Migliori Smartphone di Fascia Media

di Andrea Pilotti 17 Marzo 2019

I Migliori Smartphone di Fascia Media selezionati per risoluzione delle fotocamere, memoria, sistema operativo, dimensione e tecnologia del display, autonomia, materiali, design, marca e prezzo.

miglior smartphone fascia media

ASUS Zenfone 5Z

Recensione

Xiaomi Mi Mix 2S

Recensione

Huawei Mate 20 Lite

Recensione

Sony Xperia XZ2 Compact

Recensione

Honor View 10

Recensione

Motorola Moto Z3 Play

Recensione

 

Come scegliere uno smartphone di fascia media

Quando parliamo di smartphone di fascia media, intendiamo i dispositivi che rappresentano un buon compromesso tra un modello entry level con qualche limite di troppo e un prodotto top di gamma dalle super prestazioni ma dal costo spesso proibitivo.

In questa categoria troviamo moltissimi brand che propongono anche più modelli, perciò scegliere è quanto mai difficile. Di seguito analizzeremo le principali caratteristiche che deve avere un buon smartphone di fascia media.

Sistema operativo

In commercio sono tre i sistemi operativi utilizzati: Android, iOs e Windows Mobile. Il software iOs è installato sui dispositivi Apple quindi parliamo di prodotti di fascia alta, mentre Windows Mobile è completamente snobbato dalla maggior parte dei costruttori.

Quindi la scelta è pressoché univoca, con gli smartphone Android a farla da padroni. Anche la versione lascia poco spazio decisionale con Oreo 8.0 o 8.1 che rappresenta il software di riferimento.

Ciò che può cambiare è l’interfaccia utente, che in alcuni casi è implementata con delle funzioni e applicazioni aggiunte di default dai vari costruttori.

Batteria

In uno smartphone, indipendentemente dalla fascia di prezzo, un aspetto fondamentale è l’autonomia. Arrivare a fine giornata senza la paura di rimare a corto di carica è ciò che desidera ogni utente.

Di fatto un buon prodotto di fascia media deve montare una batteria di almeno 3000 mAh a salire. Ci sono però altri aspetti che concorrono alla durata della carica. La gestione software dei consumi, il controllo automatico della luminosità del display e il fabbisogno energetico del processore sono tutti elementi che incidono in maniera determinante.

A questo si deve aggiungere anche l’utilizzo più o meno intenso del dispositivo. Ne consegue che non basta affidarsi esclusivamente al puro dato tecnico della capacità dell’accumulatore montato. Cercare resoconti dettagliati su siti specializzati che eseguono test di durata, è un buon modo per scegliere uno smartphone adatto alle proprie necessità. È consigliabile verificare anche la possibilità di ricarica veloce e il supporto a quella di tipo wireless.

Connettività

Altro aspetto che spesso si tende a sottovalutare è il tipo di connettività offerta. Un prodotto di fascia media non può prescindere dal garantire: Wi-Fi dual band, Bluetooh 4.0 (meglio se nella versione 5.0), NFC, LTE possibilmente Gigabit con predisposizione per le trasmissioni 5G.

Da non dimenticare di verificare l’utile presenza di un connettore jack da 3,5 millimetri e la presa per ricarica e connessione dati USB-C (la microUSB è ormai superata). Molti dispositivi di fascia media danno la possibilità della doppia NanoSim e in molti casi anche lo slot per la microSD, utile per espandere la memoria interna.

Dotazione hardware

Rappresenta l’aspetto che fa la differenza. Non è raro trovare dispositivi che rientrano in una fascia media di prezzo ma con dotazione hardware da veri top di gamma.

I dati principali riguardano il tipo di processore con la famiglia Snapdragon di Qualcomm a farla da padrone (in particolare la serie 845), la quantità di RAM che di base è 4 GB ma si possono trovare modelli con 6 GB e la memoria interna con lo standard che prevede 64 GB (solitamente espandibili con microSD).

Da non dimenticare il display rigorosamente con tecnologia IPS, risoluzione Full HD e dimensioni attorno ai 6 pollici. Alcuni produttori montano pannelli con tecnologia SuperAMOLED che offrono una maggior brillantezza, colori intensi e buoni angoli di visione.

Le fotocamere possono anche essere 4, visto che ormai è consuetudine utilizzarne una di supporto da 2 megapixel per il calcolo della profondità di campo o per applicare particolari effetti. Da verificare la presenza della stabilizzazione ottica automatica (è improbabile ma in alcuni modelli potrebbe mancare).

Materiali ed ergonomia

Uno smartphone di fascia media è un dispositivo in cui il design è molto curato per garantire eleganza ma anche un comodo utilizzo. I materiali preferiti sono metallo e vetro che è ampiamente impiegato per la cover.

Molti costruttori preferiscono optare per la classica plastica risparmiando qualche grammo sul peso, mentre altri puntano su materiali ceramici che offrono maggior resistenza ai graffi e facilità di pulizia.

L’ergonomia è importante per poter maneggiare lo smartphone con sicurezza e praticità. La scelta del mercato punta su dispositivi molto piatti, sottili e dai bordi arrotondati, ma in alcuni casi si possono anche trovare prodotti più spessi e bombati. Cosa acquistare dipende esclusivamente dalle abitudini e gusti personali.

Elettrodomestici che potrebbero interessarti
GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.