Migliori elettrodomestici da incasso

Classifica e recensioni dei Migliori Elettrodomestici da Incasso selezionati per funzionalità, prezzo, usabilità, efficienza energetica e consumi, sicurezza, materiali e design.

INDICE
1. Classifica migliori elettrodomestici da incasso
1.1 Frigoriferi combinati – Electrolux FI22/13DV
1.2 Forni da incasso elettrici – Bosch HBF011BR0
1.3 Forni da incasso a gas – Smeg SF6341GVX
1.4 Piani cottura a induzione – Electrolux KIS82449
1.5 Piani cottura a gas – Smeg PV695LCNX
1.6 Lavasciuga da incasso – Candy CBWDS8514TH
1.7 Lavatrici da incasso – Electrolux EW7F472BI
1.8 Cappe aspiranti da incasso – Faber Inca Smart C
1.9 Lavastoviglie da incasso – Siemens SN636X00ME A
1.10 Cantinette vino – Electrolux KBW5T
2. Come scegliere gli elettrodomestici da incasso
2.1 Durata nel tempo
2.2 Sicurezza
2.3 Classe energetica
2.4 Silenziosità

Classifica migliori elettrodomestici da incasso

Frigoriferi combinati – Electrolux FI22/13DV

Electrolux FI22/13DV

Pro

  • Efficace sistema di raffreddamento
  • Consumi energetici contenuti
  • Bassa rumorosità

Contro

  • Cassetti e mensole realizzati in materiale plastico piuttosto delicato

Questo frigorifero non presenta particolari tecnologie o novità da dover evidenziare, tutto è molto semplice e funziona senza mostrare problemi. Come ogni modello da incasso, il pannello dei comandi è stato posizionato internamente e integra un chiaro display per visualizzare i livelli di temperatura impostati nei due comparti e le eventuali funzioni selezionate.

Per incrementare la praticità d’uso troviamo la modalità ShoppingMode che rappresenta un termine elegante per chiamare il raffreddamento rapido.

Allo stesso modo si attiva la funzione FreeStore qualora sia necessario un congelamento veloce, mentre se ci allontaniamo per un lungo periodo da casa sarà opportuno inserire la modalità Holiday. È una possibilità presente in moltissimi frigoriferi e consente di lasciare il dispositivo accesso con minimi consumi ed evitare così che si formino cattivi odori.

Electrolux FI22/13DV è un frigorifero davvero completo, disponendo anche della funzione EcoMode che imposta automaticamente i valori di temperatura per ottimizzare la conservazione e limitare le richieste energetiche.

A tutto ciò bisogna aggiungere una pratica suddivisione degli spazi interni, consumi contenuti pari a 155 kWh all’anno e una rumorosità di soli 35 dB. A voler essere particolarmente pignoli, si può solo rimarcare una certa delicatezza delle plastiche dei cassetti e dei balconcini della controporta. Non è nulla di preoccupante, tuttavia consiglio di avere un certo riguardo per evitare spiacevoli sorprese.

Forni da incasso elettrici – Bosch HBF011BR0

Recensione Bosch HBF011BR0

Pro

  • Prezzo competitivo
  • Cottura uniforme su più livelli
  • Solidità costruttiva
  • Utilizzo molto semplice

Contro

  • Capienza cavità inferiore alla media
  • Manca il display
  • Non ha la funzione di spegnimento automatico a fine cottura
  • Non è presente la modalità di scongelamento

Bosch HBF011BR0 è un forno elettrico che non mi ha certo colpito per l’aspetto estetico molto vecchio stile, in cui spiccano le tre manopole per la selezione di durata, temperatura e modalità di cottura. Un elettrodomestico che bada poco al design concentrandosi più sulla solidità costruttiva, apprezzabile analizzando la robustezza dello sportello e la qualità del rivestimento smaltato.

Le dimensioni sono pressoché standard per consentire l’installazione nell’apposita nicchia in cucina, mentre la capacità interna di 66 litri è un valore inferiore alla media ma comunque adeguato per la maggior parte delle esigenze.

