Migliori TV 4K 55 pollici

Le migliori TV LED 4K da 55 pollici per rapporto qualità/prezzo, oltre alla classifica e le recensioni trovi anche il confronto prezzi.

INDICE
1. Classifica migliori TV 4K 55 pollici
1.1 Samsung QE55Q60AAUXZT
1.2 LG 55UP78006LB
1.3 Sony KD55X81J
1.4 Samsung UE55TU7090UXZT
1.5 Hisense 55A7100F
1.6 Panasonic TX-55HX580E
1.7 Philips 55PUS7805
2. Come scegliere una TV 4K 55 pollici
2.1 Dvb-T2 e codec hevc
2.2 Risoluzione
2.3 Dimensioni
2.4 Sistema HFR
2.5 Tecnologia HDR
2.6 Estetica
2.7 Audio
2.8 Migliori tecnologie
3. Domande frequenti

Classifica migliori TV 4K 55 pollici

Samsung QE55Q60AAUXZT

Recensione Samsung QE55Q60AAUXZT

Pro

  • Design molto sottile
  • Piedini regolabili in altezza
  • Elevata qualità delle immagini
  • Compatibile con Amazon Alexa
  • Adatto per il gaming

Contro

  • Audio non di grande qualità
  • Non dispone dell’uscita cuffie
  • Telecomando poco intuitivo
  • Non predisposto per i comandi vocali con Google Assistant

Samsung QE55Q60AAUXZT è una TV con pannello QLED da 55 pollici e caratterizzata da uno spessore molto sottile di soli 2,57 centimetri.

Anche la cornice presenta dimensioni ridotte per offrire la massima ampiezza delle immagini e garantire una notevole resa estetica sia con installazione sopra un mobile oppure a parete sfruttando l’attacco VESA. Altri particolari interessanti sono i piedini regolabili in altezza e la funzione Ambient Mode che permette di riprodurre contenuti decorativi sullo schermo a TV spenta.

Il principale punto di forza di questo modello è la buona qualità delle immagini, con un notevole livello di realismo.

Un risultato ottenuto grazie all’impiego della tecnologia di retroilluminazione Dual LED in grado di regolare la tonalità cromatica basandosi sul contenuto visualizzato e offrendo all’osservatore una riproduzione fedele all’originale.

I colori brillanti sono invece merito della tecnologia Quantum Dot, mentre il processore Quantum Lite 4K gestisce in modo efficace l’upscaling per consentire la visualizzazione di fonti a bassa risoluzione con qualità vicino alla Ultra HD.

Gli appassionati di gaming potranno beneficiare del sistema Motion Xcelerator per avere sempre immagini nitide anche durante le scene più veloci e delle funzioni Super Ultrawide GameView e Game Bar.

Ciò significa poter modificare le dimensioni dello schermo scegliendo tra i formati 21:9 o 32:9 e sfruttare un’apposita barra con menu per modificare in tempo reale le più importanti impostazioni. A tutto questo dobbiamo aggiungere l’Auto Low Latency Mode, ovvero una tecnologia che riduce al minimo il ritardo nella ricezione del segnale.

Passando alla sezione audio, non mi ha particolarmente entusiasmato. Il sistema surround 3D dovrebbe creare un effetto tridimensionale virtuale ma non è molto efficace e anche la funzione Adaptive Sound per ottimizzare il suono a seconda del contenuto non produce evidenti miglioramenti.

Devo comunque sottolineare come questo modello è compatibile con le nuove soundbar Samsung della serie Q, pertanto possiamo sfruttare particolari tecnologie quali Q-Symphony e SpaceFit Sound per ottenere una scena sonora avvolgente.

In conclusione, Samsung QE55Q60AAUXZT la ritengo una TV piuttosto versatile che permette di osservare film, documentari ed eventi live con una notevole qualità delle immagini e anche immergersi in appassionanti sessioni di gaming.

Inoltre possiamo sfruttare la connessione Wi-Fi e il sistema operativo Tizen per navigare in rete o scaricare contenuti dalle principali piattaforme di streaming. Tra gli aspetti negativi più rilevanti c’è la bassa resa sonora che richiede l’installazione di una soundbar, la mancanza di un’uscita per le cuffie dovendo sfruttare la connessione bluetooth e l’incompatibilità con l’assistente vocale Google Assistant, mentre è possibile la gestione tramite Amazon Alexa.

