in

Migliori forni da incasso a microonde

I migliori forni da incasso a microonde selezionati per potenza, programmi cottura, volume, design e rapporto qualità prezzo.

miglior forno da incasso a microonde

Samsung MG22M8074CT

Recensione

Hotpoint MWA 121.1 X/HA

Recensione

Whirlpool AMW 160/IX

Recensione

Electrolux MO317GXE

Recensione

Beko MGB25333BG

Recensione

Candy MIC201EX

Recensione

 

Come scegliere un forno domestico da incasso a microonde

Il forno a microonde è diventato un elettrodomestico indispensabile in casa. Questo grazie alla sua velocità nel cuocere che, nella vita frenetica odierna, è la soluzione ideale per cucinare degli ottimi pasti, anche elaborati, in poco tempo.

Molte persone decidono addirittura di sostituire del tutto il forno tradizionale con un microonde e, soprattutto in questo caso, è molto comodo incassarlo laddove sarebbe previsto il forno normale. Quando si acquista un microonde da incasso ci sono alcune caratteristiche alle quali porre attenzione per effettuare un buon acquisto, del quale non pentirsi, e sono, sostanzialmente, le seguenti:

Monofunzionalità o bifunzionalità

Dovendo acquistare un microonde nuovo, soprattutto se l’idea è quella di utilizzarlo come unico forno, è il caso di valutare se può essere utile un forno esclusivamente a microonde o un modello che abbia la doppia funzionalità: microonde/cottura tradizionale. Il forno a microonde cuoce i cibi agendo sulle molecole d’acqua in essi presenti, sfruttando lo stesso principio fisico che si ottiene con la bollitura.

Il sapore del cibo cotto con questa metodologia non è lo stesso di quello lessato ma è più simile a quello cotto in forno perché la bollitura avviene all’interno dell’alimento e non grazie ad acqua esterna, come in pentola. Il forno tradizionale, invece, cuoce tramite calore indotto.

Tendenzialmente, questa differenza non è percepibile al gusto umano e, per questo motivo, nel microonde è possibile cuocere praticamente tutto, ottenendo lo stesso risultato di una cottura al forno. Unica eccezione: alcuni lievitati elaborati, che necessitano di una lenta cottura, pena un risultato troppo gommoso. Se amate cucinare e sperimentare spesso ricette complicate e professionali, la possibilità di poter selezionare il tipo di cottura migliore per lo specifico piatto potrebbe fare la differenza.

La scelta dell’ubicazione e le dimensioni

Se si desidera acquistare un forno a microonde di elevata qualità, e sostituirlo a quello tradizionale, conviene orientarsi sui modelli di dimensioni maggiori. Infatti, disinstallando il forno in dotazione della cucina e potendo sfruttare, quindi, il vano ad esso preposto, si avrà lo spazio sufficiente per installare un microonde da incasso grande.

Se si decide di organizzare la propria cucina unicamente col microonde sarà molto utile sceglierne uno ampio, in modo da poter cucinare qualsiasi tipo di cibo ed in grandi quantità, utilizzandolo come unico forno. Se, al contrario, si desidera un microonde in supporto al forno tradizionale, i modelli da incasso possono essere montati all’interno di un’anta o di un modulo arredativo: soluzione ideale per le cucine piccole, dove lo spazio dei piani di lavoro è prezioso e si preferisce non sacrificarlo per il secondo forno.

Nel caso in cui si decidesse di incassare il microonde in un vano della cucina è bene prendere esattamente le misure e scegliere un modello che ci stia comodamente: tener presente che è preferibile arrotondare per difetto le misure, per evitare di arrivare a casa e rendersi conto che il microonde non entra nel vano che gli era stato destinato, costringendo a lavori costosi per adattarlo o a dover riorganizzare tutta la cucina.

Le funzioni

Un buon forno a microonde da incasso dovrebbe avere almeno le funzioni base di un qualsiasi microonde. Innanzitutto la possibilità di regolare la potenza ed i minuti automatici di cottura. In seconda battuta dovrebbe avere, oltre la semplice funzione di cottura, il programma per scongelare. Una delle comodità maggiori del microonde, infatti, è la velocità con cui scongela i cibi.

Per quanto riguarda il programma di scongelamento, detto anche defrost, è consigliabile che sia automatico, ovvero che preveda l’inserimento del tipo di cibo e del peso in grammi e, una volta inseriti questi dati, il forno imposti in automatico potenza e tempo. Questo perché non è semplice calcolare e capire da soli quando una pietanza è perfettamente scongelata e si rischia di ritrovarsi nel piatto un cibo all’apparenza pronto da consumare ma, all’interno, ancora gelato.

Altre funzioni importanti, da valutare prima di acquistare un microonde da incasso, sono la funzione grill, che permette la doratura o la gratinatura e la funzione crisp, corredata dall’apposito piatto. Il piatto crisp è un accessorio estremamente utile: in microonde, spesso, si cuociono surgelati impanati o verdure che vanno consumate croccanti.

Il crisp permette di cuocere in modo omogeneo questo tipo di cibi donandogli una croccantezza molto simile alla frittura. Ideale, quindi, per preparare cotolette, patatine, polpette, cordon bleu, bastoncini di pesce e simili. Il crisp è una funzione molto amata da chi ha bambini, perché consente di cucinare tutti i cibi molto amati ed apprezzati da loro senza, però, friggerli.

Funzioni supplementari

I forni a microonde da incasso più moderni offrono anche altre funzioni, non fondamentali ma particolarmente interessanti. Una è la possibilità di cottura ventilata. La ventilazione nel forno a microonde abbina il metodo di cottura delle microonde a quello del forno tradizionale. Mentre le microonde agiscono sulle molecole d’acqua all’interno della pietanza, la ventola fa circolare aria calda nell’abitacolo, cuocendola così dall’esterno.

Questo tipo di cottura è ideale per le carni, gli arrosti, i pesci grassi come il salmone, la pasta ripiena, gli sformati, le frittate e la maggior parte dei dolci e dei prodotti tipicamente da forno. Un dato da tenere presente è che utilizzando il microonde ventilato si accorciano notevolmente i tempi di cottura rispetto a quelli di un forno tradizionale e questo comporta un risparmio energetico non indifferente. Soprattutto per chi usa spesso il forno, a fine anno, la differenza in bolletta sarà notevole.

Pannello di controllo e prezzi

I forni a microonde da incasso moderni sono quasi tutti gestibili tramite un pannello di controllo, a pulsanti o touch screen. Quando si acquista un microonde è importante far caso alla semplicità di utilizzo di questi comandi, in modo da non rischiare di attivare una funzione al posto di un’altra, nella fretta o disattenzione, e compromettere la riuscita della ricetta.

È preferibile scegliere un microonde che abbia indicazioni chiare e precise, in modo da poterlo gestire facilmente e con sicurezza. Per quanto riguarda i prezzi, i microonde non sono elettrodomestici particolarmente costosi ed un buon prodotto di media fascia, funzionale e ricco di optionals, dovrebbe avere un prezzo compreso tra i 350 e 600 euro.

Fornetto elettrico o forno a microonde?

Elettrodomestici simili