Migliori tagliacapelli elettrici

di Andrea Pilotti 17 Aprile 2019

I migliori tagliacapelli elettrici selezionati per autonomia, lunghezze di taglio disponibili, accessori in dotazione, impermeabilità, prezzo e marca.

miglior tagliacapelli elettrico

Panasonic ER-SC40

Panasonic-ER-SC40

Recensione

Braun HairClipper HC 5050

Braun-HairClipper-HC-5050

Recensione

Wahl Cordless Senior

Wahl-Cordless-Senior

Recensione

Remington HC5880 Virtually Indestructible

Remington-HC5880-Virtually-Indestructible

Recensione

Rowenta TN9300F5 Airforce Ultimate

Rowenta-TN9300F5-Airforce-Ultimate

Recensione

Philips HC7450/80

Philips-HC7450-80

Recensione

Come scegliere un tagliacapelli elettrico

Il tagliacapelli elettrico è un elettrodomestico dedicato alla cura della persona, con il quale è possibile regolare la lunghezza dei capelli da un minimo di pochi decimi di millimetro, per la rasatura della testa, sino a diversi cm. In commercio sono disponibili modelli con batteria ricaricabile o alimentazione a rete elettrica.

A un occhio poco attento, potrebbero sembrare molto simili tra loro, ma, a ben vedere, ci sono molti aspetti che possono fare la differenza tra un tagliacapelli e l’altro. Innanzitutto, le lame dei “trimmer” possono essere di tre diversi materiali: acciaio, titanio e ceramica. Inoltre quelli più evoluti hanno il vantaggio di essere resistenti all’acqua, a vari livelli, e quindi possono essere usati tranquillamente sotto la doccia ed essere lavati periodicamente.

È bene evidenziare poi che regolabarba e tagliacapelli non sono lo stesso oggetto, sebbene se ne faccia spesso il medesimo utilizzo. Il primo, in realtà, dovrebbe servire solo ad accorciare la barba, neppure a eliminarla raso pelle – quello è compito del rasoio elettrico.

Il trimmer, invece, è più lungo di un regolabarba ed è dotato di una testina ampia, necessaria per tagliare i capelli, più morbidi e più lunghi rispetto ai peli del viso. Essendo molto maneggevoli, questi ultimi prodotti garantiscono una grande libertà d’utilizzo al loro possessore e quindi la possibilità di sbizzarrirsi nella creazione del proprio look.

Prima di decidersi ad acquistare un “trimmer”, è necessario riflettere su due aspetti: ci si taglierà i capelli sotto la doccia? Se sì è preferibile che si opti per un prodotto lavabile sotto l’acqua corrente. I lavabili si possono distinguere in wet & dry, ovvero quelli usabili in doccia, e waterproof, che invece hanno delle componenti staccabili e lavabili a parte.

Un’altra domanda da porsi prima di procedere all’acquisto è: quale materiale si preferisce per la lama? Sia l’acciaio inox, sia il titanio, sia la ceramica sono in grado di garantire risultati ottimali, ma hanno caratteristiche leggermente diverse, che possono portare il potenziale acquirente a propendere per l’uno o per l’altro. L’acciaio garantisce un taglio efficace ma necessita di una lubrificazione periodica, il titanio è il più resistente all’usura tra i tre, mentre la ceramica coniuga la precisione del taglio con la resistenza all’usura.

Oltre che di materiali diversi, le lame possono essere di varie dimensioni, da usare a seconda del taglio che si desidera ottenere. Quelle di spessore da 1 a 3 millimetri sono lame ideali per realizzare un taglio corto o rasato, mentre, per sistemare i capelli lunghi, sono da preferire i modelli con lame che vanno dai 20 ai 40 millimetri.

Tra gli aspetti da valutare nell’acquisto di uno di questi prodotti, c’è anche il tipo di alimentazione elettrica, che può essere fornita dalla rete elettrica domestica, da una batteria ricaricabile o con entrambe le possibilità. L’alimentazione con il cavo elettrico garantisce una potenza maggiore ma costringe a restare sempre nei pressi di una presa. L’alimentazione a batteria ricaricabile, invece, è più pratica, ma richiede un certo tempo di attesa che può risultare snervante se si va di fretta.

Recentemente è stato messo in commercio un trimmer che si alimenta tramite un cavo USB collegabile al proprio computer o al proprio tablet. E ce ne sono persino alcuni dotati di motori che arrivano ai 10.000 giri al minuto, addirittura più potenti di un’automobile.

Va detto anche che i modelli oggi in commercio sono spesso accompagnati da diversi accessori di taglio. Maggiore è il numero di testine applicabili alle lame più alto è il grado di libertà di azione concesso al barbiere fai-da-te, a maggior ragione se si utilizza questo piccolo elettrodomestico anche per perfezionare il taglio della propria barba.

Infatti, tra gli accessori in dotazione ai ”trimmer”, generalmente si può trovare: una lama che permette la rasatura “a zero”, l’olio per lubrificare le lame e la testina, le forbici per perfezionare il risultato finale, un pettine, uno spazzolino utile per eliminare i residui, e persino una mantellina da parrucchiere.

Inoltre è bene anche fare attenzione alla custodia prima di concludere l’acquisto: se si vorrà portare il ”trimmer” in viaggio, infatti, si renderà necessaria una confezione rigida, in grado di resistere agli urti, frequenti durante gli spostamenti, che potrebbero danneggiarlo.

[Voti: 270    Media Voto: 5/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo.

Guarda un esempio

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.