Migliori Piani Cottura Elettrici

di Andrea Pilotti 12 ottobre 2018

Classifica, Recensioni e Offerte dei Migliori Piani Cottura Elettrici sul mercato, selezionati dalla nostra redazione per potenza termica, numero di zone cottura, facilità di pulizia, resistenza ad urti e graffi, design, qualità dei materiali, prezzo e marca.


Classifica e Recensioni dei Migliori Piani Cottura Elettrici

Il migliore

Miele KM 6226

Miele KM 6226Miele KM 6226, secondo la nostra opinione, ha tutte le carte in regole per poter essere considerato il miglior piano cottura elettrico in vetroceramica.

Con 5 zone di cottura, una potenza elettrica massima di 10,5 kW e dimensioni di 80,6 x 52,6 centimetri, è in grado di soddisfare le necessità anche di una famiglia numerosa.

Il design è accattivante con il contrasto tra il nero lucido del piano, i profili in acciaio inox e le zone di cottura in rosso per il riscaldamento delle resistenze elettriche. L’area comandi è in zona centrale con un pannello touch ben visibile. Le zone di cottura sono espandibili in modo da poter utilizzare padelle di diverso diametro.

Una delle unicità di questo prodotto è la funzione Con@ctivity che permette la comunicazione tra il piano di cottura e una cappa d’aspirazione Miele; questo consente di regolare in automatico il flusso d’aria, l’accensione e lo spegnimento della cappa.

L’apparecchio è dotato di tecnologia ExtraSpeed per un risparmio fino al 35% sul tempo di cottura. Le zone a due cerchi sono dotate di resistenze separate che si attivano automaticamente quando viene posizionata una pentola su entrambi i cerchi. Nella parte di destra troviamo due zone unite da un rettangolo ad indicare la possibilità di poterle utilizzare in maniera combinata grazie ad una resistenza ponte che le unisce.

L’utente dispone di una serie di funzioni per gestire al meglio ogni situazione. La modalità Stop&Go riduce il livello di potenza al minimo di tutte le zone con un unico comando. Con il timer si può impostare il tempo di cottura con autospegnimento.

Anche dal punto di vista sicurezza questo modello offre tutto il necessario per un utilizzo in totale tranquillità. L’opzione blocco comandi evita l’accesso al pannello touch mentre il piano di cottura è attivo. Per impedire invece l’accensione è possibile inserire il blocco di messa in funzione. Nel caso uno o più tasti sensori rimangono coperti per oltre 10 secondi, il piano di cottura si spegne automaticamente. Funzione molto utile se avviene una fuoriuscita di liquidi. Se una zona rimane accesa con lo stesso livello di potenza per un tempo molto lungo, l’apparecchio provvede al suo spegnimento automatico.

L’oggetto di questa recensione è un piano di cottura elettrico completo sotto ogni punto di vista; unisce una piacevole estetica a funzionalità che permettono di gestire le operazioni di cottura in modo semplice e soddisfacente. E’ il modello che la nostra redazione ha deciso di inserire in prima posizione della classifica.

Il più venduto

Bosch PKF645B17E

Bosch PKF645B17EIl piano di cottura elettrico in vetroceramica Bosch PKF645B17E ha un aspetto che certo non colpisce per eleganza con la vistosa cornice in acciaio inox, tuttavia in una cucina moderna si integra senza problemi. Le sue dimensioni di 58,3 x 51,3 centimetri lo rendono uno dei modelli più piccoli sul mercato pur garantendo 4 zone cottura.

Piano in vetroceramica piccolo ma completo con ben 17 livelli di potenza regolabili elettronicamente attraverso il comodo pannello touch. Ogni zona cottura è dotata di sistema HighSpedd per avere la massima potenza in pochissimo tempo; la zona in basso a destra è espandibile grazie ad un doppio circuito con comando manuale per poter ospitare padelle di grande diametro.

Non poteva mancare un pratico timer per impostare i tempi di cottura di ogni singola zona con la funzione di autospegnimento una volta terminata la preparazione. Rientra nella normalità per questo tipo di elettrodomestici anche la presenza della modalità restart, dell’indicatore di calore residuo e del sistema di blocco tasti per la sicurezza bambini.

