Migliori Forni da incasso a Vapore

di Andrea Pilotti 2 Aprile 2019

Classifica, Recensioni e Offerte dei Migliori Forni da Incasso a Vapore sul mercato, selezionati per volume del vano cottura, funzioni automatizzate, gestione del vapore, classe di efficienza energetica, prezzo e marca.

miglior forno da incasso a vapore

Classifica e Recensioni dei Migliori Forni da Incasso a Vapore

Il migliore

Bosch SF64M3DN è secondo la nostra opinione il miglior forno da incasso a vapore in classifica. Qualità dei materiali, design elegante e 20 diversi programmi di cottura sono le sue caratteristiche distintive.

Dal punto di vista dei consumi, si colloca in Classe di efficienza energetica A+, garantendo buone prestazioni senza un eccessivo impiego di energia elettrica. Il vano cottura ha una capienza di 71 litri.

Il sistema Hotair 4D garantisce una distribuzione uniforme del calore in tutto il vano cottura, per poter utilizzare fino a quattro livelli di cottura contemporaneamente. La cottura ventilata combinata con quella al vapore garantisce piatti gustosi con una minore presenza di grassi, per una cucina buona e salutare allo stesso tempo.

Il display è ampio per una lettura immediata ed il pannello di controllo touch facile da utilizzare, per impostare i programmi di cottura, la modalità vapore, il tempo di cottura, l’ora di accensione o di spegnimento del forno. Grazie al programma Easy Clean, pulire la cavità del forno è semplice e non richiede molto tempo.

Bosch HRG635BS1 è, secondo la nostra opinione, un forno in cui l’attenzione al design e la tecnologia impiegata garantiscono eleganza e prestazioni efficienti in cucina. La disponibilità di numerosi programmi inoltre garantisce buoni risultati di cottura anche ai meno esperti.

Il più venduto

Candy FCPS615X è un forno da incasso a vapore che coniuga bene design elegante a prestazioni efficienti, con un buon rapporto qualità prezzo. L’elettrodomestico si presenta bene, con le sue linee eleganti ed il piacevole contrasto tra il profilo in acciaio inox e la cornice nera dell’ampia porta.

Tuttavia, le caratteristiche per cui questo prodotto si fa apprezzare sono la facilità di utilizzo, le funzioni disponibili ed il sistema di pulizia integrato. Vediamole nel dettaglio in recensione. Per quanto riguarda l’efficienza energetica, il forno si colloca in Classe A e sotto il profilo del volume utile registriamo una capienza di 70 litri. Oltre al sistema di cottura tradizionale ventilato, è possibile selezionare con un pulsante la funzione vapore, per cuocere qualunque tipo di cibo in modo più salutare e sano.

Il forno ha un pannello comandi essenziale e semplice da usare. Con la manopola di sinistra si imposta la temperatura, con l’altra si seleziona la modalità di cottura desiderata e con il pulsante a destra si attiva la cottura al vapore.

Grazie all’app Candy simply-F, anche i meno esperti in cucina possono cimentarsi con numerose ricette ottenendo buoni risultati. L’applicazione infatti mette a disposizione dell’utente non solo ricette ma anche pratici consigli e suggerimenti di cucina via smartphone.

Infine, segnaliamo l’utile programma di pulizia idrolitico, indicato per una pulizia quotidiana efficace anche a basse temperature. Basta porre sul fondo del forno 300 millilitri di acqua distillata e selezionare la funzione Aquactiva. Al termine del programma, sarà sufficiente passare un panno umido per eliminare gli eventuali residui.

Secondo la nostra opinione, Candy FCPS615X è una buona scelta per chi desidera un forno con buone prestazioni, facile da utilizzare e pratico da pulire, ad un prezzo accessibile.

Per pizza

Electrolux FQV73XEV è un forno da incasso a vapore che si caratterizza per l’estetica elegante e la tecnologia avanzata. Oltre ad una buona resistenza, garantita dalla struttura in acciaio inox (antimpronta), l’elettrodomestico impiega tecnologia d’avanguardia per garantire prestazioni efficienti e praticità d’utilizzo.

