Recensione Philips HD7462/20

Recensione della macchina da caffè americano Philips HD7462/20, oltre alle mie opinioni sul prodotto trovi pro e contro, caratteristiche e comparazione prezzi.

Recensione Philips HD7462/20

Pro

  • Prezzo basso
  • Design elegante
  • Indicatore del livello dell’acqua
  • Serbatoio di elevata capacità se rapportato alle dimensioni

Contro

  • Filtro caffè non compreso nella fornitura
  • Cavo elettrico corto
  • Non è possibile programmare l’ora di avvio
  • Manca la funzione per scegliere l’intensità dell’aroma
  • Il caffè continua a gocciolare una volta tolta la caraffa

Philips HD7462/20 è una macchina da caffè americano contraddistinta da un design elegante che rende l’oggetto piacevole alla vista e da poter lasciare sul piano di lavoro della cucina beneficiando di una buona resa estetica.

Le dimensioni risultano piuttosto compatte vista una larghezza di 24 centimetri, profondità di soli 21 centimetri e un’altezza di 33 centimetri. Anche il peso è molto leggero raggiungendo circa 1,5 chilogrammi, il che facilita gli spostamenti per l’eventuale rimessaggio e le operazioni di pulizia.

Il primo aspetto da evidenziare è l’assenza nella fornitura di un filtro riutilizzabile in plastica oppure usa e getta in carta. La macchina arriva con il solo portafiltro, pertanto è bene acquistare in anticipo i filtri così da poter preparare immediatamente il caffè.

Dal punto di vista costruttivo, l’apparecchio mi sembra robusto quanto basta per garantire una certa durata nel tempo; presenta una struttura in plastica di colore nero di facile pulizia, caraffa in vetro con capacità di 10 tazze e serbatoio non removibile con capienza di 1,2 litri. Comoda la finestrella trasparente a indicare il livello di riempimento, mentre non altrettanto pratico il cavo dell’alimentazione lungo solo 85 centimetri.

Questo modello non dispone di alcuna funzione, quindi devo solo inserire il caffè in polvere, premere il pulsante di accensione e attendere circa 10 minuti per preparare una caraffa di caffè. La macchina si spegne automaticamente dopo 30 minuti dall’erogazione e integra un sistema antigoccia non particolarmente funzionale. Infatti, una volta tolta la caraffa, il caffè continua a gocciolare sporcando la piastra.

In realtà c’è una funzione speciale definita Aroma Twister, ma altro non è che un semplice tubicino in plastica fissato al tappo della caraffa. Nelle intenzioni del costruttore dovrebbe favorire la miscelazione del caffè e la diffusione uniforme dell’aroma, tuttavia l’ho trovata una soluzione poco utile e per di più il tubicino non lo posso rimuovere per la pulizia.

Secondo la mia opinione, Philips HD7462/20 è una macchina per caffè americano essenziale, molto economica e adatta a chi non ha troppe pretese. Ciò significa poter far a meno di utili finzioni come modificare l’intensità dell’aroma e, soprattutto, impostare l’orario di avvio dell’erogazione.

Migliori macchine caffè americano

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia. Dal 2005 ad oggi ho recensito più di 3500 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo. Nel mio sito trovi classifiche, recensioni, consigli e news di elettrodomestici ed elettronica di consumo per la casa.