Migliori scope elettriche con filo

Le migliori scope elettriche con filo selezionate per rapporto qualità/prezzo, oltre a classifica, recensioni e come scegliere, trovi anche il confronto prezzi.

INDICE
1. Classifica migliori scope elettriche con filo
1.1 Electrolux UltraEnergica Classic EENL52IW
1.2 Ariete 2772/4 Evolution
1.3 Rowenta Powerline Extreme Cyclonic RH8111WB
1.4 De Longhi Colombina Class XL130.21
1.5 Hoover SR71_SB03011 Syrene
2. Come scegliere una scopa elettrica con filo
2.1 Sistema di aspirazione
2.2 Maneggevolezza
2.3 Potenza
2.4 Filtrazione
2.5 Posizione di parcheggio
2.6 Accessori
2.7 Pulizia e manutenzione
2.8 Domande frequenti

Classifica migliori scope elettriche con filo

Electrolux UltraEnergica Classic EENL52IW

Recensione Electrolux UltraEnergica Classic EENL52IW

Pro

  • Buona maneggevolezza
  • Aspira bene qualsiasi tipologia di pavimento
  • Contenitore polvere di elevata capienza
  • Facile rimuovere serbatoio e filtro

Contro

  • Potenza d’aspirazione non regolabile
  • Difficoltoso l’utilizzo su moquette e tappeti
  • Non ha un filtro HEPA

Electrolux UltraEnergica Classic EENL52IW è una scopa elettrica con filo piuttosto maneggevole grazie al peso di circa 3 chilogrammi ben bilanciato e la linea snella che facilita il passaggio in spazi ristretti. Il cavo ha una lunghezza pari a 5 metri e assicura il raggio d’azione sufficiente per raggiungere gli angoli di un locale di medie dimensioni senza problemi.

Il sistema di aspirazione ciclonico assorbe una potenza di 750 W e genera un efficace vortice d’aria in grado di eliminare dai pavimenti polvere, peli di animali e piccoli detriti già alla prima passata. Durante la prova ho però notato un forte effetto ventosa sul pavimento che limita la scorrevolezza della spazzola. Inoltre non dispongo della regolazione della potenza, pertanto su tappeti e moquette diventa quasi impossibile effettuare la pulizia.

Lo sporco finisce nel contenitore removibile con capacità di 1,5 litri, ovvero un dato al di sopra della media di categoria che si attesta attorno a un litro. Ciò mi permette di ridurre la frequenza degli svuotamenti, comunque un’operazione comoda vista la facilità con cui rimuovo il serbatoio. Il contenitore integra il filtro con la doppia funzione di proteggere il motore e nel contempo trattenere le particelle sottili. In realtà non si tratta di un elemento HEPA, tuttavia assicura la riammissione nell’ambiente di un’aria più pulita.

Secondo la mia opinione, l’acquisto di questa scopa elettrica Electrolux UltraEnergica Classic EENL52IW è strettamente legato al prezzo di vendita. Al costo di listino non la considero una scelta particolarmente vantaggiosa, potendo trovare modelli più economici con pari caratteristiche tecniche e prestazioni. Riuscendo a scovare online qualche buona offerta rappresenta una valida soluzione per tenere puliti i pavimenti di casa, senza però dimenticare i limiti dell’impossibilità di regolare la potenza e la difficoltà di passaggio sui tappeti.

Ariete 2772/4 Evolution

Recensione Ariete 2772/4 Evolution

Pro

  • Prezzo basso
  • Aspira molto bene i pavimenti
  • Potenza regolabile
  • Comodo sistema di svuotamento del serbatoio
  • Filtro HEPA lavabile

Contro

  • Giunto della spazzola piuttosto delicato
  • Non rimane in posizione verticale di parcheggio
  • Poco efficace sui tappeti

Ariete 2772/4 Evolution è una scopa elettrica con filo caratterizzata da un sistema di aspirazione ciclonico, vale a dire senza sacchetto di raccolta ma bensì con un contenitore removibile da 1 litro. Soluzione che da una parte offre i benefici di versare rapidamente il contenuto nell’immondizia ed evitare l’acquisto dei consumabili, dall’altra però c’è da considerare lo svantaggio di disperdere, durante l’operazione di svuotamento, parte della polvere raccolta.