Altro limite, secondo la mia opinione, è rappresentato dal telecomando poco intuitivo. Il tradizionale layout con tasti nelle consuete posizioni l’ho trovo decisamente più comodo del controller in dotazione, senza dubbio moderno ed innovativo, che richiede però tempo per impratichirsi.

LG 55UP78006LB

Recensione LG 55UP78006LB

Pro

  • Rapporto qualità prezzo
  • Immagini di buona qualità
  • Integra la modalità video Filmmaker Mode
  • Compatibile con Amazon Alexa, Google Assistant, Apple AirPlay 2 e HomeKit
  • Controllo funzioni anche attraverso lo smartphone
  • App delle principali piattaforme di streaming già installate

Contro

  • Non ha un’uscita per le cuffie

LG 55UP78006LB è una TV smart dotata di un pannello con tecnologia IPS da 55 pollici in grado di visualizzare immagini con massima risoluzione 4K. Il design presenta la consueta linea essenziale, con cornice poco vistosa e spessore sottile per garantire una buona resa estetica scegliendo l’installazione a parete.

Il processore Quad Core 4K e l’efficace upscaling non solo gestiscono al meglio contenuti in alta definizione, ma permettono di osservare immagini con bassa risoluzione alla fonte mantenendo una qualità il più vicino possibile alla UHD. I colori risultano sempre naturali, il contrasto molto vivido, mentre i neri di apprezzabile profondità.

Il tutto consente di percepire ogni dettaglio anche nelle scene molto luminose o particolarmente buie. Il sistema audio non è altrettanto performante, tuttavia la potenza sonora disponibile e la qualità complessiva non rendono indispensabile installare una soundbar.

Chi utilizza la TV, soprattutto per la visione di film, potrà beneficiare della funzione Filmmaker Mode. Si tratta di una modalità video con attivazione automatica oppure premendo un apposito pulsante. Lo scopo di tale accorgimento tecnico è offrire un’esperienza visiva fedele alle intenzioni del regista, ovvero eliminando elaborazioni che potrebbero alterare il contenuto originale.

Un altro aspetto positivo di questa TV è la sezione smart. Il merito lo attribuisco al collaudato sistema operativo progettato da LG, vale a dire il software WebOS 6.0. I vantaggi sono un’interfaccia utente intuitiva, elevata fluidità di navigazione tra i menu e rapido accesso alle app preinstallate. A tal proposito è opportuno evidenziare come di default siano già presenti tutte le principali piattaforme di streaming (Netflix, Dazn, Infinity, RaiPaly, Youtube, ecc.).

Per il controllo di ogni funzione possiamo utilizzare il telecomando in dotazione che presenta 4 tasti per l’immediato accesso a Disney +, Prime Video, Netflix e Rokuten Tv, nonché i pulsanti per attivare il riconoscimento vocale integrato o impartire comandi tramite gli assistenti Amazon Alexa e Google Assistant. Inoltre, ricordo che disponiamo anche della piena compatibilità con Apple AirPlay 2 e Apple HomeKit e possiamo scaricare l’app LG ThinQ per impiegare lo smartphone in alternativa al telecomando.

LG 55UP78006LB è una TV a LED con un rapporto qualità prezzo molto favorevole. A fronte di una spesa che, in base alla mia opinione reputo contenuta, beneficiamo di un’alta resa visiva, utilizzo intuitivo anche per utenti poco esperti e funzioni smart tra le più complete della categoria. L’unico aspetto negativo degno di nota è l’assenza di un’uscita per le cuffie, dovendo sfruttare la connessione bluetooth.

Sony KD55X81J

Recensione Sony KD-55X81J

Pro

  • Piedistalli regolabili in larghezza
  • Buona qualità delle immagini
  • Completa dotazione di connessioni
  • Compatibile con Google Assistant, Amazon Alexa, Apple AirPlay e HomeKit
  • Sistema operativo Android di facile utilizzo ed elevata personalizzazione

Contro

  • Telecomando senza sistema con puntatore
  • Audio poco performante se rapportato al costo della TV
  • Classe energetica G

Sony KD55X81J è una TV a LED con schermo da 55 pollici realizzato con la collaudata tecnologia Triluminus Pro brevettata dalla casa giapponese.

