Migliori macchine caffè espresso manuali

Le migliori macchine caffè espresso manuali selezionate per pressione della pompa, capacità serbatoio, lancia vapore, porta filtro, presenza dello scaldatazze, tecnologia di estrazione del caffè e prezzo.

miglior macchina per caffe manuale

Classifica migliori macchine caffè espresso manuali

La Pavoni Europiccola

La Pavoni Europiccola

La Pavoni Europiccola è una macchina per caffè espresso manuale a leva, d’ispirazione vintage, adattabile a qualunque stile di cucina e piacevole da mettere in bella mostra.

Questa macchina è adatta alla preparazione domestica di 8 tazzine consecutive di caffè espresso e all’erogazione di acqua calda e/o vapore. Non manca nemmeno la possibilità di scaldare il latte.

Il funzionamento a leva diretta, se da una parte permette di avere un controllo sulla preparazione del caffè e di ottenere risultati appaganti, dall’altra richiede qualche accortezza e una certa esperienza.

Del resto questo modello, compatibile sia con caffè macinato che con le cialde standard ESE, non presenta alcun dispositivo a molla al suo interno e il compito di pompare l’acqua deve essere svolto manualmente.

Una volta inserita la miscela di caffè nel portafiltro, basta tirare la leva e attendere qualche secondo affinché l’acqua fluisca nella camera di preinfusione; quindi, si prosegue esercitando una pressione regolare per arrivare alla definitiva estrazione della bevanda.

Al fine di ottenere risultati soddisfacenti, specie per i principianti, bisogna impiegare una macinatura media specifica per espresso, oltre ad usare correttamente il pressino da 51 mm, che si trova in dotazione, per comprimere opportunamente il caffè nel portafiltro.

Il cappuccinatore in dotazione è composto da un dispositivo che aspira il latte direttamente dal contenitore per erogarlo, montato, all’interno della tazza. L’assenza del manometro viene colmata dalla valvola di sfogo che regola la pressione.

Il riscaldamento dell’acqua è piuttosto rapido, perché richiede circa 5 minuti dall’accensione a fronte di un serbatoio pieno, mentre per produrre il vapore occorrono 10 minuti.

Sul fronte costruttivo il prodotto, che misura 29 x 20 x 32 centimetri, presenta una struttura in acciaio solida e durevole nel tempo. Inoltre, è stato equipaggiato con serbatoio da 0,80 litri e la base in plastica, disponibile in diversi colori, funge anche da vassoio raccogligoccia.

Segnaliamo, tuttavia, che la bacchetta schiumatrice è posizionata in prossimità della caldaia e poiché non gira verso l’esterno potrebbe rivelarsi poco maneggevole.

La Pavoni Europiccola, che assorbe una potenza elettrica di 950 watt e la cui pressione in caldaia è pari a 0,7-0,8 bar, alla luce delle caratteristiche complessive, coniuga standard costruttivi elevati a buone prestazioni. Ritengo che il prezzo d’acquisto sia in linea con la qualità complessiva.

De’Longhi Dedica Style EC 685

De'Longhi Dedica Style EC 685

De’Longhi Dedica Style EC 685 è una macchina per caffè espresso manuale con pompa vibrante, che si caratterizza per la praticità d’utilizzo e per la versatilità.

Il prodotto presenta un pannello di controllo dal quale richiamare le funzioni, corpo con parti in plastica e prevalentemente in acciaio, disponibile nei colori rosso, nero e silver, oltre ad un serbatoio capiente 1 litro.

Particolarità di questo modello, dotato anche di scalda tazze passivo e di vassoio raccogli gocce con indicatore, è il ridotto ingombro: le misure sono pari a 33 x 14,9 x 30,3 centimetri e ciò permette una facile collocazione anche sui piani di lavoro ristretti.

Le dimensioni contenute, tuttavia, rendono poco pratico l’assemblaggio del lungo portafiltro, costringendo a tenere la macchina ferma con una mano, affinché non si ribalti.

La macchina può essere utilizzata per la preparazione del caffè espresso a partire da polvere o cialde in carta ESE, oltre al cappuccino, grazie alla lancia per il vapore in dotazione.

Ulteriori punti di forza dell’elettrodomestico proposto dal marchio DeLonghi sono il sistema di riscaldamento Termoblock che riesce a portare la macchina in temperatura in 30 secondi, nonché la funzione Flow Stop che consente di personalizzare la lunghezza del caffè.

Degno di segnalazione è anche il pratico funzionamento del montalatte, completo di supporto flessibile e rotante, il quale permette la regolazione della miscela d’aria e vapore, in modo da graduare la densità della schiuma a piacimento.

I filtri in dotazione hanno un doppio fondo che costringe a ricorrenti operazioni di pulizia, perché tende ad otturarsi facilmente, specie quando viene utilizzata una macinatura extra fine.

Precisiamo altresì che in fase di utilizzo l’elettrodomestico necessita di un po’ di tempo per raffreddarsi dopo aver cotto il latte e prima di preparare l’espresso. Questo perché l’acqua non viene scaricata in modo automatico dal blocco termico.

De’Longhi Dedica Style EC 685, che con 1350 watt di potenza riesce a spingere la pompa a una pressione di 15 bar e anche dotata di auto spegnimento, garantisce nel complesso buoni risultati, offrendo al contempo un convincente rapporto qualità prezzo.

Gaggia RI8423 11 Grangaggia Style

Gaggia RI8423 11 Grangaggia Style

Gaggia RI8423 11 Grangaggia Style è una macchina per caffè espresso manuale a pompa vibrante che lavora alla pressione di esercizio di 15 bar e che si caratterizza per il design semplice e tradizionale.

Il prodotto presenta un corpo in plastica, misura 20 x 26,5 x 29,7 centimetri, dispone di un serbatoio capiente 1 litro e del portafiltro pressurizzato, utile a mantenere una temperatura costante durante l’erogazione della bevanda.

Il pannello analogico frontale semplifica l’utilizzo permettendo la fuoriuscita del caffè e agendo sul cappuccinatore, denominato “pennarello”, si può anche ottenere l’emissione di una schiuma a mio avviso piuttosto densa e cremosa.

Segnaliamo che ogni volta che si scarica completamente il serbatoio, così come quando viene erogato il vapore, bisogna ricaricare il circuito, altrimenti non poò essere erogato il caffè.

Gaggia RI8423 11 Grangaggia Style assorbe dalla rete elettrica una potenza di 1300 Watt, vanta la funzione di auto-spegnimento dopo 9 minuti di inattività ed è compatibile con caffè macinato o in cialde Ese, utilizzando il riduttore in dotazione.

Krups XP 3440

Krups XP 3440

Krups XP 3440 è una macchina per caffè espresso manuale con pompa vibrante che si distingue dagli altri modelli in commercio per la linea estremamente compatta: misura 28,6 x 14,3 x 30,8 centimetri e ciò ne permette una facile adattabilità in ogni cucina.

Il prodotto presenta un serbatoio da 1,1 litri, corpo in plastica e metallo, scalda tazze passivo, cappuccinatore classico e sia il filtro che il vassoio antigoccia sono facilmente smontabili e lavabili anche in lavastoviglie.

Facile da usare, questo prodotto permette di utilizzare solo il caffè in polvere, assicurando così una più semplice manutenzione. Pecisiamo che il portafiltro non è pressurizzato e che il misurino in dotazione funge anche da pressino.

Quando l’elettrodomestico è in funzione basta scegliere il filtro da una o due tazze, mentre il sistema Thermoblock è in grado di portare la macchina a temperatura di esercizio in pochi secondi.

Krups XP 3440, che assorbe una potenza elettrica di 1460 watt in grado di spingere la pompa alla pressione di 15 bar, a mio avviso, offre buoni risultati sia nell’erogazione del semplice caffè espresso, che nella preparazione della schiuma di latte.

Ariete 1389

Ariete 1389

Ariete 1389 è una macchina per caffè espresso manuale con pompa a vibrazione dalla linea retrò. Questo elettrodomestico è disponibile in un’ampia gamma di colori, quali beige, verde, celeste, bronzo, perla e rame.

Il prodotto, completo di manometro, misura 23 x 31 x 28 centimetri e presenta un serbatoio da 0,9 litri facile da riempire perché estraibile, come il vassoio raccogligocce in acciaio inossidabile che può ospitare fino a due tazze.

Le particolarità del modello sono il portafiltro trivalente per cialda e polvere, oltre al cappuccinatore integrato, che permette la preparazione della schiuma di latte in abbinamento all’espresso.

Ariete 1389 è equipaggiata con caldaia in alluminio da 900 watt e dispone dell’autospegnimento dopo 30 minuti di inutilizzo. La pompa lavora a una pressione di esercizio pari a 15 bar.

Come scegliere una macchina caffè espresso manuale

Il caffè è un’abitudine irrinunciabile per la maggior parte degli italiani. Diventa, quindi, di assoluta importanza avere a casa una macchina per il caffè, per regalarsi, in qualsiasi momento lo si desideri, una pausa di relax senza necessariamente dover andare al bar. Una macchina caffè espresso manuale di discreta qualità consente di preparare il caffè buono come quello del bar, donando l’occasione di dedicarsi un piacere risparmiando.

Di seguito un elenco delle caratteristiche più importanti da tenere in considerazione quando si decide di acquistare una macchinetta per l’espresso. Per macchina caffè espresso manuale si intende una caffettiera che prepara una o due tazze, grazie all’immissione manuale del filtro carico di miscela o di una cialda.

Materiali

Esistono, sul mercato, molte macchine caffè espresso automatiche e manuali sia di buona qualità che estremamente economiche. Questo, spesso, corrisponde all’utilizzo di materiali scadenti, sia per quanto riguarda la struttura esterna della macchina che, soprattutto, per quanto riguarda i componenti interni. Le macchine estremamente economiche hanno spesso vita breve o non garantiscono la buona qualità dell’espresso che preparano.