Tra le migliori qualità annovero la cottura uniforme grazie alla ventilazione con sistema 3D HotAir che distribuisce rapidamente il calore in ogni punto.

Ciò mi permette di cuocere sfruttando nello stesso tempo il livello superiore, intermedio e inferiore senza mischiare odori e sapori, preparando contemporaneamente abbondanti quantità di cibo e ottimizzando tempi e consumi energetici.

Oltre alla modalità aria calda 3D, posso scegliere una ventilazione più delicata con incremento graduale della temperatura, il tradizionale metodo statico oppure il solo grill superiore con o senza l’aggiunta della circolazione forzata dell’aria. Ad essere pignolo manca una funzione per la cottura della pizza spesso presente e quella specifica per lo scongelamento.

Bosch HBF011BR0 è un classico forno elettrico da incasso essenziale nel design e nell’utilizzo. Un elettrodomestico privo di fronzoli e funzioni speciali di dubbia utilità, in grado di svolgere il suo compito senza mostrare significativi punti deboli.

Ciò significa poter cucinare qualsiasi alimento e ricetta con semplicità e ottenendo cotture sempre omogenee. L’unico limite è la mancanza di un timer con spegnimento automatico a fine cottura, potendo solo impostare il contaminuti con avviso acustico a countdown ultimato.

Forni da incasso a gas – Smeg SF6341GVX

Smeg SF6341GVX

 

Smeg SF6341GVX è un forno a gas da incasso che coniuga sapientemente uno stile unico e ricercato a facilità di utilizzo e qualità dei materiali.

Si fa subito notare, ed apprezzare, per la struttura in acciaio inossidabile antimacchia a contrasto con il vetro nero della porta del forno. Con le sue misure di 59,7 x 59,2 x 54,8 centimetri, vanta una capacità del vano cottura di 60 litri.

Ritengo che, con la modalità di cottura ventilata e le 8 funzioni di cottura, possa soddisfare bene anche le persone più esigenti in cucina. Dall’elegante pannello di controllo si può impostare facilmente la modalità di cottura più adatta alle vostre preparazioni. Con la manopola a sinistra impostate il timer, con quella centrale la modalità di cottura, scegliendo fra ventilata, grill e girarrosto, e con quella di destra la temperatura.

Trattandosi di un forno ventilato non dimenticate che, rispetto a un forno statico, a parità di temperatura impostata si raggiungono intensità più elevate di calore grazie alla diffusione più omogenea dell’aria calda nel vano, per cui vi consigliamo di sottrarre circa 20 °C dalle temperature generalmente indicate per le ricette.

Smeg SF6341GVX è un forno a gas bello da vedere e facile da pulire. Grazie all’acciaio inox antimpronta della struttura esterna basta usare un panno umido, non abrasivo, per avere il forno sempre pulito. Internamente, il rivestimento in smalto Ever Clean vi richiederà solo pochi minuti per una pulizia efficace dopo ogni utilizzo.

Piani cottura a induzione – Electrolux KIS82449

Electrolux KIS82449

Pro

  • Riconoscimento automatico dimensioni pentola
  • Possibilità di unire due zone di cottura
  • 14 livelli di potenza selezionabili

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Sono molte le qualità che fanno di questo piano di cottura ad induzione un modello dal soddisfacente rapporto qualità prezzo ed in grado di assicurare un utilizzo intuitivo e notevole versatilità. Le zone di cottura sono 4 ma si nota da subito la comoda possibilità di azionare una funzione Bridge, unendo le 2 zone di destra per poter impiegare padelle o piastre di notevoli dimensioni.

Ho apprezzato anche l’opportunità di collocare una pentola ovunque io desideri, senza preoccuparmi che il diametro corrisponda a quello della zona scelta. Infatti il dispositivo è dotato di un sistema di riconoscimento automatico in base alle dimensioni della pentola appoggiata, quindi si sfrutta al meglio tutto lo spazio messo a disposizione.

Altro punto di forza è la funzione SenseBoil che modula la potenza in modo da tenere sotto controllo l’ebollizione dell’acqua. Tutti i comandi sono raggruppati in un pannello touch posto sull’angolo in basso a destra.

L’utilizzo risulta molto semplice, tanto che non ho dovuto nemmeno consultare il libretto delle istruzioni. Con pochi tocchi posso scegliere la zona e impostare un timer, nonché selezionare uno dei 14 livelli di potenza e bloccare la console.

Electrolux KIS82449 è un piano ad induzione decisamente completo e capace di regalare un elegante aspetto estetico. Da non dimenticare che questo modello è dotato della funzione Hob3Hood, per connettere in modalità wireless una specifica cappa e regolare automaticamente l’aspirazione in base ai livelli di potenza selezionati.

Piani cottura a gas – Smeg PV695LCNX

Smeg PV695LCNX

Pro

  • Design ricercato
  • Buona qualità dei materiali
  • Solidità costruttiva

Contro

  • Nessun problema rilevato

Smeg PV695LCNX è un piano di cottura a gas che offre, tra le sue migliori qualità, un aspetto estetico molto curato per adattarsi a cucine dallo stile ricercato. La superficie in vetroceramica assicura notevole eleganza, mentre le manopole con finitura nera rendono il design ancor più essenziale.

Questo modello ha una lunghezza di 90 cm per posizionare, con adeguato spazio, 5 fuochi dotati delle classiche griglie in ghisa. Ogni zona è controllata dal relativo selettore con sistema di accensione integrato. Il fuoco di sinistra è quello di maggior potenza, potendo accogliere padelle con diametro fino a 30 cm e a cui applicare l’adattatore in dotazione per posizionare un tradizionale tegame orientale Wok.

Un prodotto meritevole di giudizio molto positivo alla luce della buona qualità dei materiali e la grande cura dei dettagli. Metto in evidenza anche la comodità della pulizia, aspetto spesso sottovalutato ma che indice in modo significativo sulla praticità d’uso. A parte la superficie in vetroceramica che si pulisce senza difficoltà, ho apprezzato la facilità nel rimuovere la corona spargifiamma e i cappellotti.

Lavasciuga da incasso – Candy CBWDS8514TH

Candy-CBWDS8514TH

Candy CBWDS8514TH-S è una lavasciuga da incasso che coniuga a mio avviso buone prestazioni ad un prezzo accessibile. In Classe A di efficienza energetica, consuma 5,44 KWh (chilowatt per ora) per ogni ciclo di lavaggio e asciugatura a pieno carico.

Nonostante le dimensioni compatte (82,0 x 59,6 x 54,5 centimetri), questa lavasciuga da incasso consente di lavare fino ad 8 chilogrammi di bucato in un unico ciclo di lavaggio e di asciugarne un massimo di 5 chilogrammi per ogni ciclo di asciugatura.

Grazie a una rumorosità contenuta in 48 dB durante il lavaggio e 75 dB durante la centrifuga, potete programmare la lavasciuga alla sera e trovare il vostro bucato pronto per essere indossato al mattino. Ricordate in questo caso di non caricarla al massimo, poiché per una buona asciugatura può ospitare 5 chilogrammi di bucato.

Se non avete mai utilizzato una lavasciuga e siete alla vostra prima esperienza con un elettrodomestico di questo tipo, nel manuale di istruzioni troverete come impostare i 16 programmi disponibili e come programmare la partenza ritardata fino a 9 ore.

Potrete programmare Candy CBWDS8514TH-S anche utilizzando il controllo remoto da smartphone, sfruttando la connettività Wi-Fi + NFC.

Lavatrici da incasso – Electrolux EW7F472BI

Electrolux EW7F472BI

Pro

  • Solidità costruttiva
  • Trattamento dei capi con il vapore
  • Funzionamento molto intuitivo
  • Ampia scelta di programmi
  • Possibilità di variare manualmente la temperatura acqua e la velocità centrifuga

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Electrolux EW7F472BI è una lavatrice da incasso, ovvero predisposta per l’inserimento in una nicchia con montaggio dell’apposito pannello di copertura. Questo modello viene fornito dalla fabbrica con l’apertura della porta del mobile da destra a sinistra e possibilità di invertire il senso molto facilmente.