Dimensioni ridotte, potenza elettrica assorbita di solo 6,6 kW e adeguate funzionalità, sono il mix che rende questo piano elettrico in vetroceramica uno tra i più venduti.

Un prodotto in grado di offrire un rapporto qualità prezzo decisamente favorevole; una buona scelta per chi vuole la comodità della cottura con induzione elettrica senza spendere cifre esagerate.

Il più grande

Siemens ET875FCP1D

Siemens ET875FCP1DSiemens ET875FCP1D è un piano cottura elettrico in vetroceramica con un look semplice e moderno che bene si inserisce in qualsiasi tipo di cucina.

Un dispositivo che assorbe una potenza elettrica di 9,3 kW per poter alimentare 4 zone di cottura espandibili. Le dimensioni di ingombro sono nella norma con una lunghezza di 81,2 centimetri e una larghezza di 52 centimetri.

Una delle principali caratteristiche di questo modello è il pannello di controllo con funzione touchSlider che permette di regolare la temperatura anche con il solo scorrimento del dito. Lo spazio di cottura certamente non manca per poter utilizzare qualsiasi tipo di padella grazie alle zone espandibili che danno la possibilità di ottenere fino a nove combinazioni diverse.

Le delimitazioni sono facilmente riconoscibili grazie a cerchi ed anelli disegnati sul piano. Molto utili anche le due zone con funzione Turbo (anteriore sinistra e posteriore centrale) per avere il massimo livello di potenza in pochissimi istanti.

Sono diverse le funzioni che si possono trovare su questo modello a partire dal restart che ripristina le impostazioni in caso di spegnimento accidentale. Il display digitale è in grado di fornire indicazioni sul calore residuo, il livello di potenza selezionato e anche il consumo energetico per ogni ciclo di cottura. Per una gestione pratica ed efficiente con il timer si possono impostare i tempi di cottura e lo spegnimento automatico per ogni singola zona.

Avere bambini che circolano in cucina non è un problema visto che questo elettrodomestico è dotato di tutti i sistemi di sicurezza per bloccare sia l’accensione che il pannello di controllo durante il funzionamento.

Il piano di cottura elettrico in vetroceramica proposta da Siemens garantisce tutte le funzioni necessarie per cucinare qualsiasi pietanza senza problemi, con semplicità e in totale sicurezza. L’espandibilità delle zone di cottura permette anche di impiegare pentole di generose dimensioni offrendo una buona versatilità. Modello che, secondo la nostra opinione, merita una buona posizione in classifica.

Il più facile da pulire

Aeg HK854080XB

Aeg HK 854080XBAeg HK854080XB è un piano di cottura elettrico in vetroceramica dal design moderno con cornice inox ribassata che facilita nelle operazioni di pulizia. Le dimensioni compatte per un ingombro massimo di 76,6 x 51,6 centimetri. La potenza elettrica assorbita è di 7,8 kW per alimentare 4 zone di cottura di cui una a doppio circuito e un’altra a triplo circuito.

Il sistema di controllo DirekTouch permette di gestire i 14 livelli di potenza regolabile con indicatore digitale e segnalatore acustico di fine cottura. La funzione Automax è utile ogni qual volta è necessario avere al massima potenza in brevissimo tempo, la modalità Oko Timer invece consente di sfruttare il calore residuo per ridurre i consumi energetici.

Una funzione immancabile su elettrodomestici di questa tipologia è la Stop&Go per portare, con un solo comando, la potenza a livello 1 su tutte le zone. Questo modello è dotato anche di timer contaminuti e programmazione fine cottura con spegnimento automatico della zona interessata.

Sul fronte sicurezza registriamo la presenza di blocco accensione per garantire la sicurezza in caso della presenza di bambini, blocco tasti durante il funzionamento e dello spegnimento automatico.

Aeg HK854080XB offre tutto il necessario che si può chiedere ad un piano di cottura elettrico in vetroceramica. Estetica gradevole, dimensioni compatte, facilità ed immediatezza di utilizzo sono le qualità che permettono a questo modello di inserirsi in buona posizione nella nostra classifica.

Il più efficiente

Whirlpool AKT 8330/LX

Whirlpool AKT 8330 LX

Whirlpool AKT 8330/LX ha un design classico, senza nulla di particolare da dover sottolineare. L’apparecchio ha dimensioni di 77 x 51 centimetri e una potenza elettrica di 6,2 kW. Le zone di cottura disponibili sono 4 con tutta una serie di funzioni per poter gestire al meglio ogni tipologia di cottura dalla frittura fino allo scioglimento del cioccolato.

