Migliori Piastre per Capelli

di Andrea Pilotti 13 Febbraio 2019

Classifica, Recensioni e Offerte delle Migliori Piastre per capelli sul mercato, selezionate dalla nostra redazione per potenza riscaldante, controlli di temperatura, sicurezza, rapporto qualità prezzo.

miglior piastra per capelli

Classifica e Recensioni delle Migliori Piastre per Capelli

La migliore

Braun Satin Hair 7 IONTEC ST710 è una piastra per mettere in piega tutti i tipi di capello: sia corti che lunghi, sia fragili che spessi.

I suoi punti di forza sono il rivestimento in ceramica delle piastre, per una scorrevolezza maggiore ed una uniforme diffusione del calore, la tecnologia IONTEC che riduce l’elettricità statica ed il crespo dei capelli e la possibilità di regolare la temperature secondo le proprie esigenze. In particolare, ci sembra molto utile la possibilità di variare la temperatura con intervalli di 5 ºC.

Grazie allo schermo a LED è possibile regolare la temperatura durante l’utilizzo e verificare subito come i capelli reagiscano al calore impostato. Il range di temperatura va da 130 ºC a 200 ºC.

Fra le funzioni più interessanti segnaliamo quella di spegnimento automatico dopo 30 minuti di inattività ed il riscaldamento veloce (raggiunge la temperatura desiderata in 40 secondi).

Braun Satin Hair 7 IONTEC ST710 è un prodotto con un buon rapporto qualità prezzo.
Vogliamo qui segnalare solo una criticità: non essendo dotata di blocco chiusura delle piastre è importante riporla con attenzione per evitare che si danneggino.

Per fare le onde

Bellissima GT20 100 My Pro Beach Waves è una piastra per realizzare onde morbide sui capelli con un effetto naturale.

Non si tratta di una piastra per lisciare i capelli né di un arricciacapelli: possiamo definirla più correttamente una piastra arricciacapelli. Vediamone in recensione le caratteristiche distintive.

La piastra si compone di due elementi: un lato è costituito da una piastra ondulata e l’altro da due cilindri uniti alle estemità. Quando la piastra si chiude, il lato dei due cilindri preme sull’altro elemento e crea le onde.

Il lato della piastra ondulata è reversibile. Basta premere gli appositi pulsanti all’estremità per utilizzare il lato con l’onda più ampia o quello con l’onda più stretta. Grazie alla sua facilità di utilizzo è adatta anche a chi non ha molta manualità. È sufficiente scegliere quale lato della piastra usare, mettere una ciocca fra gli elementi riscaldati e chiudere la piastra per qualche secondo.

Grazie al rivestimento in ceramica la diffusione del calore è più omogenea e gli elementi riscaldati scorrono più facilmente sui capelli. Un ulteriore vantaggio della ceramica è quello di ridurre lo stress che i capelli subiscono durante la messa in piega.

Le temperature disponibili sono tre (160 °C, 180 °C e 200 °C) e sono facilmente selezionabili con la leva collocata sul manico della piastra. La piastra è dotata di estremità fredda antiscottatura, per premere gli elementi riscaldati senza rischio di scottarsi.

Fra gli aspetti a nostro avviso più interessanti segnaliamo il riscaldamento veloce (in 45 secondi la piastra è pronta per l’utilizzo anche alla temperatura più alta), il cavo girevole per una maggiore autonomia dei movimenti, l’indicatore a led con una luce di colore diverso per ogni temperatura (che lampeggia durante il riscaldamento ed è fissa quando la temperatura selezionata è stata raggiunta), l’anello di aggancio ed il blocco chiusura.

Secondo la nostra opinione, Bellissima GT20 100 My Pro Beach Waves è una buona scelta per praticità d’uso e funzionalità. Le uniche criticità riguardano le temperature disponibili, che non la rendono indicata per capelli fragili o sottili (per i quali è consigliata una temperatura massima di 150 °C) né per quelli particolarmente ribelli, per i quali può essere necessaria una temperatura di 230 °C.