Sotto il profilo costruttivo ho trovato tutte le consuete caratteristiche che mi aspetto da questa categoria di elettrodomestici. Vale a dire capacità di carico pari a 7 chilogrammi, un ampio oblò con maniglia a scomparsa, selettore con chiare didascalie dei programmi di lavaggio e un pannello di controllo dotato di piccolo schermo LCD e tasti per selezionare le opzioni aggiuntive.

Passando alla qualità del lavaggio, sono rimasto nel complesso soddisfatto. Indipendentemente dalla quantità del carico e tipologia di tessuto, ho ottenuto sempre un’efficace rimozione delle macchie e capi poco stropicciati. Una parte del merito va attribuita al sistema SensiCare in grado di sfruttare il lavoro di appositi sensori al fine di ottimizzare tempo e consumi in base all’entità del bucato, regolando automaticamente i parametri.

L’ampia scelta di programmi mi permette di soddisfare ogni esigenza, così come le numerose opzioni speciali. A mio avviso una delle più utili è la funzione vapore che aggiunge alla fine del ciclo una fase anti-piega, in modo da restituire capi più facili da stirare.

Il Time Manager, invece, riduce la durata del programma, mentre l’opzione Più Morbido consente di meglio distribuire l’ammorbidente. Anti-macchia ed Extra Risciacquo permettono, rispettivamente, di aggiungere un’ulteriore fase di pulizia ed eliminare ogni residuo di detersivo.

Inoltre ho la possibilità di variare temperatura acqua e velocità centrifuga (non su tutti i programmi), impostare la partenza ritardata fino a 20 ore e bloccare i comandi per evitare che bambini piccoli possano modificare le impostazioni o arrestare il ciclo giocando col pannello.

Nonostante le funzioni molto complete, Electrolux EW7F472BI è un modello progettato per semplificare il più possibile l’esperienza di lavaggio.

Un elettrodomestico adatto anche a completi neofiti che dovono programmare una lavatrice per la prima volta, potendo sfruttare il layout ordinato della console comandi e le chiare indicazioni dei cicli in italiano. Il tutto senza dimenticare l’appartenenza ad una classe di efficienza F (vecchia A++) e una rumorosità più che accettabile pari a 70 dB durante la centrifuga.

Cappe aspiranti da incasso – Faber Inca Smart C

Faber Inca Smart C

Pro

  • Buon rapporto qualità prezzo
  • Facilità di pulizia
  • Possibilità di scegliere tra funzionamento aspirante o filtrante

Contro

  • Rumorosità elevata già alla bassa velocità
  • Bocca di uscita con diametro maggiore rispetto alla precedente versione
  • Pannello comandi dal design vecchio stile

Faber Inca Smart C è una cappa da incasso a scomparsa con misure di 52,2 (L) x 28,4 (P) x 17,4 (H). Per questa tipologia di apparecchi la verifica delle dimensioni è quanto mai importante, soprattutto nel caso si debba sostituire con un vecchio modello. Oltre agli ingombri, è buona norma controllare il diametro della bocca di uscita che, in questo caso, è leggermente superiore rispetto alla precedente versione e può causare qualche problema in fase di montaggio.

Dal punto di vista estetico, questo modello offre un buon colpo d’occhio grazie ad un profilo sottile e una bella finitura colore acciaio. I pulsanti di comando con interruttore a cursore sono abbastanza pratici, ma con un design decisamente poco moderno. Apprezzabile la versatilità d’uso potendo funzionare sia in versione aspirante con collegamento al tubo di scarico esterno, che filtrante. In quest’ultimo caso è necessario acquistare a parte una coppia di filtri ai carboni attivi che provvederanno ad eliminare gli odori dei fumi di cottura.

Per trattenere le sostanze grasse sono presenti due classici filtri in alluminio facilmente rimovibili per le operazioni di pulizia. Sul profilo anteriore sono montate le due luci led che permettono una buona illuminazione del piano cottura. L’utente può selezionare 3 livelli di velocità: minimo per un ricambio continuo dell’aria con rumorosità di 61 dB, medio che si adatta alla maggior parte delle situazioni assicurando un buon compromesso tra portata d’aria e livello sonoro (63 dB) e massimo per fronteggiare grandi emissioni di fumi e vapori con una pressione acustica di 67 dB.

