in

Philips Azur Performer GC3811/70

Le nostre opinioni sul ferro da stiro Philips Azur Performer GC3811/70, la recensione è corredata anche di caratteristiche prodotto, pro e contro e comparazione prezzi.

Philips Azur Performer GC3811/70

Pro

  • Versatilità
  • Piastra scorrevole e antigraffio
  • Punta affusolata per raggiungere i punti più difficili
  • Regolazione del vapore
  • Funzione ECO
  • Veloce nel raggiungere la temperatura

Contro

  • Possibili perdite di acqua alla temperatura minima

Philips Azur Performer GC3811/70 è un ferro da stiro che dispone di diverse funzionalità, adatto sia per lunghe che brevi sessioni, e fa della versatilità il suo primo punto di forza.

Si tratta di un modello dalla linea semplice ma dotato di una piastra antigraffio molto scorrevole, che grazie ai microfori offre una distribuzione uniforme del calore.

La punta affusolata presenta delle scanalature laterali, riesce ad arrivare facilmente anche attorno ai bottoni e facilita la stiratura sui polsini e lungo le piccole pieghe.

Ulteriore vantaggio di questo elettrodomestico è la possibilità di controllare la quantità del vapore agendo sull’apposita rotella e in funzione del tipo di tessuto. In aggiunta è possibile azionare il colpo di vapore da 160 grammi al minuto o passare alla modalità continua da 40 g/minuto.

La funzione Eco assicura un risparmio energetico del 20%, ma anche di acqua, permettendo così di non dover rabboccare continuamente il serbatoio e mantenendo allo stesso tempo una buona qualità di stiratura.

Philips Azur Performer GC3811/70 arriva a temperatura ed è pronto all’uso in circa 2 minuti, garantendo prestazioni elevate considerando l’assorbimento massimo di 2400 Watt.

L’unico inconveniente emerso dalla nostra analisi riguarda il rilascio qualche goccia d’acqua quando il ferro viene usato alla minima temperatura, mentre c’è da sottolineare l’efficacia del sistema anticalcare, che evita la formazione delle macchie bianche ed evita che i canali del vapore si intasino.

Migliori ferri da stiro