Per frange e capelli corti

GHD Mini Styler è una piastra per capelli lisciante maneggevole e compatta. Si distingue dalle altre piastre in classifica per le lamelle di piccole dimensioni, che non solo la rendono leggera e pratica da usare, ma particolarmente adatta a capelli corti, ciuffi e frange.

Con un peso di soli 600 grammi e le rifiniture antiscivolo si tiene comodamente e saldamente in mano. Grazie al suo design dalle forme arrotondate, la piasta consente sia di lisciare i capelli che di creare onde e ricci.

Le piastre realizzate in ceramica e la temperatura non regolabile che si aggira intorno ai 180°C hanno l’obiettivo di non stressare e danneggiare il capello. La piastra è dotata di un unico tasto per l’accensione e lo spegnimento; ulteriore elemento che ne facilita di molto l’utilizzo.

Segnaliamo in recensione che la piastra non è dotata di sensore che si illumina quando ha raggiunto la temperatura ed è quindi pronta per essere utilizzata; tuttavia raggiunge in pochi secondi il calore necessario alla piega.

GHD Mini Styler è nel complesso una piastra professionale, che, grazie alle sue dimensioni e peso minimi, può comodamente essere portata in viaggio. Il cavo di alimentazione piuttosto lungo che ruota di 360° garantisce libertà di movimento nei saloni professionali come a casa.

Un aspetto a nostro avviso da sottolineare è l’impossibilità di regolare e selezionare la temperatura secondo le proprie esigenze. Se è vero che l’obiettivo è quello di non danneggiare e/o bruciare i capelli con temperature troppo alte, è altrettanto vero che i capelli ricci o ribelli hanno bisogno di maggior calore per una messa in piega efficace.

Con cheratina

Remington S8590 si caratterizza per le piastre riscaldate più lunghe rispetto agli standard (11 centimetri), per lisciare con facilità sia capelli medio lunghi che lunghi. Proprio per questa caratteristica, non è indicata per le lunghezze più corte.

Un aspetto che vogliamo segnalare in recensione è l’effetto combinato della ceramica di cui sono rivestite le piastre con la cheratina contenuta nel rivestimento, per proteggere il capello e non danneggiarlo neanche alle temperature più elevate.

La ceramica distribuisce in modo omogeneo il calore e riduce lo stress della piega per i capelli. La cheratina, che è anche contenuta naturalmente nel capello, ne migliora l’elasticità e ne riduce la fragilità.

Un altro aspetto interessante è a nostro avviso l’oscillazione delle piastre, che si adattano così a qualunque spessore e volume dei capelli garantendo sempre buoni risultati liscianti.

La temperatura, regolabile in cinque diverse impostazioni di calore (dai 160 °C ai 230 °C), consente di mettere in piega sia i capelli più sottili che quelli più ribelli. Allo speciale sensore Heat Protection è affidato il compito di mantenere la temperatura selezionata sempre costante.

Fra le funzioni più importanti indichiamo lo spegnimento automatico, il riscaldamento veloce (la piastra è pronta per l’uso dopo 15 secondi dall’accensione) ed il blocco delle piastre in posizione chiusa. Grazie all’isolamento termico delle punte, non si corre il rischio di scottarsi quando si premono per chiudere e tenere chiusa la piastra.

Remington S8590 è una piastra allisciante non indicata per ottenere ricci, boccoli e onde. Secondo la nostra opinione i suoi punti di forza sono un buon rapporto qualità prezzo, la maneggevolezza (pesa meno di 900 grammi) e la praticità di utilizzo, grazie alle pratiche impostazioni della temperatura e all’isolamento termico delle punte.

La più venduta

Babyliss ST330E è una piastra per capelli che coniuga ad un buon rapporto qualità prezzo la possibilità di cambiare il proprio look con un unico prodotto.

