in

Migliori padelle antiaderenti

Le migliori padelle antiaderenti selezionate per qualità dei materiali, spessore del fondo, utilizzo su piani a induzione o al forno, dimensioni, rapporto qualità prezzo e marca.

miglior padella antiaderente

Alessi Mami 3.0 SG121/24

Recensione

Lagostina Briosa cm 26

Recensione

Ballarini Portofino Granitium

Recensione

Risolì Dr.Green Stone

Recensione

WMF Cromargan

Recensione

 

Come scegliere una padella antiaderente

Esistono molti tipi di pentole antiaderenti. Sono disponibili modelli di diverse forme e dimensioni, e le migliori sono adatte alla cottura su piani a induzione, ma l’aspetto più importante è la tecnologia e il modo in cui sono realizzate. Il primo passo per acquistare la pentola antiaderente migliore è sapere come sono prodotte e sfatare i falsi miti.

Tipologie

Scegliere il modello classico

Le padelle originali in Teflon sono migliorate notevolmente per quanto riguarda sicurezza e durata. Sono realizzate con rivestimenti che ne migliorano la conducibilità del calore e la resistenza. A seconda della fascia di prezzo, è addirittura possibile acquistare modelli con rivestimento in polvere di diamante. Ci sono state preoccupazioni in merito alla sicurezza dei materiali antiaderenti. I modelli in teflon sembrano essere sicuri, ma è preferibile optare per modelli esenti da PFOA.

Padelle con rivestimento in smalto porcellanato

Lo smalto porcellanato è un materiale sano e resistente, che permette agli alimenti di scivolare facilmente sulla superficie.  Questo materiale non va incontro ad una progressiva usura con l’utilizzo. Tuttavia, trattandosi di vetro, è molto fragile. Alcune persone potrebbero preferire materiali più resistenti per la propria cucina, ma il prezzo contenuto e il suo essere privo di sostanze chimiche lo rendono un materiale dalle caratteristiche interessanti.

Padelle con rivestimento in ceramica

Il rivestimento in ceramica è un materiale liscio, resistente e dalle grandi proprietà antiaderenti. Non sembra mostrare problemi relativi alla conduzione del calore, e offre performance simili a quelle delle classiche pentole antiaderenti.  Per quanto questo materiale sia resistente, la sua qualità antiaderente può diminuire nel tempo se la pentola viene usata frequentemente.

Padelle in alluminio anodizzato

L’alluminio anodizzato viene utilizzato dagli anni sessanta e il suo rivestimento non contiene politetrafluoroetilene  (PTFE). La superficie è resistente ai graffi e risulta leggera e in grado di durare a lungo.  Questo modello è utile per cuocere diversi tipi di alimenti, ma presenta anche alcuni problemi. Anche se viene pubblicizzato come materiale antiaderente, può presentare qualità e capacità di conduzione del calore inferiori rispetto ad altre tecnologie.

Elettrodomestici simili