Dal punto di vista costruttivo il particolare più interessante sono i piedini regolabili in larghezza su due posizioni, permettendo il posizionamento anche su mobili non di grandi dimensioni. Per il resto disponiamo di un apparecchio in grado di integrarsi con armonia in qualsiasi ambiente domestico.

I due aspetti che ho maggiormente apprezzato sono la facilità della configurazione iniziale tramite Google Home e la qualità delle immagini. Al termine della procedura guidata la TV è subito pronta a rispondere ai comandi vocali di Google Assistant e scaricare contenuti dal web tramite le numerose app preinstallate.

Disponendo di un sistema operativo Android possiamo beneficiare di un’interfaccia utente progettata per rendere l’utilizzo il più intuitivo possibile, navigazione sempre fluida senza spiacevoli blocchi e accesso al Play Store di Google per scaricare qualsiasi applicazione desideriamo. Il telecomando in dotazione offre un layout lineare per abituarsi in fretta alla posizione dei tasti e integra 4 pulsanti per l’immediato avvio di Netflix, YouTube, Disney+ e Prime Video.

Secondo la mia opinione, l’unico appunto relativo al controller è la mancanza di un puntatore. Ricordo che la TV è compatibile con Amazon Alexa e permette di trasferire contenuti direttamente da iPhone, iPad o Mac grazie all’integrazione di Apple AirPlay e HomeKit.

Per quanto riguarda la qualità delle immaginai, non posso muovere nessuna critica ma solo apprezzare l’ampia gamma cromatica, la definizione dei dettagli e la fluidità della visione grazie al lavoro del processore 4K HDR X1 e della tecnologia Motionflow XR. Anche l’upscaling viene gestito con intelligenza sfruttando un processore dedicato 4K X-Reality PRO, in grado di convertire immagini in 2K o FHD ad una risoluzione molto vicina alla UHD.

Come consuetudine della maggior parte delle case produttrici, anche in questo caso si parla di audio multidimensionale con suono cristallino e avvolgente per mettere l’ascoltatore al centro della scena.

A tale scopo alla prima installazione viene chiesto se intendiamo montare la TV sopra un mobile o a parete in modo da sfruttare al meglio le tecnologie Dolby Atmos e X-Balanced Speaker. Ciò nonostante, per immergersi nell’ascolto di un film non possiamo sottrarci dall’acquisto di una soundbar o meglio ancora al collegamento ad un impianto home theatre.

Sony KD-55X81J è senza dubbio una TV a LED completa sotto tutti i punti di vista, col solo limite di un impianto audio non di grandi prestazioni. Tuttavia, si tratta di un aspetto comune a molti modelli e causato dagli spazi sempre più ridotti dove alloggiare gli speaker.

Per finire desidero sottolineare i consumi pari a 97 kWh ogni 1000 ore di funzionamento e appartenenza ad una poco virtuosa classe di efficienza energetica G. Un particolare che, sebbene poco influisce sulla bolletta, lo trovo in contrasto con la scelta di utilizzare su tutta la linea BRAVA solo plastica SORPLAS riciclabile all’89% per contribuire alla difesa ambientale.

Samsung UE55TU7090UXZT

Samsung UE55TU7090UXZT

Pro

  • Favorevole rapporto qualità prezzo
  • Immagini sempre nitide e ben dettagliate
  • Compatibilità con Google Assistant, Amazon Alexa e Apple AirPlay2
  • Funzioni smart di facile utilizzo

Contro

  • Bassa qualità audio
  • I comandi vocali non vengono sempre riconosciuti

Samsung UE55TU7090UXZT è una TV a LED in grado di riprodurre contenuti con risoluzione massima di 3840 x 2160 pixel. Mi sono bastati circa 10 minuti per le iniziali configurazioni e la connessione al Wi-Fi di casa, dopodiché ho subito testato le prestazioni dell’apparecchio guardando un documentario in 4K. Sono rimasto sorpreso dal realismo delle immagini grazie alla notevole resa cromatica e livello dei dettagli. Il merito è da attribuire al Crystal Display e all’omonimo processore grafico in grado di ottimizzare l’elevato contrasto e gestire con efficacia l’HDR.

Se la qualità video non lascia spazio a critiche, non posso dire altrettanto per l’audio. La riproduzione di voce ed effetti sonori la reputo nella norma e nulla più. Nonostante il supporto al Dolby Digital Plus, per godere di un’esperienza davvero coinvolgente è indispensabile acquistare una buona soundbar o meglio ancora collegare l’apparecchio ad un impianto home theatre.

Questo modello rientra anche nella categoria delle smart TV disponendo del sistema operativo Tizen di Samsung. Ho apprezzato la semplicità dell’interfaccia utente e la fluidità del software che gestisce le varie funzioni senza fastidiose interruzioni.

Altri aspetti interessanti sono l’ottima dotazione di app preinstallate, possibilità di riprodurre contenuti direttamente da apparecchi di storage collegati alla presa USB e compatibilità con Amazon Alexa e Google Home.

A tal proposito devo sottolineare da una parte la comodità di accendere la TV, alzare il volume oppure avviare un’app attraverso la voce, ma dall’altra qualche difficoltà nel riconoscere immediatamente i comandi impartiti. Infine aggiungo l’opportunità per i possessori di dispositivi Apple di trasmettere in streaming o condividere video, foto e musica direttamente dal proprio iPhone, iPad o Mac grazie all’integrazione della tecnologia AirPlay 2.

Samsung UE55TU7090UXZT è, secondo la mia opinione, un chiaro esempio del significato della definizione soddisfacente rapporto qualità prezzo.

Infatti, spendendo una cifra impensabile solo fino a qualche anno fa, dispongo di un pannello LED di notevoli dimensioni, con impeccabile qualità delle immagini e funzioni complete per godermi film in 4K, riprodurre o scaricare rapidamente contenuti dal web, nonché gustarmi una coinvolgente sessione di gaming collegando console di ultima generazione.

Hisense 55A7100F

Recensione Hisense 55A7100F

Pro

  • Favorevole rapporto qualità prezzo
  • Immagini realistiche
  • Completa dotazione di app preinstallate
  • Utilizzo piuttosto intuitivo

Contro

  • Audio non di grande potenza
  • Manca la presa per le cuffie

Hisense 55A7100F è una TV a LED in grado di gestire contenuti con massima risoluzione Ultra HD 4K. Dal punto di vista estetico non c’è molto da sottolineare visto che si allinea con le caratteristiche proposte dalla maggior parte dei brand concorrenti, vale a dire cornice poco vistosa, spessore limitato e piedini di dimensioni contenute.

Nonostante non siamo presenti particolari tecnologie che invece contraddistinguono prodotti dal costo decisamente superiore, la qualità delle immagini mi è sembrata più che soddisfacente. Il processore grafico riesce a gestire con una certa efficacia contenuti HDR e le funzionalità Dolby Vision e Dolby Atmos, nonché l’upscaling delle immagini a bassa risoluzione per offrire sempre colori di una certa vivacità e alquanto naturali.

Anche il livello di contrasto, profondità dei neri e accuratezza dei dettagli nelle scene buie e molto luminose sono tutti aspetti che non deludono le aspettative, sempre tenendo in considerazione la fascia di prezzo in cui si colloca questo modello.

Abbastanza deludente, invece, la scena sonora generata dall’impianto audio a 2 canali composto da una coppia di altoparlanti con potenza complessiva di soli 16 W. Nonostante la compatibilità con gli standard Dolby Audio e DTS e l’impiego della tecnologia DTS Studio Sound, per godere appieno degli effetti sonori di film, concerti ed eventi sportivi è indispensabile installare una soundbar.

Per quanto riguarda la sezione smart, questo modello utilizza il sistema operativo VIDAA U creato da Hisense e il web browser Seraphic 4.0. Non beneficiamo della medesima flessibilità e personalizzazione dei sistemi Android con diretto accesso al Play Store di Google, tuttavia disponiamo di un’interfaccia utente piuttosto intuitiva con menu ben strutturati di facile consultazione e riusciamo a completare ogni azione compiendo pochi passaggi.

Anche il numero di app preinstallate è sufficiente per scaricare e riprodurre contenuti in streaming dalle principali piattaforme online. Ho apprezzato il telecomando che presenta un layout molto tradizionale, con tasti ben distanziati per consentire il comodo utilizzo anche a persone anziane. Inoltre, il controller integra 4 pulsanti per l’immediato accesso a Netflix, Prime Video, YouTube e Rakuten TV.

