Migliori pentole a vapore

di Andrea Pilotti 7 Maggio 2019

Le migliori pentole a vapore selezionate per capienza, materiali, durabilità, rapporto qualità prezzo.

miglior pentola a vapore

WMF Vitalis Compact

Recensione

Risolì VaporPlus

Recensione

Lagostina Mia

Recensione

Barazzoni VaporSetInox

Recensione

Agnelli ALMA151V45

Recensione

 

Come scegliere una pentola a vapore

Per cuocere a vapore è necessaria una pentola con un coperchio stretto e pesante, che la trasformi in una sorta di pentola a pressione (cosiddetta cottura senza acqua). I cestelli per pentole a vapore in metallo sono resistenti e più facili da pulire rispetto a quelli in silicone. Pertanto, permettono di regolare il livello dell’acqua in modo più flessibile. Inoltre, risultano meno fragili rispetto ai cestelli in bambù. I fori di piccole dimensioni permettono di utilizzarli per cuocere una grande varietà di alimenti.

Per quanto riguarda le dimensioni dei cestelli in metallo, è preferibile scegliere quelli più larghi (compatibilmente con la vostra pentola) e dotati di un elevato numero di fori.  I cestelli larghi e dotati di un gran numero di fori permettono la penetrazione di una maggiore quantità di vapore. Inoltre, possono essere utilizzati per cuocere alimenti voluminosi, come gli asparagi interi.

I diametri standard dei cestelli per cottura a vapore sono 20 cm, 24 cm o 28 cm. Questi modelli sono compatibili con la maggior parte delle pentole a vapore. Il diametro si ottiene misurando la distanza tra due punti opposti nella parete interna. Lo spessore della pentola non è rilevante.

Optate per modelli privi di rivetti, che riducono l’accumulo di cibo sulle pareti del cestello. Inoltre, considerate che mentre i cestelli possono essere utilizzati anche come scolapasta, per risciacquare velocemente frutta e verdura, non è vero il contrario. Infatti, gli scolapasta non possono essere utilizzati come cestelli per cottura a vapore, perché non sono progettati per un utilizzo così intensivo, non sono dotati di manici e sono realizzati in materiali economici e che arrugginiscono facilmente.

I vantaggi delle pentole a vapore, che cuociono i cibi tramite il calore sviluppato dal vapore acqueo, sono molteplici.  Cucinare i cibi tramite la cottura a vapore è facile, veloce e più sano rispetto al bollirli, perché la bollitura tende a far perdere molte più sostanze nutritive rispetto alla piccola quantità di acqua che condensa sul cibo durante la cottura a vapore.

Inoltre, se disponete di un piano di cottura dotato di timer, potete letteralmente dimenticarvi della pentola e tornare una volta che il timer suonerà. Se il piano cottura non dispone di un timer, potete comunque acquistarne uno da abbinare.

La caratteristica più importante della pentola a vapore è la sua capacità di utilizzare l’energia in maniera efficiente. Se volete cucinare contemporaneamente più alimenti, che richiedono tempi diversi, la cosa più semplice è utilizzare diversi cestelli impilabili l’uno sull’altro.

Il cibo cotto a vapore tende ad essere meno saporito, a meno che non abbiate aggiunto le spezie prima di iniziare la cottura. Ad esempio, il pesce al vapore non è particolarmente gustoso, ma può diventarlo aggiungendo sale, pepe e succo di limone prima della cottura. Inoltre, è possibile impilare i cestelli in modo che i succhi degli alimenti contenuti nel cestello più in alto colino in quello posizionato più in basso, rendendoli più saporiti.

Elettrodomestici che potrebbero interessarti
GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.