Faber Inca Smart C offre nel complesso un buon rapporto qualità prezzo. A fronte di un costo contenuto si ottiene una cappa affidabile, con un design gradevole e un’adeguata potenza di aspirazione. Il punto debole è rappresentato dalla rumorosità che può causare qualche fastidio già alla più bassa velocità.

Lavastoviglie da incasso – Siemens SN636X00ME A

Siemens SN636X00ME A

Pro

  • Elevata efficienza energetica
  • Funzionamento particolarmente silenzioso
  • Ampia capacità di carico
  • Efficace organizzazione degli spazi interni
  • Funzionalità complete

Contro

  • Programmazione non sempre intuitiva

Siemens SN636X00ME A è una lavastoviglie da incasso a scomparsa totale, il che permette l’inserimento in qualsiasi stile di arredo cucina semplicemente applicando un pannello della medesima finitura. Pulsanti di comando e piccolo display a led sono posizionati all’interno del profilo superiore per una rapida e pratica scelta di uno dei 6 programmi di lavaggio a disposizione.

Una delle peculiarità di questo prodotto è il motore con tecnologia iQdrive che assicura buona efficienza, bassi consumi e rumorosità limitata a soli 43 dB (valore ottenibile con la modalità Silence).

La capienza è di 14 coperti che sono sfruttati al meglio grazie ai cestelli con layout varioFlex; quello superiore è dotato di ripiani reclinabili e divisibili, mentre il cesto inferiore presenta 4 divisori ribaltabili. In aggiunta troviamo un terzo cestello per inserire posate, piccole stoviglie, tazzine da caffè e mestolame.

Le funzionalità sono molto complete ed in grado di soddisfare qualsiasi esigenza. Il programma Eco 50°C assicura un consumo per ciclo di soli 0,93 kWh, l’Intensivo 70°C rimuove lo sporco ostinato, il Glass 40°C è garanzia di delicatezza nei confronti di vetro e cristallo, mentre la modalità Auto 45-65 C° offre un giusto compromesso tra consumi ed efficacia di pulizia.

Altri particolari da mettere in evidenza sono la funzione infoLight con punto luminoso proiettato sul pavimento per segnalare il funzionamento dell’apparecchio, assistente di dosaggio per meglio disciogliere la pastiglia detergente, sistema di sicurezza Acquastop, filtri autopulenti e partenza ritardata (1-24 ore).

Siemens SN636X00ME A è una lavastoviglie affidabile e completa sotto ogni punto di vista. Si adatta ad ogni necessità anche se risulta particolarmente indicata per famiglie numerose.

Gli unici punti negativi, se così vogliamo definirli, sono una programmazione non sempre intuitiva e la funzione infoLight che potrebbe richiedere delle modifiche al profilo copri piedini nel caso in cui il raggio luminoso fosse poco visibile.

Cantinette vino – Electrolux KBW5T

Electrolux KBW5T

Pro

  • Possibilità di inserire bottiglie di grosse dimensioni
  • Elegante aspetto estetico
  • Buona solidità costruttiva
  • Funzione memoria in caso di mancanza di corrente

Contro

  • Una sola zona a temperatura controllata
  • Pannello comandi interno

Chi consuma abitualmente del vino sa bene l’importanza di mantenerlo alla corretta temperatura per migliorare la conservazione e preservare al meglio le qualità organolettiche. Disponendo di un’apposita nicchia, una valida scelta è questo modello KBW5T realizzato dall’azienda italiana Electrolux.

Il volume interno è stato suddiviso con tre ripiani di cui due in legno ed estraibili grazie alle guide telescopiche. La capacità massima è di 18 bottiglie di tipo Bordeaux (ovvero da 0,75 litri), tuttavia basta rimuovere il ripiano superiore per riuscire ad alloggiare in orizzontale 4 bottiglie di tipo magnum da 1,5 litri.

