in

Recensione De Longhi DDSX225

Recensione del deumidificatore portatile De Longhi DDSX225, oltre alle mie opinioni sul prodotto trovi pro e contro, caratteristiche e comparazione prezzi.

Recensione De Longhi DDSX225

Pro

  • Elevata capienza della tanica
  • Funzionamento anche con scarico continuo della condensa
  • Modalità per asciugatura bucato

Contro

  • Regolazione del grado di umidità poco personalizzabile
  • Non dispone della funzione di autorestart in caso di black-out
  • Manca un allarme per filtro intasato

De Longhi DDSX225 è un deumidificatore portatile dal design moderno, con dimensioni di 38,3 x 25,6 x 60 (H) centimetri e un peso di circa 13,5 chilogrammi. Lo sviluppo per lo più in verticale consente il posizionamento in un angolo senza dare troppo fastidio, mentre le ruote piroettanti e la maniglia integrata mi permettono comodi spostamenti.

In base alle necessità posso collegare un tubo allo scarico diretto della condensa per il funzionamento continuo. In alternativa sfrutto la tanica con capacità di ben 5 litri per raccogliere l’umidità estratta dall’ambiente circostante. In questo caso dispongo di una finestrella trasparente per controllare il livello dell’acqua, con il dispositivo che si arresta automaticamente a serbatoio pieno in attesa dello svuotamento.

Gestire il deumidificatore è davvero semplice dovendo solo impostare il grado di umidità che intendo mantenere nel locale. A tal proposito ho trovato abbastanza limitante poter selezionare solo 5 livelli prestabiliti compresi tra 30% e 70%, anche considerando che molti modelli concorrenti offrono una regolazione con step minimi del 5%.

Comunque, a parte questo particolare, ho l’opportunità di attivare la funzione Laundry che ottimizza il funzionamento accelerando l’asciugatura della biancheria, impostare il timer per programmare accensione e spegnimento ritardato, variare la velocità di ventilazione su tre livelli e azionare il movimento automatico del deflettore per distribuire uniformemente il flusso d’aria.

Per quanto riguarda la rumorosità, la macchina genera una pressione sonora compresa tra 42 e 47 dB. Alla massima ventilazione potrebbe dare fastidioso, ma del resto è una caratteristica comune a questa tipologia di elettrodomestici. Altro aspetto da evidenziare è la presenza di un filtro antipolvere che riduce anche la diffusione dei batteri grazie all’azione degli ioni di argento.

L’elemento va pulito con regolarità per non compromettere il corretto abbassamento dell’umidità. La frequenza degli interventi dipende dalle ore di utilizzo comunque, per non avere preoccupazioni, è bene effettuare la pulizia una volta la settimana, anche perché manca uno specifico allarme a indicare quando il filtro è intasato.

In conclusione, De Longhi DDSX225 è un deumidificatore che svolge bene la sua funzione e permette di regolare la percentuale di umidità in locali fino a 40 / 45 metri quadri. Secondo la mia opinione si tratta di un modello senza particolari punti deboli, se non la mancanza della funzione di autorestart. Ciò significa che, in caso di black-out, la macchina non è in grado di ripartire da sola e continuare a funzionare con le impostazioni memorizzate.

Migliori deumidificatori portatili

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia, dal 2005 ho recensito oltre 3000 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo.