Migliori raffrescatori evaporativi domestici

di Andrea Pilotti 13 Giugno 2019

I migliori raffrescatori evaporativi selezionati per potenza refrigerante, capacità del serbatoio, portata del flusso d’aria, silenziosità, design e rapporto qualità prezzo.

miglior raffrescatore evaporativo domestico

Olimpia Splendid Péler 4E

Recensione

Bimar VR28

Recensione

Argo Polifemo Teddy

Recensione

Ardes AR5R10

Recensione

Radialight Omni

Recensione

 

Come scegliere un raffrescatore evaporativo

Un raffrescatore evaporatore è un elettrodomestico che si pone come possibile ed economica alternativa rispetto ad un climatizzatore portatile monoblocco. Certamente non si raggiungono i livelli di refrigerio di un climatizzatore, tuttavia è un prodotto che riesce a dare sollievo nei periodi particolarmente caldi.

Portata d’aria e potenza

Questi due valori sono i principali dati tecnici da considerare per tipologia di elettrodomestici. Maggiore sarà la potenza e di conseguenza più elevata sarà la portata d’aria.

Per fare un esempio, un modello di circa 90/100 watt può garantire un flusso d’aria massimo di anche 700/800 metri cubi l’ora, mentre dimezzando la potenza a soli 45 watt si ridurrà anche la portata d’aria a 400 metri cubi l’ora.

La scelta tra un modello più o meno potente dipende esclusivamente dall’uso che dev’esserne fatto e dalla dimensioni dell’ambiente da rinfrescare.

Capienza serbatoio

Un raffrescatore evaporatore funziona semplicemente aspirando l’aria calda dell’ambiente che verrà filtrata (anche se per questa funzione specifica il consiglio è munirsi di un purificatore d’aria per ambienti, ben più efficace) e rinfrescata utilizzando dell’acqua per abbassare la temperatura.

Quindi è indispensabile la presenza di un serbatoio. La capienza è un altro aspetto da tenere in considerazione per avere la massima praticità e comodità d’uso. Naturalmente più l’elettrodomestico è potente maggiore dovrà essere anche la capacità del serbatoio, che nei modelli migliori raggiunge i 7/8 litri.

A parità di caratteristiche tecniche è consigliabile scegliere il prodotto che offre una miglior capienza: questo eviterà di dover provvedere al frequente riempimento.

Rumorosità

Spesso un raffrescatore viene acquistato per dare refrigerio nelle ore notturne posizionandolo in camera da letto. È bene in questi casi tenere presente il livello di rumorosità, esattamente come si farebbe per l’acquisto di un climatizzatore a parete mono split da installazione fissa.

Ogni costruttore fornisce un valore massimo che è calcolato facendo funzionare il dispositivo nelle condizioni più gravose, con la ventola alla più alta velocità. I valori in media si aggirano tra 60/66 dB. Si possono trovare anche modelli con valori più bassi attorno ai 55 dB, ma sono decisamente raffrescatori meno prestazionali.

Anche in questo caso più un prodotto è potente e maggiore sarà il rumore generato. Nella scelta fare attenzione che sia presente la modalità chiamata Sleep o notturna, che permette di ridurre al minimo il livello di rumorosità durante le ore di riposo.

Consumi elettrici

Normalmente i consumi sono uno dei primi fattori che incidono sulla scelta di un elettrodomestico. In questo caso non si registrano valori particolarmente significativi.

Il raffrescatore è un dispositivo che non ha nulla a che vedere con i consumi offerti da un condizionatore, ma lo possiamo più paragonare ad un classico ventilatore a piantana. Alla fine c’è la presenza solo di un motore elettrico che fa girare una ventola, perciò i consumi non sono eccessivi e non vanno ad incidere in maniera significativa sulla bolletta.

Funzionalità

Un raffrescatore non è certo un elettrodomestico molto complicato anzi, la sua semplicità d’uso è senza dubbio una delle caratteristiche più apprezzate. Praticamente tutti i modelli sono dotati di telecomando con cui poter selezionare le varie velocità di rotazione della ventola.

Le modalità disponibili solitamente sono la normale, sleep e quella chiamata con vari nomi, tra cui naturale, che simula l’andamento del soffio di una leggera brezza. Importante verificare la presenza di un timer che offre la possibilità di programmare lo spegnimento automatico. Altra funzione molto utile, presente in alcuni modelli, è la memorizzazione delle impostazioni.

Raffrescatore o condizionatore?

Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un gruppo su Facebook che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo.

Iscriviti al servizio gratuito

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.