Secondo la mia opinione, Hisense 55A7100F rappresenta un valido compromesso tra modelli caratterizzati da pannelli di ultima generazione ma molto costosi e apparecchi economici di marchi poco conosciuti in grado di gestire contenuti in 4K, ma con evidenti limiti nelle funzioni smart.

In questo caso, pur spendendo una cifra non esagerata, possiamo beneficare di una TV a LED con schermo da 55 pollici capace di assicurare una buona qualità delle immagini anche con basse risoluzioni, utilizzo semplice per chi ha poca esperienza con dispositivi moderni e immediata fruizione di contenuti in streaming.

Gli unici limiti degni di nota emersi nel corso della prova riguardano il suono non certo eccezionale e la mancanza di una presa per inserire cuffie con filo, potendo solo impiegare dispositivi bluetooth.

Panasonic TX-55HX580E

Panasonic TX-55HX580E

Pro

  • Utilizzo molto semplice
  • Qualità immagini di buon livello
  • È possibile accedere a contenuti memorizzati su hard disk o chiavette USB

Contro

  • Audio poco potente
  • Manca la connessione Bluetooth
  • Non accetta comandi vocali

Panasonic TX-55HX580E è un TV LED con risoluzione Ultra HD (4K) e supporto alla tecnologia HDR e Dolby Vision. A mio avviso i punti di forza sono la complessiva buona qualità delle immagini e l’estrema semplicità dell’iniziale configurazione e della successiva gestione di ogni funzioni.

Il processore grafico svolge il suo compito con una certa efficacia regolando adeguatamente i livelli di colore e contrasto e restituendo una visione omogenea, ben dettagliata e fluida anche durante le scene più veloci. Oltretutto posso scegliere diverse modalità di visualizzazione in base al tipo di contenuto che desidero riprodurre. Piuttosto deludente la sezione audio che non supporta il Dolby Atmos e offre due altoparlanti con potenza di 10 W ciascuno, il che rende quasi obbligatorio l’acquisto di una soundbar.

Il modello di questa recensione fa parte della categoria Smart TV, anche se non ho trovato la completezza di funzioni che invece contraddistingue molti dei brand concorrenti.

L’utilizzo è senza dubbio molto semplice con l’immediata possibilità di sfruttare le app preinstallate e accedere a contenuti multimediali dei principali portali di streaming. Inoltre dispongo di appositi tasti sul telecomando per avviare Netflix e YouTube. Trovo abbastanza limitante il non poter utilizzare comandi vocali nativi oppure sfruttare assistenti quali Amazon Alexa o Google Home che ormai sono sempre più presenti nelle case.

Altra pecca è la mancanza della connessione Bluetooth, impedendomi di collegare cuffie wireless o altri dispositivi e dovendo impiegare il tradizionale connettore jack posto sul fianco.

Sottolineo, invece, la comodità di scaricare video, fotografie o musica direttamente da hard disk esterni o chiavette grazie alle due porte laterali USB 2.0 e il lettore multimediale integrato. Tuttavia non sono in grado di registrare contenuti su supporti di storage.

Considerando pro e contro nonché il prezzo di vendita piuttosto economico, ho deciso di assegnare un buon voto a questa TV a LED 4K Panasonic TX-55HX580E.

Non si tratta dell’apparecchio tecnologicamente più sofisticato ma, nel complesso, è una scelta che consiglio a chi prevede, soprattutto, l’utilizzo per la visione di film in alta definizione e programmi del digitale terrestre. Chi invece è maggiormente interessato alle funzioni smart o all’impiego per il gaming, suggerisco di valutare modelli più performanti.

Philips 55PUS7805

Philips 55PUS7805

Pro

  • Buon rapporto qualità prezzo
  • Riproduzione realistica e ben dettagliata dei contenuti in 4K
  • Integra il controllo vocale con Alexa
  • Buona dotazione di app preinstallate

Contro

  • Poco adatta per il gaming
  • Non è compatibile con Apple AirPlay

Philips 55PUS7805 è una TV caratterizzata da un pannello a LED con diagonale da 55 pollici, risoluzione massima 4K e supporto agli standard video HDR, HDR10, HLG e Dolby Vision. Dal punto di vista estetico il particolare da sottolineare è la presenza del sistema Ambilight che contraddistingue la maggior parte dei modelli di ultima generazione della casa olandese.

