Migliori Smartphone Economici

di Andrea Pilotti 17 Marzo 2019

I Migliori Smartphone di fascia economica selezionati per dimensione del display, capacità della batteria, peso, ergonomia, memoria, fotocamera, sistema operativo, design, marca e prezzo.

miglior smartphone economico

Xiaomi Mi A2 Lite

Recensione

ASUS Zenfone Max Pro

Recensione

Samsung Galaxy J7 2017

Recensione

Motorola Moto G6

Recensione

Xiaomi Redmi 6

Recensione

Huawei Honor 9 Lite

Recensione

 

Come scegliere uno smartphone economico

Vista l’ampia possibilità di scelta che offre il mercato, scegliere lo smartphone di fascia bassa non è certo un’impresa facile. Di seguito vedremo quali sono le principali caratteristiche che deve avere un buon dispositivo dal costo contenuto.

Sistema operativo

Questo aspetto è il più facile da valutare. Di fatto la scelta ricade sul sistema operativo Android che equipaggia in pratica tutti i migliori smartphone di fascia bassa. Le uniche differenze riguardano la versione che normalmente è la Oreo o Nougat. Entrambe offrono un’adeguata possibilità di personalizzazione, incrementata a seconda della specifica interfaccia progettata dal costruttore.

Display

La qualità del display è un aspetto da tenere in seria considerazione. Per quanto riguarda le dimensioni, normalmente oscillano tra i 5,5 e 6 pollici con una risoluzione Full HD da 2160 x 1080.

Si possono trovare dispositivi con risoluzioni inferiori: la scelta dipende esclusivamente dall’uso del telefono e dalla proprie personali necessità. La tecnologia di costruzione del pannello è nella maggior parte dei casi IPS che unisce una resa visiva di buon livello con costi decisamente contenuti.

Il mercato offre delle eccezioni come alcuni modelli che montano schermi con tecnologia Super AMOLED. Si tratta di display con luminosità e fedeltà cromatica superiori e soddisfacenti angoli visivi.

Batteria

Altro aspetto fondamentale di uno smartphone (sia economico che di fascia media o alta) è la batteria. L’unico dato tecnico relativo a questo componente è la capacità espressa in mAh.

Non esiste un valore standard e in linea di massima si può dire che più alta è la capacità e maggiore sarà l’autonomia. Tuttavia, anche questa regola spesso lascia il tempo che trova. Può infatti capitare che un modello da 4000 mAh offra una durata inferiore rispetto ad un telefono con batteria da 3500 mAh.

Autonomia

Per prima cosa l’autonomia varia sensibilmente in base al tipo di utilizzo e dal tempo di attivazione del display. In secondo luogo dipende da come viene gestito a livello software il consumo energetico.

Per esempio, avere la possibilità di variare la risoluzione dello schermo e la luminosità, porta a far aumentare di molto la durata di una singola carica.

Per la scelta non rimane che affidarsi ai dati proposti dai costruttori e ai test effettuati da siti specializzati che offrono resoconti dettagliati sulla reale autonomia di uno smartphone.

Connettività

Ogni dispositivo, anche di fascia economica, funziona con le reti 4G. Da valutare la possibilità di acquistare un modello DualSim che offre l’utilizzo con due schede telefoniche a volte anche contemporaneamente.

Uno smartphone dal costo contenuto non può prescindere dalla connessione Wi-Fi che può essere a una sola banda (normalmente 2,4 GHz) o dualband e connettività Bluetooth nella versione 4.0 o superiore.

Alcuni modelli offrono anche la connessione NFC che permette di effettuare il pairing con un dispositivo compatibile solo attraverso un semplice contatto. Per quanto riguarda il connettore per la ricarica e la connessione dati, la presa può essere una microUSB oppure una USB-Type C. Quest’ultima soluzione è montata su quasi tutti i modelli di ultima generazione.

Processore

Il microprocessore è un componente importante che, a discapito della varie sigle, ha come dato tecnico essenziale la frequenza di funzionamento. Le prestazioni complessive dipendono certo da questo valore ma soprattutto dall’architettura interna. Da tale punto di vista la famiglia di CPU Snapdragon prodotta da Qualcomm, detta abbastanza legge anche nei modelli di fascia bassa.

Memoria interna e memoria RAM

Altri aspetti da valutare sono la quantità di RAM e di memoria interna. Solitamente per ogni modello di smartphone vengono offerte due varianti: la più economica prevede 3 GB di RAM e 16 o 32 GB di memoria interna, mentre la versione leggermente più costosa arriva a 4 GB di RAM e 64 GB di spazio interno.

È buona cosa assicurarsi della presenza di uno slot per scheda microSD indispensabile per l’espansione della memoria interna. Con questo accorgimento si avrà a disposizione molto più spazio per archiviare principalmente i files più pesanti, ossia foto e video catturati col proprio smartphone.

Fotocamera

Chi sceglie uno smartphone economico di solito non ha in cima alla lista delle proprie necessità, una fotocamera estremamente performante. I migliori modelli di questa fascia di prezzo, tuttavia, dispongono in genere di un discreto apparato fotografico, col quale scattare foto e girare video di qualità soddisfacente in quasi tutte le condizioni di luce.

Certamente non ci troviamo di fronte a fotocamere complesse e sofisticate come quelle che equipaggiano gli smartphone top di gamma, in grado di scattare anche di notte senza alcuna (o quasi) traccia di rumore video, o girare filmati in super slow motion, ma la qualità del comparto fotografico ormai è soddisfacente anche per i migliori smartphone economici.

Molti modelli dispongono di accortezze come la doppia fotocamera posteriore, e integrazioni software che consentono di intervenire manualmente sui valori di esposizione, sensibilità e tempi di scatto, features un tempo presenti solo sui telefoni di fascia media o alta.

Materiali ed estetica

Lo smartphone economico non deve per forza di cose essere poco curaro o realizzato con materiali di scarsa qualità. Anche se la cover in plastica è la scelta preferita da molti produttori, si possono trovare smartphone di fascia bassa con rivestimenti in alluminio o in vetro.

ll design in alcuni casi è particolarmente ricercato con una certa attenzione ai dettagli, come l’utilizzo di profili metallici e angoli arrotondati per migliorare l’ergonomia e la presa.

[Voti: 160    Media Voto: 5/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo.

Guarda un esempio

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.