La cantinetta offre un’unica zona con temperatura controllata e questo è, sostanzialmente, il solo limite emerso. E’ comunque una conseguenza abbastanza ovvia vista una capienza piuttosto limitata e comporta il dover introdurre tipologie di vino che richiedono, grado più grado meno, la medesima temperatura di conservazione. Il pannello di controllo è stato posizionato internamente e integra un piccolo display, tasti + e – per impostare il refrigerio desiderato e pulsante per accendere la luce a LED.

Electrolux KBW5T è una cantina per vino elegante ed essenziale, dotata di funzioni complete tra cui la memorizzazione dei dati impostati in caso di mancanza di corrente e blocco tasti per evitare modifiche accidentali. Originale la presenza della modalità Demo ossia l’attivazione del display e possibilità di variare la temperatura anche a motore spento, funzione utile nel caso il prodotto sia impiegato presso fiere o showroom.

Come scegliere gli elettrodomestici da incasso

Gli elettrodomestici da incasso sono tra i più utilizzati quotidianamente. Rientrano nella categoria, infatti, tutti quei prodotti che siamo soliti usare per pulire e asciugare vestiti, lenzuola e tendaggi, regolare il clima in casa, oltre che per cucinare e conservare alimenti e bevande. Vediamo quali sono le più importanti caratteristiche da valutare in fase di acquisto.

Durata nel tempo

Quello della durata nel tempo è un altro importante aspetto da valutare, nella scelta di un elettrodomestico. I modelli moderni sono dotati di componenti sovradimensionati che garantiscono la piena funzionalità anche su tempi lunghi, perché l’intero apparecchio è sottoposto a carichi di lavoro inferiori rispetto a quanto potrebbe realmente sopportare. Per scegliere un grande elettrodomestico in base alla sua tenuta nel tempo, il mio consiglio è quello di affidarsi ai marchi più blasonati, perché in genere offrono migliori condizioni di garanzia.

Alcuni marchi inoltre offrono l’estensione di garanzia pagando una piccola quota extra al momento dell’acquisto. Il più delle volte è una buona soluzione, a mio avviso, perché l’intervento di un tecnico specializzato sull’elettrodomestico fuori garanzia può costare molto di più.

Un ulteriore aspetto da considerare a tal proposito riguarda la rete di assistenza sul territorio che il marchio garantisce: quanti più punti di assistenza ci sono, tanto più facile sarà reperire ricambi. Inoltre, avere un centro di assistenza vicino casa è certamente più comodo rispetto ad averlo lontano, perché in caso di guasto i tempi di riparazione e consegna possono ridursi anche sensibilmente.

Sicurezza

I grandi elettrodomestici sono i più utilizzati in casa, alcuni di essi rimangono in funzione per tutto il giorno, come ad esempio il frigorifero o il congelatore, mentre altri fanno uso di gas, producono alte temperature, o impiegano grandi quantità di energia elettrica.

Alla luce di queste semplici considerazioni, il primo aspetto da valutarenella scelta di un grande elettrodomestico è certamente quello legato alla sicurezza.

Gli elettrodomestici moderni, siano essi grandi o piccoli, devono rispondere a standard di sicurezza imposti dalle rigide norme in materia, e a tutela del consumatore esiste un organo di controllo che certifica questa corrispondenza.

Si chiama IMQ, ed è una società italiana che prova e certifica gli apparecchi elettrici e a gas seguendo le normative ministeriali, europee e internazionali in vigore. Prima dell’immissione sul mercato, l’elettrodomestico subisce una serie di controlli, al termine dei quali (se l’esito è positivo), viene certificato con l’apposito Marchio IMQ. Per saperne di più, potete visitare il sito web dell’ente (http://www.imq.it/it).

È quindi una buona abitudine, a mio avviso, chiedere al venditore tutte le informazioni relative alla sicurezza del grande elettrodomestico che si intende acquistare, facendo riferimento in particolare alla Certificazione IMQ. Deve inoltre essere presente la marcatura CE, che fa riferimento a norme europee e che individua l’indicazione di conformità del prodotto ai requisiti essenziali di sicurezza previsti da una o più direttive comunitarie.