Si tratta di una serie di LED intelligenti inseriti attorno a tre lati della cornice nella parte posteriore ed in grado di riprodurre un’illuminazione con effetti legati alle immagini trasmesse sullo schermo. Una funzione adatta per creare un’atmosfera originale e una visione ancor più coinvolgente.

La buona definizione delle immagini, il realismo della gamma cromatica e la profondità dei dettagli sono qualità assicurate dall’efficace gestione di contrasto e fluidità grafica da parte del processore video P5.

Se la visione di contenuti in 4k è alquanto soddisfacente, non posso dare il medesimo giudizio collegando gli ultimi modelli di PlayStation o Xbox. Non si tratta, a mio avviso, di un apparecchio pensato per gli appassionati di gaming non avendo caratteristiche tecniche tali da impedire quei fastidiosi sfarfallii e ritardi delle immagini che tanto odiano i giocatori.

La sezione smart è gestita tramite il sistema operativo Saphi che, pur non trovandolo all’altezza dei migliori software in circolazione, offre un’interfaccia abbastanza intuitiva e una certa velocità nell’esecuzione dei comandi.

Di buon livello il numero di app già installate così da poter immediatamente sfruttare le principali piattaforme web di streaming audio / video. Non ho riscontrato particolari problemi nell’impartire comandi vocali tramite Amazon Alexa e Google Assistant, con la possibilità di gestire dispositivi domestici smart compatibili come, per esempio, termostati e luci. Non è invece prevista l’integrazione con AirPlay di Apple, di conseguenza è impossibile riprodurre contenuti multimediali direttamente dai dispositivi della multinazionale statunitense.

Il mio giudizio per questa TV Philips 55PUS7805 è, nel complesso, positivo. A fronte di una spesa non certo proibitiva posso beneficiare di un apparecchio dalle buone caratteristiche tecniche in grado di garantirmi un’apprezzabile visione, audio tutto sommato più che sufficiente e una sezione smart con qualche limite, ma comunque adatta per soddisfare la maggior parte delle esigenze.

Non è una scelta che consiglio a chi prevede l’utilizzo soprattutto per il gaming dovendo, in questo caso, rivolgere l’attenzione verso altri modelli.

Come scegliere una TV 4K 55 pollici

Dovendo acquistare una nuova TV a LED, di fronte a sigle come full HD, ultra HD, 4K, 8K spesso si finisce con l’andare in confusione non sapendo esattamente cosa scegliere e rischiando di acquistare un modello già obsoleto. Gli apparecchi di ultima generazione hanno una risoluzione 4K ma serve fare comunque attenzione nel valutare alcune caratteristiche. Vediamo nel dettaglio quali sono gli aspetti più importanti.

Dvb-T2 e codec hevc

Forse non tutti sono a conoscenza che in Italia a partire dal 2022 tutti i programmi 4K e full HD saranno codificati con un sistema di compressione hevc (chiamato in gergo H.265). Altro fatto da non dimenticare è che verranno trasmetti con la versione dvb-t2 del digitale terrestre.

Quest’ultimo aspetto non è un grosso problema, visto che i migliori modelli di TV 4K a led attualmente in commercio montano già una versione moderna; oltretutto è facile controllare sulla scheda tecnica l’effettiva presenza del dvb-t2.

Non è invece così per il codec hevc che non viene sempre riportato tra i dati tecnici della TV. Acquistare un modello che non supporta tale sistema di compressione video, al momento attuale non comporta alcun problema.

Tuttavia, a partire dal 2022, potrebbe significare dover cambiare apparecchio per vedere programmi in 4K. La questione è ancora più spinosa in quanto il codec hevc di ultima generazione deve essere a 10 bit mentre in commercio è facile trovare TV economiche che adottano una versione obsoleta a 8 bit.

Quindi quando si decide di acquistare un modello a led 4K è fondamentale accertare che supporti il codec hvec H.265 a 10 bit: è garanzia di avere un apparecchio all’avanguardia che si potrà utilizzare per i prossimi anni senza alcun problema.