I comandi touch garantiscono un controllo elettronico preciso della temperatura, il timer permette di selezionare esatti tempi di cottura con spegnimento automatico della sola zona interessata. Una serie di indicatori acustici e visivi mantengono informato l’utilizzatore sul termine della cottura e il calore residuo.

Ogni zona è dotata di modalità SprintStart e di funzione Turbo per avere il massimo livello di potenza in pochissimo tempo, utile per mandare velocemente in ebollizione l’acqua della pasta o per altre cotture rapide. Come sempre sono disponibili le funzioni per la sicurezza bambini con il blocco tasti in funzionamento o per la sola accensione.

L’oggetto di questa recensione, il modello AKT 8330/LX, è un piano di cottura elettrico in vetroceramica con un favorevole rapporto qualità prezzo, una buona efficienza energetica, e offre nel complesso qualità sufficienti per garantire cotture soddisfacenti.

Per 3 kW

Smeg SE364TD

Smeg SE364TDSmeg SE364TD è un piano di cottura in vetroceramica dallo stile pulito e con un rapporto qualità prezzo, secondo la nostra opinione, decisamente interessante.

Estetica gradevole e dimensione compatte (60 x 51 centimetri) sono le principali caratteristiche che subito si notano nell’osservare questo modello. Le zone di cottura sono 4 senza nessun doppio circuito o possibilità di espansione.

Ogni zona è dotata di funzione Booster per incrementare rapidamente il livello di potenza. Il pannello touch si trova nella classica posizione centrale con tutti i semplici comandi per poter gestire i 9 livelli di potenza per zona e le numerose funzionalità offerte da questo apparecchio.

L’utente dispone di tutte ciò che può servire per effettuare operazioni di cottura con adeguata soddisfazione. Molto interessante l’opzione Eco-logic che limita la potenza assorbita a 3 kW in modo da poter utilizzare contemporaneamente più elettrodomestici risparmiando energia.

Ogni zona è dotata di timer per impostare il tempo (da 1 a 99 minuti) con funzione di autospegnimento e avviso con segnale acustico. Molto utili gli indicatori del calore e tempo residuo. Terminata la cottura sarà possibile conoscere la temperatura di una zona ed utilizzarla ad esempio per tenere una pietanza in caldo; una volta raggiunto il valore di 60 gradi la spia si spegnerà.

C’è comunque un funzione specifica per tenere in caldo cibi già pronti che mantiene una zona di cottura alla potenza minima per 120 minuti prima di spegnersi. La sicurezza è garantita da auto-arresto in caso di traboccamento, surriscaldamento e dal blocco comandi.

Smeg SE364TD è il piano di cottura elettrico in vetroceramica ideale per chi vuole un modello con bassi consumi energetici grazie ad un assorbimento di soli 6 kW, dimensioni compatte e una buona praticità d’uso.

Dispone di tutte le funzioni che si possono trovare anche su modelli più costosi e prestazionali e permette operazioni di cottura con adeguata efficienza e comodità.

Tabella comparativa

Modello Potenza elettrica (kW) Dimensioni (centimetri) N. Zone cottura
Miele KM 6226 10,5 80,6 x 52,6 5
Bosch PKF645B17E 6,6 58,3 x 51,3 4
Siemens ET875FCP1D 9,3 81,2 x 52 9
Aeg HK854080XB 7,8 76,6 x 51,6 4
Smeg SE364TD 6 60 x 51 4
Whirlpool AKT 8330/LX 6,2 77 x 51 4

Offerte Piani Cottura Elettrici

Come scegliere un piano cottura elettrico

Il vetroceramica è un materiale innovativo, di grande impatto estetico, che si ottiene con la cristallizzazione del vetro e l’integrazione di polvere di ceramica. Il risultato è un materiale solido, indistruttibile ed indeformabile che non si rovina facilmente e che è, oggettivamente, molto bello. Per queste sue qualità è utilizzato anche sui piani cottura a induzione. Una delle sue qualità principali è l’elevatissima resistenza al calore, infatti riesce a supportare senza nessun problema oltre 800°. Di seguito si elencano le possibili caratteristiche di un piano cottura in vetroceramica, per procedere all’acquisto più adatto alle proprie esigenze con cognizione di causa e conoscenza del prodotto:

Tipologie di alimentazione

Esistono tre tipi di piano cottura in vetroceramica: a gas, elettrico o ad induzione:

  • i piani cottura in vetroceramica a gas sono i più economici in termini di consumo ma i più lenti in termini di cottura. Sono, solitamente, organizzati con un fuoco in meno, che è sostituito da una zona calda da utilizzare come scaldavivande o per scongelare lentamente delle pietanze surgelate
  • i piani cottura in vetroceramica elettrici si suddividono, a loro volta, in due categorie: quelli a lampade alogene e quelli a resistenza. La differenza sta nella metodologia di cessione di calore. Nei modelli alogeni la lampada è posta direttamente sotto il vetro e cede calore alla pentola, con minor dispersione. Nei modelli a resistenza, invece, questa scalda il piano che poi cede calore alla pentola, con una maggiore dispersione e, quindi, lentezza nella cottura. In entrambi i modelli i fuochi sono delimitati da cerchi colorati, che ne evidenziano il funzionamento ed avvisano di non toccare. Le luci si spengono in automatico quando il calore sarà sceso oltre la soglia di pericolo. Su questo piano cottura si possono utilizzare tutti i tipi di tegami che abbiano il fondo liscio e regolare. Da evitare solo la plastica
  • i piani cottura in vetroceramica ad induzione: è il metodo di cottura più veloce, funzionale e performante. Il calore viene irradiato direttamente al tegame, che deve essere necessariamente in ghisa o acciaio, come le pentole studiate per la cottura a induzione e l’alimentazione inizia solo quando si appoggia la pentola sul fuoco. Di contro, cesserà automaticamente non appena verrà rimosso il tegame, evitando così incidenti e scottature

Design

La scelta di un piano cottura in vetroceramica è, spesso, dettata dalla voglia di avere un elettrodomestico bello, di elegante e piacevole impatto estetico. Quando si acquista un piano cottura di questo tipo è importante sceglierne uno che incontri perfettamente i propri gusti, visto che l’estetica è una delle caratteristiche fondamentali per cui si opta per questo materiale. In commercio ne esistono di diversi tipi: i più apprezzati sono neri ed il gioco di colori si basa sui cerchi luminescenti che segnalano la presenza di calore. In alcuni modelli sono blu, in altri rossi, mentre nei modelli più innovativi e di alto design sono disponibili anche in altri colori.

La funzionalità dei comandi

Nei piani cottura in vetroceramica esistono due tipologie di comandi: a pomello o pulsante classico, o touch screen. Nel primo caso si tratta di tradizionali pulsanti da girare o schiacciare per accendere il fornello mentre, nel caso del touch screen, che ritroviamo anche su alcuni tra i migliori forni elettrici, sono abbastanza sensibili da rilevare anche un semplice sfioramento. Un dettaglio a cui fare attenzione, in caso si optasse per la versione touch, è che i sensori siano posizionati in modo da poterli raggiungere agevolmente, senza rischiare di passare la mano su un eventuale fuoco funzionante, evitando così di scottarsi e farsi male.

Il tipo di installazione

Il piano cottura in vetroceramica può essere installato in rilievo, come un tradizionale piano cottura a gas, o in incasso, in modo da risultare a filo col piano di lavoro. La versione in rilievo è più indicata per le cucine classiche ed eleganti, arredate ed organizzate in stile tradizionale, mentre quella a filo è perfetta e consigliata per le cucine moderne, dalle linee lisce e svelte, con un aspetto che richiama la tecnologia e l’innovazione. Nel primo caso si cercherà di ricreare l’aspetto estetico delle più tradizionali cucine a gas. A livello di prestazioni il tipo di montaggio non comporta differenze, quindi si può scegliere il risultato estetico che più si gradisce. Da ricordare che i piani cottura vanno fatti installare da personale specializzato, che sappia montarli e collegarli all’impianto, e devono necessariamente essere accoppiati a una cappa di aspirazione, seguendo e rispettando tutte le norme di sicurezza previste dalla legge.

[Voti: 380    Media Voto: 5/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Guarda un esempio

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.