Con il suo particolare design e le piastre laterali infatti consente sia di lisciare i capelli che di ottenere onde e ricci. Le piastre con il rivestimento in ceramica e tecnologia oscillante proteggono il capello dallo stress della messa in piega grazie alla diffusione omogenea del calore e si adattano a qualunque tipo di spessore.

Nonostante il prezzo competitivo, questa piastra ha funzioni molto interessanti. Raggiunge velocemente la temperatura desiderata e la mantiene costante durante l’utilizzo. Rilascia ioni negativi durante la piega (funzione Ionic) per eliminare l’elettricità statica dai capelli e lasciarli lisci e lucidi in una sola passata.

Senza impostazioni manuali, la piastra si riscalda sino ad arrivare a circa 200 °C, ma la temperatura è regolabile tramite schermo LED in sei diverse intensità: 140 °C, 160 °C, 180 °C, 200 °C, 220 °C e 235 °C.

Troviamo che sia un aspetto molto importante in una piastra, poiché può soddisfare le esigenze del capello più fino e fragile come di quello più indisciplinato e difficile da mettere in piega.

Babyliss ST330E è a nostro avviso un prodotto di qualità, leggero con i suoi 345 grammi di peso e comodo grazie al cavo di alimentazione elettrica girevole che garantisce libertà di movimento.

Da segnalare infine in recensione che è l’unica piastra di questa guida all’acquisto con la tecnologia Wet&Dry, cioè utilizzabile senza rischi sia sul capello bagnato che su quello asciutto.

Con ioni

Rowenta SF6220 è una piastra per capelli con un particolare design che permette non solo di allisciare il capello, ma anche di ottenere onde morbide e boccoli strutturati.

Per garantire buoni risultati con qualunque tipo di capello, Rowenta si affida alla forma arrotondata e affusolata della piastra, al rivestimento in ceramica e ad un doppio generatore di ioni, che riduce l’elettricità statica generata dai capelli a contatto con la piastra.

Un altro aspetto interessante è la possibilità di regolare la temperatura entro un range che salvaguarda i capelli più fragili ed agisce efficacemente su quelli più crespi e indisciplinati. Tramite i tastini con simbolo + e – collocati lateralmente, si impostano con facilità cinque diverse intensità di calore: 130 °C, 150 °C, 170 °C, 200 °C e 230 °C.

Fra le funzioni più importanti segnaliamo lo spegnimento automatico, il blocco della temperatura desiderata, il riscaldamento rapido in 15 secondi.

Rowenta SF6220 ci sembra un prodotto adatto a soddisfare qualunque tipo di esigenza, grazie alla tecnologia impiegata ed al prezzo accessibile.

Offerte Piastre per Capelli

Come scegliere una piastra per capelli

In commercio ne esistono diverse tipologie, e prima di procedere all’acquisto è importante prendere in considerazione diversi aspetti, che possono influire sulla scelta finale.

Ad esempio, occorre tenere a mente che una temperatura eccessivamente elevata può bruciare i capelli; al contrario, una temperatura troppo bassa non in grado di avere una piega destinata a durare.

Un altro elemento spesso sottovalutato è rappresentato dalla grandezza della piastra. Infatti, sarebbe preferibile optare per un modello piuttosto largo nel caso in cui i capelli siano lunghi e folti. Chi porta capelli corti o frange, invece, dovrebbe acquistare versioni più compatte.

Per quanto riguarda il rivestimento, la maggior parte delle piastre vedono l’impiego della ceramica. Si tratta di un materiale ideale, in quanto permette di ottenere una piega fluida senza risultare aggressivo nei confronti dei capelli.

Negli ultimi tempi, i modelli di prima fascia presentano dei rivestimenti in grado di rilasciare degli ioni caricati negativamente, attraverso i quali viene garantito un fissaggio più veloce dei capelli.

