a sette ripiani ciascuno dei quali dedicato a diverse qualità di vino. Molti modelli sono dotati di una doppia zona riservata alla conservazione di bottiglie che richiedono temperature differenti. Queste ultime possono variare da un minimo di 8 gradi (consigliati per i bianchi secchi e frizzanti) fino ad un massimo di 18 (adatti ai rossi dal retrogusto fruttato) potendo utilizzare le temperature intermedie per la conservazione dei rosè. La temperatura di ogni zona può essere regolata attraverso un timer manuale o digitale programmabile a seconda delle esigenze e, nonostante la differenziazione delle zone, il consumo dell’elettrodomestico è basso. Il risparmio è dovuto alla coibentazione del prodotto che riduce la dispersione della temperatura interna sfruttando un motore a compressione.

Il funzionamento delle cantinette a zona differenziata non comporta quindi un elevato dispendio di energia. I modelli di ultima generazione sono infatti classificati con la lettera A o A+ anche se alcune cantinette possono essere denotate dalla classe B. In media un modello da 19 bottiglie di classe A può consumare 150 kWh su base annua, mentre l’elettrodomestico di classe B con capacità superiore alle 30 bottiglie può raggiungere i 163 kWh. La maggioranza dei prototipi dispone di un vetro temperato a due o tre strati, generalmente oscurato e realizzato al fine di evitare che la luce solare possa intaccare ciascuna bottiglia.

Tipologie

Le cantinette per il vino ad incasso possono essere di due tipi: temperate o climatizzate, a seconda se la necessità del consumatore è quella di conservare o di invecchiare le bottiglie. La cantinetta temperata ha una funzionalità standard: la possibilità di regolare la temperatura mantenendola costante nel tempo permette di servire il vino nella gradazione ideale per la sua degustazione. Il funzionamento è semplice quanto importante se si vive in ambienti molto umidi o caldi. Il modello climatizzato, invece, è studiato per chi vuole stagionare il vino mantenendolo intatto per lunghi periodi. Le potenzialità della cantinetta climatizzata sono elevate in quanto è possibile monitorare la temperatura con apposita areazione. La ventilazione interna refrigera in maniera omogenea ciascuna bottiglia, senza concentrare in un unico punto la temperatura del frigo. I prodotti più innovativi hanno un optional ulteriore, ossia la possibilità di ricreare il tasso di umidità idoneo per ottimizzare l’invecchiamento del vino.

La scelta della cantinetta per il vino ad incasso non deve sottovalutare fattori come l’inclinazione dei ripiani o la conservazione di bottiglie superiori ai 75 cl. Non tutti sanno che la pendenza dei ripiani migliora l’affinamento del vino. Le qualità pregiate sono infatti sigillate da tappi di sughero che, a lungo andare, possono essiccarsi compromettendo le qualità organolettiche. Un’adeguata inclinazione favorisce la stagionatura inumidendo il tappo di sughero in maniera costante ed omogenea. I ripiani orizzontali sono infatti consigliati per chi intende acquistare un modello da semplice conservazione, a differenza delle cantinette con livelli inclinati che rendono sofisticato l’elettrodomestico.

Ogni brand propone modelli dotati di optional che ottimizzano le prestazioni di una cantinetta ad incasso. I più richiesti sono l’impostazione elettronica ed il termostato digitale che massimizzano il funzionamento dell’elettrodomestico. Il sistema antivibrazione è un accessorio ulteriore, finalizzato ad ammortizzare oscillazioni e sollecitudini provocate dal motore oltre che a ridurre la rumorosità del compressore. L’efficenza di alcuni modelli consente di inoltre accelerare il raggiungimento della temperatura adeguata riducendo i tempi di refrigerazione ed aumentano le potenzialità della cantinetta senza lo spreco di energia. Infine molti prototipi sono studiati per ottimizzare gli spazi all’interno della cucina, potendo posizionare al loro interno bevande come liquori ed analcolici.

Prezzo

Il prezzo di una cantinetta per il vino ad incasso varia in base a differenti elementi come la presenza delle zone differenziate, dei ripiani in legno inclinati, della temperatura regolabile con display digitale e dei sistemi antivibrazione predisposti sul motore. Anche la classe energetica può influenzare il prezzo, così come il numero di bottiglie che possono essere conservate. Una cantina frigo di piccole dimensioni da 12 bottiglie, con una capacità pari a 55 litri e con vetro doppio strato può costare 380 euro, a differenza di un modello modulare classe A da 33 bottiglie (disposte su tre ripiani) che raggiunge i 417 euro circa. Esistono cantinette che superano le 500 euro con capacità di 38 bottiglie e porta realizzata in cristallo ma le più costose sono consigliate agli intenditori che trasformano gli ambienti domestici in un prezioso luogo per la conservazione del vino.

Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Leggi le opinioni di chi ha provato il servizio.

I dati inseriti saranno gestiti nel pieno rispetto del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, del GDPR n. 679/2016, e non ceduti a terzi.

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.