Le caratteristiche costruttive rientrano in quelli che possiamo ritenere gli standard di categoria, a partire dalla forma affusolata per facilitare gli spostamenti. Anche il peso di circa 3,2 chilogrammi e le dimensioni con altezza massima di 125 centimetri rappresentano valori nella media e assicurano una buona maneggevolezza. Una scopa elettrica che manovro senza grande fatica, dotata di una spazzola scorrevole e un cavo elettrico di 5,5 metri che mi permette di aspirare la maggior parte dei locali senza impiegare una prolunga o cambiare in continuazione presa di corrente.

La struttura completamente in plastica l’ho trovata robusta, con però un particolare che lascia più di qualche dubbio. Mi riferisco allo snodo della spazzola che non offre la sensazione di grande solidità e poter durare a lungo nel tempo. Il contenitore della polvere lo estraggo con facilità e altrettanto comodamente rimuovo il filtro HEPA per il lavaggio con acqua corrente. Tale operazione dev’essere effettuata con regolarità per non compromettere le prestazioni.

Passando alla qualità dell’aspirazione, riesco a pulire qualsiasi tipo di pavimento eliminando polvere e detriti di piccole e medie dimensioni con una certa accuratezza. I 600 W di potenza si sentono tutti e provocano un certo effetto ventosa che, comunque, gestisco tramite la regolazione della forza aspirante. Inoltre la spazzola presenta il classico pulsante per variare l’altezza delle setole in base al tipo di superficie. Nonostante tali accorgimenti, pulire i tappeti a pelo corto è quasi impossibile per via dell’elevata potenza anche impostata al minimo e conseguente scarsa scorrevolezza.

Secondo la mia opinione, Ariete 2772/4 Evolution è un buon prodotto che consente di aspirare i pavimenti di casa senza particolari problemi, garantendo una notevole potenza e un’apprezzabile maneggevolezza.

Anche il prezzo economico è un aspetto positivo che giustifica l’eventuale scelta, tuttavia è bene tenere in considerazione alcuni punti deboli. Oltre alla difficoltà nel pulire i tappeti comunque un problema comune in questa tipologia di elettrodomestici, i maggiori punti deboli sono lo snodo poco robusto della spazzola e lo scomodo parcheggio.

Infatti la scopa elettrica non è in grado di rimanere da sola in posizione verticale, il che mi costringe sia durante che dopo l’uso ad appoggiarla al muro con il rischio di rovinose cadute.

Rowenta Powerline Extreme Cyclonic RH8111WB

Recensione Rowenta Powerline Extreme Cyclonic RH8111WB

Pro

  • Elimina con efficacia lo sporco dai pavimenti
  • Regolazione della potenza
  • Comodo svuotamento del contenitore polvere

Contro

  • Peso eccessivo
  • Forte effetto ventosa su pavimenti e tappeti
  • Non rimane da sola in posizione verticale

Rowenta Powerline Extreme Cyclonic RH8111WB è una scopa elettrica con filo che sfrutta una potente aspirazione ciclonica per rimuovere polvere e detriti di medie dimensioni con un certa facilità. L’efficacia nell’eliminare lo sporco dai pavimenti rappresenta, secondo la mia opinione, la migliore qualità di questo modello adatto anche in presenza di animali domestici.

Il design offre una linea del tutto simile ai principali competitor, con la tradizionale forma affusolata per consentire il passaggio in spazi ristretti. Se le dimensioni sono pressoché nella media di categoria, non posso dire altrettanto del peso che raggiunge quasi 5,5 chilogrammi. Un aspetto da tenere in seria considerazione poiché incide negativamente sulla maneggevolezza, rendendo alquanto difficoltoso raggiungere punti come sotto i divani e affaticando il braccio già dopo 15 minuti di utilizzo.

La scorrevolezza della spazzola non è già di per sé molto efficace, per di più devo sottolineare il forte effetto ventosa sul pavimento causato dalla notevole forza aspirante. Fortunatamente dispongo del selettore per variare la potenza e limitare così il problema. Ciò nonostante, su tappeti e moquette è praticamente impossibile far scorrere la scopa con la fluidità necessaria per ottenere una soddisfacente pulizia.

Tra gli aspetti positivi evidenzio il cavo elettrico lungo 6 metri per offrire un buon raggio d’azione senza dover impiegare una prolunga o cambiare spesso presa di corrente, contenitore da 0,9 litri di facile rimozione per lo svuotamento e sistema di filtraggio a 5 strati per trattenere fino al 99.98% delle particelle di polvere.