Anche le modalità di utilizzo possono variare da una versione all’altra. Alcune non consentono un impiego su capelli bagnati, allungando i tempi per la messa in piega. Un altro fattore che non è possibile trascurare è quello relativo al consumo energetico.

Se verificare la potenza in Watt è sicuramente utile, occorre anche controllare il tempo necessario alla piastra per raggiungere il calore ideale, elemento che andrà ad influire sul consumo energetico globale. Le piastre liscianti che si scaldano con maggiore velocità, solitamente riescono anche a raffreddarsi in tempi ridotti.

Al di là degli aspetti tecnici, prima di comprare una piastra è necessario controllare che il prodotto sia dotato di tutti i requisiti di sicurezza richiesti per poter essere utilizzato senza correre alcun rischio.

In questo ambito, oltre alla presenza del marchio “CE”, è importante verificare che il modello di piastra abbia lo spegnimento automatico una volta terminata la messa in piega. In questo modo è scongiurato il rischio di incendi anche nel caso in cui la si dimentichi accesa.

In merito al prezzo proposto normalmente dai negozi di elettrodomestici, il mercato mette a disposizione piastre che possono costare poche decine di euro, affiancandole ad altre che richiedono un esborso decisamente superiore, pari a qualche centinaio di euro. La scelta dipenderà anche dalla frequenza con la quale una persona si troverà ad utilizzare la piastra.

Infatti, chi ha dei capelli ricci, crespi, o molto mossi, ma li desidera lisci, dovrà fare ricorso a tale accessorio con una certa regolarità. In questo caso, è consigliabile scegliere un modello professionale, sicuramente più costoso ma solitamente capace di funzionare a lungo.

Proprio per non dover procedere ad un nuovo acquisto trascorsi solo pochi mesi dal precedente, pulire la piastra appena terminata la messa in piega, prima che si raffreddi. In questo modo verranno eliminati i residui. Infine, occorre ricordare che quasi la totalità delle piastre permettono di selezionare la temperatura anche se, per non correre rischi, sarebbe meglio non oltrepassare i 180° indipendentemente dal tipo di capello.

Tra i nuovi modelli proposti sul mercato possono essere ricordate le piastre per capelli a vapore, il cui funzionamento si basa sulla presenza di un serbatoio; all’interno di quest’ultimo viene versata l’acqua (non è necessario fare ricorso ad acqua distillata).

Nonostante la presenza del vapore, che potrebbe far pensare ad una sua maggiore efficacia nell’arricciare i capelli, si dimostra uno strumento ottimo per renderli lisci. Normalmente, prima di utilizzare tale tipo di articolo sulla chioma vengono passati prodotti che contengono pro-cheratina, una molecola che viene attivata proprio dal vapore.

Il vantaggio è quello di avere capelli con una piega perfetta senza sottoporli a stress, evitando di sfibrarli e di seccarli. Risulta la scelta ideale per chi ha capelli sottili o piuttosto fragili. Grazie alla pro-cheratina, inoltre, la piega potrà durare più a lungo.

Non sono poche le persone che, acquistata una piastra, si dimostrano insoddisfatte del suo operato. In diversi casi, però, non è l’efficacia dell’articolo a dover essere messa in discussione, ma le modalità di utilizzo.

Nonostante si tratti di un elettrodomestico il cui funzionamento risulta decisamente intuitivo, alcune operazioni sono più complicate di altre. Ad esempio, arricciare i capelli lisci è un’operazione che richiede un tempo abbastanza lungo. In questo caso, infatti, occorrerà lavare e asciugare i capelli prima di ricorrere alla piastra.

Successivamente, le punte dovranno essere passate con un prodotto in grado di fornire protezione. Chi ha capelli fragili, in particolare, dovrebbe utilizzare uno spray termo-protettore prima della piastra, quindi dividere i capelli in ciocche facendo ricorso a dei fermagli e, solo terminata questa operazione, affidarsi alla piastra.

[Voti: 302    Media Voto: 4.9/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Guarda un esempio

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.