in

Migliori tosaerba a batteria

I migliori tosaerba a batteria selezionati per potenza, diametro di taglio, capacità del sacco, maneggevolezza, funzione mulching e rapporto qualità prezzo.

miglior tosaerba a batteria

Makita DLM380Z

RecensioneEinhell GE-CM 36 Li

Recensione

Greenworks 40V G40LM35

Recensione

Wolf Garten 72V Li-ion power 34

Recensione

Black + Decker CLMA4820L2-QW

Recensione

Ryobi OLM1833H – Uno 18v

Recensione

Come scegliere un tosaerba a batteria

Per prati di ampie estensioni tagliare l’erba può essere un’operazione molto impegnativa e richiede necessariamente l’utilizzo di un adeguato tosaerba. Per godere della massima maneggevolezza si può acquistare un modello elettrico a batteria. Sul mercato la scelta di certo non manca e per sapersi orientare è bene conoscere le più importanti caratteristiche di questo dispositivo.

Potenza

È dalla qualità della batteria che dipende la potenza di un tosaerba. Nella scelta di questa tipologia di apparecchi è il componente a cui serve prestare maggiore attenzione. I modelli migliori montano esclusivamente batterie agli ioni di litio che offrono il vantaggio, rispetto ad altre tecnologie, di essere più leggere, avere dimensioni contenute, offrire una ricarica veloce e soprattutto di non soffrire dell’effetto memoria. Il dato tecnico significativo è il voltaggio espresso in volt (V).

Un buon tosaerba deve avere una batteria minimo di 36V con i modelli top di gamma che arrivano anche a 80V. È anche possibile trovare apparecchi che offrono l’opportunità di montare due batterie. Scegliere un modello più o meno potente dipende più che altro dalla qualità dell’erba da tagliare: un prato con molte specie infestanti, particolarmente coriacee, necessita di un tosaerba con adeguata potenza.

Autonomia

È importante avere un tosaerba potente ma nello stesso tempo in grado di garantire una buona autonomia. In questo caso il dato tecnico da valutare è la capacità espressa in Ampere ora (Ah) oppure in milli Ampere ora (mAh). È un dato indicativo per sapere in quanto tempo si esaurirà la batteria. Naturalmente più alto è il valore e maggiore sarà l’autonomia disponibile. I modelli migliori montano batterie solitamente da almeno 5000 mAh. La qualità dell’accumulatore va ad influire sul prezzo e la scelta dipende esclusivamente dall’ampiezza del prato da tagliare. Se la superficie ha un’estensione di oltre 1000 metri quadri è necessario acquistare un modello con elevata autonomia, evitando di dover interrompere il taglio per ricaricare la batteria.

Taglio

Anche se non riesce a lavorare su terreni molto impervi o in zone particolarmente strette, ambiti in cui l’uso di un decespugliatore a batteria è quantomai consigliato, un tosaerba spicca per ampiezza e qualità di taglio offerte. Quali sono gli aspetti da valutare? Ampiezza e regolazione dell’altezza di taglio sono i parametri che fanno la differenza tra un prato tagliato a regola d’arte e uno dall’aspetto insoddisfacente. Il tosaerba è normalmente dotato di due lame con un diametro variabile a seconda dei modelli. Maggiore è il diametro della lama, più ampio sarà il taglio e minore il tempo per completare la rasatura del prato. I migliori apparecchi sono equipaggiati con lame di almeno 40 centimetri di diametro, a salire fino ad arrivare a superare i 50 millimetri. L’altezza minima che si può ottenere è 20 millimetri ed è un valore standard per qualsiasi modello. Ciò che cambia è l’altezza massima (mediamente compresa tra 65 e 100 millimetri) e i livelli di taglio intermedi che si possono selezionare. Un tosaerba di buona qualità deve garantire all’utente da un minimo di 5 fino ad un massimo di 10 altezze differenti.

Praticità d’uso

Sono diversi i fattori che incidono su questo aspetto ad iniziare dal contenitore di raccolta. Un tosaerba di fascia alta è dotato di un serbatoio dove finirà l’erba tagliata e che potrà essere facilmente rimosso. Disporre di una buona capacità di circa 50/60 litri permette di tosare un prato, anche di ampie estensioni, senza dover interrompere l’operazione per lo svuotamento. Oltre a raccogliere l’erba tuttavia, i migliori modelli hanno speciali funzioni come quella dedicata al mulching (che troviamo anche in alcuni tra i migliori aspiratori soffiatori per foglie), o la possibilità di effettuare lo scarico diretto dell’erba.

L’ergonomia della struttura, il peso, le dimensioni e la scorrevolezza delle ruote sono altri particolari da tenere in considerazione quando si sceglie un tosaerba. In linea di massima i modelli migliori hanno un peso compreso tra i 20 e 30 chilogrammi con scocche realizzate in polimero per assicurare leggerezza e robustezza. Ci sono poi elementi che contraddistinguono un modello rispetto ad un altro che possono contribuire a migliorare la praticità d’uso. Ad esempio: la possibilità di regolare automaticamente la velocità del motore per adattarsi ai diversi manti erbosi e la presenza di indicatori per monitorare il livello di carica della batteria.

Elettrodomestici simili