Considerando pro e contro emersi nel corso della prova, il mio giudizio per questa Rowenta Powerline Extreme Cyclonic RH8111WB è positivo ma con qualche riserva. Sicuramente è una scopa elettrica molto potente, tuttavia la scarsa maneggevolezza va a inficiare prestazioni e praticità d’uso.

Un modello che ritengo inadatto a persone anziane visto il peso eccessivo e la difficile scorrevolezza. Inoltre non bisogna dimenticare che l’elettrodomestico non è in grado di rimanere da solo in posizione verticale, pertanto sono costretto ad appoggiarlo al muro in maniera poco stabile e con il rischio di facili cadute.

De Longhi Colombina Class XL130.21

Recensione De Longhi Colombina Class XL130.21

Pro

  • Struttura molto robusta
  • Buona maneggevolezza
  • Scorre bene sui pavimenti
  • Potenza di aspirazione regolabile
  • Pratico sistema per sostituire il sacco
  • Adatta per persone con problemi di allergie respiratorie

Contro

  • Poco efficace su tappeti e moquette

De Longhi Colombina Class XL130.21 è una scopa elettrica con filo caratterizzata da una linea molto snella, un’altezza totale di 120 centimetri e un peso di 3,9 chilogrammi.

Le misure compatte unite a un’impugnatura aperta ed ergonomica nonché alla spazzola molto scorrevole e un cavo con raggio d’azione di circa 6,5 metri, assicurano quella maneggevolezza che ognuno di noi pretende in un elettrodomestico di questa categoria.

Pertanto non risulta affatto un problema muoversi in spazi ristretti o raggiungere agevolmente punti solitamente ostici come tra le sedie. Inoltre il peso ben bilanciato permette lunghe sessioni di lavoro senza affaticare il braccio e consente di lasciare la scopa stabile in posizione verticale di parcheggio.

La struttura in plastica non è solo leggera ma anche piuttosto robusta, mentre la spazzola universale è stata progettata con uno snodo a 180 gradi e integra un selettore da schiacciare con il piede in base alla superficie da pulire.

La scopa elettrica, oltre alla buona manovrabilità, offre la potenza necessaria per aspirare con poche passate polvere e detriti di piccole e medie dimensioni. Su qualsiasi pavimento ottengo risultati soddisfacenti riuscendo ad agire lungo i bordi e negli angoli senza problemi.

Non posso dire altrettanto su moquette e tappeti a pelo corto dove la difficoltosa scorrevolezza della spazzola impedisce la pulizia. Da sottolineare la possibilità di variare la potenza su tre livelli tramite un comodo selettore.

Lo sporco finisce in un sacco da 1 litro ovvero una capacità non tra le più alte della categoria, tuttavia sufficiente per svariati utilizzi prima di procedere alla sostituzione. A tal proposito la presenza di un sacco potrebbe essere considerata un aspetto negativo.

È innegabile che i modelli con aspirazione ciclonica permettono di versare con rapidità il contenuto del serbatoio direttamente nell’immondizia ed evitare l’acquisto dei consumabili. Il rovescio della medaglia è la dispersione di parte della polvere raccolta nell’ambiente circostante durante lo svuotamento, cosa che invece non accade impiegando un sacchetto chiuso ermeticamente.

Considerando le prestazioni offerte nel corso della prova, la solidità costruttiva e il prezzo competitivo, secondo la mia opinione De Longhi Colombina Class XL130.21 rappresenta una scelta d’acquisto che non deluderà le aspettative.

Una scopa elettrica con filo che consiglio, soprattutto, a chi soffre di allergie respiratorie poiché potrà beneficiare della pratica sostituzione del sacco senza rischio di disperdere allergeni nell’aria e un filtro HEPA 13 in grado di trattenere fino al 99,98% delle particelle sottili, impedendo la riemissione della maggior parte della polvere aspirata.

Hoover SR71_SB03011 Syrene

Recensione Hoover SR71_SB03011 Syrene

Pro

  • Prezzo basso
  • Peso leggero
  • Buona maneggevolezza
  • Filtro HEPA lavabile

Contro

  • Non è possibile regolare la potenza di aspirazione
  • Poca scorrevolezza della spazzola su tappeti e moquette

Hoover SR71_SB03011 Syrene è una scopa elettrica con filo dotata di sistema d’aspirazione senza sacco. Ciò consente un più rapido e comodo svuotamento del serbatoio removibile ed evita la spesa per l’acquisto dei sacchetti di ricambio.

