Migliori lavasciuga da incasso

Le migliori lavasciuga da Incasso selezionate per capacità di carico, efficienza energetica, silenziosità, dimensioni, programmi, prezzo e marca.

Miglior-Lavasciuga-da-Incasso

Classifica migliori lavasciuga da incasso

Candy CBWDS8514TH

Candy-CBWDS8514TH

Candy CBWDS8514TH-S è una lavasciuga da incasso che coniuga a mio avviso buone prestazioni ad un prezzo accessibile. In Classe A di efficienza energetica, consuma 5,44 KWh (chilowatt per ora) per ogni ciclo di lavaggio e asciugatura a pieno carico.

Nonostante le dimensioni compatte (82,0 x 59,6 x 54,5 centimetri), questa lavasciuga da incasso consente di lavare fino ad 8 chilogrammi di bucato in un unico ciclo di lavaggio e di asciugarne un massimo di 5 chilogrammi per ogni ciclo di asciugatura.

Grazie a una rumorosità contenuta in 48 dB durante il lavaggio e 75 dB durante la centrifuga, potete programmare la lavasciuga alla sera e trovare il vostro bucato pronto per essere indossato al mattino. Ricordate in questo caso di non caricarla al massimo, poiché per una buona asciugatura può ospitare 5 chilogrammi di bucato.

Se non avete mai utilizzato una lavasciuga e siete alla vostra prima esperienza con un elettrodomestico di questo tipo, nel manuale di istruzioni troverete come impostare i 16 programmi disponibili e come programmare la partenza ritardata fino a 9 ore.

Potrete programmare Candy CBWDS8514TH-S anche utilizzando il controllo remoto da smartphone, sfruttando la connettività Wi-Fi + NFC.

Smeg LSTA127

Smeg-LSTA127

Smeg LSTA127 è una lavasciuga da incasso che si fa apprezzare per l’ampio ventaglio di funzioni, sia in fase di lavaggio che di asciugatura. I numerosi programmi disponibili, con le icone associate sul pannello di controllo, permettono di scegliere il lavaggio più indicato per le  diverse tipologie di capi da trattare.

Per quanto riguarda i consumi e le prestazioni, questa lavasciuga è in Classe B di efficienza energetica. Trattandosi di un prodotto di qualità e non propriamente economico, forse ci saremmo aspettati qualcosa in più da questo punto di vista. I consumi di energia per un ciclo di lavaggio ed asciugatura a pieno carico si aggirano intorno ai 5,67 KWh.

Si tratta tuttavia di un prodotto di elevata qualità costruttiva, caratteristica importante per questo genere di elettrodomestici, perché molto sollecitati dalla doppia azione di lavaggio e asciugatura.

Sul fronte estetico, la lavasciuga si presenta di colore bianco, con ampio oblò che misura 30 centimetri di diametro e pannello di controllo con display a LED. Con le sue dimensioni di 82,0 x 59,6 x 56,0 centimetri, rispetta le misure standard previste per l’incasso a scomparsa.

Buone le prestazioni in termini di silenziosità: il livello massimo di rumorosità è di 56 dB in fase di lavaggio e 58 dB in fase di asciugatura. Grazie all’opzione di partenza ritardata, potete programmare l’avvio della lavasciuga fino a 24 ore prima. In questo modo è possibile programmarla alla sera ed avere il bucato pulito ed asciutto al mattino.

Smeg LSTA127 ha una capacità di carico in lavaggio di 7 chilogrammi e in asciugatura di 4 chilogrammi. Quando programmate l’asciugatura al termine del lavaggio, ricordate di rispettare il carico consigliato di massimo 4 chilogrammi per ottenere risultati soddisfacenti.

Electrolux EW7W474BI

Electrolux EW7W474BI

Pro

  • Buona dotazione di programmi
  • Ciclo NonStop per lavare e asciugare in una sola ora
  • Utilizzo vapore per rinfrescare gli indumenti
  • Centrifuga fino a 1600 giri/min

Contro

  • Abbastanza rumorosa in fase di centrifuga

Se siete alla ricerca di una lavasciuga da incasso con buone prestazioni e utilizzo intuitivo, Electrolux EW7W474BI è una scelta che consiglio. Come consuetudine disponiamo di un comodo e moderno pannello comandi con selettore dei programmi e display LCD con tasti touch per attivare le diverse funzioni aggiuntive. La capacità di carico permette di inserire 7 kg di bucato per il lavaggio e 4 kg per l’asciugatura, il che potrebbe risultare piuttosto limitante per una famiglia numerosa.

Questo modello offre tutto ciò che si può chiedere ad una lavasciuga, tra cui un buon numero di programmi per assicurare un bucato ben pulito e asciutto rispettando i tessuti e limitando la formazione di pieghe. Oltre ai consueti cicli per capi in cotone, sintetici e delicati, ho trovato interessante la presenza dei programmi NonStop e Anti-allergie.

Il primo mi ha permesso di inserire 1 kg di vestiti con tessuti misti per ottenerli puliti e asciutti dopo un’ora. Il secondo invece sfrutta l’azione della centrifuga alla massima velocità (1600 giri/min) e una temperatura costante sopra i 60°C per rimuovere dagli indumenti germi, batteri e micro-organismi.

Sono numerose le opzioni che possiamo attivare in base alle nostre esigenze e tra le più importanti sottolineo il rilevamento automatico del carico, variazione manuale velocità centrifuga, temperatura acqua e tempo asciugatura, partenza ritardata e funzione Time Manager per ridurre al minimo la durata del ciclo selezionato.