È consigliabile acquistare una macchina per l’espresso di una marca affidabile e che garantisca la qualità delle materie prime impiegate. Facendo questo tipo di scelta, anche se comporta un maggiore investimento iniziale, si potrà contare su una macchina per il caffè durevole nel tempo, poco soggetta a guasti e problematiche tecniche.

Le macchine caffè espresso migliori, che garantiscono una lunga durata nel tempo, solidità e stabilità sono quelle che vedono l’impiego dell’acciaio inossidabile: sia per quanto riguarda la maggior parte della scocca ( che può, comunque, contenere anche inserti in plastica, senza che questo ne comprometta la qualità, se di base è realizzata in inox ) che per quanto riguarda i componenti accessori: il filtro, l’augello per il vapore, o cappuccinatore, gli erogatori e la base poggiatazze.

Per quanto riguarda la caldaia, come spiegheremo approfonditamente più avanti, è bene che sia realizzata in alluminio oppure in acciaio.

Pressione della pompa

Per ottenere un caffè degno di quello del bar è necessario che la pompa della macchina caffè espresso manuale che si sta acquistando raggiunga una discreta pressione. Il limite di alcune macchinette, un po’ troppo basic, è quello di preparare caffè troppo leggeri ed acquosi, simmili al caffè della cafettiera moka, privando così la bevanda della sua caratteristica principale: il profumo intenso e l’aroma corposo.

L’espresso italiano deve, necessariamente, conservare almeno queste due qualità per poter essere definito tale. Una pressione attestata sui 15 bar è da ritenersi buona: garantisce un risultato soddisfacente e l’ottimizzazione delle qualità della miscela.

Porta-filtro pressurizzato o non pressurizzato

Il porta-filtro pressurizzato è un dispositivo di più nuova generazione che permette di erogare il caffè solo quando la macchina ha raggiunto la pressione e le condizioni ideali per ottenere un buon risultato.

Il porta-filtro pressurizzato serve, sostanzialmente, ad emulsionare il caffè per creare la tipica crema che contraddistingue un buon espresso. I porta-filtri non pressurizzati sono più professionali ma necessitano di una certa esperienza per garantire il massimo risultato, che si ottiene immettendo nel filtro il quantitativo giusto di caffè, pressato e macinato in maniera adeguata.

Filtri in dotazione

Quando si acquista una macchina caffè espresso manuale va tenuto conto di che tipo di caffè supporta. Solitamente, nella confezione, sono presenti due filtri: uno per preparare una singola tazza di caffè utilizzando caffè in polvere ( macinato ) e uno per preparare la doppia dose, ossia due tazze.

In alcuni casi è presente solo il filtro doppio, da riempire a metà se si vuole ottenere un singolo espresso. Se si è amanti del caffè in cialda è necessario verificare che la macchina caffè espresso manuale che si sta comprando abbia l’adattatore apposito.

È vero che gli adattatori si possono acquistare anche separatamente, a volte affidandosi a marchi compatibili, ma il consiglio è sempre quello di usare accessori originali, che sono quelli che garantiscono il miglior risultato e la minor possibilità problemi.

Caldaia

La macchina caffè espresso manuale monta una caldaia, da riempire regolarmente, che, scaldandosi, porta ad alta temperatura l’acqua che poi filtrerà sul caffè producendo l’espresso. I materiali impiegati per la caldaia possono essere due: alluminio o acciaio. Le caldaie in alluminio impiegano meno tempo a raggiungere la temperatura ideale.

Questo permetterà di preparare un caffè in pochi minuti, senza dover attendere troppo a lungo che la macchina sia pronta all’erogazione. Le caldaie in acciaio hanno tempi più lunghi ma sono più solide e resistenti e, di solito, hanno vita più lunga. Inoltre sono più resistenti al calcare.

Tutte le macchine per caffè espresso necessitano, periodicamente, di una decalcarizzazione, che si fa facendo alcuni cicli di erogazione con sola acqua addizionata con le apposite pastigliette anticalcare: nel caso delle caldaie in acciaio questa operazione potrà essere fatta meno spesso, nell’arco dell’anno.

Cappuccinatore

Le macchine caffè espresso manuali sono spesso dotate dell’accessorio per fare il cappuccino o scaldare e montare il latte. È consigliabile scegliere una macchina che ne sia provvista, in quanto è un accessorio molto versatile, con diverse applicazioni e di grande utilità. Si tratta di un beccuccio laterale che, azionato tramite apposito pulsante, rotella o leva, produce vapore ad intensità variabile.

Prezzo

Una buona macchina caffè espresso manuale, di elevato livello e prestazioni, che consenta la preparazione di un espresso italiano di qualità, dovrebbe avere un prezzo consigliato assestato attorno ai 300 euro. I prezzi variano in base alle marche più o meno importanti e pregiate, al modello, alle funzioni aggiuntive ed alla qualità dei materiali.

Classifiche correlate