Il forno ha una capienza del vano cottura di 72 litri (uno dei più ampi fra i forni recensiti in classifica) e si colloca in Classe di efficienza energetica A. Dunque offre buone prestazioni con consumi di energia piuttosto contenuti. Grazie alla ventola XL la distribuzione del calore è omogenea in tutti i punti del forno, garantendo una cottura uniforme e consentendo di cucinare su più livelli  contemporaneamente.

Per abbinare alla cottura ventilata la modalità al vapore, è sufficiente selezionare la funzione dal display, indicata con la tradizionale icona della nuvoletta.

Grazie alla modalità pizza, anche i meno esperti in cucina potranno mettersi alla prova ed ottenere buoni risultati, come un buon grado di croccantezza e cottura uniforme dell’impasto. Per dorature omogenee anche su cibi di piccole dimensioni, Electrolux si affida al grill a doppio circuito, potente e rapido con qualunque tipo di alimento.

L’elettrodomestico ha un display digitale ed un pannello di controllo di facile utilizzo. Una manopola per la modalità di cottura, una per selezionare temperatura e cottura al vapore ed un pulsante per la pulizia del forno.

Fra le funzioni aggiuntive, segnaliamo la possibilità di programmare la durata della cottura, oppure l’ora di fine cottura, o ancora la partenza posticipata. Elementi senza dubbio utili a chi, pur avendo poco tempo a disposizione per cucinare, non vuole rinunciare alla cottura in forno dei propri piatti.

Con il sistema VelvetClosing®, la porta del forno si chiude completamente in modo delicato e silenzioso, dopo essere stata accompagnata. Un dettaglio non trascurabile, poiché evita urti e colpi al forno garantendo una maggiore durata del prodotto.

La pulizia del vano cottura e della porta è resa semplice grazie alla funzione Acqua Cleaning, selezionabile dal pannello di controllo, e dal sistema a vetri estraibili della controporta.

Electrolux FQV73XEV è, secondo la nostra opinione, un prodotto che ha un buon rapporto qualità prezzo, nonostante si collochi in fascia medio alta, per la sua immediatezza di utilizzo, la qualità dei materiali e la tecnologia impiegata.

Il più efficiente

Hotpoint FA4S 544 IX HA è a nostro avviso il forno da incasso a vapore più efficiente di questa guida all’acquisto. on un vano capiente 71 litri e in Classe di efficienza energetica A, ha il consumo per Kilowattora più basso fra i forni presenti in classifica: 0,99 Kw di consumo di energia convenzionale e 0,90 Kw di consumo di energia termoventilato.

La cottura termoventilata può essere combinata alla modalità al vapore con 3 differenti funzioni Gentle Stream, per la giusta quantità di vapore ad ogni tipo di alimento, come carne, pesce e lievitati. Grazie al pannello di controllo immediato ed il display digitale di facile lettura è un forno semplice da utilizzare. Il pannello di controllo si compone di 2 manopole: una per selezionare la modalità di cottura ed una per impostare la temperatura desiderata.

Dal display touch screen è possibile impostare il timer ed accendere la luce interna. Segnaliamo in recensione che il forno non è dotato di un programma di pulizia automatica. Hotpoint FA4S 544 IX è a nostro avviso una buona scelta per chi desidera un forno efficiente, dal design essenziale, di facile utilizzo e con un buon rapporto qualità prezzo.

Per scongelare

Smeg SF64M3DN è un forno da incasso a vapore che si caratterizza per il design elegante dello stile minimal e per le buone prestazioni, ad un buon rapporto qualità prezzo. Questo elettrodomestico si colloca in Classe A di efficienza energetica ed ha un vano cottura di 63 litri (il più piccolo fra quelli in classifica).

La struttura in acciaio inox satinato garantisce buona resistenza e solidità e grazie alla finitura in acciaio antimpronta, il forno appare sempre pulito esternamente, anche durante l’uso.

Le funzioni di cottura tradizionali (statico, turbo, ventilato, eco) possono essere combinate con la cottura al vapore selezionando il programma indicato dall’icona apposita. Da segnalare la funzione per scongelare i cibi che mantiene intatte le qualità e le proprietà organolettiche degli alimenti.