Risoluzione

Una TV 4K  è in grado di gestire una risoluzione massima di 4096 x 2160 pixel. È necessario sapere che attualmente le trasmissioni in 4K sono ancora poche, alcune pay-tv e altri canali satellitari sperimentali propongono programmi in chiaro con tale risoluzione. Guardare un contenuto in full HD con un apparecchio 4K non offre il massimo della qualità: si deve generare un’immagine di 2 milioni di pixel su uno schermo che ne può contenere 8 milioni.

Per queste risoluzioni, non è sbagliato utilizzare modelli con diagonale inferiore, come ad esempio le smart tv 32 pollici che riproducono nativamente il segnale FullHD. Il software dovrà aggiungere quelli mancanti ottenendo un’immagine con livelli di dettaglio non ottimali. Qual è il motivo per acquistare una TV 4K?

Semplicemente perché rappresenta lo standard del prossimo immediato futuro. Se siete degli amanti del film e avete un lettore blueray 4K potrete godere di una qualità video straordinaria. Anche per i gamer più appassionati sono disponibili sempre più giochi per console che sfruttano questa risoluzione.

Dimensioni

Una caratteristica fondamentale nella scelta di qualsiasi TV a led è la grandezza dello schermo. Questo dato è legato alle dimensioni dell’ambiente e alla distanza tra l’utilizzatore e l’apparecchio.

Un vantaggio offerto da una TV 4K è la possibilità di guardarla da vicino senza perdere qualità nell’immagine. Un modello da 40 pollici si può tranquillamente osservare stando a circa un metro. Naturalmente aumentando le dimensioni dovrà anche crescere la distanza. Una TV da 65 pollici si osserva da 2 metri pur mantenendo una sorprendete qualità.

Sistema HFR

Le migliori TV 4K sono dotate del così detto high frame rate con video che possono raggiungere la frequenza di 48 fps contro i 25 fps delle TV tradizionali. Non bisogna farsi ingannare da livelli di hfr troppo elevati proposti da modelli ultra hd e full hd perché sono frutto di artifici digitali.

Tecnologia HDR

I migliori modelli sono tutti dotati del sistema higt dynamic range che garantisce la riproduzione di immagini molto più fedeli all’originale. Grazie a questa tecnologia si riescono a creare visioni con un numero di sfumature di colori nettamente superiori rispetto a modelli non equipaggiati da questo sistema.

Le TV top di gamma supportato il formato Hdr10+ che rappresenta l’ultima versione. In alcuni casi c’è anche la presenza di altri standard concorrenti come Dolby Vision e Hlg (Hybrid log Gamma). Verificarne la presenza non è affatto difficile visto che sono sempre sigle riportate tra i dati tecnici.

Estetica

Come ultimo punto, per la scelta di una TV 4K con pannello a led, abbiamo lasciato l’estetica. La maggior parte dei costruttori propone modelli dal design ricercato, spessori sempre più sottili e basi di appoggio dalle linee molto eleganti. Una TV 4K è a tutti gli effetti un oggetto d’arredo che fissata alla parete può essere trasformata in un vero e proprio quadro dalle immagini in movimento.

A questo si possono aggiungere funzioni particolari che creano giochi di luce nella parte posteriore, o addirittura immagini statiche quando la TV è spenta, per arredare con effetti ottici sorprendenti.

Audio

Seppur caratterizzate da comparti audio sofisticati, le TV 4K moderne non riescono a raggiungere livelli di potenza e qualità audio all’altezza della straordinaria qualità video messa in campo. Il motivo risiede principalmente nelle scelte estetiche dei produttori, che abbiamo trattato qualche riga fa.

I modelli diventano sempre più sottili, e le cornici si assottigliano al punto di non lasciare molto spazio per alloggiare diffusori audio più performanti. È risaputo infatti, che per ottenere una buona risposta soprattutto sulle frequenze medio-basse, c’è bisogno di spazio per ospitare coni e casse di dimensioni generose.

Se si è appassionati di cinema, o se si desidera godere al meglio degli eventi sportivi preferiti, queste caratteristiche rappresentano una seria limitazione. Per ovviare al problema, il consiglio è di valutare l’acquisto di un buon impianto Home Theatre che permette di riprodurre una scena sonora coinvolgente e all’altezza della qualità video. Se poi non si dispone di molto spazio in salotto, una valida alternativa è sicuramente la soundbar per TV.

