Plasmacluster, una tecnologia per distruggere il Covid-19 in ambienti chiusi

Una nuova classe di purificatori d’aria con tecnologia Plasmacluster ha dimostrato un’efficacia del 90% nella distruzione dei Coronavirus presenti in ambienti chiusi.

Plasmacluster, una tecnologia per distruggere il Covid-19 in ambienti chiusi

Nella riduzione degli effetti della dispersione nell’aria del Covid-19, la tecnologia Plasmacluster è la prima al mondo che ha dimostrato la sua validità.

La tecnologia Plasmacluster, ideata dalla Sharp Corporation, agisce riducendo gli effetti del Covid-19 esponendolo a ioni per circa trenta secondi, e diminuendo il titolo infettivo di oltre il 90%.

Lo studio è stato realizzato in collaborazione con i professori del Centro Nazionale Ricerche per il controllo e la Profilassi delle Malattie infettive / Istituto di Medicina Tropicale dell’Università di Nagasaki, Jiro Yasuda, del Board della Società Giapponese di Virologia, Asuka Nanbo, del Dipartimento di Microbiologia dell’Università Shamane, Hironori Yoshiyama e infine con l’Università di Nagasaki.

Ricerca sulla riduzione del Covid-19 con la tecnologia Plasmacluster

I primi segni di Coronavirus si sono manifestati nel dicembre del 2019 e nell’agosto del 2020 oltre 25 milioni di persone erano già state infettate dal Sars CoV-2: oltre 840 mila di esse hanno perso la vita a causa di questa infezione. La società deve far fronte a un problema immediato e urgente che deve necessariamente essere affrontato prendendo misure di vario tipo.

Già nel 2004, tuttavia, la tecnologia Plasmacluster si è rivelata valida nella lotta contro il Coronavirus Felino e nel 2005 Sharp ha dimostrato che questa tecnologia era valida anche contro il ceppo originario Sars CoV che ha causato l’epidemia del 2002-2003. È importante sapere che si tratta di una forma di Coronavirus simile al Covid-19.

Per dimostrare la reale efficacia di questa tecnologia, Sharp ha collaborato con organizzazioni di tutto il globo finché, oggi, le ricerche hanno accertato, oltre che la sicurezza, anche la validità di questa tecnologia nell’inibizione della replicazione di virus come il Covid-19 che ha generato questa pandemia mondiale, ma anche la distruzione di batteri resistenti agli antibiotici e allergeni degli acari.

Le parole del professor Jiro Yasuda

Il professor Yasuda afferma che detergenti tensioattivi e prodotti come l’alcool riducono la presenza del virus sulle superfici, ma non possono fare nulla sulle micro gocce che generano la contaminazione per via aerea e in questo caso, i pochi accorgimenti efficaci sono, ad esempio, indossare le mascherine.

Plasmacluster rende inattivo il Coronavirus presente in queste gocce veicolate dall’aria e ci si aspetta che sia in grado di diminuire il rischio di infezioni in luoghi chiusi come veicoli, negozi, uffici, strutture sanitarie, ecc.

Le analisi dell’apparecchio di virus testing dotato di tecnologia Plasmacluster con concentrazione di ioni 10 mln/cm3 dimostrano che la riduzione del virus supera il 90%.

Come funziona la tecnologia Plasmacluster?

Gli ioni con carica positiva e quelli con carica negativa sono emessi nell’ambiente chiuso contaminato da Covid-19; dopo ciò, entrambi si legano alla superficie di virus, funghi, allergeni e batteri divenendo radicali idrossilici, intensamente ossidanti. La tecnologia Plasmacluster purifica l’aria attraverso l’eliminazione di queste sostanze dannose, creando una reazione chimica volta a scomporre le proteine presenti su di essi.

Test riduzione Covid-19 con plasmacluster

La generazione di ioni con carica positiva e negativa effettuata da Plasmacluster avviene secondo questo processo: le tensioni positive e negative sono utilizzate sugli elettrodi di scarica per dividere in maniera elettrica le molecole dell’acqua e ossigeno veicolate dall’aria nell’idrogeno e ossigeno. Le particelle d’acqua condotte dall’aria circondano gli ioni rendendo ognuno di essi un cluster fisso.

Gli ioni Plasmacluster agiscono infine limitando l’attività di batteri e virus facendo attaccare le proteine che arrecano danni alla membrana cellulare della superficie delle cellule.

Migliori purificatori d’aria