L’elettrodomestico ha un pannello di controllo essenziale, per un utilizzo immediato.
Non è dotato di display ma solo di tre manopole: una per la temperatura, una per la selezione del programma ed una per l’impostazione del tempo.

Smeg SF64M3DN si pulisce facilmente, grazie alla funzione Vapor clean che si attiva dal pannello di controllo dopo aver riempito il serbatoio sul fondo del forno di acqua.

Il più capiente

AEG 574222 M, con i suoi 72 litri di vano cottura, è fra i forni a vapore da incasso più capienti della classifica. Si tratta di un elettrodomestico in Classe A+ di efficienza energetica. Realizzato in acciaio inox antimacchia, affida al sistema ThermiC° Air la diffusione omogenea del calore all’interno del vano cottura.

Grazie al sistema OptiFlex™, questo calore può essere sfruttato contemporaneamente nei cinque livelli di posizionamento delle teglie. Fra le funzioni aggiuntive, segnaliamo in recensione lo spegnimento automatico di sicurezza, il blocco tasti ed il blocco accensione per i bambini.

Il display è digitale multifunzione e con le tre manopole si impostano temperatura, programmi e funzione pirolitica per l’avvio del sistema autopulente.

AEG 574222 M è, nel complesso, un forno che combina estetica e tecnologia in modo efficace. Di facile utilizzo, l’abbiamo selezionato in questa guida per il generoso volume e per le sue funzioni di sicurezza, caratteritiche che lo rendono adatto a famiglie numerose con bambini piccoli.

Offerte Forni da incasso a vapore

Come scegliere un forno domestico da incasso a vapore

Il forno è un elettrodomestico indispensabile all’interno di ogni cucina, in quanto permette di cucinare in breve tempo e in una maniera molto più salutare rispetto alla cottura in padella.

Considerato il suo ruolo quindi, e una volta organizzato adeguatamente lo spazio, sarà opportuno conoscere e valutare le diverse possibilità presenti sul mercato dei forni da incasso. Al giorno d’oggi esiste una gran varietà di forni con cui completare la propria cucina, ma una delle opzioni che più sta prendendo piede è quella rappresentata dal forno a vapore in tutte le sue declinazioni.

Caratteristiche

I forni a vapore nascono per soddisfare le necessità dell’alta cucina ed erano, fino a qualche tempo fa, principalmente destinati ad un utilizzo professionale. Negli ultimi anni, la tendenza ad occuparsi maggiormente della propria salute, e il rilievo sempre maggiore che la cultura culinaria sta assumendo all’interno della nostra società, hanno spinto il mercato ad adattarsi alle nuove richieste, prevedendo dei modelli di forno a vapore destinati all’utilizzo domestico.

Da un punto di vista tecnico, il forno a vapore si distingue dai tradizionali forni elettrici per la sua capacità di abbinare la cottura termoventilata con quella a vapore, permettendo in tal modo di cuocere ogni cibo nella maniera più adatta ad esaltarne le qualità. Le sue caratteristiche permettono inoltre di ottenere un buon livello di efficienza energetica, arrivando a consumare più del 20% in meno rispetto ad un comune forno e incidendo in tal modo sui costi energetici. Considerando che, secondo stime ufficiali, un forno elettrico medio classe A arriva ad ottenere un consumo medio annuo di 80kwh, un forno a vapore della stessa classe dovrebbe consumare in media 50kwh.

Oltre che esaltare i sapori e le consistenze, la cottura a vapore risulta anche molto salutare: l’utilizzo dell’acqua permette di non bagnare i cibi con un’eccessiva quantità di condimento, rendendoli più sani e digeribili; contemporaneamente ne mantiene intatti i sapori e le consistenze poiché, a differenza di ciò che accade durante la bollitura, nella cottura a vapore i cibi non vengono mai a contatto direttamente con l’acqua.

Temperatura di cottura

Un altro aspetto da non sottovalutare è la temperatura di cottura: le proprietà nutritive dei cibi tendono a calare con l’aumentare del calore che si utilizza per cucinarli, che solitamente, in un forno tradizionale, può arrivare attorno ai 250°. I forni a vapore sono progettati in maniera che il calore si propaghi principalmente tramite la vaporizzazione del liquido, mantenendo la camera di cottura ad una temperatura compresa tra i 30° e i 120°.