A tal proposito è utile sapere che ne esistono modelli anche con sub woofer in grado di raggiungere prestazioni sonore di tutto rispetto, senza dover riempire la sala di casse e amplificatori.

Migliori tecnologie

LG AI ThinQ

Questa tecnologia consente di impartire alla tv comandi in modo più naturale e meno impostato. Attraverso il Natural Language Processing anche parlando in modo colloquiale, la TV capirà le tue intenzioni e il contesto della tua domanda. Questa tecnologia ha la capacità di apprendere costantemente le nuove espressioni utilizzate dalle persone.

LG NanoCell

In realtà la tecnologia NanoCell è stata introdotta da LG a partire dal 2017, ma è in continuo progresso per cercare di ottimizzare le prestazioni offerte. Nelle ultime TV ad alta risoluzione vengono sfruttate le microscopiche particelle da 1 nanometro per assorbire le lunghezze d’onda in eccesso, creando sullo schermo immagini di elevata nitidezza e colori ancor più vivi e realistici grazie alla riproduzione di uno spettro cromatico di maggior ampiezza.

Sony processore di immagini X Ultimate

Sony processore di immagini X1 Ultimate rappresenta il chip di punta realizzato dall’azienda giapponese e che equipaggia i TV OLED dalle più elevate prestazioni. È dotato della funzione di remastering HDR e di un potente sistema di rielaborazione delle immagini per poter gestire, non solo la risoluzione 4K, ma anche i futuri contenuti in 8K.

Sony Pixel Contrast Booster

Pixel Contrast Booster è un sistema che si trova sulle TV OLED Sony di ultima generazione capace di utilizzare fino a 8 milioni di pixel auto-illuminati e un’originale controllo del pannello per creare un’esperienza visiva più ricca, grazie ad una più efficace resa dei neri, colori autentici e angolo di visione più ampio.

Sony Acoustic Surface Audio+

Sony Acoustic Surface Audio+ è una tecnologia che permette una riproduzione del suono direttamente dal centro dello schermo, con due innovativi altoparlanti che vibrano dietro la TV creando una scena sonora che si muove con l’immagine. Il sistema prevede anche l’impiego di una coppia di subwoofer per assicurare bassi profondi e potenti.

Philips Ambilight

Philips Ambilight è un particolare sistema di illuminazione inserito nella parte posteriore della TV e costituito da una cornice LED HUE che proietta effetti luminosi a tempo di musica sulla parete e l’ambiente circostante. In questo modo si ottiene una forma di intrattenimento molto suggestiva e la sensazione che lo schermo appaia più grande.

Samsung Direct Full Array 16X

Samsung Direct Full Array 16X è una tecnologia applicata al sistema di retroilluminazione per ottenere un controllo con notevole incremento della precisione ed avere immagini più dettagliate.

Samsung One Remote Control

One Remote Control è l’innovativo telecomando con cui interfacciarsi con le TV smart Samsung. Un dispositivo che non rende solo più intuitiva la gestione di ogni funzione, ma anche di tutti gli elettrodomestici e dispositivi che si possono connettere al televisore come console di gioco, amplificatori, lettori Blu-Ray, etc. Il maggior vantaggio per l’utente è disporre di un solo telecomando per comandare più apparecchi.

Panasonic HCX PRO Intelligent

HCX PRO è il nome assegnato al processore che equipaggia i migliori TV Panasonic ed è stato progettato per aumentare la definizione delle immagini e il livello dei dettagli, nonché per incrementare vivacità dei colori e profondità dei neri.

Panasonic Voice Control

Gli smart TV Panasonic con modulo Wi-Fi per il collegamento alla rete offrono la possibilità di un controllo senza l’ausilio di un telecomando, ma solo con comandi vocali attraverso dispositivi quali Amazon Alexa e Assistente Google (in questo caso non è però abilitata la lingua italiana ma solo inglese e tedesco).

Sharp Acquos Net+

Acquos Net+ è la denominazione del sistema operativo installato nelle TV smart della Sharp per poter facilitare la gestione di tutte le funzioni multimediali e scaricare rapidamente contenuti in streaming dalle principali piattaforme presenti sul web.

Domande frequenti

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia. Dal 2005 ad oggi ho recensito più di 3500 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo. Nel mio sito trovi classifiche, recensioni, consigli e news di elettrodomestici ed elettronica di consumo per la casa.