Soluzione sicuramente pratica ma non particolarmente indicata a chi soffre di allergie respiratorie poiché, anche prestando la massima attenzione durante lo svuotamento, un po’ di polvere verrà dispersa nell’ambiente circostante.

Il design presenta la solita forma piuttosto affusolata per facilitare gli spostamenti in spazi ristretti. Il peso è decisamente leggero raggiungendo solo 3,2 chilogrammi, limitando così la fatica a seguito di lunghe sessioni di pulizia e assicurando una buona maneggevolezza.

Il cavo garantisce un raggio d’azione di circa 5 metri che rappresenta un valore nella media, anche se alcuni prodotti concorrenti permettono una maggior libertà di movimento.

In dotazione è presente la sola spazzola universale per aspirare sia pavimenti che tappeti. In base al tipo di superficie devo spostare l’apposito selettore così da modificare l’altezza delle setole.

Su pavimenti duri e parquet ho ottenuto i risultati che mi aspettavo, vale a dire la rimozione di polvere e piccoli detriti con una certa accuratezza. Su tappeti a pelo corto, e presumo anche sulla moquette, la scorrevolezza della spazzola è molto più faticosa e ciò incide negativamente sulla qualità della pulizia. Comunque è un aspetto che non mi ha sorpreso più di tanto visto che contraddistingue un po’ tutte le scope elettriche di questa tipologia.

Altri particolari interessati sono il serbatoio della polvere di buona capienza e facile rimozione e la presenza di un doppio filtro, ovvero a rete per impedire il passaggio dei detriti più grossi ed HEPA per trattenere le particelle sottili. Quest’ultimo componente lo posso estrarre e lavare sotto un getto d’acqua per poterlo utilizzare più volte.

In base alla mia opinione Hoover SR71_SB03011 Syrene è una scopa elettrica che si può acquistare senza il rischio di rimanere delusi. Nonostante il prezzo economico, disponiamo di una buona potenza d’aspirazione e della maneggevolezza necessaria per affrontare con una certa comodità la pulizia dei pavimenti di casa.

Tuttavia, alla luce delle caratteristiche tecniche, è un modello che sconsiglio a chi soffre di allergie respiratorie vista l’assenza di un sacco ermetico per contenere la polvere aspirata. Possedendo molti tappeti o pavimenti in moquette è bene considerare i problemi di scorrevolezza della spazzola e l’impossibilità di variare la potenza per diminuire l’effetto ventosa.

Come scegliere una scopa elettrica con filo

Nonostante negli ultimi anni gli aspirapolvere con batteria ricaricabile abbiano preso sempre più piede, la scopa elettrica con filo rimane un elettrodomestico ancora molto sfruttato per tenere puliti pavimenti e tappeti per via della grande potenza di aspirazione. In commercio possiamo trovare numerosi modelli e scegliere non è mai facile. Vediamo di scoprire quali sono gli aspetti da tenere in maggior considerazione per effettuare un acquisto soddisfacente.

Sistema di aspirazione

Il primo elemento da valutare è il sistema di aspirazione in base al quale possiamo suddividere le scope elettriche con filo in due categorie. Da una parte ci sono i modelli con sacchetto usa e getta e dall’altra quelli ciclonici con serbatoio di raccolta. Qual è la soluzione migliore? Una risposta definitiva a tale quesito non esiste in quanto entrambe le tipologie presentano pro e contro.

A parità di potenza del motore elettrico, l’efficacia nell’aspirazione è migliore per un modello ciclonico grazie al vortice d’aria generato. Inoltre il funzionamento richiede una minor energia, limitando i consumi. Polvere e piccoli detriti finiscono in un serbatoio che posso rimuovere, svuotare direttamente nel cestino dell’immondizia e quando necessario lavare con acqua. Tuttavia, durante queste fasi è probabile che parte della polvere finisca nell’ambiente circostante, causando problemi soprattutto a chi soffre di allergie respiratorie.

Le scope elettriche con sacco offrono il vantaggio di una capienza superiore riducendo la frequenza degli interventi manuali. Oltretutto lo sporco viene sigillato ermeticamente senza alcuna dispersione al momento della sostituzione.