Attenzione inoltre alle contraffazioni del marchio, del quale esiste una versione cinese molto simile nell’aspetto ma molto diversa nella sostanza, in termini di standard qualitativi e di sicurezza. A tale scopo, consigliamo la lettura di questo articolo dell’Unione Nazionale Consumatori.

Classe energetica

L’uso degli elettrodomestici da incasso incide sensibilmente sul consumo energetico proprio perché alcuni di essi rimangono in funzione tutto il giorno, come accennavamo in apertura: è il caso di frigoriferi e congelatori, responsabili di un moderato ma costante assorbimento elettrico, che nel tempo si traduce in una sostanziale spesa in bolletta.

Al contrario, grandi elettrodomestici come lavastoviglie, lavasciuga e asciugatrici sono chiamate a svolgere alti carichi di lavoro, in termini di energia assorbita, con un consumo elevato ma limitato nel tempo. Gli ultimi elettrodomestici, tuttavia, sono dotati di tecnologie che permettono di ottenere prestazioni sempre più elevate, con minor dispendio energetico.

Per il consumatore è quindi importante  valutare l’elettrodomestico anche in base alla sua efficienza energetica, che si può definire sinteticamente come il rapporto tra energia assorbita e lavoro prodotto. A tale scopo esiste la Classe di consumo energetico, o Classe di efficienza energetica, espressa in lettere e barre di colori e dimensioni differenti.

Il valore che indica la maggior efficienza è individuato dalla lettera A+++e da una barra piccola e di colore verde. I valori scendono progressivamente ad indicare un prodotto con efficienza minore. Si va da A++, A+, A, B, fino a G, con barre sempre più lunghe, e colorate in giallo o rosso.

Facciamo un esempio pratico. Una lavatrice da 9 Kg di carico in Classe A+++, consuma circa 218 kW di energia elettrica all’anno, per un costo in bolletta che non supera i 39 € (sempre su base annua). La stessa lavatrice, ma in Classe C, può consumare fino a 412 kW per una spesa che può arrivare anche a 74€.

È buona norma quindi accertarsi della classificazione energetica dell’elettrodomestico, riportata nell’apposita etichetta, che deve obbligatoriamente accompagnare tutti i prodotti immessi sul mercato. Per diminuire la spesa in bolletta, inoltre, è molto importante fare un utilizzo oculato delle apparecchiature che abbiamo in casa.

Silenziosità

La silenziosità di un grande elettrodomestico è certamente un aspetto importante da valutare, in fase di acquisto. Un esempio pratico può essere quello del frigorifero: di giorno non ci accorgiamo del suo lavoro, mentre nel silenzio della notte è possibile avvertire un ronzio, o (normalissimi) rumori di liquidi in movimento. Allo stesso modo, una lavatrice in funzione produrrà un certo rumore, che sarà maggiore ad esempio in fase di centrifuga.

Anche il livello di rumore è riportato sull’etichetta energetica, si trova in basso a destra, ed è rappresentato da un numero seguito dalla sigla dB. Questa sigla sta per decibel, ed è l’unità di misura del rumore. Quanto più alto sarà il valore in decibel, tanto più l’elettrodomestico sarà rumoroso. Se la camera da letto è adiacente alla cucina ad esempio, è consigliabile scegliere un frigorifero più silenzioso, quindi con un valore in dB inferiore, per un miglior comfort acustico di notte.

Migliori elettrodomestici di grandi dimensioni

Allo stesso modo, una lavatrice meno rumorosa sarà più idonea al funzionamento nelle ore notturne, quando solitamente l’energia elettrica ha un costo inferiore. A tale scopo è inoltre consigliabile scegliere modelli che permettono all’utente di escludere la centrifuga.

Come acquistare a metà prezzo
Se apprezzi il mio lavoro di recensore indipendente diventa mio sostenitore al costo di un caffè. Per ringraziarti, ogni settimana riceverai la mia newsletter con l'elenco delle offerte di elettrodomestici con sconto del 50%. Finalmente non dovrai più fare il segugio per capire se stai acquistando un buon elettrodomestico a buon prezzo e da un venditore affidabile.