in

Migliori lavasciuga pavimenti

Le migliori lavasciuga pavimenti selezionate per potenza, maneggevolezza, versatilità, ergonomia, dotazione di accessori, qualità dei materiali, prezzo e marca.

Philips Aqua Trio Pro FC7088/01

Recensione

Karcher FC5

Recensione

Bissell 17132 Crosswave

Recensione

Severin Hygenius Free LI30 SC 7148

Recensione

Lavor Sprinter 8.501.0501

Recensione

 

Come scegliere una lavasciuga per pavimenti

In commercio è possibile reperire lavasciuga pavimenti adatte per ambienti di grandi dimensioni, quali locali commerciali, strutture industriali, ricettive e molto altro. La nostra guida tratterà solo le lavasciuga per pavimenti destinate all’uso domestico (alimentate a batteria o con la corrente elettrica di casa), che solitamente hanno dimensioni più compatte rispetto alle varianti professionali.

Quando si decide di investire nell’acquisto di una lavasciuga per pavimenti i fattori da considerare sono il peso, l’ingombro, la maneggevolezza, la tipologia delle spazzole, la potenza, l’alimentazione e la capienza dei serbatoi.

Dotazione di accessori, qualità dei materiali e prezzo sono ulteriori aspetti che richiedono attenta valutazione per esser certi di portare a casa un elettrodomestico che possa rispondere appieno alle proprie necessità.

Peso, ingombro e maneggevolezza

Una lavasciuga pavimenti può pesare da 3 fino a oltre 10 chilogrammi. L’aspetto non è di poco conto, visto che un elettrodomestico pesante potrebbe rivelarsi difficile da manovrare e affaticare durante le sessioni di pulizia più intensive.

Quanto alle dimensioni della macchina, invece, è bene considerare che l’eccessivo ingombro influisce sull’uso, compromettendone la comoda trasportabilità, specie quando nell’appartamento sono presenti tanti mobili. Una lavasciuga compatta, inoltre, sarà più comoda da riporre in un armadio a fine sessione e, in genere, maggiormente indicata per immobili dalle ridotte dimensioni.

Alcune case costruttrici equipaggiano le lavasciuga per pavimenti con maniglie ergonomiche, complete di pulsantiere per attivare alcune funzioni o graduare l’intensità dell’acqua, così da rendere l’utilizzo più confortevole e pratico.

La qualità di una lavasciuga dipende anche dalla lunghezza del cavo di alimentazione, per offrire ampia libertà di movimento. Tuttavia, quando la lavasciuga dovrà essere spostata da un piano all’altro della casa, oppure verrà utilizzata all’interno di stanze eccessivamente ammobiliate, è più opportuno puntare sull’acquisto di una macchina senza fili.

Tipologia delle spazzole

La spazzola della lavasciuga per pavimenti incide molto sul livello di pulizia che si ottiene. In genere le spazzole hanno la forma di rulli, sono realizzate in microfibra, quindi capaci di trattenere e rimuovere efficacemente lo sporco.

Chi cerca una lavasciuga versatile dovrà considerare spazzole adatte per diverse superfici, quali grès, ceramica, parquet, pietra naturale, linoleum e tappeti.

Tuttavia, nel valutare la spazzola, è bene anche guardare alle sue dimensioni e al sistema di aggancio alla base.

Uno dei problemi più comuni delle lavasciuga per pavimenti è proprio il fatto che venga lasciato qualche centimetro di spazio non pulito lungo il bordo destro e sinistro della spazzola. In conseguenza di ciò non si riesce a raggiungere il battiscopa.

A questo riguardo esistono lavasciuga con spazzole facili da rimuovere e lunghe fino al perimetro della base, quindi in grado di arrivare anche lungo i battiscopa.

Potenza e alimentazione

Durante la fase dell’aspirazione, così come quando si esegue il lavaggio dei rivestimenti, potenza e tipologia di alimentazione svolgono un ruolo determinante sul fronte delle prestazioni.

Le lavasciuga con filo hanno una potenza maggiore rispetto alle varianti che ne sono sprovviste, assorbendo da 400 watt fino a 800 watt.

Diversamente una macchina senza fili viene equipaggiata con batterie agli ioni di litio ricaricabili, che comunque offrono un’autonomia limitata, da stimare attentamente se l’intento sarà quello di pulire vani di ampie dimensioni e che richiedono tempi lunghi.

L’efficacia dell’asciugatura, invece, dipende dalla velocità che possono raggiungere le spazzole, che solitamente va da 500 a 6700 giri al minuto.

Serbatoi

La maggior parte delle lavasciuga pavimenti reperibili in commercio è dotata di due serbatoi distinti: uno per l’acqua pulita (eventualmente in abbinamento con il detergente) e l’altro che contiene lo sporco. Avere serbatoi separati permette di lavare i rivestimenti sempre con acqua pulita, ottenendo così alti livelli di igiene.

Il serbatoio dell’acqua pulita è proporzionalmente più capiente di quello per l’acqua sporca ed entrambi hanno una capacità variabile da 0,5 a 1 litro.

Maggiore sarà la quantità di liquido che possono contenere i serbatoi e più metri quadrati si potranno pulire prima di dover rifornire la macchina di acqua pulita ed espellere quella sporca.

Segnaliamo che alcune lavasciuga dispongono di spie a LED che avvertono quando occorre ristabilire i livelli di acqua nei serbatoi, ovvero quando qualcosa rimane incastrato fra le spazzole e che impedisce il regolare funzionamento.

In certi casi i serbatoi comunicano con un sistema di filtraggio, che oltre a preservare le funzionalità complessive dell’elettrodomestico, si rivela utile per coloro che hanno animali domestici in casa o soffrono di allergie.

Accessori

Nella maggior parte dei casi le lavasciuga per pavimenti non hanno una dotazione di accessori ricca, perché oltre ai rulli è possibile trovare solo la stazione per alloggiare la macchina, che serve anche per la pulizia automatica delle spazzole.

Tuttavia, alcune macchine vengono vendute assieme alle spazzole sostitutive specifiche per tappeti, o con detergenti adatti a determinate superfici. I prodotti appartenenti alle fasce di prezzo più alte, talvolta, vengono accompagnati da bocchette per la pulizia degli imbottiti.

Materiali

Scegliere una lavasciuga per pavimenti costruita con materiali solidi e resistenti vuol dire poter contare sulla durevolezza nel tempo, ma di contro significa anche maneggiare un elettrodomestico più pesante.

Consigliamo di puntare su lavasciuga dotate di spazzole resistenti, ed eventualmente sostituibili, visto che questi elementi sono più soggetti ad usura, nonché agli urti contro battiscopa e mobili.

Prezzo

Il prezzo di una lavasciuga per pavimenti dipende molto dallo standard costruttivo oltre che dalla marca. Le marche blasonate, di solito, garantiscono maggiore qualità costruttiva e hanno centri di assistenza, nonché pezzi di ricambio, di facile reperibilità.

Le lavasciuga pavimenti destinate a un uso domestico hanno prezzi che partono da circa 100,00 euro, mentre quelle di fascia più alta possono arrivare a costare circa 400,00 euro. La scelta, in definitiva, è rimessa non solo alla destinazione d’uso, ma inevitabilmente anche al budget di cui si dispone.