Electrolux EW7W474BI ha dimostrato di essere un elettrodomestico affidabile, completo e di facile utilizzo. I consumi risultano nella norma appartenendo ad una classe di efficienza energetica A, mentre la rumorosità dà qualche fastidio solo in fase di centrifuga raggiungendo i 70 dB. Ricordo che questo modello per poter funzionare necessita di attacco alla rete idrica per lo scarico della condensa.

Hotpoint Ariston CAWD 129 EU

Hotpoint-Ariston-CAWD-129-EU

Hotpoint Ariston CAWD 129 EU è una lavasciuga da incasso adatta a famiglie con bambini piccoli, grazie al Ciclo Baby, che assicura igiene anche a basse temperature. Questo programma di lavaggio igienizza già a 40 °C, e rimuove ogni traccia di detersivo, impiegando una maggiore quantità di acqua durante il lavaggio.

L’elettrodomestico garantisce buoni risultati di lavaggio anche per i capi con l’etichetta di lavaggio a mano, grazie alla tecnologia brevettata che mantiene intatta la consistenza delle fibre e ne evita lo sfregamento, certificata Woolmark Platinum Care.

Infine, il ciclo Sete e Tende, indicato per i tessuti delicati come seta e viscosa, prevede un lavaggio con movimenti più dolci del cestello, con una maggiore quantità di acqua ed con un risciacquo extra.

Oltre la varietà di programmi, la lavasciuga vanta un buon rapporto qualità prezzo e consumi nella media. In Classe B di efficienza energetica, questa lavasciuga consuma 5,38 KWh per un ciclo di lavaggio a 60 °C e asciugatura a pieno carico. Il motore inverter, oltre a regolare il consumo di corrente in base al ciclo ed al programma impostato, garantisce una bassa usura delle componenti e una buona silenziosità (52 dB durante il lavaggio).

La lavasciuga misura 81,5 x 59,5 x 54,5 centimetri e può ospitare un carico massimo in fase di lavaggio di 7 chilogrammi, mentre per l’asciugatura consigliamo di non superare i 5 chilogrammi di carico.

Hotpoint Ariston CAWD 129 EU ha un pannello di controllo intuitivo e di facile utilizzo, da cui è possibile selezionare uno dei 16 programmi disponibili. Le uniche criticità che rileviamo sono l’assenza di un display per controllare l’avanzamento dei programmi e l’impossibilità di impostare la partenza differita.

Beko HITV8733B0

HITV8733B0

Beko HITV8733B0 è una lavasciuga da incasso che combina bene, a mio avviso, prestazioni efficienti a consumi ridotti e facilità di utilizzo.

In Classe di efficienza energetica A, e con motore inverter che ottimizza le prestazioni, la lavasciuga consuma 1,19 KWh per ciclo di lavaggio a pieno carico. Con le sue misure di 82 x 60 x 54 centimetri, ospita un cestello con una capacità di 8 chilogrammi per la fase del lavaggio e 5 chilogrammi per la fase dell’asciugatura.

Per quanto riguarda i programmi e le funzioni, facilmente impostabili dal pannello di controllo con display a LED, questa lavasciuga garantisce risultati soddisfacenti, sia di lavaggio che di asciugatura, con tutti i tipi di tessuto, grazie ai 16 programmi disponibili.  Interessante il programma Supershort, che lava il bucato in meno di 15 minuti.

Beko HITV8733B0 è programmabile con partenza ritardata fino a 24 ore. Grazie alla rumorosità contenuta (51 dB durante il lavaggio, 65 dB nella fase centrifuga e 58 dB durante l’asciugatura) è possibile effettuare il lavaggio durante le ore notturne, sfruttando così le tariffe più convenienti per quanto riguarda l’energia elettrica.

Whirlpool BI WDWG 75148 EU

Whirlpool-BI-WDWG-75148-EU

Whirlpool BI WDWG 75148 EU è una lavasciuga da incasso che impiega interessanti soluzioni tecnologiche per garantire risultati soddisfacenti sia in lavaggio che in asciugatura.

La tecnologia 6° senso ottimizza i consumo e aiuta a preservare i capi colorati, grazie ai sensori che rilevano automaticamente il carico e impostano temperatura, acqua necessaria e durata del lavaggio. I programmi e le funzioni disponibili sono numerosi: programma veloce per lavare ed asciugare i capi in 45 minuti, quello specifico per lana e capi delicati, quello per mantenere brillanti i colori riducendo di 15 °C la temperatura.

Ci sembra utile, soprattutto per chi non è spesso a casa, l’impostazione Freshcare+, che con getti di vapore ed oscillazioni delicate mantiene morbidi i capi all’interno della lavasciuga fino a 6 ore dopo il termine del ciclo di lavaggio. In questo modo i capi rimangono freschi all’interno della lavasciuga anche dopo ore, evitando la proliferazione di batteri.

Circa i consumi, la lavatrice è in Classe B di efficienza energetica, con un consumo di 0,91 KWh per ciclo di lavaggio a pieno carico. Il cestello può ospitare fino a 7 chilogrammi di bucato per il lavaggio e fino a 5 chilogrammi per il ciclo di asciugatura.

Whirlpool BI WDWG 75148 EU garantisce buone performance con bassi livelli di rumorosità: 46 dB in fase di lavaggio e 73 dB durante la centrifuga. L’unica eventuale criticità di questo elettrodomestico, a mio avviso, è l’assenza di un timer per programmare la partenza ritardata.

Come scegliere una lavasciuga da Incasso

La lavasciuga da incasso è un elettrodomestico del tutto simile alle più tradizionali lavasciuga a libera installazione, dalle quali differisce ovviamente perché dovrà essere inserita in un modulo compositivo di un mobile, anziché posizionata liberamente nel punto in cui si preferisce.

Domande frequenti

Classifiche correlate