Sebbene la gestione della temperatura di cottura sia uno dei valori aggiunti che contraddistinguono questo tipo di forno, è opportuno approcciarsi alla scelta di questo elettrodomestico con la consapevolezza che non tutti i modelli permettono la gestione adatta a consentire questa variabilità di temperatura.

Questa opportunità è strettamente legata ad un parametro fondamentale che più di ogni altro potrebbe esser capace di influire sulla scelta finale, ossia la modalità con cui il forno si procura l’acqua da trasformare in vapore.

Classe energetica

Un’altra delle caratteristiche che influisce sul costo dell’apparecchio è la classe energetica cui appartiene. Come ogni altro elettrodomestico, anche i forni a vapore vengono classificati in diversi livelli a seconda della propria efficienza energetica: al giorno d’oggi, la maggior parte dei forni a vapore presenti sul mercato appartiene alle classi energetiche A, A+ e A+++, ossia quelle categorie che consentono un consumo energetico molto limitato.

Considerando che un apparecchio appartenente alla classe A+ offre un’efficienza energetica del 50% superiore rispetto ad un elettrodomestico in classe A, si può facilmente dedurre come l’appartenenza ad una classe energetica superiore possa influire sull’investimento iniziale, garantendo però notevoli risparmi futuri e una minor incidenza ambientale.

Tipologie

Attualmente, in commercio è possibile trovare forni che presentano tre diverse modalità di prelievo dell’acqua:

  • Caldaia interna: Questo sistema di vaporizzazione avviene tramite l’inserimento manuale di una vaschetta all’interno del vano cottura, in maniera tale che il calore procurato dalle resistenze elettriche porti l’acqua ad ebollizione generando il vapore utile a cuocere ciò che si desidera.
    Tra i sistemi qui illustrati, questo sembra essere il più penalizzante per diversi motivi: per prima cosa, questa modalità non permette di gestire la quantità di vapore acqueo da utilizzare; in secondo luogo, collocando la vaschetta dell’acqua nello stesso ambiente dedicato al cibo che si desidera cucinare, e necessitando di una temperatura di almeno 100° per portare l’acqua all’ebollizione, è evidente che il calore con cui il cibo verrà a contatto si troverà ad essere nettamente superiore al range ottimale compreso tra 30°-120° che permette la preservazione delle proprietà nutritive delle pietanze.
  • Allaccio diretto: I forni a vapore con allacciamento diretto prelevano l’acqua dall’impianto idrico di casa e necessitano quindi di un’organizzazione dell’ambiente sofisticata abbastanza da contemplare anche questa possibilità.
    Ovviamente, questa opzione permette di regolare la quantità di vapore che si desidera utilizzare e non lascia spazio ad imprevisti come l’esaurirsi dell’acqua disponibile alla vaporizzazione che invece potrebbero verificarsi con la vaschetta da inserire manualmente.
  • Caldaia esterna: L’opzione che sembra presentare meno svantaggi è quella dei forni a vapore dotati di caldaia esterna. La vaporizzazione tramite caldaia esterna potrebbe rappresentare un interessante compromesso tra le prime due opzioni in quanto, grazie alla collocazione sterna della vasca, permette di regolare la quantità di aria e di vapore che si desidera utilizzare, offrendo contemporaneamente la possibilità di essere smontata facilmente per eseguirne una corretta pulizia.

Oltre che per la modalità con cui prelevano l’acqua, i forni a vapore si differenziano anche per l’impiego che ne fanno, distinguendosi quindi tra modelli che utilizzano l’acqua in maniera diretta e modelli che impiegano esclusivamente il vapore. Nel primo caso, l’acqua viene spruzzata all’interno del vano cottura da degli appositi iniettori riscaldati che nebulizzano uniformemente il vapore, mentre nel secondo caso il vapore viene generato da una camera esterna che permette anche di regolarne la temperatura.

Forno Statico o Ventilato?

Forno a Gas o Elettrico?

Elettrodomestici che potrebbero interessarti
GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.