Possiamo affermare che i modelli ciclonici offrono un’aspirazione più efficiente, un metodo di svuotamento rapido e non richiedono l’acquisto periodico dei consumabili. I modelli con sacco sono, invece, più igienici evitando il contatto diretto con la polvere e risultano adatti a persone con problemi di allergie.

Maneggevolezza

Le scope elettriche con filo hanno, grosso modo, tutte la medesima forma con linee piuttosto affusolate per consentire il passaggio in spazi ristretti. Il fattore che più incide sulla maneggevolezza è il peso, dovendosi mantenere attorno ai 2,5 / 3 chilogrammi per non affaticare troppo durante lunghe sessioni di pulizia. Un modello con peso dichiarato di circa 5 / 6 chilogrammi causerà l’affaticamento del braccio già dopo pochi minuti di utilizzo.

Da valutare anche la lunghezza del cavo elettrico che non deve risultare inferiore ai 5 metri. I modelli di fascia alta dispongono di fili anche fino a 10 metri per consentire di operare in stanze di grandi dimensioni senza cambiare in continuazione presa di corrente o essere costretti a utilizzare una prolunga.

Il passaggio sotto mobili, letti e divani non è mai comodo, ma si tratta di un problema comune a tutte le scope elettriche non avendo il manico pieghevole.

Potenza

Per una scopa elettrica con filo l’elevata potenza del motore non sempre è sinonimo di un’efficace aspirazione. Comunque, in linea di massima, i prodotti migliori hanno una potenza attorno ai 750 W o superiore. Come abbiamo visto i sistemi ciclonici, a parità di watt assorbiti, offrono una miglior pulizia rispetto ad un modello con sacco.

Un aspetto importante è verificare la presenza del regolatore di potenza. Uno dei problemi delle scope elettriche è il cosiddetto effetto ventosa, ovvero un’eccessiva adesione della spazzola alla superficie rendendo difficoltosa la pulizia. Disponendo di un potenziometro a rotella oppure appositi pulsanti possiamo abbassare la forza aspirante al valore minimo, il che consente di far scorrere la spazzola più facilmente su pavimenti, tappeti e moquette e nel contempo ridurre anche la rumorosità.

Filtrazione

Le scope elettriche con filo sono dotate di un filtro allo scopo di trattenere polvere e peli di animale per evitare che vengano reimmessi nell’aria. I modelli top di gamma sono equipaggiati con filtri HEPA in grado di eliminare fino al 99,98% delle particelle aspirate. Al contrario gli apparecchi più economici sono dotati di normali filtri antipolvere che non possono assicurare la medesima efficienza e qualità dell’aria reintrodotta nell’ambiente domestico.

Posizione di parcheggio

Un aspetto spesso completamente sottovalutato è la capacità della scopa elettrica di rimanere in posizione verticale da sola. In caso contrario siamo costretti ad appoggiarla al muro con il rischio, oltre di rovinare l’intonaco della parete, di una rovinosa caduta con possibili danneggiamenti. Ciò incide negativamente sia sulla comodità del rimessaggio che la praticità d’uso. Infatti, ad ogni pausa durante la pulizia dobbiamo sempre cercare un punto di appoggio.

Accessori

L’accessorio principale è la spazzola che deve assicurare una buona scorrevolezza e integrare il pulsante per variare l’altezza delle setole in base alla superficie da pulire. Prodotti economici hanno in dotazione una sola spazzola multisuperficie, mentre salendo di prezzo troviamo anche un secondo modello adatto per pavimenti delicati come il parquet. Nelle forniture più complete è possibile disporre anche di una bocchetta a lancia per eliminare la polvere da spazi angusti, bocchetta a T adatta per l’impiego su divani e imbottiti, tubo flessibile per facilitare la pulizia sopra i mobili, estensione rigida per raggiungere angoli e punti in alto e cinghia per il trasporto a tracolla dell’apparecchio.

Pulizia e manutenzione

La scopa elettrica richiede lo svuotamento del serbatoio di raccolta o il cambio del sacchetto a seconda dei modelli, la pulizia o sostituzione del filtro e periodicamente la rimozione di peli e capelli incastrati nella spazzola. Pertanto è opportuno valutare la facilità di accesso all’elemento filtrante e la comodità delle procedure per cambiare il sacchetto ed estrarre e reinserire il serbatoio. Nei modelli dotati di filtro HEPA consiglio di cercare informazioni sulla durata e la possibilità di lavaggio in acqua della cartuccia.

Domande frequenti