Recensione Casa Bugatti Diva

Recensione della macchina da caffè espresso con cialde Casa Bugatti Diva, oltre alle mie opinioni sul prodotto trovi pro e contro, caratteristiche e comparazione prezzi.

Recensione Casa Bugatti Diva

Pro

  • Design sofisticato
  • Struttura molto robusta
  • Rapido riscaldamento
  • Dotazione del piano scalda-tazze
  • Integra un filtro anticalcare

Contro

  • Prezzo alto
  • Ridotta capacità del serbatoio
  • Richiede la regolare sostituzione del filtro
  • Vaschetta raccogli-gocce non regolabile in altezza

Casa Bugatti Diva è una macchina da caffè espresso a cialde caratterizzata da un design alquanto originale che rende l’apparecchio unico nel suo genere e lo trasforma in un vero e proprio complemento d’arredo. La forma a cono rovesciato colpisce da subito l’osservatore, a cui si aggiungono le 9 colorazioni a scelta tra le quali un’elegante versione con finitura completamente cromata.

Oltre al ricercato aspetto estetico, questo prodotto assicura una notevole solidità come dimostrano i 6,5 chilogrammi di peso. Il motivo è una struttura interamente realizzata in alluminio pressofuso e acciaio inox. La macchina non risulta molto ingombrante considerando un diametro della base di 24 centimetri, tuttavia consiglio di valutare l’altezza visto che servono circa 40 centimetri di spazio per operare con comodità.

Al fine di garantire un’adeguata praticità, dispongo di un serbatoio trasparente estraibile da 0,8 litri (capienza comunque al di sotto della media di categoria), piano superiore scalda-tazze e vaschetta raccogli-gocce che, però, non offre la regolazione dell’altezza impedendomi di posizionare tazze grandi. Altro particolare interessante è il filtro a resina con scambio di ioni per ridurre la formazione di calcare.

L’elemento è di facile accesso trovandosi all’interno del serbatoio e collegato al tubo di pescaggio della pompa. La casa madre suggerisce la sostituzione ogni 3 / 4 mesi in presenza di acqua con durezza attorno a 20 / 25 gradi francesi. Per allungare la durata del filtro suggerisco di utilizzare acqua oligominerale con basso residuo secco.

Al primo avvio o quando la macchina è ferma da parecchio tempo, è necessario eseguire la procedura spiegata passo passo nelle istruzioni allegate. Dopodiché, scelgo se utilizzare le classiche cialde ESE oppure caffè in polvere per preparare una o due tazzine di espresso sfruttando i filtri in dotazione. Il riscaldamento richiede circa 2 minuti, con la lancetta del termometro analogico a indicare quando la macchina è pronta per erogare caffè oppure vapore o acqua calda dal pannarello. In questo caso devo agire tramite la manopola laterale per regolare l’intensità.

A fine utilizzo posso pulire filtro e portafiltro nonché svitare la lancia del vapore per eliminare residui di latte. Non sono in grado di smontare il gruppo erogatore, pertanto mi limito alla pulizia del foro di uscita con una piccola spazzola. Il rivestimento richiede una rapida passata con un panno umido, anche se la versione cromata necessita di una maggior perdita di tempo per rimuovere le impronte.

Casa Bugatti Diva offre come punti di forza il design ricercato e la rapida preparazione di un espresso caldo e cremoso, potendo personalizzare l’aroma grazie all’impiego sia di cialde ESE che miscela in polvere.

Una macchina da caffè senza significativi difetti, ma con un prezzo non alla portata di tutte le tasche. Secondo la mia opinione, il motivo che giustifica tale spesa è desiderare un modello dall’aspetto estetico molto sofisticato, seppur con la consapevolezza che a cifre nettamente inferiori si trovano prodotti con cui preparare un caffè della medesima qualità.

Migliori macchine caffè a cialde

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia. Dal 2005 ad oggi ho recensito più di 3500 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo. Nel mio sito trovi classifiche, recensioni, consigli e news di elettrodomestici ed elettronica di consumo per la casa.